Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

ASTROLOGIA INTUITIVA – IL CIELO DI AGOSTO 2017 – MERCURIO RETROGRADO IN VERGINE – IMPARA A RADICARTI NEL CUORE

| 0 commenti

Il 14 agosto Mercurio in Vergine (la brillante Mente logica ed organizzativa) entra in retrogradazione a 11°, per la terza volta nell’anno (inizio gennaio 2017 in Capricorno – aprile 2017 tra Toro ed Ariete).  In questo momento nel Cielo Astrologico sono presenti 6 pianeti retrogradi, tra cui appunto Mercurio:
Saturno a 21° del Sagittario (la Ricerca della Missione di Vita)
Urano a 28° dell’Ariete (lasciare gli attaccamenti)
Nettuno a 13° dei Pesci (fare luce sulle Radici)
Plutone a 17° del Capricorno (rimanere bloccati su un punto fisso)
Chirone a 28° dei Pesci (la guarigione della più antica delle ferite)
Chiediamoci il perché di tutti i disagi di questi giorni e qui possiamo trovare una risposta, senza accusarci di ostinazione o di comportamenti ossessivi. E’ solo natura umana che ci aiuta a superare i limiti. Ogni anno accade che i pianeti, soprattutto quelli lenti, entrino in retrogradazione. E’ il ciclo di apertura e chiusura del Respiro Cosmico, di verticalizzazione ed orizzontalizzazione del cammino evolutivo. Quando prendiamo atto di qualcosa, la scintilla deve essere introiettata per essere elaborata ed integrata. Questo è il beneficio dei pianeti retrogradi.
Pochi movimenti esterni. Tutto il mondo interiore è in subbuglio.
Questo è particolarmente vero per quanto riguarda Mercurio in Vergine. Quando entra in retrogradazione (fino al 06 settembre – da 11° della Vergine a 28° del Leone) la mente va in blocco, smette di funzionare in maniera lineare e può collegarsi con i Mega-Mondi interiori. La cosa diventa particolarmente forte quest’anno per l’opposizione di Mercurio con Nettuno retrogrado in Pesci, il quale ci pone domande sulle nostre radici (chi siamo, da dove veniamo, a chi/cosa apparteniamo). Mercurio non è in grado di fornire risposte soddisfacenti dal punto di vista logico, innescando tanti meccanismi di compensazione, che però enfatizzano il senso di smarrimento. Che fare? Ascoltare il corpo, sentire le emozioni, manifestarle, allargando lo spazio dentro il Cuore, per apprendere nuove visioni. Quali nuove visioni? Quelle che ci portano ad inventare nuove modalità, perché probabilmente abbiamo scoperto che i programmi stilati fino a questo momento non sono più validi. Forse possiamo trovare la forza di inventarci nuove risoluzioni creative, totalmente scardinate dall’attuale contesto, ma proprio per questo vitali ed innovative.
Attenzione ai movimenti viscerali. La Vergine scarica sul Duodeno, nella scelta tra scartare e trattenere. Con la retrogradazione di Mercurio opposto a Nettuno difficile non dire, non reagire. E’ ora di eliminare i pesi sullo stomaco, di digerire, di ripulire le tossine. Mangiare leggero è raccomandabile per preservare la leggerezza mentale.
Abbiamo un periodo particolarmente interessante da affrontare. La cosa fondamentale è mantenere la mente aperta, il cuore spalancato, le funzioni di creatività intellettiva a mille. Il Corridoio delle Eclissi è pur sempre attivo. I 6 retrogradi ci aiutano a prendere la giusta rincorsa per fare il Salto.
Tutti insieme essi ci tengono fermi affinché nessuno sposti lo sguardo da dove è necessario mantenerlo. Il taglio di recisione deve essere netto, bello, pulito. Concediamocelo.
Stefania Gyan Salila


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: