Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

L’Equinozio di Autunno: L’Arcangelo Michele e la Discesa nell’Oltretomba …di Cristiana Caria

| 0 commenti

 

7227_foto542720b188975

Il 22 Settembre il Sole entrerà nel segno zodiacale della Bilancia celebrando l’Equinozio di Autunno e il periodo di discesa nell’oscurità dell’oltretomba per affrontare e superare gli aspetti del nostro subconscio/inconscio in preparazione alla nascita dell’Anima/Sole interiore. Negli antichi insegnamenti il movimento del Sole attraverso il corso dell’anno è sempre stato considerato raffigurativo del viaggio verso l’illuminazione e, in molte culture, la nascita della divinità al Solstizio d’Inverno era strettamente connessa con la relazione tra la luce interiore e verità, e la rivelazione dell’energia spirituale cosmica di risveglio.

L’energia spirituale nascosta nel mondo fisico è la sfera di causazione degli effetti che vediamo manifesti nel mondo materiale, mentre l’Anima è la forza mediatrice tra questi due aspetti dell’esistenza.

Dal punto di vista esoterico il Sole fisico è l’Anima, l’energia Cristica in ognuno di noi, che segue un percorso spirituale ciclico di risveglio per rivelare progressivamente la connessione tra il Cielo e la Terra, il personale e il Divino, l’interiore e l’esteriore, il materiale e lo spirituale. È stato descritto come il viaggio attraverso l’Uroburo, il serpente/drago che divora la sua stessa coda, simbolo dell’iniziazione, dell’energia Kundalini e del ciclo di nascita e morte da cui l’iniziato ha sempre cercato salvezza e liberazione.

the_ouroboros_kundalini_by_jessimie-d63r6dw
La Kundalini Uroboro – Jessimie

L’Equinozio d’Autunno è l’emblema della luce/consapevolezza che entra nell’oscurità della materia, nel corpo e nella mente subconscia/inconscia. Si tratta di uno stadio di preparazione alla rivelazione della coscienza dell’anima al Solstizio d’Inverno con la nascita del Cristo/Sole/Anima il 25 Dicembre.

La discesa nell’oscurità della materia, in quello che era definito l’Oltretomba (o gli Inferi), ha sempre rivestito un ruolo importante negli antichi sistemi di saggezza poiché gli era attribuita una parte importante nel lavoro/opera di trasformazione spirituale: la legge esoterica della caduta afferma che l’iniziato deve discendere prima di poter ascendere.

horus-gesu
Gesù e Horus

In tutte le culture il DioSole possiede due aspetti: il Dio della luce, il giorno, e il dio dell’oscurità, la notte. Nei miti pagani Seth era l’antitesi di Horus, Xolotl era il gemello oscuro di Quetzacoatl, ect., mentre nella tradizione cristiana abbiamo il Cristo e Lucifero. Lucifero, che significa Portatore di Luce, è l’Angelo di Dio che tenta l’iniziato per indurre il suo risveglio alla Luce interiore. Egli rappresenta la manipolazione dell’orgoglioso intelletto, che possiede un grande potere sulla volontà debole delle persone, ed è associato al drago sulla soglia.

Non vi è altro modo per cercare la saggezza e la completezzache affrontare il vuoto. Il Diavolo ci mette di fronte a noi stessi, a quello che siamo inconsapevolmente capaci di fare per sperimentare la sofferenza causata dalla mancanza di consapevolezza/coscienza nelle nostre azioni. Come disse Gesù,“Perdonali perché non sanno quello che fanno” – (Luca 23:34).

taro25
Tarocco XV di Oswald Wirth – Il Diavolo

Nei Tarocchi esoterici Il Diavolo (Le Diable) è la carta XV e ci si riferisce a essa come a “La Scelta. Questa ci parla dell’iniziato che si prepara ad un processo d’interiorizzazione che implica l’essere veri a se stessi e l’apertura del cuore. Questa carta ci dice che dobbiamo imparare a non essere controllati dalla nostra natura inferiore inconscia, ma contare sulle alte qualità mentali come lo zelo e la fortezza (resistenza) per connetterci con la voce dell’anima nascosta nel cuore.

L’Equinozio d’Autunno è un tempo di sacrificio, nel senso del “rinunciare a qualcosa in noi” per il bene di qualcun altro, un tempo per innalzare quello che troviamo nell’oscurità di noi stessi verso la luce/divinità affinché venga incenerito nella luce dell’anima (poiché l’Autunno è collegato all’elemento Fuoco). Si tratta di una morte interiore dell’ego e dell’oscurità nel subconscio.

Quando l’iniziato scende la scala verso Lucifero (o la scala di Giacobbe), i nove cerchi dell’Oltretomba (i Maya divisero gli inferi in nove livelli; gli Aztechi parlarono dei nove livelli del Mictlan; nella Divina Commedia Dante assegnò nove gironi all’inferno), il processo alchemico è attivato. Completate le molte prove e test dell’opera, deve risalire per ascendere e raggiungere la Città delle Nove Porte:

Avendo rinunciato mentalmente a tutte le azioni, l’anima incarnata che ha controllato i sensi dimora felicemente nella città corporea dalle nove porte, né agendo né inducendo gli altri ad agire” – Krishna, La Bhagavad Gita

Nella numerologia esoterica il 9 è il numero che contiene le forze di tutti gli altri numeri; ha a che vedere con il giudizio e la completezza divina poiché ci supporta nella ricerca della verità su noi stessi. È collegato al Maestro Gesù che assiste coloro che desiderano liberarsi dai legami della materia, accrescendo la consapevolezza del senso di responsabilità personale e disciplina interiore.

crocifissione-gavari-raffaello-sanzio
Crocifissione Gavari – Raffaello Sanzio

L’Equinozio d’Autunno è associato alla Crocefissione (Gesù sulla croce morì alla nona ora del giorno),alla grande Transizione e al Potere del Cristo. Abbraccia i segni zodiacali dalla Bilancia al Sagittario, che sono l’espressione del viaggio dal matrimonio interiore tra la personalità e l’anima, attraverso la morte dei 9 desideri della personalità in Scorpione, alla rivelazione della verità in Sagittario, che governa anche la 9° Casa astrologica: tutto ha a che vedere con l’assenza di sé (ego) e con l’apprendere il servizio all’Anima. L’Equinozio è il momento di equilibrio tra la notte e il giorno.  È rilevante che abbia inizio con il segno della Bilancia, che simboleggia la giustizia e l’equilibrio perfetto, e che Michele, l’Arcangelo che regna su questa stagione, sia sempre stato raffigurato con una bilancia in mano. La bilancia si riferisce alla Giustizia Divina Non Giudicante, che impugna la spada della verità karmica (a rivelare i limiti di dove siamo), che ci chiede di allineare il mondo esteriore con quello interiore per trovare il punto di equilibrio al centro. Quando scendiamo negli inferi della mente subconscia/inconscia, la spada ci dona la vita lacerando completamente il velo dell’illusione fino a quando non verranno sgretolati tutti i nostri sogni e auto-inganni, e la verità dell’amore incondizionato sarà tutto quello che rimane. A questo punto comprenderemo che vi è qualcosa di più nella vita del mondo materiale e che l’Amore è l’unica energia che può dirigere la nostra volontà, rivelando il nostro intento spirituale. Per questa ragione a Michele, con in mano la spada ardente, simbolo della realizzazione interiore, viene attribuita la guida delle forze della Luce, poiché suo compito è supportarci nella scoperta dello scopo spirituale della nostra vita.

equilibrium-b94-acangelo-michele
Equilibrium B94 di Aura-Soma® – Arcangelo Michele

Nell’Aura-Soma® Colour-Care system l’Arcangelo Michele è associato alla bottiglia Equilibrium B94, blu chiaro su giallo chiaro. Questa bottiglia possiede i colori invertiti della bottiglia 8, Anubis, associata alla carta dei Tarocchi La Giustizia, collegata al segno zodiacale della Bilancia. Il Dio egiziano Anubis, il Guardiano che bilanciava il cuore con le piume di Ma’at, la dea della Giustizia, al momento dell’ingresso nell’oltretomba, ha a che vedere con il fare ciò che amiamo altrimenti perderemo la leggerezza del nostro essere. L’Arcangelo Michele parla dell’arrendersi del sé inferiore, la personalità, al Sé Superiore, l’Anima, per essere in grado di seguire la via del cuore (il verde chiaro che si ottiene dall’emulsione del blu e del giallo chiaro). Si tratta del “Sia fatta la Tua Volontà e non la mia”.

Stiamo per entrare in una fase iniziatica per rivelare la nostra luce/Anima e l’energia del 9, che proviene anche dai tre Portali del 9-9-9, agisce quale cancello di movimento verso un nuovo stato dell’essere. Si tratta di incontrare l’ombra interiore con fede per rivelare il potenziale in noi celato. Coloro le cui deboli volontà non si allineeranno all’Anima, saranno stelle mancate. Siamo alla Porta dell’Iniziazione e le nostre nuove fondamenta stanno per esserci indicate. È giunto il momento di affrontare senza paura la trasformazione che ne conseguirà poiché rivelerà la sorgente di Luce del nostro Vero Sé. Nel momento in cui il cuore diverrà più potente della nostra mente, la grazia della manifestazione scorrerà nella nostra Anima/Sole svelando il nostro destino in accordo con le regole temporali divine.

E anche a te una spada trafiggerà l’anima affinché siano svelati i pensieri di molti cuori” – Luca 2.35

 Cristiana Caria

FONTE:  http://it.blog.cristianacaria.com/2016/09/21/lequinozio-di-autunno-larcangelo-michele-e-la-discesa-nelloltretomba/

 

I Tarocchi Esoterici
Arcani maggiori e Minori – Significato Divinatorio e Astrologico
€ 14

I Tarocchi
Contiene le carte degli arcani maggiori

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

€ 26
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: