Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

I PILASTRI DI LUCE …SIAMO NOI

| 0 commenti

 6d9c21d421_8151961_med
 

I PILASTRI DI LUCE… SIAMO NOI
A cura di Michela Ruffino Consulente Olistico

Qualche notte fa ho fatto un sogno di quelli vividi e sconvolgenti: era in scena una sorta di lotta intergalattica sul nostro pianeta,  e mi ritrovavo a volteggiare nel cielo cercando di porre rimedio alle grida e alla fuga di genti ed esseri, dalle case in rovina, per le strade. D’istinto inviavo raggi di luce dalle mani che si ancoravano alla terra come dei grossi pilastri bianchi fluorescenti. Con me nelle grandi ed impressionanti altezze, Arcangeli ed Esseri di Luce di ogni fattezza facevano altrettanto. Il Messaggio che mi è stato dato in quel sogno, una volta avuto il coraggio di proferire parola con queste Fonti, è che è tempo di risvegliare quante più possibili coscienze poiché i Pilastri di Luce siamo Noi e ciascuno di noi può dare il suo contributo, a partire da se stesso. Essendo un Master Reiki (spesso il Reiki viene raffigurato con dei raggi che escono dalle mani), oltre che un Counsellor, ho subito compreso che ero sollecitata a moltiplicare il rinforzo dei Pilastri di Luce attraverso le Armonizzazioni Reiki, per quanto mi sia possibile, ed ho organizzato un evento per fine maggio, ma la riflessione che ne è scaturita è un po’ più ampia poiché il Reiki o pratiche similari sono solo l’Inizio del o l’Integrazione del nostro Percorso Evolutivo.

La Maestra che mi ha iniziato, mi ha insegnato che non esistono il Bene e il Male come noi li concepiamo, come noi li giudichiamo e temiamo e secondo i quali schierarci, ma è innegabile, bensì onorabile, la dicotomia fra Luce e Buio, dove il Buio è l’occasione per far trionfare la Luce. Il Buio è quel vuoto che permette di creare, è quell’antagonista che permette di dimostrare che l’Amore è l’unica “cosa” che tutto illumina e senza il quale nulla ha significato e nulla esiste veramente. Pensate alle nostre vite se non ci fosse la Speranza nell’Amore! Lavoro, denaro, partner, nulla ha significato senza l’Amore. Eppure ci ostiniamo a mettere loro sul podio, come priorità o come dio, ma alla fine di tutto questa corsa o ruota…comprendiamo che senza l’Amore nulla esiste per davvero, e allora è vero che “l’Unica cosa che esiste è l’Amore”. E allora Grazie per tutte le esperienze fatte poiché alla fine ci conducono al vero Scopo della Vita: dimostrare che l’Amore è l’Unico Dio vivente.
Paradossalmente, in quest’ottica, il Buio è Luce, fa parte di Dio stesso, e senza di esso non potremmo fare l’Esperienza che abbiamo scelto. Così si dissolve la dicotomia Bene/Male e si smorza la Paura che abbiamo del Buio.
Mentre scrivo sento chiaramente ciò che dico, ma ricordo quando un tempo queste righe mi sarebbero risultate senza significato, come se fossi incapace di comprendere la mia stessa lingua, la mia mente era offuscata perché ero spesso attaccata da gravi Momenti di Buio, dove non c’era spazio per la Speranza. Memore di quei momenti voglio fare uno sforzo per portare Qui dove sono chi si trova un po’ all’oscuro di ciò che sto dicendo ma ha tanta voglia di venirne fuori. Andiamo sul pratico, e spero anche sul sintetico, poiché questo vuole essere solo uno spunto di riflessione, un lumicino, non un trattato né una terapia a distanza.

I MOMENTI DI BUIO
Nel Buio risiedono le umiliazioni, gli abbandoni, le bugie e i segreti, la false promesse, le delusioni, l’assenza di amore, l’assenza di presenza, dalle quali, per tutelarci da nuovi dolori, si sono generate le nostre Credenze limitanti e sabotanti. Sono nel Buio perché le abbiamo nascoste. Tutte queste ‘cose’ stanno nel Buio e da esso ogni volta cerchiamo di farle emergere alla Luce per poterle risolvere (per concludere un’ottava, o il ciclo, per apprendere l’insegnamento) tramite l’Esperienza. Le rigurgitiamo di continuo reagendo agli stimoli esterni di oggi (nient’altro che splendide Occasioni di messa alla Luce sotto forma di partner stronzi, lavori aberranti, malattie, etc. ) con tutta la foga di ieri. Talvolta quelle ‘cose’ vengono talmente da un Buio profondo che sembrano non avere alcuna connessione con il presente e nessun appiglio sul passato: li chiamiamo attacchi di panico o mal di vivere o addirittura demoni.
Ira, tristezza, depressione, panico, sfiducia, disillusione, delusione, ripicca, rabbia, perdita dei limiti, perdita delle coordinate, etc. sono i nostri Momenti di Buio.

COSA ACCADE IN UN MOMENTO DI BUIO
Nel Momento di Buio vedi tutto nero, tutto irrisolvibile, tutto in perdita, tutto impossibile, tutto da distruggere, tutto da spaccare, tutto senza senso, tutto senza sapore, tutto senza importanza o a qualcosa dai troppa importanza, troppo sapore. Esattamente come nei momenti di Luce, e in qualsiasi momento, sei una frequenza:  come una stazione radio, ti sintonizzi in un determinato canale e senti solo quello che offre quel canale. Così il messaggio di sfiducia, rancore o altro, si moltiplica. Incarnando una determinata frequenza, attiri a te persone che ti mostrano su quale frequenza sei sintonizzato, specchiando lo stesso comportamento e le stesse parole, o allontanandoti. Ed intorno a te il mondo sottile si  muove…non ti voglio spaventare, ma sulla frequenza della rabbia e dei “senza speranza” si sintonizzano altri esseri e energie analoghe, che in qualche modo insieme a te moltiplicano il Buio. Ricordi uno dei film dei GhostBusters dove il magma rosa usciva dalle strade e si moltiplicava con la rabbia delle persone in un processo di riflesso a catena? Ecco, immagina che più o meno accade così.Ogni tuo pensiero negativo ne attira altro di similare in termini di altri pensieri, persone, esperienze ed entità.

COME USCIRE DAI MOMENTI DI BUIO
In questa sede non posso spiegare come Risolvere ciò che ha causato il Momento di Buio poiché necessariamente questo fa parte di un percorso di Terapia, impossibile da generalizzare in poche righe. Posso solo consigliarti di munirti di trivella, coraggio e un buon terapista/guida/operatore/maestro che abbia fatto altrettanto su di se. Almeno però ora puoi sapere che Tu Hai Il Potere di Interrompere questo momento poiché Tu Hai Il Potere di Gestire e Scegliere i Pensieri che ti causano emozioni, quindi scegli tu se provare emozioni negative o positive a seconda dei pensieri che selezioni. Quindi, premesso che analizzerai i tuoi stati d’animo con il tuo terapista&co, il Momento di Buio può essere interrotto:

  • respirando ovvero riequilibrando le energie che entrano ed escono in maniera equa
  • scegliendo altri pensieri ovvero stilando una lista di desideri o di progetti che ti gratificano (nei miei corsi sulla Legge dell’Attrazione insegno a trasformare le paure in desideri e a compilare il tuo diario personale con riflessioni ed esercizi, ma intanto ti consiglio i libri dei coniugi Hicks per indirizzare al meglio la tua mente o di dedicare la lettura serale ai testi di Neale Donald Walsh per ripristinare la fiducia in questa splendida esperienza chiamata Vita)
  • distraendoti con qualcosa di piacevole (musica, lettura appropriata come sopra, natura, animali, arte, meditazione, Reiki o altre terapie alternative che conosci) o con una qualcosa di pratico(pulire casa, fare la spesa, attività fisica con le arti marziali, etc.) – non temere di essere irresponsabile! E’ una trappola dell’Ego – prima dedicati ad una valvola che decomprima la situazione e poi ripromettiti di riflettere sul tuo bagaglio emotivo e le tue esperienze nella sede adatta, magari guidato da qualcuno di esperto.

Per interrompere un Momento di Buio occorrono due elementi fondamentali: Fede e Volontà.
Non puoi volere uscirne senza crederci che puoi farlo: non funziona! Non puoi credere di poterlo fare e non farlo: non funziona senza di te, senza un’azione concreta!
Fede e Volontà vanno alimentate con il Coraggio, ovvero con Azioni del Cuore, ovvero rivolgendo a te stesso quell’Amore Incondizionato secondo il quale Tu interrompi il tuo stesso massacro emotivo.

Attenzione! Non sto dicendo che distrarsi significa essere Luce! Il Buio va affrontato poiché è la Sacra Occasione per risolvere, sanare e sciogliere la ruota di causa-effetto, MA non lo puoi fare da uno stato confusionale e dalla frequenza in cui stai durante un Momento di Buio, pertanto va interrotto il momento di down! Osserva il paragrafo su Come rinforzare il proprio Pilastro di Luce, poiché esso rappresenta il Vero Cammino Iniziatico ed il Nuovo Mondo che già c’è.

ALLORA SEI UN PILASTRO DI LUCE
Ogni volta che esci da un momento di Buio, hai acceso la Luce dentro di te, e non solo! Se ne accendono altre in tutto il Pianeta! Se è vero che siamo tutti inter-collegati, come nel magma di GhostBusters battuto da musiche di Speranza, ogni volta che tu accendi la tua Luce dentro di Te, qualcun altro acquisisce la stessa forza e si illumina il mondo. E’ per questo che sei tanto Sacro al mondo e alla Vita, poiché tu non solo attiri, ma anche moltiplichi, generi, dunque incarni. E ogni volta che rinforzi il tuo Pilastro di Luce ti sintonizzi in quella frequenza dove regnano indiscusse Fede, Fiducia, Speranza. E da quella frequenza allora puoi muoverti ed interagire col mondo sottile……(chi ha orecchie per intendere intenda!)…., e nella materia farai esperienza di gentilezza, cordialità, rispetto, tramite le persone che incontrerai poiché tu le avrai incarnate a tua volta per primo.
Per poter uscire dai Momenti di Buio devi rinforzare il tuo Pilastro di Luce e per rinforzare il tuo Pilastro di Luce devi anche uscire dai Momenti di Buio 😉

COME RINFORZARE IL PROPRIO PILASTRO DI LUCE
Se non sai proprio da dove cominciare, cerca una pratica che ti piaccia. Io ho cominciato sei anni fa con il Reiki. Appena ho ricevuto il primo livello ho iniziato ad interessarmi di più alle mie emozioni, al mio corpo, ad uno stile di vita sano, meditando quotidianamente nonostante le difficoltà iniziali (zittire la mente è una bella briga!), accogliendo il Reiki (Luce di Sanazione) per riequilibrarmi emotivamente e fisicamente. L’Armonizzazione Reiki di primo livello Reiki ha scosso il mio Pilastro di Luce facendo cadere alcune zavorre che in quel momento ero pronta a vedere. Non posso dire che il Reiki mi ha risolto la vita, poiché a farlo sono stati gli insegnamenti ricevuti dalla mia terapista/maestra dalla quale mi reco da anni ogni settimana, problema o non problema, e che ad oggi trasmetto a mia volta. Ma posso dirti che il Reiki è stato l’Inizio del mio Cammino, il mio compagno di Viaggio nei momenti in cui era necessario ritornare all’Ascolto Interiore e a connettermi con il Divino che è in me. E’ stato così non solo per me, per questo sono diventata Master e lo trasmetto agli altri (prossimo evento 28 e 29 maggio in Roma segui link facebook o chiedi info). Questa è stata la mia esperienza, ma ci sono tante altre pratiche meravigliose che puoi utilizzare per il tuo sostegno quotidiano in autonomia (uso dei cristalli, ad esempio).
In generale posso dirti che il tuo Pilastro di Luce si rinforza ogni volta che:

  • scegli un gesto di amore verso te stesso nutrendoti saggiamente, rispettando il tuo corpo con attività fisica e coccole per la tua bellezza – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • scegli pensieri costruttivi e fiduciosi, fai analisi solo quando hai risorse interiori per poter volgere in positivo i tuoi pensieri o puoi essere obiettivo e rispettoso della tua persona e degli altri – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • ti accorgi (poni l’attenzione volontariamente) dei miracoli della natura, la rispetti in ogni sua forma, te ne fai carico e la frequenti regolarmente – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • cerchi il presente, ti distogli dall’infognarti nel passato, smetti di proiettare paure sul futuro, interrompi sogni vanagloriosi sul futuro e cerchi di annusare, toccare, godere, ascoltare, ciò che ti circonda adesso – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • compi con coraggio i cambiamenti che hai sempre desiderato ovvero sii sempre più in linea alle tue passioni nonostante le opinioni altrui – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • ti rivolgi all’altro consapevole che è uno Specchio, un’anima amica che ti sta mostrando un tuo limite e d’accordo con te ha scelto di incarnare questo ruolo – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • fai auto-trattamento quotidiano con strumenti in cui credi (Reiki, Cristalli, Fiori, etc.) – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • mediti quotidianamente ovvero ricerchi il Silenzio Interiore, provi a svuotare la mente, ad ascoltare il tuo respiro – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • fai di ogni caduta un momento di apprendimento e non una sconfitta, fai di ogni blocco o un impedimento un momento di ascolto e non di frustrazione – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • cerchi la connessione con il cielo quanto quella con la terra, dove spiritualità e materialità sono in equilibrio, in sintonia, l’uno a servizio dell’altra, senza giudizio e separazione – il tuo Pilastro di Luce si rinforza
  • affronta le tue Paure con percorso di sostegno adeguato – il tuo Pilastro di Luce si rinforza

Questi sono solo alcuni dei modi per rinforzare il proprio Pilastro di Luce. Volevo solo parlarti e dirti che non sei solo e che se Tu lo vuoi, dal Buio nasce la Luce.

Un abbraccio luminoso ovunque tu sia
Michela

Riproduzione consentita con citazione della fonte, testo integrale e invariato, contatti in calce.
Michela Ruffino
Consulente Olistico ai sensi L.4/2013
(Master Reiki, Counsellor Legge dell’Attrazione, Terapia Cranio Sacrale)
Sito web michelaruffino.weebly.com   Facebook Gruppo aperto Cuore e Scarponi
Michela conduce sedute individuali di counselling olistico e percorsi/corsi di gruppo sul Reiki e la Legge dell’Attrazione.


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: