Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

INIZIA LA RETROGRADAZIONE ANNUALE DI CHIRONE IL GUARITORE…RICORDATI CHI SEI E ATTIVA IL NUCLEO DEL SE’

| 0 commenti

chirone
 
Gli ultimi movimenti planetari sono stati talmente intensi che mi era sfuggito l’inizio di un importante ciclo, quello della retrogradazione annuale di Chirone, la cometa con orbita regolare che si trova tra Saturno ed Urano, e che rappresenta il Maestro, il Guaritore, la Ferita Karmica. Visti i tempi, quest’anno il ciclo inverso di Chirone mi sembra particolarmente interessante da esaminare.
Intanto definiamo questo corpo celeste: scoperto nel 1977, è considerato il ponte tra la Vecchia e la Nuova Coscienza, perché si trova dopo Saturno, confine del cielo conosciuto agli Antichi, verso Urano, la cui scoperta nella metà del XVIII sec. circa segna l’inizio dell’Era Moderna. Collega le antiche discipline sagge con la nuova visione dell’Uomo Olistico, dove  Olos significa Tutto, l’Uomo Totale. In questo senso Chirone è il Maestro, perché insegna la dignità di affrontare il dolore e la vulnerabilità. Nel mito questa figura era un Centauro (simbolo della lotta dell’uomo nei confronti della parte istintuale) maestro degli eroi greci, a cui insegnava la disciplina nel far fronte alle prove che la Vita ci pone davanti quando dobbiamo domare noi stessi per diventare Umani, morbidi nel cuore dentro e fuori.
A livello di corpo celeste, Chirone fa parte dei pianeti lenti ed ha un andamento molto irregolare, rimanendo circa 6/7 anni in alcuni segni e circa 2 in altri. La sua posizione nella mappa stellare indica la nostra più grande fragilità, maturata nel corso di vite e vite, che ora la nostra Anima ha programmato di guarire perché essa custodisce il nostro più grande talento. I talenti portati da Chirone hanno a che fare con le terapie alternative, con la visione olistica della vita, con la guarigione in senso lato, con capacità che si adattano poco al mondo produttivo della competizione, ma aprono alla fioritura della forma artistica e creativa in generale.
Prima di addentrarmi nei dettagli del transito attuale, riporto alcune date delle sue posizioni e relativi significati. Le ferite a cui mi riferisco qui sotto sono ricordi inconsci delle esperienze registrate dalle vite passate che ci fanno reagire in questa attuale esistenza. La sofferenza può essere trasformata nel talento corrispondente quando con coraggio decidiamo di portare amore a noi stessi.
Nota: le posizioni astrologiche di Chirone riportate qui sotto sono generiche e non considerano le retrogradazioni per motivi di spazio. Chi è incerto, può verificare la posizione esatta di nascita nel sito Astrologando.it.
Nota 2: per i nati dal 2001 in poi ha maggiore peso il talento piuttosto che la ferita grazie al cambiamento vibrazionale terrestre.
Chirone in Ariete: maggio 1968/maggio 1976 – marzo 2019/aprile 2017 circa – ferita dell’invisibilità – non mi hanno visto, essere stati orfani, mendicanti, reietti, paria; talento dell’esplorazione dell’ignoto – arrivo dove nessuno è mai arrivato prima sfondando barriere consolidate.
Chirone in Toro: giugno 1976/giugno 1983 circa – ferita legata alla sfera fisica – difficoltà di accettazione del corpo (aver subito torture o menomazioni fisiche a causa di malattie invalidanti); talento della costruttività che si manifesta nel produrre e nel fare, nel dare alla vita.
Chirone in Gemelli: luglio 1983/giugno 1988 circa – ferita della censura – mancanza di espressione della propria verità (aver dovuto tacere o essere stati uccisi per aver detto una verità scomoda); talento dell’eloquenza e della comunicazione, forti capacità intuitive.
Chirone in Cancro: luglio 1988/luglio 1991 circa – ferita dell’anaffettività – nessuno mi ha insegnato il valore di un abbraccio (essere cresciuti in una famiglia rigida e fredda, allontanamento precoce dall’affetto materno); talento dell’espressione artistica, il flusso delle emozioni interrotto allora rifluisce attraverso l’arte.
Chirone in Leone: agosto 1991/settembre 1993 – ferita della castrazione – impedimento nel manifestare la propria forza ed essenza (educazione rigida da diventare disfunzionale, aver subito violenza psicologica coercitiva); talento del leader saggio, colui che ha approcciato il senso di un sé profondo uscendo dall’ego.
Chirone in Vergine: ottobre 1993/settembre 1995 circa – ferita dell’inadeguatezza – mancanza di realizzazione nella vita per non essersi sentito all’altezza della situazione; talento del guaritore, colui che ristabilisce l’equilibrio perduto; portatore di un nuovo ordine cosmico.
Chirone in Bilancia: dicembre 1944/novembre 1946 – ottobre 1995/dicembre 1996 – ferita psichica – difficoltà a trovare un proprio centro a causa di un profondo vuoto d’amore che ha proteso il nativo completamente verso l’esterno; talento del mediatore e del giudice di pace, forti capacità empatiche, doti da psicologo.
Chirone in Scorpione: dicembre 1946/ novembre 1948 – gennaio 1997/gennaio 1999 – ferita dell’escluso/tradimento – essere stati traditi e venduti dai propri consaguinei o confratelli di fede/credo; talento del sapiente, dispone di una mente brillante che gli permette di farsi strada nella vita. Ha accumulato un’enorme conoscenza durante le vite passate e ora le può ricordare.
Chirone in Sagittario: dicembre 1948/novembre 1951 – febbraio 1999/dicembre 2001 – ferita dell’illusione – incapacità di discernimento che non rende possibile fare i conti con la realtà a causa di un forte trauma; talento del guru e del trascinatore di folle carismatico, persona dal grande cuore. Qualunque cosa vorrà fare, non passerà mai nell’indifferenza.
Chirone in Capricorno: dicembre 1951/gennaio 1955 – gennaio 2002/febbraio 2005 – ferita dell’estraniamento – la famiglia ha caricato il nativo di tali responsabilità e aspettative da schiacciarlo completamente, snaturandolo; talento del problem-solver, qualunque sia il problema, il nativo riuscirà a trovare la soluzione adeguata.
Chirone in Aquario: febbraio 1955/gennaio 1961 – marzo 2005 – febbraio 2011 – ferita dell’imprigionamento/distacco emozionale – il nativo ha passato vite e vite incastrato in realtà costrittive (prigione/dogmi/rigidità mentale) staccando la mente dal cuore; talento del Maestro illuminato, contatta con facilità la Luce Interiore e la condivide.
Chirone in Pesci: febbraio 1961/aprile 1968 – marzo 2011/febbraio 2019 – ferita del sradicamento – il nativo non si sente al suo posto sulla Terra, distacco dalla realtà a causa della crudeltà subite da parte del mondo: talento del Bambino delle Stelle, essere portatori di un messaggio di amore incondizionato che arriva da un luogo che non è necessariamente questo pianeta.Dopo questo lungo excursus chironiano, volevo illustrare il movimento attuale di questa cometa, che il 28 giugno è entrato in retrogradazione, come annualmente avviene, fino a novembre/dicembre. La cosa curiosa è che il moto indietro di Chirone è iniziato nel momento in cui Marte in Scorpione, l’Alchimista attivatore della trasformazione profonda, usciva dalla propria retrogradazione.
I due corpi celesti sono attualmente collegati da un aspetto di 120°, che si chiama Trigono, indicatore di benefici esterni che improvvisamente suonano alla nostra porta. Tutta la fatica fatta con Marte retrogrado nel mese di giugno che ci ha messo di fronte ad ogni tipo di ombra e difficoltà, verrà portata da Chirone retrogrado dentro le nostre cellule per guarirle attraverso la luce che ci siamo dati il permesso di contattare con amore dentro di noi, senza aver paura dello sforzo che questa operazione avrebbe potuto costarci. Inizieremo a venire ripagati per la fatica e per il coraggio, per l’amore e la dedizione al processo di trasformazione.
Marte in Scorpione ha passato il Testimone a Chirone in Pesci il 28 giugno, il quale continuerà il lavoro di guarigione che abbiamo iniziato, fino al 01 dicembre 2016. Questi sono tempi molto drammatici e a volte il cuore e la mente non possono che arrendersi davanti ad eventi più grandi, accettandone il dolore ed il mistero, rimanendo nel proprio silenzio riflessivo per non perdere il centro, anche se apparentemente fuori tutto grida.
Il lavoro di guarigione di Chirone riguarda le antiche memorie di frustrazione e auto-negazione, maturate in tempi in cui la densità sul pianeta era tale che. per quanto ci sforzassimo, non era possibile mostrare la propria luce. Molto del disamore e della disistima arriva da queste memorie. Per guarirle probabilmente le riattraverseremo, ma attivando la posizione dell’Osservatore, possiamo mandarci amore, rimanendo fermi senza reagire. E’ molto importante ricostruire il filo della nostra vera identità, che metta insieme i pezzi delle varie vite, dei vari sé, delle varie parti, per costituire un nucleo compatto, quanto più possibile sano ed elastico. Con pazienza, delicatezza, rispetto. E se ci sentiamo particolarmente toccati dagli eventi esterni, permettiamoci di sfogare la rabbia in uno spazio protetto, sarà anche quello un gesto di amore e rispetto nei nostri confronti ed invierà un eco adeguato nel Multiverso. Tutto parte da noi e a noi ritorna. Io la sento così.
Stefania Gyan SalilaFonte: http://ashtalan.blogspot.it/2016/07/ricordati-chi-sei-e-attiva-il-nucleo.html

 


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: