Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

LA GIOIA DELLO SPIRITO…ULTIMO MESSAGGIO DI KRYON

| 0 commenti

d3cdd22ce1_75402396_o2 

Saluti, miei cari, Io Sono Kryon del Servizio Magnetico. L’ho detto così tante volte: so chi siete. Per molti di voi il credere a ciò è uno sforzo. Una delle prime domande che gli Esseri Umani pongono, quando arrivo, è: “chi sei?”. Come se ci dovesse essere una sorta di entità singola con un nome. Accade perché è una singola persona a parlare, ma non è questa l’energia che viene diffusa in questo momento. La voce che udite proviene dal mio partner, con il suo intelletto, con la sua intelligenza, con la sua cultura, con la sua coscienza. Abbiamo già parlato della “Terza Lingua” e la “Terza Lingua” attiva l’Entourage, che è multidimensionale, nella stanza intorno a voi. L’Entourage non entra con me, ve l’ho già detto… entra con voi! Pezzi e parti di ciò che è la Divinità dell’anima, di cui abbiamo parlato anche oggi, sono nella stanza perché voi siete qui.

L’Essere Umano è molto più potente di quanto pensiate. Se vi sentite pieni di gioia, se vi sentite euforici, se sentite che state imparando, allora siete consapevoli dei pezzi e delle parti di voi che si stanno attivando e che lavorano intorno a voi. E non siete soli, perché ciò si interfaccia con gli altri che stanno percependo la stessa cosa e questo crea un Entourage. Io entro e sto parlando e l’Entourage – che siete voi – vi parla e non è limitato all’uomo sulla sedia e questa è la bellezza di una galassia, di un universo multidimensionale, è la bellezza della Fisica che magari ancora non comprendete. Quelli che stanno ascoltando ciò e che non sono qui, sono qui! Stanno ascoltando in un altro momento, ma per noi non esiste un altro momento: sta accadendo tutto simultaneamente, è adesso! Non è possibile spiegarvelo, ma sono parte del vostro Entourage anche se ascolteranno più tardi. Sono collegati a ciò che state percependo proprio adesso e questo è un sistema meraviglioso. Per così tanti decenni, per secoli, i leader spirituali hanno percepito queste cose intorno a loro. L’amore di Dio è fatto così e a volte è così disorientante, eppure è così bello, (il fatto) che potete sedervi qui a braccia aperte, sapendo di essere amati. Ci sono alcuni che sono talmente connessi con la Terra, che lo fanno soltanto sulla spiaggia o magari in montagna, e quando lo fanno, sentono che tutta la natura è con loro. I Deva della foresta li odono cantare, sapendo che i cieli sono in sintonia con loro, ma niente di tutto ciò è realmente così com’è. È semplicemente che Dio è dappertutto e in tutto e così voi. Voglio che lasciate questo posto con un’idea. Vi dico un segreto: siete connessi con tutto! E questo ‘tutto’ in effetti potrebbe avere un’attitudine, una coscienza, a un certo livello, che sa che siete lì. Potreste camminare in un luogo che è totalmente e completamente vuoto, senza nessun altro essere umano, ma gli elementi sanno che siete lì. Potete udire i canti che accadono perché riconoscono la luce in cui camminate; potreste essere da soli nel bosco, con i vostri passi, mentre semplicemente camminate sull’erba, e la vostra Merkaba, quella bolla spirituale che portate con voi e che è Divina, è talmente connessa al Creatore, che persino gli insetti sanno chi siete. Il vostro essere lì cambia le cose. E se non ne aveste avuto riscontro nella storia, avreste potuto pensare che me lo stia inventando, ma avete così tanti scritti sui Maestri del Pianeta, che cambiavano gli elementi ove camminavano. Non erano poi molto più Divini di quanto lo siate voi. Magari in quel momento avevano un proposito diverso, magari il loro DNA lavorava a un livello superiore, ma il loro era un messaggio di esempio: “potete essere proprio come noi”. Questo era il loro messaggio. Lungo tutto l’arco della storia, fino al momento presente, ci sono stati Maestri sul Pianeta che sono ancora in grado di fare queste cose e ci sono esempi della coscienza che prevale sulla Fisica, ma soprattutto del fatto che siete così collegati a tutto ciò che vi circonda, che siete UNO con tutto. È il vostro modo di affrontarlo e di lavorarci che mostra allo Spirito le vostre credenze.

Abbiamo trattato così tante cose. Non voglio che lasciate questo luogo pensando che ci sia un grande puzzle che dovete risolvere. Ecco la risposta a quasi tutto ciò che potreste mai chiedere: dall’altro lato del velo non ci sono oscurità o malintesi. Poiché non potete attraversare completamente questo velo, credete che dall’altro lato ci sia un mistero, ma voglio dirvi che dall’altro lato ci sono amore, benevolenza e la perfetta conoscenza di chi voi siete. Una parte della vostra anima è lì. Ciò che sto cercando di dirvi è che non importa che cosa stiate cercando di risolvere, non importa che cosa stiate cercando di fare o di comprendere, persino se per voi c’è stato troppo da capire quest’oggi, dall’altro lato del velo c’è una comprensione totale e completa di chi siete e di che cosa state cercando di fare. Se allungate le braccia, potreste non comprendere che cosa raggiungete o la mano che stringete, ma lo Spirito lo sa. La parte di voi che è più grande di voi, la chiamate addirittura il Sé Superiore, vi conosce meglio di quanto facciate voi, perché dall’altra parte del velo c’è la completa percezione della realtà multidimensionale, di tutto ciò che È e che vi è nascosto. Ciò che sto cercando di dirvi è che una parte di voi vi conosce e dall’altra parte del velo è collegata con il Creatore. Avete un amico lì… non c’è nessun mistero lì. Voglio che vi rilassiate al riguardo. Ci sono così tanti Esseri Umani che cercano di raggiungere Dio e pensano che Dio sia un enorme, enorme livello di intelligenza, ma non è un individuo… allora che cos’è? La parte individuale è il fatto che voi siete parte di questa enorme intelligenza. Siete parte integrante. Ecco il messaggio, lo è davvero.

Come potete mettere tutto ciò in modo, in maniera pratica? Miei cari, avete solo alcune vie di comunicazione lineare, potete fare solo un certo tipo di cose che siano significative per voi. Possiamo parlare per tutto il giorno della varie parti di voi, dell’anima dall’altra parte del velo e del velo stesso, ma resta un mistero… Dov’è? Com’è? Perciò vi diciamo che c’è una cosa, una cosa: c’è una caratteristica comune che naviga attraverso il velo e quella cosa ha delle parti, quella cosa chiaramente è l’amore. La compassione ne fa parte e se mettete il complemento di ciò che va con la compassione, è la gioia e se guardate alla gioia, ci deve essere la risata. Perciò una delle cose migliori che potete fare, per sfondare il velo, per rompere il ghiaccio di che cosa è cosa e di come funziona, e sedervi ed essere gioiosi, è fare un respiro profondo e sorridere, sapendo che siete amati, che c’è una mano lassù; magari vedetela metaforicamente nel vostro cervello una parte di voi che si allunga per stringervi la mano. E mentre lo fate, sorridete. Non siete nel bisogno, non state supplicando, non state soffrendo. Il “Dio, aiutami!” pieni di paura è una bolla dalla quale non uscirete, ve ne rendete conto? Voi rendete il velo più spesso, quando avete paura di ciò che sta accadendo, ma se avete la saggezza, in tutto ciò che sta accadendo nella vostra vita, di sedervi e sorridere e sentire la gioia e la consolazione che Dio sa chi siete e che lo Spirito sa che non è un caso che voi siate seduti lì, allora realizzate che “c’è un sistema, ci sono dentro, ne faccio parte, è me; non lo comprendo, ma tutto ciò che c’è dall’altra parte del velo è benevolente e sa che cosa sta accadendo”. E mentre mettete metaforicamente la mano attraverso quel velo, potete ridere di gusto, ridere di gusto, celebrando il fatto che ci sono risposte, che ci sono soluzioni, qualcosa di più grande di quello che possiate immaginare e il velo diventa improvvisamente così sottile, perché avete la compassione, la comprensione, la gioia e la saggezza di ridere. I più grandi leader spirituali di questo Pianeta, i più grandi, sono conosciuti per il loro ridere molto. Ripensateci! Alla fine, non importa quanto abbiano sofferto, l’insegnamento era pieno di gioia. Perciò il messaggio diventa ancora più complesso, perché ora vi chiediamo saggezza: la saggezza di lasciare andare una vecchia coscienza e di chiedere aiuto. Potete dire allo Spirito “caro Spirito, dimmi che cos’è, ho bisogno di saperlo” e ridere per tutto il tempo, sapendo di non sapere nulla. Ma riceverete ciò di cui avete bisogno. È abbastanza, no? E se lo Spirito vi somministrasse solo ciò di cui avete bisogno quando ne avete bisogno? È sufficiente per voi? Oppure c’è qualcosa di lineare che afferma “ devo avere un magazzino, per poter essere felice”…? La definizione di abbondanza è che i vostri bisogni vengono soddisfatti ogni volta che ne avete bisogno, che non avete bisogno di sapere che cosa accadrà domani, se ci sarà qualcosa per voi domani. Ci sarà! Lo abbiamo già detto che la metafora, il simbolo, la storia di ciò sono gli Ebrei nel deserto, che ricevettero il cibo tutti i giorni per 40 anni. È una metafora interessante, no? che le generazioni successive, anche se ricevevano il cibo tutti i giorni, a un certo momento della giornata iniziavano ad aver paura che non lo avrebbero ricevuto la mattina successiva. È così umano, non è così?

Quando vi chiedo di lasciare andare tutto ciò, quanto amore dovete ricevere prima di realizzare che è sempre lì? Quante risposte e sincronicità dovete ricevere prima di realizzare che il sistema è fatto così? È tempo per l’umanità, specialmente per le Anime Antiche e per gli Operatori di Luce, di smettere di temere il futuro, di comprendere che questo sistema è eterno. A lungo, dopo che ve ne sarete andati e che sarete ritornati, il sistema sarà al suo posto e voi lo userete. Più invecchiate, in termini di Akasha, meglio riuscirete a comprenderlo.

Lasciate che vi dica una cosa. L’energia è al proprio posto, proprio adesso, e vi abbiamo già detto che quando tornerete, nella prossima vita, non importa che età abbiate, miei cari, questo accadrà. Quando tornerete, nella prossima vita – e lo farete, tornerete tutti, tutti voi – non ve lo dimenticherete, avete trascorso troppi anni e vite ad aspettarlo. Fate la fila per tornare e, quando tornerete, non dovrete imparare di nuovo ciò che avete dovuto imparare in questa vita, perché il risveglio Akashiko sarà così totale, che saprete tutti chi eravate e che cosa avete fatto, ma avrete la saggezza di non commettere gli stessi errori. È meraviglioso. E parte di quella saggezza è sapere come funziona il sistema e lavorare in modo sincronico, meglio di come avete lavorato questa volta, e di essere gioiosi mentre lo fate. La vostra prossima vita sarà migliore di questa. Punto. Perché vi crogiolerete nella saggezza che avrete aiutato a creare sul Pianeta, e ve la godrete e sarà il momento di farsi una vacanza! Lo sarà. Questa sarà la sensazione, perché le cose saranno più semplici. Adesso è difficile perché vi portate dietro i pregiudizi della storia. Nella vecchia energia è tutto ciò che avete sperimentato, è tutto ciò che sapete, giudicate tutto in base a questo, ma quando tornerete indietro non lo farete; giudicherete tutto in base alla nuova energia, che riconoscerete, con cui siete a vostro agio e vedrete l’opportunità di cambiare il Pianeta, e farete fatica ad aspettare… uscirete dall’utero pronti a partire! I vostri genitori vi guarderanno negli occhi e diranno “Santo Cielo, chi è questo?”. Sarete talmente diversi! Talmente diversi! Le stesse espressioni del viso dei bambini inizieranno a cambiare. Nate in una nuova energia, le Anime Antiche non avranno gli attributi dei bambini “vecchio stile”; tutto inizia a trasformarsi e a cambiare e ad essere parte della nuova energia del Pianeta… tutto! Ve lo dico così saprete che non solo nell’arco di questa vita avrete cose che aspetterete con impazienza, ma da adesso in poi. Il sistema è grande, voi siete eterni e continuerete ciò che avete iniziato adesso. È difficile per gli Esseri Umani il pensare al di là di una sola vita, ma per la verità questo è il piano e così dev’essere. Ma posso dirvi che sono stato con voi in precedenza. Kryon è il nome del gruppo che si trova davanti a voi proprio adesso e che aiuta a facilitare le informazioni riguardo a questo nuovo cambiamento. E prima che accadesse questo cambiamento, ci sono stati altri messaggi dati in altri momenti… ero lì. Voi date dei nomi angelici proprio a questo processo: un angelo vi parla ed ha un nome, un gruppo vi parla e non vi piace… deve avere un nome. Più andate indietro nella storia, e più quando lo Spirito vi parla, deve avere un nome, un corpo, la pelle, le ali, l’aureola; deve assomigliare a voi, agire come voi in modo che possiate comprenderlo del tutto. Ma questo sta cambiando e alcuni di voi comprenderanno che lo Spirito è veramente parte di voi, vi parla come a un amico, non è separato da voi, non è un Dio nei cieli… siete voi nei cieli, parte della Sorgente Creatrice, parte del piano, parte del sistema.

Sta arrivando una Terra laureata. Le cose accadono lentamente, secondo voi. Ci sono alcuni più anziani tra il pubblico, che guardano indietro di dieci anni, si guardano indietro nella vita ed è sempre ieri.. è sempre ieri, mentre la vita cresce per loro. Osservano la loro età cronologica e non riescono a crederci che siano accadute così tante cose, ed era solo ieri, e si ricordano di questo e di quello, di questo e di quello. Questo è solo un indizio di com’è dall’altra parte (del velo), perché noi vediamo tutta l’umanità in questo modo. Ieri siete arrivati, oggi vi laureate. È meraviglioso… siete eterni. Non invecchiate, migliorate! Questo è il modo in cui vi vediamo, perché siamo parte di voi, siamo parte di voi, non siamo separati da voi.

Vi parlo in quanto Kryon, in quanto parte del gruppo di anime che è voi; non sono mai stato umano, ma non ha importanza, perché una parte della vostre anime è del Creatore e così pure lo sono io. Sono parte di voi e voi siete parte di me. Non lo percepite così? Non lo percepite più rassicurante? Ci sono così tante persone, proprio ora, che iniziano a comprendere che i messaggi sono profondamente belli e confortanti, perché il sistema è qui e funziona.

Voglio che ve ne andiate da qui trasformati, un po’ più a testa alta riguardo a chi siete e sul perché siete qui, sapendo che esistono delle soluzioni, magari non sapete che stanno arrivando, ma stanno arrivando… finché ridete, finché siete gioiosi, finché cacciate via la paura dalla vostra vita e dite alla paura che è lì “questo non è il tuo posto, esci dalla mia vita, non lo è più”.

Esseri Umani, state uscendo da una vecchia energia e questo è il momento più duro. La prossima volta non vi ricorderete più di una vecchia energia, vi ricorderete solo della nuova energia nella quale sarete. Cambierà tutto. I bambini che stanno nascendo ora hanno questi attributi. Uno dei problemi dei bambini che è così frainteso è che non hanno gli attributi della memoria della vecchia energia: tutto ciò che conoscono è ciò che è possibile, NON ciò che non è possibile. E per via di ciò, sembrano dei piantagrane, perché non si adattano alla vecchia energia che voi avete sperimentato. È un tempo di cambiamento e parte del cambiamento è questo e non durerà per sempre. Arriverà il momento in cui tutte le generazioni saranno nuove e, quando arriverà, le cose saranno diverse, la Terra sarà diversa, ciò che farete sarà diverso e sarete qui a godervelo. È meraviglioso.

Lo Spirito sa chi siete, la mano della benevolenza dall’altra parte del velo sa chi siete, (sono) pronti per quando riderete con loro, gioirete con loro. Non siate preoccupati, c’è troppa razionalizzazione “come faccio? che cosa accadrà? quante parti ci sono lì? se faccio questo, accadrà?”. È davvero spassoso quanto stiate rendendo lineari la bellezza e l’amore di Dio. Rilassatevi, sorridete, siate gioiosi, non cercate di capire.

E così è.

KRYON

FONTE: http://www.entourage-di-kryon.it/la-gioia-dello-spirito-testo-28-febbraio-2016

GRANDI OFFERTE IN ANTEPRIMA

Kryon - Lettere da Casa

Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere

Kryon - Sollevare Il Velo

Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: