Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

LE TRE CONSAPEVOLEZZE E IL RISVEGLIO DEL PUMA….KRYON ….CUSCO NOVEMBRE 2015…

| 0 commenti

Kryon

Saluti miei cari IO SONO Kryon del Servizio Magnetico. Lo dirò di nuovo: prendiamoci un momento. Per quelli che ci stanno solo ascoltando, ci troviamo nella città peruviana di Cusco e domani saremo a Machu Picchu. Non ho mai parlato esattamente così prima d’ora, riguardo all’area in relazione necessariamente agli antichi che c’erano qui. E c’è una lezione oggi ed è per tutti. Siete seduti in un luogo davvero speciale e ne abbiamo parlato quando ci trovavamo in Bolivia: l’isola e il lago sono sacri. E ho menzionato anche che metà del lago appartiene al Perù. Questa terra è stata sacra sin dall’inizio, così come lo abbiamo descritto ieri. Potreste dire che per migliaia di anni ha atteso tutto ciò. La rende speciale, ma non tutto ciò che è accaduto qui lo è stato. Permettetemi di darvi un esempio: la Profezia dell’Aquila e del Condor si è manifestata in una frase, in Perù, e la frase è “il Risveglio del Puma”. La frase non è “il risveglio degli Inca”. Osserviamola. Perché siete qui, a studiare quello che fecero gli Inca? Erano illuminati? Dove risiede realmente la loro saggezza? E che cosa rende tutto ciò così speciale? Quando domani viaggerete, che cosa c’è di così speciale nell’area che chiamate Machu Picchu? Perciò, stabiliamo una cosa: Gaia è sacra! E ha sempre aspettato questo cambiamento. Quelli che hanno vissuto in questi luoghi, specialmente quelli denominati Inca, non hanno mai nemmeno saputo della grande Sorgente Creatrice, eppure hanno trasmesso qualcosa di notevole. Avevano una qualche intelligenza riguardo a come vanno le cose, che derivava loro dalla Terra. È per questo che hanno assorbito quelle che oggi chiamate “energie sciamaniche”, che portavano dalla Terra la saggezza che essi trasmettono. Permettetemi di essere chiaro riguardo a ciò. Vi meravigliate rispetto agli Inca e alle loro costruzioni, perché erano capaci di creare l’acqua corrente e, quando i conquistatori arrivarono dall’Europa, gli edifici che videro li fecero vergognare. In altre parole, le costruzioni europee non erano ancora all’altezza. Gli antichi erano addirittura capaci di costruire edifici antisismici, ma non avevano la consapevolezza di un unico Dio. Erano consapevoli di Gaia e quindi la saggezza proveniva da Gaia e c’erano molte più energie sciamaniche qui che in qualsiasi altro luogo! Ed è questo che state studiando: non necessariamente gli Inca, bensì la saggezza che è qui nella terra e qualcosa di magico. Permettetemi di parlarvi della magia. Ogni volta che il mio partner mi porta qui, vi racconto una storia riguardo a un luogo chiamato Machu Picchu… magico…. misterioso…. meraviglioso.. pieno di gioia…. Magari chiederete alle guide chi lo ha costruito e perché è qui e che cosa è veramente accaduto… e se lo chiederete a 5 guide differenti avrete 5 risposte differenti… nessuno davvero lo sa. Ah, ma non è questa la magia! Quando i conquistatori arrivarono, videro che cosa gli Inca possedevano, ossia l’oro. Buona parte dei motivi per cui gli spagnoli rimasero così a lungo e si diffusero nel continente, fu la stupefacente quantità di ricchezze che incontrarono. Con il passare degli anni, questi conquistatori si propagarono e diedero la caccia a ogni singolo luogo in cui ci fosse questo oro. Era nascosto in così tante zone… e lo trovarono e lo spedirono in Europa. Potreste addirittura dire che lo cercarono in ogni cespuglio, in ogni grotta, in ogni fessura. Quando vedrete Machu Picchu domani, e sbucherete all’improvviso in quella vista meravigliosa e percepirete l’energia, voglio che sappiate una cosa: gli spagnoli lo mancarono. La scoperta di Machu Picchu risale a circa 100 anni fa. Come hanno potuto mancarlo? Potreste dire che era sommerso da cespugli e da alberi… quasi tutto lo era e lo sapevano… ma lo hanno mancato. E vi dirò di nuovo che questa non è stata una coincidenza. Qualcosa doveva rimanere puro, puro da qualsiasi altra energia ad eccezione di quella degli antichi che lo costruirono. E questo l’ha mantenuto prezioso. Potreste addirittura dire che per un po’ Machu Picchu è stato invisibile. Dove è sprofondato? Che cos’altro potrebbe essere invisibile all’intero Pianeta? Ora ve lo dirò.

Parleremo dei 3 tipi di consapevolezza e di che cosa significano, del fatto che alcune di queste consapevolezze sono state realmente nascoste all’umanità, in attesa del cambiamento – che avete appena avuto nel 2012. La ragione per cui sto dando queste informazioni stasera è il Risveglio del Puma: anche questa era la profezia. Questa è semplice consapevolezza… la conoscenza e la consapevolezza della Sorgente Creatrice dell’universo. Gli antichi non ce l’avevano. Per loro c’erano le stelle, c’era Gaia, c’erano le direzioni: Nord, Sud, Est, Ovest… c’erano le stagioni, c’erano gli animali. Davvero non c’era la consapevolezza di un’unica Sorgente Creatrice. Questa particolare consapevolezza non è poi così antica… solo 4 o 5mila anni fa. Perciò, la prima consapevolezza è che c’è un unico Dio creatore. Oggi questo viene compreso. Tutto il vostro Pianeta e tutto ciò che c’è sul vostro Pianeta lo vede e ha creato ciò che voi chiamate la “Chiesa” e tutto il sistema di credenze che ci gira intorno: l’onorare, l’adorare, il riconoscere un Dio creatore. Ci sono così tante chiese, qui. I conquistatori le hanno portate qui e tutto cambiò. Potreste dire che questo è il livello 1 della consapevolezza. C’è un’unica cosa che rende incompleta questa consapevolezza ed è la seconda consapevolezza. Nella prima consapevolezza l’anima umana appartiene agli uomini e voi potreste dire “beh, e non è così?”. No! Davvero, non esiste una cosa come “l’anima umana”. L’anima appartiene a Dio. Perciò, la prima consapevolezza ha lasciato fuori questa parte e, come conseguenza, gli Esseri Umani erano separati da Dio, gli Esseri Umani potevano peccare ed essere puniti e l’anima se ne sarebbe andata da qualche altra parte, quando morivano. La seconda ondata di consapevolezza non è poi così antica ed eccola: ha meno di 2mila anni. La Sorgente Creatrice, che è Dio, è anche nella vostra anima. Dio vive in voi. Voi siete i figli della Sorgente Creatrice e anche l’anima che chiamate “umana” contiene Dio in essa. Questo è il secondo livello di consapevolezza e appartiene a coloro che sono seduti davanti a me e a molti di coloro che stanno ascoltando.

Voglio fermarmi per un momento. La seconda consapevolezza era tutto ciò che potevate mai ottenere e la terza consapevolezza era nascosta… nessuno poteva vederla o trovarla, a meno che non ci fosse stato il cambiamento del 2012. Tra poco, vi dirò che cos’è la terza consapevolezza, ma diamo uno sguardo alla seconda consapevolezza e alle (sue) difficoltà, ai (suoi) rompicapo. È difficile per un Essere Umano concepire che Dio sia dentro di sé e questo è per via della dualità del Libero Arbitrio. Tutti gli Esseri Umani che stanno ascoltando le mie parole proprio adesso, hanno difficoltà con questa seconda consapevolezza. “Kryon, se Dio è dentro di me, perché ho questo problema?”, “Perché mi sta accadendo questo o quello?”, “Se Dio è dentro di me, perché non posso afferrare questa parte di me e utilizzarla?”, “Perché ho dei dubbi?”. Ho appena descritto tutti voi, perché la seconda consapevolezza è difficile. Essa comincia a utilizzare lo stesso tipo di saggezza che gli sciamani qui avevano con la Terra. Come può l’umanità essere parte del Pianeta? Che cosa stava veramente dicendo a essi? Qual era il modo migliore per onorarla? L’energia sciamanica qui stava costruendo ponti tra gli Esseri Umani che vivevano qui e Gaia, Pachamama. E se chiedeste loro quanto fu difficile, vi risponderebbero che fu logorante. Ascoltate alcuni di loro quando descrivono di cosa c’è bisogno per essere uno sciamano. Alcuni diranno che devi essere nato davvero nello sciamanesimo, che non è possibile, a meno che non si possieda il lignaggio dello sciamano; poi bisogna studiare per almeno 20 anni, sotto (la guida di) quelli che sanno come funziona, e anche allora potresti comunque non farcela. Una semplice consapevolezza che loro avevano è di come l’energia di Gaia viva dentro gli Esseri Umani. E la vostra consapevolezza, il secondo livello, andò molto oltre tutto ciò.. dovevate scoprirlo da soli come Dio potesse essere dentro di voi… ed è per questo che siete seduti sulle sedie davanti a me, oggi. Ora vi dirò qualcosa che in molti hanno capito da soli, prima di darvi la terza consapevolezza, perché, a meno che non padroneggiate la numero 2, la numero 3 sarà impossibile. Il Dio dentro di voi è attivo, non dovete capire come… tutto ciò che dovete fare è consentirlo. Mi sentite? Tutto ciò che dovete fare è consentirlo. Il permettere la vostra divinità vi farà rilassare. Di che cosa siete preoccupati proprio adesso? Davvero, di che cosa vi preoccupate? Come sarebbe se non doveste capire come fare? Perché la numero 2 è la consapevolezza che il Dio dentro si prenderà cura di ciò. Voglio che respiriate e che percepiate un senso di sollievo; non importa quale pensiate che sia il problema, non è niente per Dio. Lo lascerete andare (il problema) e ci lascerete lavorare con voi? O solleverete quella dualità e ci combatterete per qualche altro millennio? C’è così tanto lì, tutta la meraviglia che possiate concepire e che vuole riempirvi. Quando andrete a Machu Picchu domani, sarò lì e ci riempiremo insieme, in un luogo che era invisibile. Più di tre civiltà hanno vissuto lì e non lo sapevano. La magia è nella sua purezza, perché è una parte del Perù che è pura e che stava aspettando, inviolata dai conquistatori.

E ora, finalmente, la numero 3. Una consapevolezza che non si sarebbe mai potuta verificare senza che ci fosse il cambiamento (del 2012). Nel Nord America, i Maya avevano un calendario che coincideva con il cambiamento ed ecco che cosa fu scritto da loro: che se aveste superato la Precessione degli Equinozi, una nuova grandiosa coscienza umana sarebbe stata liberata, che le cose alle quali mai nessuno aveva pensato, sarebbero state pensate, quasi come se venisse superato il tetto della saggezza, e che gli Esseri Umani avrebbero iniziato a pensare a cose che erano sempre state lì, ma che erano nascoste. La numero 3 è una consapevolezza, che è un passo successivo rispetto alla numero 1 e alla numero 2.

La numero 1 è il riconoscimento che Dio esiste; la numero 2 è la realizzazione e la consapevolezza che Dio è dentro di voi, che non siete separati da Dio; la numero 3 è il portare l’essenza della Sorgente Creatrice al di fuori di voi e usarla come uno strumento per creare il più alto livello di coscienza che il Pianeta abbia mai avuto. 1 era il riconoscimento di Dio, 2 il riconoscimento di Dio dentro, 3 è il prenderlo e usarlo. Avete udito la frase “diventare Maestri”, perché questo è ciò che hanno fatto i Maestri. Se aveste potuto seguire Gesù, mentre stava trasmettendo le sue verità, avreste potuto vedere la consapevolezza numero 3, avreste visto la fisica e la vita piegarsi alla sua conoscenza. Per molti lui fu sconvolgente e così strano, che morì. Ma questa volta, amici miei, il disegno è che voi restiate qui e che impariate a usare il potere che avete di amore e di compassione, in modi ai quali non avete mai pensato. La consapevolezza numero 3 è ciò che farà ripartire di nuovo gli orologi, quando gli storici guarderanno indietro e osserveranno questo importante cambiamento. E chiuderò con questo: non sentitevi sopraffatti. Sappiate soltanto che questo è il piano e che inizia con le Anime Antiche che sono sulle sedie e che mi stanno ascoltando e, per i pochi di voi nella sala, ve ne parlerò domani quando vedrete Machu Picchu. Gaia potrebbe rispondere in modi bizzarri per dire “Ciao! Grazie per aver compreso che cosa significa davvero il Risveglio del Puma”.

download

E così è

KRYON

Fonte: http://www.entourage-di-kryon.it/kundalini-cusco-1-testo

Kryon - Effetto Gaia

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

Le Parabole di Kryon

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: