l'alba del sesto sole

GRAZIE MAESTRO!!!… GURU PURNIMA di Michela Ruffino

| 0 commenti

guru-purnima_625x350_81468910822

A cura di Michela Ruffino

In alcune parti del mondo, fra oggi e domani a seconda di quando si vede la Luna Piena, qualcuno festeggia ancora la festa del proprio Guru, il Guru Purnima (o anche Poornima), ovvero ringraziano la persona che li ha posti di fronte alle proprie ombre, ai propri limiti, sostenendoli verso il superamento di se stessi.
Guru significa in generale colui che rimuove l’oscurità e l’ignoranza, ma da noi questa parola viene detta in tono beffardo. Il guru da noi è un racconta frottole, un dissociato dalla realtà che mette strane idee in testa e vuole un pacco di soldi. E poi chiamiamo maestri vere e proprie imprese commerciali….Il discernimento non è proprio di questi tempi…
Abbiamo proprio perso il desiderio di avere un Maestro. Quei pochi che ci sono restano nascosti, e sono duri. Sì, con un Maestro al proprio fianco, uno vero, è dura perché non ci si può prendere più in giro…e l’Ego scalpita quando è costretto all’angolo, altro che ringraziamento! Spesso non ci rendiamo conto che siamo in cerca di qualcuno che ci somministri un sonnifero o un antidolorifico e non di un vero Maestro. In Verità non sono ‘duri’ i veri Maestri, ma credo che sia più duro il nostro Ego a voler resistere alla Verità.

Anni fa, quando ho smesso di credere che potevo fare tutto da sola fra corsi esoterici e libri sulle nuove scienze, ho compreso che per Ascendere avrei voluto incontrare qualcuno che mi aiutasse a scendere per davvero in questa Vita, così ho finalmente aperto le porte del destino alla mia Maestra.
Ricordo il nostro primo incontro. Mi accolse in casa sua, in ciabatte e con una decina di altri esseri scodinzolanti fra i piedi: in uno studiolo rosa ornato con orsetti e altre stranezze, incominciò il mio Viaggio. Seduta di fronte, con gli occhi profondi come l’infinito e traboccanti di Amore, mi fece nera. Non cercò di comprarmi, né di legarmi a se, non mi idolatrò dandomi quel nettare che tutti vogliono comprare. Fece la lista di tutte le mie falsità, ipocrisie, adattamenti ‘egoici e karmici’, solo guardando come stavo seduta sul ciglio del divano. Al primo incontro, dritto in faccia. Poi mi disse che lei è Dio, che anche io lo sono, ma lei se lo ricorda da quando è nata, mentre io dovevo ancora apprenderlo.
Altro che “tu sei luce, noi siamo amore, mandiamo amore al mondo”, e poi siamo i primi a devastare noi stessi e gli altri presi da rabbie e insicurezze… Al contrario, mi disse che ero una cacca e che avrei fatto bene ad andare da uno bravo. Siccome fu la cosa più vera che avessi sentito sino ad allora, capii che lei sa la Verità su tutte le cose, non è venduta per i quattrini, e decisi di seguirla oltre la Vita dopo la Vita.
Capii subito che avrebbe usato solo due cose per guarirmi: Verità e Amore. Nessuna mezza misura. Verità e Amore nude e crude. E vi assicuro…che né la Verità né l’Amore, quelli veri, ti fanno dormire fra due guanciali comodi…

Non credete che io abbia preso per oro colato le sue parole. L’ho rinnegata. Non le ho dato retta. Ho dubitato. Ma poche parole importanti si erano radicate dentro di me come rocce sulle quali costruire il mio Nuovo Mondo. Ora le sue parole sono anche le mie.

Non ci sono solo dolore e sofferenza in questi ‘percorsi spirituali’. Ci sono anche tante risate fino alle lacrime, complicità, vittorie, e sfide divertenti.

Dunque in questa giornata del Guru Purnima, e in tutte le direzioni dello spazio e del tempo

Grazie per avermi detto la Verità e grazie anche quando hai dovuto mentire per farmi apprendere
Grazie per avermi sostenuto a tutte le ore del giorno e grazie anche per le volte che sei stata solo apparentemente distante ed in silenzio
Grazie per aver domato il mio ego e per avermi insegnato a farlo, rendendomi eternamente libera da me stessa
Grazie perché hai risvegliato l’unica cosa che conta: l’Amore.

Vorrei rammentare che Maestro non è solo colui che conduce un discepolo, ma lo è la vita stessa, ogni anima incarnata che entra in risonanza con noi ponendoci di fronte ad un nostro limite e portandoci dunque sulla strada per risolverlo. Dunque per chi non abbia ancora incontrato il proprio Maestro, può dedicare questa imminente Luna Piena per ringraziare interiormente (o de visu) tutte le persone (e le esperienze) che hanno fatto da Maestro, hanno portato con sé una lezione e un avanzamento nel proprio Livello di Coscienza.

E ricordate che ogni ringraziamento è un ordine… sappiate ringraziare per la cosa giusta.
Buon Guru Purnima !

Michela

Riproduzione consentita con citazione della fonte, testo integrale e invariato, contatti in calce.

Michela Ruffino, Consulente Olistico ai sensi L. 4/2013 (Counsellor, Master Reiki, Terapia Cranio Sacrale), Sito web michelaruffino.weebly.com Facebook Gruppo aperto Cuore e Scarponi
SCRIVIMI UNA LETTERA DA CUORE A CUORE (istruzioni e regolamento)

FONTE: http://michelaruffino.weebly.com/blog/grazie-maestro-guru-purnima

Grazie...

Condividi

Lascia un commento