Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

LA FORZA DEL FEMMINILE…L’AMORE INCONDIZIONATO

| 0 commenti

aa88e1156f_6730609_med

Dopo tanto tempo ecco di nuovo un meraviglioso messaggio d’AMUR attraverso Daniela Olivieri…Ringrazio Daniela per aver scelto di condividerlo qui sul mio blog

Qui troverete la Bacheca FB di Daniela :  https://www.facebook.com/daniela.olivieri.923?fref=ts

 

 

La forza del femminile , espressione del seme della Vita  nella Vita  : l’ amore incondizionato e  bellezza di Madre Terra.

 

Non siamo soli e non siamo nati per stare da soli : siamo una grande famiglia chiamata umanità , siamo tutti fratelli e sorelle , figli della stessa sorgente di Dio Padre / Madre .

Siamo spirito incarnato e lo spirito è un tutt’uno con l’Uno , ma questo aspetto è stato dimenticato nell’oblio , l’oblio dell’ego che ci fa vedere una realtà distorta , una illusione della mente che mente .

L’ego non lo fa apposta , ma è la sua modalità per non scoprirsi perché ha paura , paura di essere smascherato nella sua fragilità , nella sua vulnerabilità : gioca a nascondino , uno dei giochi preferiti dai bambini , per ritrovarsi uno con l’altro .

Ecco forse questo gioco del nascondino rende l’idea di come noi stessi per primi giochiamo a nasconderci con noi stessi , ma dentro di noi non vi è modo di potersi ritrovare se non sciogliendo qualsiasi resistenza del nostro ego , qualsiasi falsa credenza , condizionamento che nel tempo si è costruito dentro ognuno di noi.

I primi ad essersi dimenticati di noi stessi , siamo noi stessi e questo perché nel momento in cui abbiamo cercato di viverci la nostra essenza , per rivendicare la nostra unicità ed originalità , l’abbiamo repressa , l’abbiamo mascherata , per paura di non essere accettati , per paura di perdersi l’amore , quell’amore fatto di attenzioni che la mamma ha sempre avuto con la propria creatura , già nel momento  del concepimento : quell’amore che si è vissuto in modo simbiotico con lei , che ci nutriva attraverso il cordone ombelicale e che nella sua pancia si avvertivano tutte le sue emozioni ed i suoi sentimenti che provava nell’attenderci nel momento della nostra nascita .

Quanto ci si sentiva protetti nella sua pancia e come ci si divertiva a nuotare nel liquido amniotico che ci faceva muovere con leggerezza !!!

Man mano che il tempo trascorreva durante la gravidanza , la sua pancia cresceva perché noi crescevamo dentro di lei  , tanto era il desiderio di nascere , di vederla , di abbracciarla , ma nel frattempo ci godevamo quei momenti vissuti in lei e con lei.

Dentro la sua pancia noi potevamo solo “ sentirla “ , ma quel “ sentire “ ce lo siamo portati avanti nel tempo , anche dopo la nostra venuta al mondo e nel corso di tutta la nostra vita ….

Il tocco della mano della mamma quando ci ha accolti tra le sue braccia nel momento della nostra nascita , quel tocco lo avvertiremo sempre , fa parte del nostro DNA , perché la mamma l’ abbiamo scelta , così come abbiamo scelto il nostro papà .

Sono i nostri genitori scelti per la nostra  evoluzione dell’anima , così come le loro anime , ancora prima di incarnarsi , sapevano che si sarebbero un giorno incontrati per metterci al mondo per proseguire anche loro nella loro evoluzione : tutto ha un suo senso e tutto fa parte del cerchio della vita.

La vita è un cerchio perché tutto torna , torna all’Uno , all’unione con l’Uno , in un continuum che non ha mai fine , ma tanti nuovi inizi.

Il cerchio della vita che fa muovere tutti noi con disperazione e speranza , con fede ed amore , fino a che troviamo il nostro posto sul disteso sentiero , il cerchio della vita che tutti fa vivere e che mette ognuno al proprio posto nel ciclo , nessuno inutile e tutti utili nel mondo naturale .

Con infinito amore.

AMUR (attraverso Daniela Olivieri)

 

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: