l'alba del sesto sole

CHIEDIMI AIUTO di Manuela Forte

| 0 commenti

Chiedimi aiuto e resta in silenzio, piccola Stella incarnata. Chiedimi aiuto come lo chiederesti alla mamma che sai essere sempre pronta ad accoglierti tra le sue braccia, senza pretendere nulla in cambio, senza giudicare, senza intimidire. Ti prego, abbassa le barriere della diffidenza e lanciami quello sguardo che dice: ora basta, non ce la posso fare da sola! Io sono qui, sempre acquattato nel fondo del tuo Cuore, pronto a saltare come un grillo al primo richiamo vero, pronto a riempire di luce gli anfratti delle memorie che sono ancora così dolorose da affrontare, colmo di pazienza, ma con il respiro corto di chi attende il momento più eccitante della sua vita. Rivolgiti a me come ad un amico che sai che non ti giudica, sai che ti ascolta e sa cogliere le sfumature dei tuoi umori e odori, della paura e della gioia finta, delle verità non dette che si affacciano alla porta della coscienza e che restano bloccate nella pancia e nella gola causando dolore e frustrazione, insoddisfazione e tristezza. Vedi, mia dolce anima, stai facendo l’esperienza della Vita come se stessi viaggiando sulla montagne russe e credi di non poter scendere più. Sali e scendi le onde emozionali, con fatica e a volte anche con leggerezza, credendo che debba essere così per tutta la vita. Ti senti (forse) costretta a restare seduta in quel vagoncino in balia di un movimento altalenante, comandato da chissà quale mente limitata, obbligata a pensare che ciò che ti circonda non può essere cambiato. Credi che il tuo stato di animo derivi da circostanze esterne, dalla mancanza di denaro, dalla tua salute cagionevole, da non riuscire a vivere una vita di coppia equilibrata o relazioni soddisfacenti in famiglia e sul lavoro. Ancora guardi al mondo esterno come se fosse tuo nemico mentre il mondo esterno può essere il tuo più grande strumento per lasciarmi sorgere dalla tua meravigliosa Essenza. Rivolgiti a me, piccola Stella incarnata. Chiedimi aiuto e resta in silenzio. Solo estraniandoti dai pensieri rumorosi, dalle distrazioni esterne, solo accogliendomi nel tuo Giardino di Pace (che è lo spazio del tuo Sacro Cuore), potrai sentire la mia Voce. Oh, ci sono tanti posti dove la mia voce è forte e presente: negli alberi, nelle piante, nel canto del vento e dell’acqua, nei profumi dei fiori. Hai mai sentito la mia voce nella Natura? Tu lo sai che questo può avvenire soltanto quando sei in ascolto profondo, quando la tua anima è in comunione con gli Elementi e con la Terra, quando il Silenzio si fa unico spazio vuoto pronto a colmarsi del mio Amore. Mi trovi nello sguardo di chi incontri, dietro la barriera della personalità e delle abitudini di attacco e fuga. Mi trovi nello sguardo dell’ammalato che chiede di essere amato, negli occhi dei bambini che vogliono solo essere felici e non aver nulla a che fare con la seriosa limitatezza degli adulti impelagati in forme-pensiero autodistruttive. Mi trovi in tutti quei cuori che dicono “basta” al disamore, compreso il tuo, che sanno che qualcosa di grande esiste, oltre la percezione dei cinque sensi umani. Nessuno ti chiede di leccarti le ferite da sola, nessuno ti chiede vendetta o risarcimento per chissà quale motivo. Io sono nella tua Coscienza, io sono la tua Coscienza, sono lo strumento che il Padre Mio ha donato ad ogni essere umano, sono il Respiro che nutre il tuo corpo, sono il battito del cuore che pulsa, malgrado tutto. Smettila di leccarti le ferite, di inveire contro ciò che non è andato come avresti voluto, di giudicare la mancanza di forza per cambiare vita. Chiedimi aiuto e resta in silenzio. Lascia che sia io a soffiare sulle ferite del cuore e dell’anima, lascia che sia il mio Soffio Sacro a far rimarginare l’antica crepa in te e farti il dono della Rigenerazione Nuova. Chiedimi aiuto e osserva la bellezza della tua vulnerabilità, che è la meraviglia di un fiore piccolo e apparentemente indifeso che la Vita spinge a fiorire e profumare. Ponimi le tue richieste senza pudore, senza timore che tu sia insignificante o immeritevole di ricevere i Doni dello Spirito. Chiedimi aiuto quando cucini, quando lavori, quando ti senti sopraffatta dalle emozioni negative, quando pensi di non trovare soluzioni alla sofferenza, quando non vedi la luce in fondo al tunnel. Chiedimi aiuto quando lavi i tuoi bambini, quando rispondi al telefono o devi affrontare una conversazione difficile, quando paghi le bollette o quando devi firmare contratti. Chiedimi aiuto quando dipingi, quando crei con mente e cuore e desideri che la tua creazione, piccola o grande che sia, possa essere ponte di Bellezza e Armonia. Chiamami sempre. Non scappare con la mente, una volta che mi hai chiamato. Così come non chiuderesti la porta in fronte a chi entra in una stanza dopo di te, non chiudere i battenti del Cuore e della mente prima che io mi affacci al tuo pensiero quotidiano. Io voglio danzare con Te, in ogni momento. Lasciami sorgere in Te. Io sono lo Spirito, sono Te in Me e tu sei Me in Te. Così è.
Manuela Forte

 


Grazie...

Condividi

Lascia un commento