l'alba del sesto sole

7 PRATICI CONSIGLI PER GESTIRE LE PERSONE NEGATIVE

| 1 commento

Palloncino-cuore

“Le persone più difficili da amare sono quelle che più hanno bisogno d’amore” – Anonimo

Hai mai avuto a che fare con persone negative? Se la risposta è “sì” saprai bene che può trattarsi di un’esperienza piuttosto destabilizzante, tale da risucchiarti via le energie e lasciarti in uno stato d’animo sfiduciato e demotivato.

Se non siamo in grado di gestirle nel modo più appropriato, le persone negative sono in grado di trascinarci verso il basso in una spirale di inerzia e depressione.

Quali sono allora le tattiche più efficaci per poter gestire al meglio le persone negative, cercando al contempo di aiutarle a risollevarsi e ad adottare una prospettiva ottimista e positiva?

Ecco 7 pratici consigli per riuscirci:

1 – Non Lasciarti Coinvolgere dalla Negatività

Un aspetto ricorrente tra le persone negative è la tendenza a indugiare sulle situazioni problematiche e a ignorare quanto di positivo capita loro. Le persone negative hanno inoltre la tendenza ad esagerare le difficoltà che si trovano a fronteggiare, facendo apparire le proprio situazioni molto più gravi di quanto siano in realtà.

La prima volta che ti trovi a conversare con una persona negativa, offri senza indugio il tuo supporto e il tuo sostegno, fai in modo che l’altro sappia che non è da solo e che può contare su di te. Al contempo, tuttavia, cercare di tracciare una linea di demarcazione piuttosto netta. Non lasciare che i problemi dell’altro diventino un pretesto per ritrovarvi entrambi a commiserarvi e a piangervi addosso. Non ci piace il ruolo della vittima, vero?

Qualsiasi situazione negativa può essere affrontata con entusiasmo, di fronte a qualsiasi problema possiamo scegliere di adottare un atteggiamento positivo, propositivo e ottimista. Se nelle conversazioni successive l’altra persona continua a lamentarsi degli stessi problemi senza aver cercato di intraprendere alcuna azione concreta, faglielo notare ed evidenzia quali possibili mosse potrebbe fare per risollevarsi. Portalo tu verso la positività, non lasciare che sia lui a trascinarti nella spirale della negatività.

2 – Cerca Alleati

Parlare con una persona negativa può risucchiarti gran parte delle energie. In passato, quando mi capitava di conversare anche solo per mezz’ora con un collega che continuava a lamentarsi e a sottolineare quanto fosse sfortunato, dopo la conversazione finivo per ritrovarmi esausto e avevo bisogno di molte ore per recuperare le energie.

Per ovviare a questo inconveniente, ogni volta che parli con una persona negativa cerca di avere vicino a te anche una persona con cui invece ti senti in sintonia. In tal modo la persona amica sarà in grado di darti supporto e motivazione, aiutandoti a gestire al meglio la negatività.

Un altro risvolto positivo è che la persona negativa, trovandosi in un contesto positivo e costruttivo, può ricevere l’aiuto necessario a ribaltare la propria prospettiva e ad assumere una visione della realtà più ottimista e luminosa.

3 – Rendi Oggettive le Critiche

Le persone negative tendono ad assumere un atteggiamento estremamente critico, sia verso se stesse che nei confronti delle persone vicine. Hanno l’inclinazione a esprimere commenti offensivi, in grado di ferire la sensibilità di quanti cadono vittime delle loro osservazioni.

Per evitare di cadere nella trappola di essere ferito da commenti e critiche rivolte senza il minimo tatto dalle persone negative, è fondamentale imparare a non prendere a livello personale le osservazioni che ti vengono mosse.

Quando ricevi una critica, cerca di renderla oggettiva e cerca di capire se c’è un fondo di verità in quello che ti viene detto. In caso positivo, puoi essere riconoscente che ti abbiano fatto notare un tuo punto debole e puoi senz’altro iniziare a lavorare per migliorarti. Se invece la critica non ha alcun fondamento, allora perché prendersela?

Quando ricevi dei commenti negativi, non pensare che ci sia qualcosa di sbagliato in te: spesso la persona che ti rivolge delle critiche sta soltanto trovando un modo per sfogare la propria negatività, non si tratta di un attacco personale rivolte a te in maniera specifica e intenzionale. Non prendere dunque questi commenti a livello personale, considerali semplicemente un diverso punto di vista e valuta se c’è qualche elemento da cui puoi trarre degli insegnamenti.

4 – Proponi Temi Positivi

Molte persone negative sono solite indugiare su alcuni argomenti. Delusioni d’amore, difficoltà sul lavoro, problemi in famiglia, sono solo alcuni esempi in tal senso. Con la conseguenza che questi temi non fanno altro che alimentare la spirale di negatività.

La via più efficace per uscire da tale circolo vizioso è quella di portare nuovi temi nella discussione. Può trattarsi di qualsivoglia argomento, purché sia tale da alimentare pensieri e riflessioni positivi: amici in comune, hobby, notizie e ricorrenze piacevoli, e così via. Sono molti gli argomenti in grado di illuminare una conversazione.

5 – Sii Consapevole del Tempo che Trascorri con le Persone Negative

Come dice Jim Rohn – “Tu sei la media delle 5 persone con cui trascorri la maggior parte del tuo tempo”. Con ciò si vuole intendere che le persone con cui trascorri il tuo tempo hanno un impatto decisivo sul tipo di persona che diventerai.

Se senti che alcune persone hanno un impatto negativo sulla tua vita, allora cerca di essere consapevole del tempo che trascorri con loro. Questo ti aiuterà a identificare in modo consapevole quali sono le compagnie migliori per te da frequentare, quelle che sono in grado di farti tirare fuori il meglio.

6 – Identifica le Aree in cui Puoi Apportare un Cambiamento Positivo

Le persone negative in genere sono tali perché mancano di amore, calore ed energia positiva. Molto spesso il loro atteggiamento negativo è soltanto una barriera che erigono per proteggersi dalle “insidie” del mondo.

Uno dei modi più efficaci per aiutare una persona negativa è quello di “introdurre” un pò di positività nella sua vita. Pensa a cosa sta angustiando o preoccupando quella persona in quel preciso istante e cerca di pensare a cosa puoi fare per aiutarla. Non deve essere nulla di particolarmente complesso o elaborato, ma è sufficiente che tu sia sincero nel tuo desiderio di sostenere il prossimo e di aiutarlo nell’individuare i lati positivi della vita.

Se guardi attentamente c’è sempre qualcosa che puoi fare per gli altri – dai un’occhiata là fuori e dai il tuo meglio per aiutare chi ne ha bisogno. Puoi fare una gran bella differenza nella vita degli altri.

7 – Scegli le Persone di cui Circondarti

Se tutto quanto suggerito fino ad ora non dovesse funzionare, cerca di riconsiderare se valga o meno la pena di frequentare alcune delle persone di cui ti circondi. In qualsiasi momento tu hai la possibilità di effettuare la scelta consapevole di allontanarti temporaneamente dalle persone negative o di escluderle totalmente dalla tua esistenza.

Questa non significa adottare un atteggiamento di superiorità o di arroganza nei confronti di altre persone. Significa semplicemente riconoscere che con alcune persone non sei in grado di entrare in sintonia e che i benifici che tu e le parti coinvolte traete dalla reciproca frequentazione sono ben più limitati degli effetti negativi.

Questo non significa neppure che non avrete mai più nulla a che fare l’uno con l’altro, ma che semplicemente è forse più opportuno, almeno per un momento, prendere le distanze e frequentare persone con cui invece il tuo livello di energia rimane elevato e con cui riesci a sentirti positivo e motivato.

FONTE : http://www.vivizen.com/2011/06/7-pratici-consigli-per-gestire-le.html

Le Influenze Negative

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Grazie...

Condividi

Un commento

  1. Mi sta capitando in questo periodo. Ho messo in atto alcuni dei consigli letti sopra ma sono giunta alla conclusione che, a un certo punto, deve prevalere l’istinto di conservazione. Per l’impegno che provo a mettere nel cercare di restare in una condizione positiva e proponitiva e per il costo, a livello emotivo, che questo tipo di persone ci fanno pagare ( io mi sento prosciugata, sfinita, dopo certi incontri) sono arrivata alla conclusione che, quando è possibile, l’unica cosa “sana” da fare è allontanarsi. E’ innegabile che alcune persone ci sguazzano nel pessimismo e, siccome ognuno è responsabile della propria evoluzione, le lascio perdere, cerco di evitarle. Se non è possibile evitarle, bisogna cercare di non abboccare ai loro ami. E’ inutile a parer mio cercare di cambiarle o cercare di modificare il loro atteggiamento. Anche perchè in fondo, a loro piace….si autogiustificano così per tutto quanto accade loro.

Lascia un commento