Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

10 MAGGIO 2017: LA LUNA PIENA DEI FIORI di Irene Zanier

| 0 commenti

“Dammi odoroso all’alba un giardino di fiori bellissimi dove io possa camminare indisturbato.”

(Walt Whitman)

Siamo giunti alla seconda Luna Piena primaverile: essa ha molti nomi e, come ogni Luna Piena,  veicola particolari significati che mettono in risalto su cosa saremo portati a concentrarci nei tre giorni che circondano questa Luna. Tra i tanti nomi, oltre al nome “Luna dei Fiori”, è possibile che venga chiamata anche Luna delle Lepri, Luna bivalente, Luna felice, Luna del Latte, Luna dei Gelsi, Luna dell’Orsa.

La Luna Piena dei Fiori, che quest’anno si verificherà il 10 Maggio, è chiamata anche Luna della Coppia ed è considerata una luna molto potente dalla tradizione pagana.  E’ una Luna portatrice di ricchezza, come ricca è la natura in questo momento dell’anno, ed è per questo che le donne e gli uomini collegati al ciclo della natura (del passato, ma anche del presente) ritengono che nella notte del plenilunio sia possibile esaudire qualunque desiderio espresso con intensità, magari inebriati da un incenso al gelsomino. Nella tradizione buddhista la Luna Piena di Maggio coincide con il momento della nascita, dell’illuminazione e della morte del Buddha, ovvero il Wesak. E’ un momento di grande luminosità che rischiara le tenebre dell’ignoranza, permettendo anche un salto di coscienza a chi sta lavorando in tal senso.
Qualunque sia la tradizione di riferimento è chiaro che questo è un momento molto importante nei cicli soli-lunari.

Uno sguardo ravvicinato: la Luna Piena nello Scorpione

Il momento del plenilunio avverrà durante la notte del 10 Maggio, alle 23:43 ora italiana, e vedrà la Luna splendere nel 20° grado del segno dello Scorpione, in opposizione al Sole in Toro.

Dane Rudhyar, grande astrologo del passato, consigliava di osservare il grado in cui si forma la Luna Piena anche considerando il simbolo sabiano collegato, in modo da ottenere indicazioni aggiuntive basate su un ragionamento analogico e quindi utilizzando la facoltà immaginale (di cui parla anche Claudio Marucchi qui) che ognuno di noi ha.

Il simbolo sabiano collegato al 20° grado dello Scorpione in cui si trova la Luna, è depositario di tutto il mistero dell’ignoto del segno. Esso, infatti, corrisponde a:

“Una donna scosta due tende scure che chiudono l’entrata di un sentiero sacro”.
Il collegamento al Tarocco della Sacerdotessa/Papessa, che sbarra la strada della Conoscenza e al tempo stesso apre la tenda che vela il mistero della Vita, è immediata.
Scrive Aleister Crowley nel Libro di Thoth che la Sacerdotessa:

“É vestita solo del luminoso velo della luce. (…) É la verità oltre il velo della luce. É l’anima della luce.”.

Dane Rudhyar, nel suo testo sui simboli sabiani, continua precisando che:

“La Donna interiore – la fede che è radicata nelle più profonde intuizioni dell’anima- qui è vista come ierofante che svela la realtà che la mente dell’uomo, basandosi sui pro e sui contro, da sola non può percepire.”.

E questa è una caratteristica di questa Luna Piena confermata anche dal resto del Cielo che fotografa una situazione astrologica intensa e favorevole all’esaudimento dei desideri di evoluzione e liberazione.

Situazione astrologica del plenilunio

 

Cielo della Luna Piena del 10 Maggio 2017, ore 23:43

 

Il segno dello Scorpione, segno d’Acqua e Fisso, è governato da Plutone ed è collegato a tutto ciò che è nascosto, segreto, a ciò che vive al di là di ciò che è visibile: segno di Osiride egizio, parla dei misteri della morte e della resurrezione ed è quindi simbolo delle trasformazioni che portano alla nascita del nuovo sè.

La Luna al momento del plenilunio formerà un sestile con Plutone, ad ulteriore conferma di cosa si avvertirà nell’aria: in questo momento sarà possibile, per tutti, cogliere la vita in tutte le sue sfaccettature, quindi anche nelle cose più difficili da gestire. E’ un aspetto che parla di accettazione e di distacco dalle piccole ossessioni e rimanda ad uno dei significati dello Scorpione che è quello di liberare le energie represse e abbandonare tutto ciò che non serve più. Questa Luna andrà a scavare nel profondo delle emozioni più nascoste e porterà alla luce finalmente dei tesori e delle potenzialità occultate per pudore e/o vergogna.

A chi ha, nel proprio tema natale, un aspetto che collega Luna e Plutone (e di cui ho scritto anche qui) verrà offerta dagli astri la preziosa occasione per guardare con un occhio imparziale alcune problematiche con il femminile e di muoversi verso la risoluzione.

La congiunzione tra Mercurio e Urano, nel focoso segno dell’Ariete, rendono questo momento particolarmente elettrico, soprattutto a livello mentale.
E’ importante tener conto del fatto che Mercurio ha già incontrato Urano a fine Marzo, prima di iniziare la sua retrogradazione ad Aprile, e quindi sta tornando per la seconda volta nello stesso punto, transitando in quella che in astrologia è chiamata “zona d’ombra della retrogradazione”: è altamente probabile che le idee che passeranno per la testa in questi giorno non siano nuove, ma che siano semmai le risposte, anche geniali, ad un problema sorto a fine Marzo. Con Urano e Mercurio congiunti la sensazione che potrebbe cogliere alcuni (specie chi ha pianeti personali in Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno) è che il tempo stia scorrendo troppo velocemente e questo è riflesso di una maggior velocità della mente in confronto ad un bisogno di serenità e lentezza che il Sole in Toro testimonia. Le informazioni, per i prossimi 15 giorni, arriveranno abbondanti. E’ necessario essere cauti ad agire dato che Marte in Gemelli energizza ulteriormente la mente e spinge ad azioni impulsive e impetuose, specie per i nati nell’Ariete, Scorpione, Gemelli e Acquario. 

La buona notizia, per tutti, è che Urano e Mercurio agevoleranno i nuovi progetti e saranno favorevoli per chiunque voglia intraprendere un nuovo percorso di vita. Essi, infatti, si troveranno in trigono a Saturno in Sagittario, congiunto al Centro Galattico che, come ho già spiegato in un articolo precedente, è il punto attorno al quale ruota l’intera via Lattea ed è astrologicamente collegato al mondo delle intuizioni e della conoscenza superiore. Saturno, puntando verso questo punto, offre l’occasione di trovare una risposta pratica alla domanda sul proprio scopo esistenziale: chiaramente questa non è una consapevolezza che verrà elargita a chiunque, ma riguarderà coloro che hanno pianeti del proprio tema natale collegati a questo punto. La Luna Piena si farà carico della possibilità di fornire qualche informazione sulle possibilità future e sulla ricerca della propria verità interiore attraverso intuizioni o suggerimenti che arriveranno da parte di persone amiche.

Questo è il momento ideale per sfidare anche le vecchie tendenze e liberarsi da vizi e relazioni nocive: Saturno, signore del Karma, nel momento del plenilunio sarà in quadratura a Chirone, il guaritore ferito, e permetterà il rilascio di dolore e sofferenza.

Come cavalcare l’onda della Luna Piena in Scorpione

Questo, come ho spiegato precedentemente, è un momento durante il quale è possibile ottenere grosse consapevolezze, a patto di accettare quello che questa Luna chiede in cambio. Eccoti dunque 5 suggerimenti sui quali riflettere e con i quali potrai venire a patti (se vorrai).

  1. Confessa qualche piccolo segreto per trovare una maggiore intimità. Siccome questa è una Luna che porta alla luce segreti e cose non dette e questi sono pericolosi soprattutto se pesano sulla vita di coppia, questo è un momento perfetto per fare un gioco assieme al partner, prendendo l’impegno reciroco di lavorarci su assieme fino a quando non sarà risolto: “Io ti dico un segreto e tu ne dici uno a me”. E’ importante, se deciderai di fare questo passo, che tu metta in preventivo di scoprire qualcosa che non ti farà piacere e sul quale dovrai essere disposto/a a lavorare assieme al partner. Consiglio: non sganciare bombe mortali. Piccoli segreti, non segreti inconfessabili!
  2. Lascia andare qualcosa a cui tieni, ma che sai non appartenerti.
    Questo può riguardare anche un affronto del passato sul quale speri di rivalerti prima o poi. Non è di perdono che si tratta, perché il perdono è qualcosa che può arrivare quando è tempo. Lasciati alle spalle un peso come potrebbe essere, ad esempio, un piccolo credito nei confronti di qualche amico o ex amico o ex partner che sai non ti verrà probabilmente mai corrisposto. Questo ti libererà dalla dinamica di essere sempre in una posizione di aspettativa a rimuginare sul passato.
  3. Meditazione sulla tua assertività e sulla manipolazione.
    Prova a riflettere su cosa implichi cercare di fare andare le cose sempre come ti aspetti: lo Scorpione è un segno collegato anche alla gestione del potere e al controllo dell’altro fino ad arrivare alla paradossale situazione di non sapere più se le altre persone si comportano in un certo modo perché lo vogliono o perché tu sei abile.
  4. Esplora la tua energia sessuale.
    Con Marte in Gemelli, il Sole in Toro e Venere in Ariete si è creata una configurazione potente per connetterti al corpo e al mondo delle sensazioni. La Luna Scorpione ti permetterà di esplorare a fondo i tuoi desideri e i bisogni, soprattutto affettivi che si esprimono attraverso la sessualità. Lanciati in balli sfrenati, corteggia e fatti corteggiare e festeggia questo momento anche con la frenesia dei sensi.
  5. Lascia andare il vecchio e fai spazio alla nascita di nuovi desideri.
    A questo proposito trovo stupendo il lavoro che Igor Sibaldi sta portando avanti, in particolare quello connesso alla tecnica dei 101 desideri di cui ti propongo la spiegazione in questo video

Irene Zanier

Fonte : https://www.astrologiaimmaginale.com/luna-piena-dei-fiori/

Pagina FB: https://www.facebook.com/lunastrologica/?ref=br_rs&pnref=lhc



Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: