Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

IMPARA A CAMMINARE CON IL TUO D’IO INTERIORE

| 0 commenti

 

facebook-copertina-profilo-uomo-guarda-luniverso

Impara a camminare con il tuo D’Io interiore , impara ad affidarti al tuo sentire del cuore e mentre lo fai lascia che tutto si riveli a te come per magia . Placa il chiacchiericcio della mente che corre a perdifiato , che deve essere sempre all’erta , che deve cercare di trovare subito la soluzione , che non si accontenta mai : questo non è il sentire del cuore , perché il sentire del cuore è in connessione al tuo respiro ed ognuno ha un proprio respiro per danzare la propria vita. Ora in ascolto del tuo respiro inizia a lasciarti andare , immaginando che tu sei il co-creatore insieme a me : inizio a dirti che io sono sempre stato con te e che quanto tu hai visto e vissuto , io lo ho visto e vissuto insieme a te , ma sono stato nel silenzio , anche perché se parla la mente come è possibile ascoltare la mia voce , la voce del cuore ? Per ascoltare la voce del proprio D’Io interiore è bene stare nel silenzio e lasciare andare la paura , quella paura che ti fa credere che Io ti giudico e ti punisco se sbagli . Questo è il modo per portarti a non vivere chi sei , perché ti fa credere che per piacere hai da cambiare qualcosa di te , quando invece hai solo che da essere . Apprezza la tua originalità e la tua bellezza così come è. L’insicurezza nasce dal fatto che pensate di dover cambiare : in sintesi rinnegate la vostra natura ed il vostro essere. Ognuno ha da manifestare il proprio D ‘Io interiore che si esprime nella sua perfezione in una forma specifica , che è la propria forma ed è unica. Questa perfezione si manifesta nel vostro corpo , nell’originalità delle vostre capacità e nelle specificità della vostra personalità. Finora non vi è stato possibile tutto ciò perché , diciamo così , eravate disconnessi dal sentire del cuore e tutte le vostre cose le facevate in automatismo , guidati più dal senso dl dovere , con atteggiamenti stereotipati , più volti all’apparenza che all’essenza , nascondendo la paura e reprimendo i sentimenti e le emozioni , perché manifestarli era considerato puerile. E così tutto è stato occultato e nessuno è stato sé stesso , ma tutti hanno creduto di esserlo , proiettando verso l’esterno un’immagine di sé stesso che non era quella vera , ma falsata dall’ego. Non avete sbagliato nulla , ma semplicemente non lo sapevate , ve lo siete dimenticati , vi siete dimenticati la vostra essenza , quella che invece vive di sentimenti e di emozioni e le accoglie tutte senza fare alcuna distinzione , senza recriminarle , senza giudicarle , né accusarle. Tutto fa parte di voi e tutto è bene accoglierlo così come si presenta e nel contempo saper esprimere i sentimenti e le emozioni ad un vostro fratello e sorella , con molta leggerezza , dosando le parole , certo , perché il rispetto è alla base di qualsiasi relazione , anche con quella animale , vegetale e con tutto ciò che vi circonda , ma dicendo ciò che si sente . Questo è un diritto umano che vale per tutti. Per poter parlarvi apertamente , è bene anche che accettiate opinioni diverse , perché ognuno di voi sta facendo un proprio percorso e tutti i percorsi , seppur tortuosi , portano a conoscere sé stessi , per esprimere il proprio D’Io interiore : tutti voi , che appartenete alla stessa specie chiamata umanità , siete diversi in superficie , ma nella essenza siete uguali e per aiutarvi reciprocamente avete necessità di stare insieme , perché così crescete insieme e vi aiutate. La diversità di espressione della propria personalità , può aiutarvi a confrontarvi sulle paure e sul modo di nasconderle , oppure no : ma non abbiate paura di essere giudicati se dite di avere paura , anche se fosse una paura irrazionale , perché chi ha il cuore aperto e senza giudizio , saprà confortarvi . Sai ci sono molti che nascondono la paura , per vergogna , vergogna di far vedere che anche loro hanno le loro fragilità , e questo per la paura di non essere accettati anche con i propri limiti: essere sinceri con sé stessi e con gli altri richiede anche di aver superato la vergogna e di porsi a quel punto verso un proprio fratello e sorella con molta purezza ed umiltà. In questo modo fai vedere la tua umanità ed anche il CORaggio di essere un essere umano che si sa porre verso la vita con apertura mentale , senza trovare alibi per cercare di nascondere i propri limiti per la paura di essere criticato e giudicato. Ricorda che tutti hanno i propri limiti , le proprie incertezze , i propri dubbi e chi li dichiara si rivela una persona forte e non insicura , perché l’insicuro è colui che trattiene tutto e si nasconde , si nasconde nel suo ego fatto di maschere . E quando ci si trova a reprimere le paure per la paura di essere giudicati , si adottano atteggiamenti arroganti , presuntuosi , prepotenti e aggressivi e ci si sente ingabbiati così dalle medesime paure : si è così costantemente reattivi e non proattivi , ci si cerca di difendere cercando di fare la voce più grossa , quando invece se parlassero i cuori fra loro , tutto verrebbe comunicato , nel senso di mettere insieme con amore , ed a voce normale . I sentimenti e le emozioni non si possono controllare , ma si possono vivere esprimendoli. Pertanto lascia andare il controllo di reprimerli , di tenerli dentro di te , per la paura di essere giudicata/o ed invece cerca di esternarli , di condividerli , assumendoti la tua parte di responsabilità , perché l’altra/o ha solo che fatto emergere un aspetto dell’’ego e la sua maschera derivata dalla paura , la stessa che si riflette e vi fa sentire antagonisti , separati e vi allontana : pertanto ringrazialo e se egli stesso ha avuto un comportamento irrispettoso verso di te , con i tempi che ci vorranno ,egli stesso se ne renderà conto , e comunque fa parte del suo grado di comprensione e di evoluzione. A questo punto non occorre cercare di difendere la propria ragione , pensando che l’altro abbia torto , o viceversa , perché ognuno ha un proprio punto di vista , in base alla propria conoscenza del momento , ma piuttosto chiediti che cosa farebbe l’amore ? L’amore sussurra , l’amore placa , l’amore accoglie e l’amore anche lascia andare l’ostinazione di voler avere ragione sull’altro , ma senza provare rancore , semplicemente comprendendo che vi possono essere tante verità parziali , frammenti di una Verità assoluta e che comunque tutti questi frammenti sono anch’essi una manifestazione di D’Io , perché ognuno ha in sé la scintilla divina ed ognuno sta facendo un proprio percorso e lo sta facendo al meglio delle proprie comprensioni del momento. Accettando punti di vista differenti , eviti la sottomissione , così come quando cambi il tuo punto di vista per compiacere l’altro e per evitare un confronto. Ricorda in tutto ciò che si pensa , si dice e si fa ciò che conta è l’intento che ha da essere per il bene tuo e dei tuoi fratelli e sorelle , perché nel cuore siete tutti uniti e tutti meritevoli e degni di amore. Questo è lo Spirito di fratellanza che vi fa sentire insieme , e non più rivali fra voi , perché vi è spazio per tutti.

Daniela Olivieri

*riproduzione consentita solo con citazione della fonte _ inedito di un libro di prossima uscita


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: