Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

La saggezza delle anime antiche ….KRYON

| 1 commento

young-starseed

LE VECCHIE ANIME 

Salve miei cari, sono Kryon del Servizio Magnetico.

C’è sempre un sistema, e in questo caso particolare il sistema onora le anime antiche. Miei cari, vi abbiamo detto in precedenza che coloro i quali fanno una differenza sul pianeta in questo momento sono quelli che hanno la maggior esperienza. E, quando diciamo la maggior esperienza, intendiamo coloro i quali hanno vissuto più e più volte nell’energia di ciò che chiamate Terra. Un essere umano (ricco di) esperienza, che ha vissuto vita dopo vita, noi lo chiamiamo Anima Antica.

Vorrei dirvi una cosa, se già non la sapevate. Le anime antiche sono coloro i quali si stanno risvegliando. Un’anima antica può essere sotto i vent’anni o sopra gli ottanta, non ha importanza poiché l’antichità fa riferimento a quante vite avete vissuto e quanto saggi siete oggi grazie a esse. E persino adesso ci sarà chi chiederà: «Sono un’anima antica?»

Voglio darvi qualche parametro su cui riflettere in questi ultimi momenti di questo incontro, ma prima voglio ripetervi una cosa. Vedo la dolcezza, la bellezza, lo scopo del vostro essere qui. Provengo dall’altra parte del velo dove il tempo non esiste; lì la percezione è diversa da qui; in quel luogo, se volete chiamarlo luogo, c’è il riconoscimento di tutto ciò che siete. Vediamo le frustrazioni della singola vita che state vivendo e allo stesso tempo la bellezza delle vite che avete vissuto in precedenza. Abbiamo visto per che cosa (siete venuti), attraverso che cosa siete passati e per quale ragione credete di essere qui; lo vediamo tutto simultaneamente. Eppure vi chiedete: «Sono un’anima antica?» Ed è stupefacente per noi, mentre siete qui seduti ad ascoltare. È già di per sé stupefacente il solo fatto che lo chiediate. Miei cari, c’è così tanto qui che voglio che percepiate, di cui non riesco nemmeno a parlare. Voglio che questo messaggio risuoni come verità, così che sappiate chi siete. Voglio iniziare il viaggio (a proposito) di voi che fate queste domande per validare ciò che già sapete a un certo livello: che siete anime antiche.

Lasciatemi fare una dichiarazione: so chi è qui, tutti quelli che sono qui. Quelli che ascoltano la mia voce in questo momento, in questa sala, sono anime antiche: tutti voi, ciascuno di voi.

C’è un’enorme varietà riguardo a ciò di cui avete fatto esperienza nel lungo tempo in cui siete stati sul pianeta: le varie culture nelle quali siete stati, le battaglie che avete affrontato, le ragioni per le quali siete venuti. Voglio dirvi che l’esperienza è VASTA, e non è ciò che pensate. Siete molto lineari: pensate di essere venuti vita dopo vita, dopo vita; a volte siete un marinaio, a volte una madre, a volte un cuoco… Sarebbe bello se fosse così semplice, ma non lo è.

Quando dico esperienza intendo “Esperienza”. Come chiamate un’anima che viene per tre mesi e se ne va, in base a un accordo coi suoi genitori, in modo che una lezione sia appresa o insegnata, o in modo che venga data un’opportunità ai genitori di diventare spirituali attraverso il proprio cordoglio? Che cosa ne dite di ciò? Questa è un’esistenza che è profonda e lunga soltanto tre mesi, anima antica!

Lo sapevate che potreste aver fatto qualcosa del genere, qualcosa di così basilare, così profondo e così significativo? … Forse alcune madri si sono risvegliate spiritualmente e hanno espresso la profonda domanda della loro vita grazie a ciò che avete fatto, a ciò che avete concordato di fare.

Che cosa dire del venire su questa Terra e vivere soltanto fino a diciannove anni ed essere uccisi in un campo di battaglia, infilzati da un coltello? Voi vi chiedete: «Che cosa apporta di buono questo a chicchessia?» Voglio dirvi, cari esseri umani, che ogni respiro che fate, in quanto anime antiche su questo pianeta, è pieno di significato, si può contare, è registrato… e bellissimo! Alcuni di voi sono dovuti essere sul campo di battaglia come quelli che sono caduti e altri sono dovuti essere sul campo di battaglia come vincitori. E QUESTA è esperienza. Potreste dire: «Che cosa mai ci potrebbe trattenere in un (simile) sistema d’apprendimento? Che bene potrebbe mai apportare questo?» Magari potreste ricordarvi sufficientemente che un tempo avevate dentro di voi il potere di dire: «Non ci saranno più campi di battaglia perché non importa se sei vincitore o perdente: entrambi sono energia bassa.» Questa è esperienza, anime antiche!

Voglio darvi gli attributi di un’anima antica lentamente e vi chiederò l’introspezione, ossia una parola che dice: “Voglio che analizzi queste cose personalmente; non mentire a te stesso, non avere un atteggiamento di rifiuto.” Voglio che tu stia seduta e ti sgombri (da certe idee), proprio ora, anima antica. La prima ragione per cui sai di essere un’anima antica è che sei qui. Non è possibile che ci sia una sala piena di esseri umani che sono semplicemente curiosi. A questo livello, (quelle che vengono) per imparare questo tipo di cose in quest’energia sono quasi tutte anime antiche. Volevi venire? Persino se sei stato trascinato qui da qualcuno che voleva farti osservare ciò che sarebbe accaduto, ti dirò, anima antica, che è sincronicità, non un caso. La prima ragione per cui sai di essere un’anima antica è che sei qui.

Miei cari, a che cosa pensate quando noi parliamo? Ascoltate Kryon? Volete ascoltare Kryon? O state pensando alla cena che farete più tardi? Siate onesti. Le anime antiche sono curiose di tantissime cose, ma quando si tratta di questa energia, sono attratte da essa come una falena dalla fiamma. Riconoscete il motivo per cui siete qui e che a qualche livello siete più (di quanto credete): siete spugne per le informazioni non per curiosità ma perché (esse) stanno iniziando a risuonare con la verità dell’epoca (in corso). Questo è (il parametro) numero 1.

Alcuni di voi stanno iniziando ad avere quelle che chiamerò “Profonde Esperienze di Ricordo”. Voi le avete chiamate déjà-vu, un’espressione che significa: «Credo di essere già stato qui; ho la sensazione di un ricordo, anche se non riesco a ricordare se è successo o no.» E ad alcuni di voi sta accadendo sempre di più. Incontrate una persona e lasciate l’incontro convinti di aver visto quella persona in precedenza, solo per poi realizzare che non l’avevate mai incontrata prima. Andate a una riunione e incontrate qualcuno che è molto amichevole, molto familiare, che vi dà una forte sensazione di “famiglia”; acquisite informazioni su di lui e siete eccitati per questo “nuovo” amico, tuttavia, in qualche modo, in tutto ciò capite che si tratta di un “vecchio” amico. State riaccendendo ciò che è profondamente amicizia e famiglia; avete incontrato una madre o una figlia di una vita precedente. Gli uomini incontrano dei “camerati” e quelli che in qualche modo sentono molto affini, li chiameranno compagni, vecchi amici, o in qualsiasi altro modo. Vogliono stare con loro… È più di questo! Trovate una similarità di coscienza: è più di questo! State iniziando a ricordare. Lo chiamerò “Risveglio Akashico”. Siete sempre più condotti in situazioni che sembrano familiari e a incontrare volti che pensate di conoscere, eppure è la prima volta! Succede più volte al mio partner quando lascia casa sua e va in nazioni e culture in cui non è mai stato e che non ha mai visitato prima, e lì incontra fratelli e sorelle, ed è difficile per lui andar via. Molti non parlano la sua lingua e possono essere accessibili soltanto attraverso una traduzione, eppure li guarda negli occhi e sa che sono “Famiglia”. Lo sa che sono Famiglia. Per quanto vasta possa essere la loro portata, le sue esperienze vissute in tutto il pianeta sono esperienze in cui sa di incontrare la Famiglia. Questo è un simbolo, un segno dell’essere un’anima antica. E ad alcuni di voi questo sta succedendo sempre di più. Quanti di voi vedono le 11:11 all’orologio, anime antiche? Sapevate che si tratta di un sistema di recapito alle anime antiche, per far sì che sappiano d’essere anime antiche? È di questo, che si tratta. È fuori sincronicità; se fosse un caso non dovrebbe accadervi di vedere questi numeri così spesso. È un sistema di comunicazione d’Amore che dice: “Sappiamo chi sei, anima antica.”

Magari sei una donna che non ha mai avuto figli; eppure a qualche livello ne hai e lo sai, puoi percepirlo. Magari sei una donna che non ha mai avuto figli e nemmeno ne avrai perché senti di averne avuti più, più e più volte, e ora è tempo di riposarsi. Ma sai come ci si sente, vero? Lo sai davvero… anima antica! Sei stata qui abbastanza tempo perché la tua akasha risuoni con l’essere madre.

Lo stesso vale per gli uomini. Un uomo che è di indole dolce, un uomo che non ferirebbe mai un altro essere umano sa al livello più profondo di averti probabilmente causato una piaga,e sa come ci si sente… a qualche livello. Ora, se sei un uomo seduto in questo uditorio ad ascoltarmi, ti sfido a seguirmi in ciò che sto dicendo perché lo sentirai, sai di averlo fatto. Risuona nella tua Akasha, è parte della tua struttura cellulare; per quanto dolce tu possa essere, per quanto rispettoso tu possa essere in questa vita, sai di avere un guerriero dentro di te. Se si vuole davvero andare nell’esoterico, donne nell’uditorio, anche voi sapete di avere un guerriero dentro di voi, potete percepirlo. Avete preso parte ai campi di battaglia della Terra e lo sapete. Se anche non risuonaste con l’essere maschi, potreste risuonare con la battaglia. Sapete come ci si sente nel sopravvivere o no sul campo di battaglia. Moltissima storia era basata sulla vincita e la perdita, troppo spesso (causate) da coloro che hanno armi. E tutti voi in questa sala avete partecipato al massimo in tutto ciò: a volte siete morti per il vostro Dio e a volte siete morti per nulla, ma avete fatto l’esperienza di come ci si sente a venire e andare (nascere e morire) rapidamente. E la volta seguente avete deciso se questo è ciò che avreste fatto di nuovo, o perché, o perché no. Ci sono tantissimi segni, magari non ne siete coscienti e alcuni sono nascosti.

Eccone uno che desidero esamini nella tua mente, mentre sei seduto qui. Sei ingenuo o saggio? Mi rendo conto che una persona ingenua non penserà mai di esserlo, ma sto parlando di quella saggezza che va oltre la vostra età. Hai una saggezza che va oltre la tua età? E la risposta in tutti i casi è: Sì, e lo sai. Mentre te ne stai seduto lì, in tutta onestà, col tuo corpo, col tuo cervello, lo sai. Hai una saggezza che va oltre la tua età.

Qui ci sono alcune persone giovani che sentono profondamente una saggezza che va oltre la loro età. Com’è possibile questo? Come descrivete la sensazione che provate? Miei cari vi ho appena dato una delle chiavi per sapere che siete un’anima antica, e non ne parlate mai con alcuno. Come potreste dire una cosa simile senza che chi vi ascolta pensi che stiate dando voce al vostro ego, quando dite: «Sono più saggio di chiunque intorno a me.» Ma forse lo siete! Questo l’avete in comune col gruppo (qui presente), siete venuti insieme a loro, l’avete compreso e avete trovato la Famiglia. La vostra saggezza viene da un’esperienza per la quale avete pagato, miei cari. Ecco come sapete di essere un’anima antica.

Il prossimo punto è difficile, e ne abbiamo parlato in precedenza. Ma c’è una cosa che l’essere un’anima antica crea nella vostra personalità, e voi sapete d’averla – so chi è qui. Per eoni avete fatto opposizione alla vecchia energia, e non avete ottenuto molto. La vecchia energia era sempre al comando, e voi dovevate nascondervi da essa o combatterla. E la situazione non è mai migliorata. Avete trascorso vita dopo vita in questa condizione, venendo sempre respinti indietro… finora. Ora vi risvegliate in un’area della Galassia e in un tempo su questo pianeta di cui gli anziani hanno parlato e che porta un profondo cambiamento. L’energia è dalla vostra parte, e questo è ciò di cui abbiamo parlato, ma nonostante ciò che cosa vi portate dietro, anime antiche, in questa energia? Che cosa vi portate dietro? Vi portate dietro una mancanza di autostima, una totale mancanza di autostima. Non vi chiederò di alzare la mano, voglio che esploriate la vostra anima, proprio ora: sapete che ho ragione. Potreste essere assertivi esteriormente, potreste essere forti con altri; ma quando siete soli vi chiedete chi siete. Vi chiedete se ce la farete, vi chiedete se siete nel giusto. QUESTA è un’anima antica. La vostra esperienza di per sé vi ha portato a ricercare se valete (abbastanza) da essere qui in questa nuova energia. La vostra saggezza di per sé soppesa tutto ciò che esiste e giunge a questo commento: «Forse non merito d’essere qui.» È questo, ciò a cui pensate, vero? La mancanza di autostima è l’attributo di un’anima antica. Questo ora sta iniziando a cambiare a mano a mano che imparate chi siete, perché siete qui e perché vi sentite in questo modo. Non c’è niente di meglio che scoprire la verità, perché risolve il passato. Scoprire la verità del passato, inoltre, mette il futuro in prospettiva, e cominciate ad avere l’autostima che meritate.

26:16

Ed ecco il parametro numero 6: scoprire lo Scopo. L’anima antica ha così tante prestazioni passate, c’è così tanta storia di cui avete fatto parte, che arrivate su un pianeta con una nuova energia e vi guardate attorno e dite: «Qual è lo scopo per cui sono qui?» Potrebbero esserci altri che vi dicono qual è (questo) scopo. Potreste andare a incontri (dai quali ricavate l’idea) di essere piuttosto sicuri di quale sia, ma nel profondo di voi stessi non ne avete idea! «Qual è il mio scopo? Che cosa sto facendo?» È una domanda esoterica, perché alcuni di voi – se non tutti – a qualche livello si sentono irrealizzati rispetto a ciò che fanno: non è abbastanza, magari non l’hanno fatto al momento giusto, o magari sono andati in una direzione diversa da quella che pensavano.

Ah, anima antica, questo mostra chiaramente che sei un’anima antica in una nuova energia, e che stai nuovamente imparando a trovare la tua via perché, per quante volte tu abbia vissuto in precedenza, non hai mai vissuto in questa energia: questo è il numero 1. Quindi ti senti un po’ sperduto, o magari lo scopo non (ti) è chiaro, perché la nuova energia non ti dà il feedback che ti dava la vecchia energia. Non sapresti dire (qual è lo scopo) perché non riesci a fidarti di ciò che senti, perciò ti domandi: «Sto facendo le cose nel modo giusto? C’è qualcosa che potrei fare meglio o di più?» Te lo dirò di nuovo, anima antica: non appena inizi a guarirti da questi attributi, il tuo potere inizierà veramente a mostrarsi; inizierai a comprendere non solo chi sei e che meriti di essere qui, ma anche che sei venuto qui con così tanta esperienza, che inizi ad attingere a (quella) esperienza. Potresti persino non comprendere chi sei, ma lo sei! L’intuizione aumenta, inizi ad avere suggerimenti per la tua vita, sincronicità riguardo a dove andare, il tutto basato sul fatto che sei un’anima antica, oggi. Quelli che stanno appena arrivando sul pianeta, miei cari, stanno soltanto sopravvivendo, non hanno ancora gli strumenti: li avranno, ma (al momento) stanno soltanto iniziando a farsi un’idea di che cosa si tratti.

Voi lo sapete di che cosa si tratta, avete la saggezza della rimembranza. State iniziando a risolvere il problema, e vi abbiamo detto qual era lo scopo. Vi abbiamo detto di rilassarvi e semplicemente essere qui. Vi abbiamo detto che non importa ciò che fate, e questo è un concetto che non funziona con quello che vi hanno detto i vostri genitori. Non importa ciò che fate, la vostra Luce aiuta questo pianeta. La vostra cerca di chi siete aiuta questo pianeta. La vostra “esotericità”, trovandovi su quella sedia oggi, aiuta questo pianeta. La Griglia Cristallina ricorda ciò che state facendo, e questo durerà per generazioni. Voi immettete nella griglia di questo pianeta l’energia della maturità delle vostre vite: è questo che state facendo, proprio adesso. Questa particolare nuova energia su questo pianeta è come una spugna che assorbe la vostra energia così che le prossime generazioni abbiano quello che voi avete imparato in quanto anime antiche. C’è un sistema, qui, che va oltre ciò che pensate. Letteralmente, mentre vi accasciate nella disperazione, chiedendovi se meritiate d’essere qui e quale sia il vostro scopo, il vostro pianeta assorbe tutto ciò che avete fatto e imparato e sta maturando grazie a ciò. Questo è un sistema che l’anima antica ha bisogno di conoscere! Rilassatevi… e Siate! Sappiate che siete qui in base a un proposito. Rilassatevi! Lasciate che la sincronicità vi spinga verso la prossima cosa, che sarà benevola e bellissima per voi… se lo permettete. Siete passati attraverso la vita di qualcuno soffrendo, è facile per voi pensare che siate qui per soffrire: non lo siete. Non lo siete! Genitori, portereste mai intenzionalmente i vostri figli in un mondo dove possano soffrire con voi? Non ha senso! Non è buonsenso dal punto di vista spirituale. Non è buonsenso spirituale, per nulla! Dovete iniziare a usare quell’intelligenza che è spirituale e che dice: «Che cosa farei se fossi Dio?» Allora, a qualche livello, dentro di voi, ci sarà una voce che dirà: «Lo sei! … Lo sei! Sei un frammento dell’intera Creazione!» Potete rispondere da voi stessi alle vostre domande logiche, se volete.

Infine, il (parametro) numero 7. Non pensereste mai a questo, miei cari, non siete a conoscenza di questo. Pensate che sia ovvio e non lo è. Non lo è! Ve lo posso provare: se iniziate a parlare ad altri di ciò che sto per dirvi, vi guarderanno come se foste matti perché le anime antiche in questa energia hanno l’abilità di SENTIRSI amate da Dio, e altri no. Ci vuole una maturità, ci vuole l’esperienza di molte vite per comprendere la benevolenza di un Creatore e che cosa questo significhi “dentro” (di voi).

Eccovi qualcosa che non ho mai detto al mio partner e lo rivelo qui per la prima volta: egli vi ha dato la storia di Kryon, e vi ha raccontato che, quando si è seduto sulla sedia per la prima volta, ha sentito un’emozione e questo fatto è stato il catalizzatore che l’ha portato a risedersi più e più volte sulla sedia: non solo l’ha sentita (l’emozione), ma gli è piaciuta. Egli non voleva raccontarvi questa parte perché sapeva di che cosa si trattava: egli era un’anima antica – È un’anima antica, – era pronto per percepire l’Amore di Dio e ha riconosciuto la Famiglia. E, miei cari, le nuove anime non riconoscono la Famiglia, non comprendono la sensazione che avete e che è la maturità di sentirsi amati dal Creatore. Sei un’anima antica. Se lo puoi sentire (l’essere amato da Dio), sei un’anima antica.

Congratulazioni a tutti voi per essere chi siete. Siete quelli che (sono venuti) per cambiare il pianeta. Siete arrivati in questa sala da ovunque, da molte nazioni e con molte lingue. E avete tutti una cosa in comune, proprio ora, insieme: anime antiche, voi cambierete il pianeta. Anche solo con la tua presenza qui, operatore di Luce, la griglia assorbe la Luce che trasporti, che ti sei guadagnato e hai portato a noi.

Questo è un sistema, e la nuova energia del pianeta ha bisogno delle anime antiche, (ha bisogno) che l’esperienza delle anime antiche e la saggezza delle anime antiche entrino nelle griglie, così che quanti nasceranno in futuro abbiano ciò che voi avete insegnato loro attraverso il vivere le vostre vite. È un sistema che è esoterico, difficile da descrivere, e profondo. Pensateci! Vivendo qui oggi intridete le Grigliedi conoscenza per le generazioni future. Come pensate che l’umanità possa mai maturare ed evolvere spiritualmente senza questa conoscenza? La risposta è che non può, e voi siete coloro i quali la immettono direttamente nelle griglie del pianeta. Questo, insieme alle capsule del tempo dei Pleiadiani, a mano a mano che vi danno queste informazioni, creerà un pianeta asceso… alla fine, in un tempo molto lontano da oggi, ma tutto importa. State piantando semi per il futuro semplicemente essendo in questa sala e permettendoci di parlarvi.

Concludo. Che cos’è intuitivo? Voglio che pensiate a queste cose se potete, se volete. Voglio che pensiate a tutte queste cose e che vi domandiate: «È possibile che io sia più di quel che penso? È possibile che Dio mi conosca, mentre sono semplicemente seduto qui, con tutti i miei problemi, le mie frustrazioni, con tutti gli incarichi che devo svolgere, i figli che devo crescere, e i parenti che devo compiacere, e i boss e altro ancora… a altro ancora… È possibile che Dio mi ami attraverso tutte queste cose?» E la risposta è: SI! SI, SI E SI! Sei veramente molto importante, anima antica! Congratulazioni. Questo è il tuo scopo: essere! E così è.

Fonte : http://www.entourage-di-kryon.it/vecchie-anime-bali-testo

Kryon - Effetto Gaia

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

Un commento

  1. Bellissimoooooo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Grazie infinite !!!!!!!!!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: