Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

INNO DI TRASFORMAZIONE..( quando un NO amorevole è un SI a me stesso)

| 0 commenti

farfalla-800x599

Ringrazio e saluto tutto ciò che ho visto e conosciuto su come funzionano le cose, su come va il mondo, su come dovrebbe essere la mia e la vita degli altri.
Chiedo scusa a tutti, in particolare i miei cari, se in qualche modo ho mai condizionato le loro scelte e i loro esseri.
Scusatemi davvero… io non vedevo e non sentivo.
E mi scuso anche per quello che sicuramente non vi piace o piacerà di me.
Ma, vedete, niente di quello che penso, dico o faccio può ferirvi o esservi ostile come potete credere a volte.
Posso tradire solo le vostre aspettative, mai voi.
L’unico modo in cui posso tradirvi è obbedire alle vostre regole, poiché non sono le mie.
In questo vi tradirei poiché vi mostrerei come essere schiavo degli altri e vi insegnerei la schiavitù, non la libertà, non Quello che siete e sono.
Le mie aspettative ( e quindi anche le vostre ) sono una illusione. Sono false, non sono nulla. L’aspettativa non ha senso: è un idea che sorge su come sono state le cose e proietta nel futuro come vorrebbe che fossero, perdendosi La Libertà e Bellezza di come sono intanto. E quell’ “intanto” è tutto quello che c’è veramente. Tutto Quello Che Siamo davvero.
Io posso dire un Sì o un No che sorgano dal cuore istante per istante, se sento dentro che è così.
E quel No, essendo di cuore, essendo amorevole, è un Sì a me stesso.
Per tutto il resto che riguarda il “subito dopo o il molto dopo l’istante presente”, l’unica risposta sensata e vera è NON LO SO.
Io Sono l’Amore di Questo momento così come è Ora e non so niente di Quello che E’.
Non posso dire niente, non posso neanche aggiungere un aggettivo per descriverlo.
E’ ( e siamo ) Mistero Assoluto, completamente, incondizionatamente, indescrivibilmente Benevolente.
Mi sono mosso finora come se avessi dovuto conquistarmi il diritto di vivere, ma questo è finito. E’ come mi hanno insegnato che era e come credevo che fosse.
Invece, mi sono semplicemente sbagliato. Tutti i maestri di ogni tempo lo sapevano.
E oggi la maestria è anche a mia disposizione. E’ il nuovo modo di vivere che posso abbracciare.
Il diritto di vivere, e di vivere gioiosamente e eternamente, fa parte già di Quello Che Sono.
Quello che sono cambia e si espande includendo tutto e tutti continuamente.
Non posso attaccarmi a nessuna idea, a nessun concetto perché quello che è adesso tra un momento è diverso, ma è sempre Chi Sono.
E Chi Sono si prende cura di Sé, nella forma esatta in cui si manifesta Ora.
Mi invito a vivere in Amore e Libertà assoluti. Permettendomi di essere come sento di essere, autenticamente, senza paura.
E desidero permettere agli altri di manifestarsi appieno, di sentirsi autorizzati, in mia presenza, ad essere completamente se stessi.
Senza nascondere niente, senza alcuna vergogna, come se fossero nudi poiché sono nudo.
Non c’è niente da nascondere, niente da proteggere, niente da non dire.
La Verità di Chi Sono e di come sono Ora, libera tutti al pari di me.
Che io abbia solo il coraggio di manifestarmi.
Anche se questo spaventa chi mi ama. In questo modo lo amo davvero, poiché lo libero da me, da come è abituato che io voglia che lui sia, dai limiti che gli ho imposto e ha accettato.
Così gli mostro che può essere amato per come è, senza niente, niente da cambiare o da adattare alle aspettative mie e di altri.
Occorre coraggio ? Si. Occorre Amore ? Sì. Occorre Fiducia ? Sì
Occorre solo qualcosa che ho già comunque. Che Io lo usi per amore di tutti.

Alessandra Nanni

Pagina FB di Alessandra Nanni: https://www.facebook.com/Ananda-1443877752508129/?fref=ts

FONTE: https://alesnan.wordpress.com/2016/02/29/inno-di-trasformazione/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: