Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

12 GENNAIO 2017 …TRIGONO NEI SEGNI D’ACQUA NELLA LUNA PIENA DI GENNAIO – L’ATTIVAZIONE DELLA CALIBRATURA DELLA MEMORIA ANTICA

| 0 commenti

Presto ci sarà il Plenilunio. Il 12 gennaio alle ore 11:33 UTC la Luna raggiunge i 22° del Cancro, in perfetta opposizione al Sole in Capricorno. Le posizioni planetarie in quel momento saranno particolarmente forti da un punto di vista evolutivo, riguardo soprattutto il risveglio della memoria del nostro Sé più antico. Ciò accade quando entrano in gioco i Segni d’Acqua, elemento legato alla memoria cellulare, elemento che è intrinsecamente collegato con ciò che ci ha portato qui ora, il karma, elemento legato alla purificazione dall’illusione, dal superfluo.
Ed ecco come sono occupati i tre Segni d’Acqua (Cancro, Scorpione e Pesci):
la Luna si trova a 22° del Cancro, mentre a 26° dello Scorpione si trova Lilith, ed entrambe danno vita ad un aspetto di trigono (120° – beneficio esterno che ci salva). I due lati del femminile, la Madre e la Ribelle, si sposano per dare vita ad un Archetipo di Donna potente e autorevole, che non rinuncia più ad alcuno aspetto di sé. Questa qualità non è di esclusiva del mondo femminile, ma si riferisce ad una funzione a disposizione di tutto il collettivo. Si tratta di un desiderio di manifestare la delicatezza e la grinta insieme, senza più ritrosie, ed il mondo maschile può ricevere tanta forza da questo aspetto.
Nell’ultimo Segno d’Acqua, i Pesci, prende vita un meraviglioso Stellium formato dal Nodo Lunare Sud (la Coppa dell’Acqua della Memoria), Venere, Nettuno, Marte e Chirone. Si tratta di una grande opportunità di resettare quello che ci portiamo dietro dal passato più lontano a livello animico, e nel microcosmo del nostro qui e ora, ciò che abbiamo elaborato negli ultimi 4 anni.
Il Nodo Lunare Sud, rappresentante le memorie da ripulire, sta transitando in Pesci dall’ottobre 2015 fino a maggio 2017 e ci accompagna verso una potente chiusura (il Pesci è l’ultimo segno dello Zodiaco, quindi rappresenta sempre la conclusione di un ciclo). Il 2016 appena passato è stato il quarto ed ultimo anno di un periodo di 4 che è iniziato alla fine del 2012, i 4 anni di ricalibratura grazie alla quale ci siamo liberati di tutto ciò che ci appesantiva e ci teneva lontano dall’amare noi stessi. Il transito dei Nodi Lunari lungo l’Asse Pesci/Vergine in questo momento cosmico di passaggio dimensionale ci ha permesso di elaborare i contenuti più complessi della nostra personalità, nati dall’interazione tra la psiche ed il cuore. Ora ci troviamo all’alba del 2017, il primo anno del nuovo ciclo ed il primo Plenilunio dell’anno attiva la purificazione delle memorie, tutte le convinzioni, strutture, condizionamenti, credenze, illusioni, esemplificate dallo Stellium nei Pesci, affinché possiamo avere chiaro quali siano le nostre fondamenta. Per iniziare a costruire il nuovo, è necessario aver chiaro da dove veniamo, ed in questo ci aiuta anche la congiunzione del Sole e Plutone in Capricorno. Il Sole si trova in perfetta opposizione alla Luna durante il Plenilunio. La sua congiunzione con il pianeta ad esso più lontano, simbolo di morte e rinascita, di profondità e di capacità di focalizzazione, rende il processo di purificazione delle memorie passate ancora più efficace. Tutto ciò che ha bisogno di essere visto, messo in chiarimento, portato a consapevolezza, apparirà sullo sfondo dello spazio della Mente per essere elaborato. Il risultato sarà quello di ottenere una grande forza interiore, che deriva dall’allineamento con la nostra matrice originaria, che è l’obiettivo di questo anno 1 (2017 = 10 = 1), dove tutto ciò che è accaduto finora nella nostra vita viene compreso come mattone fondamentale del percorso necessario per arrivare fino a qui. Qui è il risveglio totale, la presa di coscienza piena ed in accettazione di noi e della storia che ci portiamo dentro, che viene spesso rappresentata dagli aspetti di cui ci vergogniamo, che non amiamo, che disprezziamo, per cui ci giudichiamo tanto. La spinta sarà forte, così come forte è la sensazione di estraniante pesantezza di un’attesa infinita. L’energia è cambiata da quando il 2017 ha fatto il suo ingresso, si sente che la svolta è arrivata. Tuttavia l’allineamento è ancora in corso e dopo tanto tempo l’irrequietezza sta salendo alle stelle. Lasciamo dunque che il nostro cuore sia aperto ad accogliere al meglio le nuove opportunità, perché è chiaro che per portare il cambiamento ed il benessere nella nostra esistenza non è sufficiente che inizi un nuovo anno. Se non cambiamo la struttura interiore della nostra vita, nulla accadrà. Se ci manterremo sempre in superficie, continueremo a creare eventi portati a manifestazione dall’inconscio anziché dall’amore per noi stessi. Per cui il più grande regalo che possiamo farci in questo Plenilunio è superare la paura di mettersi in discussione e lasciar andare le resistenze al cambiamento. Piano piano allora saremo noi a guidare consapevolmente il flusso di Luce in modo creativo, riuscendo a trasformare gli ostacoli in opportunità.
Stefania Gyan Salila
Astrologia Evolutiva
Il viaggio dell’anima attraverso gli stati di coscienza

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 19.5


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: