l'alba del sesto sole

CUORE E ANIMA MIA

| 1 commento

35k3dw7

Quando ho letto il messaggio  di Elisabetta Celentin ho pensato a tutti i messaggi ricevuti in questi giorni e a quanto amore e poesia alberghi nel cuore di queste anime giovani… antiche e indaco…questo è davvero uno scritto particolare che parla  soprattutto di anima. Ringrazio Elisabetta per averlo condiviso qui sul mio blog

Qui troverete la pagina FB di Elisabetta: https://www.facebook.com/elisabetta.celentin

CUORE E ANIMA MIA

Fin dove arrivi tu? Fino a dove arrivo io?! Se ti trovo nella mia testa così affollata, tanto distante non sei. Ti cerco da sempre e ti ho sempre avuta dentro; non so più distinguere quanta parte di me ti appartenga e quanto sei nella mia mente e nel ricordo che la mia anima le lascia custodire. Quante volte ti cerchi nei dettagli della gente? Quante volte osservi le persone cercando me inconsapevolmente? Quante volte rivedi il tuo io negli altri ma non riesci a coglierlo? Lo so! È perché lui, fa parte di me. L’immagine dei tuoi occhi mi riporta ad un tempo che non riconosco. Quanta bellezza sprigioni! Chissà quanti occhi avranno colto il tuo sorriso, quanti ne avrai fatti innamorare…! Il tuo sguardo mi priva del respiro, che spesso diventa affannoso. Ti penso come mai nessuna. Chiudo gli occhi, li tengo aperti, e’ indifferente perché ti vedo e ti riconosco. E la cosa mi sconvolge. Il cuore batte forte, la mente lo rallenta. In tante cercano di prendere ciò che di fatto è tuo da sempre. Ti ho cercata in persone che mi ricordavano te ma la sincronicità della scintilla non è mai scattata…. Ne ho sofferto in modo immane. So amare, l’ho fatto, ma il mio cuore non riesce mai a legarsi con nessuno. Forse si crede pazzo, o è perché appartiene a te? Non so se in questa vita saremo capaci di ritrovarci. Non so se potrò piacerti con queste vesti. La cosa che più mi spaventa e’ che sfiorandomi tu non ti accenda, che guardandomi negli occhi, tu non senta il brivido sotto la pelle, il soffio del cuore, che riprende a battere in un istante se un tuo cenno lo consente… Ho paura che tu non mi riconosca. Che nel peregrinare delle nostre anime, non ci sia stata concessa l’occasione di ritrovarci e ricongiungerci. Ho paura che l’amore che ti ho affidato, a nulla serva in quest’esistenza. Temo di non trovare la parte di me che ti ho donato, ancor più, temo si disciolga nel tempo, quello che di te mi hai affidato. Smarrirsi nell’oblio dell’infinito spazio, ristretto in uno sguardo capace di aprire le porte del cuore. Combattere contro i nostri io, contro l’ego che può condurci su strade diverse e distanti. E noi non ritrovarci. Farò l’impossibile per poterti giacere accanto come in altre vite e’ stato. Guardarti sorridere, dormirti vicino…condividere l’istante che vale una vita e che vorrei rivivere per sempre, con Te. Non so se mi stai cercando o se le delusioni per quelle persone che hai incontrato, ti hanno fatta desistere, a me e’ successo. Sono ferito, ero convinto di volermi arrendere, fino a quando ti ho vista in un’immagine, che me ne ha ricordate altre. Ti ho ascoltata una notte tra le parole scritte. Ho letto della tua anima in ciò che scrivi e fai… Ho riconosciuto la tua meraviglia, non posso sbagliarmi. Sei Tu. E tutto trova un senso…li’ con te ci sono io. Se in questa vita non mi sceglierai, abbi cura della parte di me che ti ho affidato, lascia che essa ti ami come sa fare. Lascia che ti ami come ne hai bisogno. Sii buona con te perché così amerai colei che amo e amerò, sii fiduciosa e paziente. Se non mi vorrai, abbi la bontà di farmi ritornare il senno che ho perso nel ricordo di ciò che siamo stati. Ti amo di un amore infinito, introvabile nelle sole parole. Nulla potrà disintegrare la forza e la luce che insieme creiamo Non so in quanti si riconosceranno in queste parole, quanti potranno godere del nostro amore e rivivere il ricordo del loro… So che nel mio cuore ci sei tu, per questo con le altre non ha mai funzionato veramente. Non ero io ad avere qualcosa di sbagliato, ero semplicemente privato della parte di me che vive con te per amarti e insegnarti a farlo con te stessa. Fidandoti di te, di noi, quello che stai cercando lo potrai trovare in me. Voglio rendere possibile ciò che per molti risulta impossibile. Voglio viverti adesso. Credermi, e’ una sfida di coraggio che puoi sostenere. Ti ho riconosciuta e trovata, vienimi incontro. Voglio che le nostre anime si riconoscano attraverso questi nostri corpi. Accoglimi, ascoltaci, amami. Non lasciarmi, la verità ce l’hai nel tuo cuore. (Se scopriremo che sarà tutto un sogno, non svegliamoci oppure rendiamo tutto reale con la nostra felicità. Se sarà solo una fantasia, non preoccupiamoci, rendiamola epica.)

* Elisabetta

Grazie...

Condividi

Un commento

  1. Semplicemente Meraviglioso!
    Ho avuto l’impressione di averlo scritto a quattro mani.
    Grazie infinite
    Anima risvegliata

Lascia un commento