Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

CAMBIAMENTO ….MA CON CONSAPEVOLEZZA di Luca Carli

| 0 commenti

solitudine

È innegabile, grandi cambiamenti di coscienza stanno avvenendo, derivati in parte dagli eventi esterni che ci costringono a guardarci dentro con onestà, e in parte dovuti a una spinta spirituale interiore che cresce sempre di più. Possiamo certamente farci trasportare dalla corrente di questo fiume in cambiamento.

Quello che è fondamentale è però farlo con consapevolezza.

Dobbiamo seguire questo percorso  di crescita e l’evoluzione che sta avvenendo con gli occhi ben aperti, senza perderci quello che sta accadendo intorno, sia dentro di noi che all’esterno. Questo per evitare di affogare nel fiume degli eventi, restando inermi di fronte a quanto ci accade. Se riusciamo a osservare quello che ci succede con consapevolezza allora un giorno potremmo dire di averlo vissuto davvero tutto questo e di averlo integrato dentro di noi.

albero simbolo

Non perdiamoci rimanendo troppo in alto con i pensieri, o con “la testa tra le nuvole”, tra pianeti e asteroidi, visioni o spiriti invisibili. Anche se tutto questo, il cosiddetto mondo invisibile, ha una influenza importantissima che ben conosciamo, il cambiamento sta avvenendo quì e ora. I piedi li abbiamo ancorati a Terra ed è lì che dobbiamo ricordarci che siamo. L’albero è il simbolo che più ci aiuta in questo senso. Ancorato alla solida terra, protende il suo tronco, eretto e stabile, donando le sue fronde al cielo. Solo se siamo ben stabili al suolo, nella materia, nelle cose concrete di tutti i giorni, allora potremmo aspirare al cielo e coglierne i suoi segnali per il massimo beneficio di tutti.

Si può obiettare che le cosiddette certezze e sicurezze, soprattutto quelle materiali, legate al denaro, alle relazioni, alla casa, al lavoro si stiano sfaldando. È vero!

Un terremoto psichico sta, da alcuni anni, dando degli scossoni alle nostre fondamenta. Questo non significa però che dovremmo rifugiarci nell’etereo dove tutto sembra bello e lucente, dove la salvezza è assicurata e le risposte sembrano semplici ed evidenti.

L’alto è ancora il regno della mente e per questo, molte volte fallace e menzognero. Dall’alto arrivano sì anche le intuizioni, le rivelazioni, i messaggi dall’Universo, ma questi sono utili e maturano solo se le radici attraverso cui discendono sono ben ancorate al suolo.

Per questo ci invito sempre a essere equilibrati.

Il cambiamento c’è, il balzo quantico anche, le rivelazioni importanti non mancano. Anche se tutto questo sta avvenendo ricodati che…

…dovunque stia andando l’Universo, tu sei sempre QUI e ORA.

Amico mio, amica mia, che stai leggendo questo articolo e passi molto tempo su facebook e nel web quanto tempo mediti al giorno? Quanto ti lasci influenzare dall’esterno? Quanto ti osservi e non cadi nei tranelli di televisioni, smartphone e computer in connessione 24 ore su 24?

Mi piacerebbe che il tempo che spendiamo sul “virtuale”, in misura, fosse lo stesso che passiamo all’interno di noi.

Pochi giorni fa ho avuto la fortuna di visitare le Grotte di Frasassi. Un magico ingresso nella propria essenza, nel cuore pulsante della terra, con tutte le sue meraviglie brillanti e stupefacenti. Un altro mondo, ma che da sempre, ho riflettuto, vive nascosto sotto ai miei piedi e come specchio al mio interno. È così che accade quando durante la mia realtà dedico del tempo per ascoltarmi, mi siedo, chiudo gli occhi e guardo il meraviglioso mondo che vive dentro di me.

grotte di frasassi - candele

Quanto tempo, amico mio, amica mia, passi nella natura, semplicemente passeggiando e ascoltando il rumore del ruscello e il fruscio del vento? Una passeggiata nel mondo reale ci regala radici solide nella Terra, quella Terra stessa che ci dicono avere balzi quantici vibrazionali intensi. Ma se noi non siamo con lei, come pensiamo di poterci innalzare a nostra volta?

Viviamo troppo nella mente virtuale, troppo nella frenesia di pensieri, obiettivi, giudizi, risultati.

Quanto del Potere di Adesso abbiamo davvero integrato?

Recenti avvenimenti, anche tragici e destabilizzanti, mi hanno fatto notare anche i paradossi in cui viviamo, i disequilibri e le altalene in cui ci mettiamo, i labirinti intricati che scegliamo di percorrere. Per questo il momento è critico, perchè le “tentazioni” sono forti, Spirito e Materia, religione e scienza, immaginazione e razionalità hanno intensificato la loro energia, sia positiva che negativa. Per questo da una parte abbiamo una new age acquariana, che a volte ci allontana dalla realtà, e dall’altra c’è una continua corsa tecnologico-capitalistica sempre più vicina al baratro. Possiamo scegliere di non salire su nessuno di questi treni destinati al deragliamento e scegliere invece noi stessi e l’equilibrio.

Il metro per discernere realtà da illusione è il nostro stato interiore profondo che si contatta solo in uno stato di calma e presenza (meditando, stando nella natura, nel silenzio, ascoltando buona musica, guardandosi negli occhi, …). Quando abbiamo le nostre risposte  non serve più cercare fuori qualche altra conferma e sapremo di stare navigando su quel bellissimo fiume di calma e pace che ci accompagna nel cambiamento nella Luce e nella Verità.

Vi invito alla Presenza, alla calma…all’onestà.

Buona crescita,

Luca Carli

Fonte:http://www.lagiostradelsole.com/2016/10/28/trovare-il-giusto-equilibrio/

L'era della Luce
Vivere le infinite possibilità dell’essere nell’Era della Gioia

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 18

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: