Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

APRILE 2016 …PRIMAVERA DI PURIFICAZIONE DELLE FERITE KARMICHE…CHIRONE IL GUARITORE SUL NODO SUD IN PESCI

| 0 commenti

chirone
 
Mentre il Cielo richiama la nostra attenzione con tutti i valori Ariete di Rinascita, di Nuovo che arriva e di apertura verso il Domani, in sordina si muovono altri corpi celesti che stanno lavorando nel nostro profondo per garantirci un passaggio sempre più consapevole.
Sto parlando di Chirone, il grande guaritore, simbolo della ferita karmica che ci riporta qui vita dopo vita per essere guarita. Chirone è una cometa con orbita regolare, situata tra Saturno, l’antico confine del Cielo, ed Urano, simbolo del Nuovo Uomo. Ha un’orbita molto lenta e il suo ultimo transito lo vede solcare il Cielo dei Pesci, dal 2012 al 2018. Da ottobre 2015 a maggio 2017 il Maestro si trova congiunto al Nodo Lunare Sud, la Coppa che contiene l’Acqua della Memoria delle vite passate.

 

Mentre il Novilunio ci spinge ad andare oltre ogni limite autoimposto per sbaragliare le paure ataviche che non hanno più posto in noi se diamo spazio all’amore, Chirone ed il Nodo Sud purificano le antiche Acque inconsce cariche di emozioni dolorose legate ad episodi di vite passate che ci portiamo dietro quale background d’anima. Si tratta di un processo estremamente sotterraneo, di cui è difficile rendersi conto, anche perché avviene all’interno del segno dei Pesci, ultimo segno d’Acqua (parole chiave emozioni, quindi anche inconscio) e ultimo segno zodiacale. Come tale, esso contiene in potenza tutti gli altri segni che lo precedono, come a dire tutte le esperienze emozionali umane.
Chirone nei Pesci viene a chiudere in questo transito verso la Nuova Era tutte le tematiche di dualità e senso di separazione, per traghettarci verso il senso di Unità con il Tutto. Ciò è possibile perché la sua azione di guarigione si esercita esattamente sull’inconscio collettivo (Nodi Lunari) ripulendo, purificando, illuminando tutti i dolori che hanno creato rottura, che hanno interrotto i circuiti energetici del nostro sistema umano, impedendoci così l’accesso all’abbondanza della Vita.
Potremmo sperimentare un’immensa stanchezza per questo motivo, perché il lavoro è profondo. Sto provando una sonnolenza infinita in questi giorni e la vedo addosso a tantissime persone che incontro. Riposiamoci il più possibile e lasciamo che il processo vada avanti. Chi è in contatto con le proprie vite passate potrà controllare meglio anche gli eventi che in qualche modo riflettono la purificazione in corso. Per tutti gli altri, è possibile affidarsi all’Esistenza, cercando di tenersi quanto più distaccati dai drammi emozionali, osservandosi vivere. Come sempre consiglio tanto respiro, tanto silenzio.
La guarigione è nel sentirsi finalmente inclusi, finalmente supportati, finalmente arrivati. Sollievo, abbraccio, nutrimento. Queste le qualità a cui possiamo aver accesso grazie allo scioglimento degli antichi ghiacci interiori che lo sguardo d’amore del Maestro permette.
Siamo appena ad un terzo del percorso dentro questo processo che finisce tra un anno circa. Attraverseremo varie fasi, ognuna con i suoi doni, le sue perplessità e le sue necessità di lasciar andare. Chirone è un’occasione preziosa per superare gli attaccamenti al passato, quando vediamo il reiterarsi di dolorose situazioni. Sappiate che è possibile venirne fuori, con ascolto, pazienza ed amore.
Qualunque processo astrologico ha lo scopo di mettere in luce le nostre risorse. Il dolore è nell’eliminare le emozioni che le sovrastano. In quel momento non stiamo riprovando quella stessa sofferenza. Stiamo semplicemente osservandola uscire da noi. Nel farlo, essa risuona, quindi la sentiamo. Non identificarcisi è fondamentale.
Stefania Gyan Salila
Chirone

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: