l'alba del sesto sole

DIARIO DI UNA VITTIMA RISVEGLIATA (PRIMA PARTE)

| 0 commenti

bigstock-Young-woman-on-field-under-sun-14017646

Chi è la vittima??

Il nostro vecchio stato di coscienza che si fondava sulla negazione della responsabilità delle nostre creazioni fatte di pensieri, emozioni ed azioni, un sistema che ruotava attraverso le varie maschere  di un ego distorto ; la vittima, il suo carnefice e il salvatore.

Tutti siamo stati immersi in questi ruoli anche l’anima più consapevole era schiava di questo sistema di credenza e coscienza.

Io sono stata molto vittima, mi crogiolavo nel dramma e nelle mie disgrazie , nutrendomi dell’energia di chi mi ascoltava e cercava di salvarmi.

Allora mi sentivo accettata ed assolta considerata perché io non pensavo di essere vittima bensì di essere buona, brava e spiritualmente evoluta e che nessuno mi capiva ed accettava perché il mondo era cattivo ed irriconoscente verso chi era capace di tanto amore .

Allora me la prendevo con tutti, i miei ex, lo stato, mia madre, mio padre etc…… all’infinito.

Accade che un giorno non sai quando e nemmeno come , ti risvegli, o perlomeno apri un occhio e comprendi che non sei vittima di nessuno ma solo delle tue paure, insicurezze e dalla tua parte negata che soffre e vuole riscatto , vuole essere accettata, amata e realizzare i suoi sogni .

Il risveglio è doloroso perché tutte le nostre certezze crollano , tutto ciò a cui siamo stati aggrappati fino al giorno prima non esiste più, il vecchio stato di coscienza si è sgretolato e non sostiene più la vittima. Se vuoi cambiare il mondo devi entrare dentro di te dentro la tua personalità con tutte le sue infinite sfumature che vanno dal grigio al nero totale e dirti  IO SONO IL CREATORE DELLA MIA VITA  ed è giunto il tempo che mi assumo la responsabilità delle mie parole, delle mie azioni , dei pensieri e delle emozioni, della rabbia, del desiderio di riscatto , della paura di non farcela e della consapevolezza profonda che non possiamo dare più la colpa a nessuno adesso la luce della coscienza ci illumina e l’ombra si scioglie lasciandoci nudi e soli ad affrontare i nostri drammi, le nostre difficoltà ed incertezze .

La vittima trema, cerca un luogo dove rifugiarsi , un mantello, una grotta , qualcuno a cui dare  la colpa, insomma un capo espiatorio che accrediti ancora una volta la credibilità del suo sistema , solo che ormai la luce della consapevolezza è così intensa che non lascia più una zona d’ombra dove rifugiarsi per non farsi trovare .

Cade così la facciata della persona buona e santa che purtroppo è stata resa martire dalla vita e dalla società.

E’ giunto il tempo del cambiamento , di essere salvifici per noi stessi e di accettare che dentro di noi vivono gli inferi, le nostre parti negate .

Inizia il viaggio attraverso le tenebre per portare luce alla nostra anima e liberare la matrice energetica originale dal vecchio stato di coscienza……..

Non possiamo più fuggire dalla vita, dobbiamo rimanere e guardarci dentro , fa male , malissimo ma è l’unico modo che abbiamo per vibrare allineati alla nostra vera essenza !!!!!

 

continua………

 

vi abbraccio con la luce nel cuore e con la semplicità e l’umiltà di essere al servizio dell’evoluzione

Stefania Croci

mstefaniacroci©copyrightFloriterapiAngelica2016

Queste informazioni possono essere liberamente divulgate per intero o in parte, a condizioni che non ci sia alcun addebito per esse e che questo avviso sia allegato alle stesse. Questo materiale può essere utilizzato a condizione che tutti i diritti rimangano all’originale possessore dei diritti d’autore.

Grazie per il vostro aiuto a diffondere la luce

bacheca FB di Stefania : https://www.facebook.com/mariastefaniacroci?fref=ts

Fonte: https://floriterapiangelica.wordpress.com/2016/09/25/diario-di-una-vittima-risvegliata-prima-parte/

Grazie...

Condividi

Lascia un commento