Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

17/01/2017
di camminanelsole
0 commenti

COMPRENDI ORA QUANTO SEI AMATA, ANIMA ANTICA? di Georgia Briata

 

Onora la tua linea di sangue, la tua stirpe, i tuoi avi.

Onora tuo padre e tua madre.

Lascia andare ora e per sempre il rancore, il dolore e quel senso di ingiustizia che per così tanto tempo ha logorato il tuo cuore e avvelenato la tua esistenza.

 

Osserva dal punto in cui ti trovi ora, la storia della tua famiglia dalla notte dei tempi fino ad oggi.

Osserva gli uomini e le donne che di generazione in generazione hanno creato nuova vita.

Osservali mentre viaggiano nel tempo, conoscendo si l’onore e l’amore, ma conoscendo anche infinito dolore, povertà, guerre, lutti, ingiustizie, soprusi.

Così a lungo non ti sei sentita amata, così a lungo non ti sei sentita accettata anima antica.

Ma guarda ora la verità, guarda quanto diverso è stato in realtà il movimento che ha preceduto la tua nascita.

Osserva gli sforzi che questi uomini e queste donne hanno fatto e il coraggio a cui hanno dovuto attingere, oltre ogni misura, per far si che la vita giungesse fino a te.

Per far si che tu potessi nascere.

Lo percepisci ora quanto tutta la tua famiglia, la tua stirpe, ti ha voluta, ti ha aspettata, quanto ha fatto affinché la vita giungesse fino a te e tu giungessi a loro, a tutti i loro, componenti del tuo albero genealogico?

Senti quanto amore c’è in questo? Quanto eri già amata quando ancora non eri che un pensiero nel seno della tua famiglia?

E’ vero, insieme alla vita sono giunti a te anche tutti i debiti di chi ti ha preceduto, ma accetta di essere nata esattamente dove dovevi nascere, per fare ciò che nessuno prima di te era ancora riuscito a fare:

Riportare ordine nell’eredità così umana, limitata e fallace della famiglia che ti ha generata.

Per avanzare nella tua vita è ora di prendere consapevolezza di questo movimento che ti ha preceduta, ma che è inseparabile da te perché tu ne sei frutto e allo stesso tempo ne sei albero.

Non sentirti privata della tua libertà, derubata della tua vita perché hai dovuto portare fino a qui questo fardello.

Lo hanno fatto tutti prima di te, sai?

Osserva tua madre.

Osserva come, quando anche lei bambina, ha sofferto profondamente nel vedere quale grave peso e quale grave dolore sua madre dovesse portare, e per amore lo ha preso su di sé. Come tu hai poi fatto con lei.

Osserva come anche tuo padre, da bambino, ha preso su di sé il dolore di suo padre.

E così tutti i bambini che i tuoi antenati un tempo sono stati. Tutti bambini pieni di amore e di speranza e di bisogno di essere accettati e accolti. Hanno scelto di farsi carico di fardelli che di generazione in generazione sono diventati sempre più pesanti.

E tutto questo solo perché, nonostante la paura, i limiti, e la parzialità dell’essenza umana, la vita potesse in qualche modo continuare, fino a giungere a te.

Per te.

Perché tu potessi farne finalmente qualcosa di buono.

Inchinati dunque davanti ai tuoi avi.

Inchinati davanti ai tuoi genitori.

Inchinati davanti allo sforzo e al coraggio di cui, nonostante tutto, sono stati capaci.

Onora il loro cammino fino a te e onora la vita che anche per te hanno mantenuto aperta.

Spetta ora a te ridonare ai grandi della tua vita il fardello che ancora porti per fedeltà e per amore.

E’ ora che ognuno di voi, che ognuno di loro, riprenda il proprio destino, il proprio fardello e la dignità che ne consegue.

E ne faccia qualcosa di buono.

Se senti ingiustizia per questo ingrato compito, pensa ai tuoi primi antenati.

Pensa alla prima persona che tante e tante vite addietro, ha generato il tuo albero genealogico, e insieme ad esso i primi debiti. I primi dolori. I primi sospesi mai riparati e che su tutte le generazioni successive, come una pietruzza che genera la valanga, sono ricadute.

E dimmi ora:

Se fossi tu quella persona?

Se tu fossi stata, tante lune fa, la prima a creare quello che ora tu stessa devi ripulire e riparare?

Non importa in verità saperlo, non c’è separazione tra te e la tua famiglia, siete tutti parte della stessa onda, tutti ora pronti a ritornare al mare.

La vita segue un ordine perfetto e maestoso, in un tempo che tempo non ha, dove non si può scorgere né inizio né fine, né causa né effetto, né vittime né carnefici, se osservati dal punto dell’eternità.

L’unica cosa che oggi ti è dato sapere, l’unica cosa che davvero conta, è che tu ti trovi ad essere dove dovevi essere. Nel punto in cui l’universo ti conosce e ti riconosce. A fare ciò per cui sei nata:

Ripercorrere la tua storia di anima in cammino, a ritroso, dal punto in cui più ti eri allontanata, al punto in cui sei nata. E tessere una mappa di ciò che realmente è avvenuto.

Per poi scoprire, una volta ripulito il tempo e lo spazio da tante storie, da tanti volti, da tante gocce che si credevano separate dal mare, che quell’oceano che resta e che tante onde e tante tempeste aveva generato, è semplicemente:

AMORE.

Clicca qui e vai alla pagina Facebook

I MIEI LIBRI

IL GUSTO DELL’ANIMA di Georgia Briata
Questa è la storia del Risveglio di un Anima, la mia. Lo scoprire che la vita che facevo non mi apparteneva, i turbamenti, il cercare di comprendere lo scopo della mia esistenza e chi sono veramente. Fino ad arrivare, finalmente, a Realizzare il vero Sogno della mia Anima. Spero che le mie parole siano di conforto quando la fiducia vacilla.
CLICCA qui e vai alla scheda del libro per acquistarlo o saperne di più

BASTA IL MARE di Georgia Briata

Una favola per adulti
che hanno bisogno

di imparare

a sognare di nuovo

CLICCA qui e vai alla scheda del libro per acquistarlo o saperne di più

Fonte : http://www.iosonoilmiobuddha.it/2017/01/ancora-non-sai-quanto-sei-amata.html

 

 



16/01/2017
di camminanelsole
1 commento

L’ANNO 2017 CI METTE ALLA PROVA…COME AFFRONTARE IL PERIODO FINO ALL’ECLISSI DI FEBBRAIO Di Francesca Ollin Vannini

 

Eccoci qua a metà Gennaio…e avevamo parlato di nuovo inizio, rinascita, nuovo Sole ma….nella vita di tutti sembra continuare il nuvolone di Fantozzi che mantiene il buio e l’ombra sulle nostre vite…e allora ci chiediamo, che cosa sta succedendo?

Come dicevamo in altra sede , l’energia Cristica elevata è l’ambizione di tutti ma non è cosa per tutti; quando ci troviamo in presenza di un’ energia elevata ci sentiamo come sopraffatti, come schiacciati, asfissiati, soffocati poichè non siamo all’altezza di una vibrazione così alta e ciò ci indica che abbiamo bisogno di una purificazione ulteriore. Potrebbe addirittura sembrare un energia negativa  che ci vuole “fare del male , realmente è così ma non perchè vuole, ma perchè è …e non può essere altrimenti. Ricordiamoci che l’energia non è nè buona…nè cattiva, semplicemente E’.

 

Quello che succede è che dal primo  Gennaio siamo entrati in un bel taglio energetico con il passato, tutte le prove e ciò che è venuto fuori  nel 2016 se non è stato completamente trasmutato, per la felicità di tutti, ci stanno dando la possibilità di farlo adesso  ma con tempi e modalità molto più accelerate e, quindi, difficili da sostenere, ma niente è impossibile, poichè le nostre anime hanno scelto questo e sicuramente possono farcela a superarlo. E’ come quando finiamo l’anno scolastico e rimangono delle materie in sospeso…ci danno la possibilità di recuperare ma con altre modalità, forse un pò più brusche.

Questo 2017 è vero che è un nuovo inizio, una possibilità unica per ognuno di noi di rinventarci in tutti i campi e sensi possibili, non solo personale ma, soprattutto quest’anno, ci viene richiesto di imparare a relazionarci da altri punti di vista, con altre modalità che fino ad oggi, probabilmente, ci hanno accompagnato ma senza troppi risultati….ora ci viene richiesto di portare le lezioni di vita, verso una condivisione.

Il 2017 è l’anno del nuovo Sole (nuovo ciclo solare 25 Nota di cammina nel Sole), ma per rinascere con il nuovo bisogna prima morire…la domanda ora è…quanti di noi sono veramente disposti a farlo? Quanti di noi stanno veramente permettendo “la morte a se stessi”  e  stanno  lasciando andare? Quanti di noi stanno resistendo?

Morire a se stessi  significa lasciar andare quelle parti di noi con le quali ci siamo identificati per tanto tempo e che siamo convinti che eravamo noi…e quindi ci sentiamo come privati di qualcosa di nostro e che non vogliamo mollare ma, questa energia che viene, ci sta facendo capire che noi siamo ben altro, sta facendo crollare le maschere, sta dicendo di smettere di nasconderci e sta facendo uscire la Verità…e l’essere umano che è il re dell’incoerenza, prima vuole la Verità poi quando gliela danno e non gli piace…non la vuole più; non è più tempo ormai per l inganno…e questo è solo l’inizio.

Ora abbiamo tempo…fermiamoci e osserviamo la nostra verità e chiediamoci se è veramente oggettiva o quanta parte di soggetività ha. Ovviamente i nostri occhi sempre avranno dei filtri con cui guardare il Mondo esteriore…non saremo mai oggettivi completamente, ma possiamo toglierci dall’inganno iniziando da noi, il più umilmente possibile, uscendo dalle identità che ci siamo creati nel tempo. Siamo qui per trasformarci come la nostra Madre terra sta facendo…PER RINASCERE BISOGNA PRIMA MORIRE A SE STESSI  E NON SEMPRE E’ UNA MORTE PIACEVOLE. Pensiamo che non sarà nè la prima nè l’ultima “morte”…ogni sera moriamo andando a letto e ogni giorno è la possibilità di un nuovo inizio…proviamo a lasciarci andare e a non disperare…manteniamoci nell’amore verso noi stessi, cerchiamo di non esigere da noi stessi  l’impossibile…siamo umani e sbagliamo, ma ogni sbaglio è un regalo perchè ci permette di  imparare a essere migliori quindi, niente è giusto e niente è sbagliato…tutto semplicemente E’….opportunità…possibilità, sta a noi incanalarla al meglio.

Anime non disperiamo…arrivano le eclissi di febbraio e saranno eventi forti….che richiedono azione nelle nostre vite, non può cambiare il macrocosmo se non cambia il microcosmo. Ricordiamoci che a Marzo ci sarà un cambio energetico molto potente  ma non torneremo più indietro..l’accelerazione avanza e tutto si allinea con questo…la purificazione continua….i tempi cambiano e noi con loro.

In Lak Ech!

Francesca Ollin Vannini

 

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2017/01/16/il-nuovo-ciclo-ci-mette-alla-prova-corso-intensivo-di-gennaio-fino-alle-eclissi/

Pagina FB : https://www.facebook.com/semidiluceblu/?pnref=lhc

 

Guida Completa alla Vita Sciamanica
Potenzia la tua realtà quotidiana seguendo la via dello sciamanesimo – Con esercizi, pratiche spirituali, cerimonie e viaggi sciamanici

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 16.5

The Miracle Morning
Trasforma la tua vita un mattino alla volta prima delle 8.00

Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

€ 14.5

16/01/2017
di camminanelsole
1 commento

L’ORIGINE DELLE TUE EMOZIONI di Manuela Forte

Ogni cosa ha un punto di origine. Ogni Punto di Origine nasce da un luogo. Tutto è connesso nel Grande Piano circolare della Vita. Le tue emozioni originano dai tuoi pensieri. Un pensiero è energia che “spinge” un flusso, genera un Movimento. Le tue emozioni sono il movimento del flusso generato dal Pensiero. Non c’è morale, nel movimento dell’energia. Non c’è giudizio, nel movimento della Vita. La morale e il giudizio appartengono alla piccola Mente Inferiore. L’Anima non giudica, non moralizza, non qualifica ciò che vivi. L’Anima fa esperienza e “usa” le emozioni per guidarti sulla Via della Saggezza e dell’Amore. Cosi è.

 

Ogni cosa ha un punto di origine. Ti sei mai chiesto da dove provengono le tue Emozioni? Hai mai osservato, a ritroso, il “percorso” delle tue emozioni? Nei tuoi quattro corpi (Fisico, Mentale, Emozionale e Spirituale) tutto è connesso e tutto si intreccia, vero, anche se tutta la tua “rete energetica” convoglia in un Punto Centrale.

 

Ogni Punto di Origine nasce da un luogo preciso, che a sua volta è connesso ad altri punti, e così via fino a perdersi nell’infinito universo nel quale sei immerso. Come nel Grande, così nel Piccolo. Come in Alto, così in Basso. Come nel Macrocosmo, così nel Microcosmo.

 

Tutto è connesso nel Grande Piano circolare della Vita. Sei circondato da coincidenze, sincronicità, segni che ti mostrano questa connessione, anche quando non la capisci (con la mente), ma sai che esiste (con il Cuore).

 

Le tue emozioni originano dai tuoi pensieri. Non l’opposto. Le emozioni sono una risposta energetica ad uno stimolo (un impulso) che è stato dato da un pensiero. É tutto molto veloce, impalpabile, ma ben reale nella tua sfera psico-fisica. Ogni tua reazione emotiva è una “risposta” ad un pensiero che ti obbliga (inconsapevolmente) ad agire in un certo modo, a metterti in posizione di attacco o di difesa, a congelarti se non hai altre modalità, a rigenerare comportamenti disfunzionali coercitivi e compulsivi, i quali fanno del male a Te e al tuo mondo.

 

Un pensiero è energia che “spinge” un flusso, genera un Movimento. Le tue emozioni sono il movimento del flusso generato dal Pensiero. Tutto è interconnesso, ma il punto di origine è sempre, sempre, sempre il pensiero. Un pensiero funzionale (io mi amo) genera una emozione funzionale (sento l’amore per Me e per il Mondo). Un pensiero disfunzionale (ho paura di perdere qualcuno o qualcosa) genera una emozione disfunzionale (sento rabbia, invidia, rancore, odio per gli Altri). Le emozioni producono una risposta biochimica e le loro molecole si depositano nelle cellule, causando malattia, disagio, sintomi di mal-Essere.

 

Non c’è morale, nel movimento dell’energia. Non c’è giudizio, nel movimento della Vita. La morale e il giudizio appartengono alla piccola Mente Inferiore. L’Anima non giudica, non moralizza, non qualifica ciò che vivi. L’Anima fa esperienza e “usa” le emozioni per guidarti sulla Via della Saggezza e dell’Amore. É la tua mente umana a qualificare le tue emozioni in “positive” o “negative”, a dare un senso a ciò che provi.

 

Non puoi vivere senza emozioni, esse sono lo strumento della tua Anima per esperire il Grande Viaggio della Vita. Tuttavia puoi scegliere quali emozioni vivere e non lasciarti inconsapevolmente guidare da ciò che è immagazzinato nella “scatola nera” chiamata anche “inconscio”.

 

Puoi scegliere pensieri funzionali, comportamenti funzionali, puoi scegliere di frequentare persone positive ed accoglienti, puoi scegliere di camminare nella Natura, di entrare in Comunione con lo Spazio dell’Anima. Esistono infinite vie creative per incontrare Te Stesso nello spazio del Cuore.

 

Nello spazio del Cuore troverai il Punto di Origine delle emozioni che ti stanno causando difficoltà. Nello spazio del Cuore potrai trascendere (andare oltre, lasciare scorrere) quei flussi emotivi che si sono bloccati causando, in Te, malattia, dolore, pesantezza, tristezza, separazione dalla tua Vera Natura.

 

Nello spazio del Cuore trovi il Punto di Incontro di tutto ciò che sei, dove non esiste il giudizio e la morale. Dove puoi perdonare te stesso e gli altri per i dolori dati e ricevuti, per le mancanze vissute, per i sospesi che non hai avuto il coraggio di affrontare.

 

Nello spazio del Cuore puoi incontrare la tua Divina Presenza, la tua Coscienza di Luce che tutto guarisce e tutto trascende, riportandoti sulla Via dell’Amore.

In ogni momento, tu “costruisci” la tua esperienza di Vita, scegliendo (o non scegliendo consapevolmente) chi sei, cosa sei, come servi.

 

Nello spazio del Cuore puoi decretare, se vuoi, il tuo Atto di Coscienza, per rilasciare le emozioni disfunzionali che ancora albergano in te e tornare ad uno stato di maggiore Pace e Serenità. Respira profondamente, rallenta, senti il battito del cuore, metti le mani sul petto e decreta:

 

IO SONO DIVINA PRESENZA. IO SO CHI SONO NEI PENSIERI DEL MIO PIÙ ALTO SÉ. IO MI DO IL PERMESSO DI RILASCIARE ADESSO LE EMOZIONI NEGATIVE. COSÌ SIA. Grazie.

 

(Immagina che sei un albero, ben radicato, con i rami protratti verso il Cielo. Permetti al Vento di farsi carico delle foglie morte ancora attaccate ai tuoi rami, fino a quando ti sentirai “nudo”. Senti il nutrimento della linfa che sale nel tronco, viva e frizzante. Senti le nuove gemme che sbocciano sui rami e come ti apri nuovamente all’energia Vitale generando nuove foglie, giovani, forti e brillanti. Resta lì tutto il tempo che vuoi. Sentiti sicuro, in pace, gioiosa nella percezione di questo momento di comunione con il tuo “essere albero rigoglioso”. Senti il Desiderio di condividere il tuo Benessere con il mondo intorno a te).

 

Grazie.

 

Manuela Forte

#sceglibenelatuaVita

Bacheca FB di Manuela : https://www.facebook.com/manuela.forte.77?fref=ts

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: