l'alba del sesto sole

I PILASTRI DI LUCE SONO TORNATI SULLA TERRA

| 0 commenti

 

“Come sopra – così sotto; come sotto – così sopra. Come dentro – così fuori; come fuori – così dentro. Come nel grande – così nel piccolo.” recita la Tavola Smeraldina di Ermete Trismegisto, a questo ho pensato vedendo le foto dei pilastri di Luce che stanno apparendo nei Cieli del Nord e di diversi luoghi della Terra (anche in Italia).

Per renderci Pilastri di Luce, gli Angeli lavorano costringendoci ad affrontare la nostra parte più oscura, dentro e fuori di noi. A volte (come mi è accaduto nel 2014 – puoi leggere le mie riflessioni di allora QUI) ci tocca incontrarla fuori di noi, in modo quasi drammatico, quando, dopo aver visto la Luce di una persona dedita al Servizio e ad aiutare gli altri, scopriamo improvvisamente la sua parte oscura. Succede a molti operatori di Luce, purtroppo, di deviare dal percorso; di farsi abbagliare dal potere che concedono alcune discipline, di utilizzare antichi metodi di guarigione per provocare malessere, così da manipolare i clienti e – nei casi più lievi – far sì che continuino a rivolgersi a loro, se non – nei casi più gravi – approfittandosene in modo molto più pesante, arrivando anche all’abuso.

Quando vediamo la parte maligna e malefica dell’altro, siamo chiamati a guardare lo “specchio” di noi stessi che ci si sta presentando davanti, ed a fare tutto il possibile per comprendere quale parte di noi vi corrisponde.

Le Forze Superiori stanno facendo un Lavoro sopraffino di cesello smascherando la falsità che si nasconde anche dietro coloro che, apparentemente, operano per la Luce. Chi compie questa selezione è sempre Lui, che sovrintende alla valutazione delle Anime, per decidere chi è degno di diffondere la Luce e chi si è perso proprio sulla strada che dovrebbe portare lì.

Sto parlando di San Michele Arcangelo (il cui nome significa: “Chi è come Dio?”). Ricordato in tutti i testi sacri, dapprima schierato con Lucifero nella ribellione degli angeli contro Dio, e poi tornato a riconoscere la forze del Bene, facendo cadere tutti gli angeli ribelli nell’inferno. Quasi sempre raffigurato con la spada in mano, per difendere il Bene dal male; a volte con in mano la bilancia, con cui pesa il valore dell’anima.

A Lui mi sono rivolta ogni volta che ho scelto di “tagliare” qualcosa che non era più utile nella mia Vita; Lui mi ha chiamata a Mont Saint Michael in un viaggio solitario fatto l’11/11 di tre anni fa; Lui mi assiste in ogni passaggio importante e taglia via quello che non serve.

Ed eccolo Qui, a colpire ancora, con la sua affilatissima spada di fuoco, a falciare via qualcuno dalla strada che porta al Cielo.

“Chi è degno di ESSERE come DIO?” questa è la domanda che San Michele Arcangelo costantemente pone all’Umanità.

Non puoi prendere la Luce e metterla al servizio del tuo ego, del tuo meschino tornaconto; non puoi mancare di rispetto alla Sacralità Femminile che si sta risvegliando – chiamata a gran voce da tutte le Forze più potenti della Natura, del Cielo e del Creato – senza venire, prima o poi, scaraventato all’inferno.

Alla Donna Nuova è affidato il compito di salvare l’Umanità intera, ed alle Donne che hanno riconosciuto la propria ombra, l’hanno incontrata, guardata, abbracciata ed integrata, è affidato il ruolo di Pilastri di Luce, che collegano il Cielo e la Terra.

Molti uomini mancano di rispetto alle donne, ma se hanno avuto la presunzione di assumere un ruolo di operatori di Luce, di guide spirituali, la loro mancanza è più grave rispetto a quella dell’inconsapevole uomo ordinario.

Facendosi guidare dall’Arcangelo Michele, si viene prima di tutto messi alle strette, ridotti all’essenziale: si impara a sopravvivere con poco, a fare tesoro di ogni boccone durante il pasto, di ogni sorso d’acqua, del Dono che si riceve con ogni respiro ed ogni battito di cuore.

Poi si viene privati delle persone più care, quelle per cui spasimava il corpo, quelle che ci auguravamo di avere accanto per sempre. Si attraversa con dolore e sofferenza la solitudine, aggrappandosi saldamente all’idea che ogni cosa è per il Bene, e che certamente qualcosa di meglio si conquisterà, attraversando quel tunnel oscuro.

E intanto si affinano le proprie capacità, e si fa esperienza con le persone, e si utilizzano strumenti preziosi, antichi, potenti e colmi di sapienza. Il risultato è spesso sorprendente, straordinario, stupefacente.

Ed ecco apparire la scelta più importante da fare: a chi devo attribuire il merito di questo “miracolo”?

A me stesso, che ho utilizzato lo strumento? Devo farmene vanto e gloria, nutrendomi dell’apprezzamento altrui? Devo far diventare questa mia capacità un bisogno che costringa l’altro a tornare, a cercarmi e diventare “dipendente” dal mio operato in suo favore? O devo, piuttosto, riconoscere d’essere stato solo lo strumento nelle mani di Qualcosa di più Grande di me, che mi ha sapientemente guidato ed indirizzato, e mi ha utilizzato a favore del Bene?

O devo piuttosto dare merito al cliente ed al suo grande potere di autoguarigione, alla sua interiorità, che ha fatto emergere la soluzione al suo problema, poiché il problema contiene già – in sé – la soluzione?

In sostanza: devo nutrire il mio ego ritenendomi simile a Dio oppure, piuttosto, continuare a lavorare al Suo servizio, sapendo che tutto ciò che mi serve mi verrà dato, e che un alleato così potente e glorioso troverà sempre il modo di trionfare?

Un Pilastro di Luce continua ad ergersi, tra Terra e Cielo, senza paura, senza avere un luogo in cui stabilirsi comodamente, perché è continuamente occupato a portare Luce avanti ed indietro, dal Cielo alla Terra, e viceversa.

La selezione è sempre più raffinata, accurata, precisa. Molti sono quelli che sono già saliti al Cielo, avendo compiuto la loro Missione. Molti sono quelli che vengono scartati, e fatti precipitare verso il basso. Molti sono i Pilastri che stanno formandosi, ergendosi, liberandosi dall’oscurità e servendo la Luce.

Sono tempi straordinari, per chi ne comprende appieno l’entità, ed ha occhi per vedere la Trasformazione che si sta compiendo attraverso di Noi.

Valeria Pisano

Fonte : https://www.valeriapisano.com/pilastri-luce-tornati-sulla-terra/ 

Il Cambiamento
Come riconoscere e sviluppare il proprio potenziale spirituale

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 8.5

Grazie...

Condividi

Lascia un commento