Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

LUNA NUOVA IN SCORPIONE: Si apre un portale che ti permette di accedere nella profondità dell’Anima

| 0 commenti

850x250_0004_moons_9

Corpo, Mente ed Anima sono strettamente connessi tra di loro, ed in questa Luna Nuova richiedono la nostra completa attenzione!

Per poter accogliere l’energia divina necessaria ad adempiere alla nostra missione, infatti, dobbiamo innanzi tutto liberarci dai condizionamenti ricevuti, ri-equlibrare il nostro corpo emotivo e fisico, e rinforzare il nostro intelletto, altrimenti verremo sempre influenzati da energie oscure che potremmo anche interpretare come intuizioni, ma che in realtà sono segnali che ci manda l’inconscio.

Ed i segnali che sembra mandare, analizzando il tema natale di questa lunazione, sembrano essere alquanto intensi. Vi sono paure sepolte che devono riemergere e sono strettamente connesse alla nostra identità. Ma vi è anche un grade potenziale che deve venir riportato alla Luce.
Un vecchio ego deve morire per lasciare emergere l’Anima a nuova vita, ma questa sensazione potrebbe venir percepita come morte reale, quando invece si tratta di una semplice trasformazione, che semplice in realtà non è.

Veniamo chiamati a cambiare la pelle, ad eliminare le scorie in eccesso e liberaci di tutto il superfluo, e per poterlo fare dobbiamo per forza affrontare la paura legata, oltre che alla morte, al rimanere soli al venir respinti se accettiamo questa metamorfosi interiore, temendo forse di non venir più riconosciuti. Il punto è che se assecondiamo queste paure siamo noi a non riconoscere noi stessi e di conseguenza rifiutiamo pure l’amore di cui abbiamo più bisogno per sentirci veramente liberi: il nostro.
Lottiamo per sopravvivere in un ruolo, piuttosto che vivere intensamente. E’ dunque arrivato il momento di riconquistare la nostra vera essenza spirituale e di metterla a disposizione dell’evoluzione umana.

Il “problema” è che le paure inconsce non sono facilmente distinguibili, non riusciamo a comprendere da dove arrivano, cosa le ha scatenate, quanto sono reali, e quanto invece frutto della nostra immaginazione. Io sostengo che sono sempre reali, che se temiamo qualcosa dentro di noi, la nostra Anima deve in qualche modo averla vissuta o sente l’eco della vita di un suo antenato, ma non possiamo aver paura di qualcosa che non abbiamo mai vissuto.

Insomma.. chi siamo realmente, come mai abbiamo determinate paure? da dove arrivano? chi le ha scatenate? di cosa ho realmente paura?
Sono felice? Vivo la mia vita o quella degli altri?
Qual’e’ il potenziale della mia Anima? e la mia missione?
Queste e tante altre domande dovremmo porci ogni giorno, per non dimenticare mai quanto sia importante riconnetterci alla nostra vera Essenza.

Ma dobbiamo sempre avere pazienza con noi stessi. Il percorso non è privo di ostacoli e difficoltà e per ritrovare noi stessi dobbiamo tutti intraprendere un profondo cammino interiore di ri-scoperta.

C’e’ qualcosa che richiede la nostra attenzione, ci sono emozioni sedimentate nell’inconscio collettivo e personale. Ogni Anima nasce portando con sé un bagaglio emotivo ben preciso e durante la crescita automaticamente, e per effetto di risonanza, manifesterà le dinamiche interiori all’esterno, ricreando una realtà che ha lo scopo di farle vivere una determinata esperienza affinché l’Anima possa osservarla. Perché solo osservando qualcosa possiamo riconoscerla e lasciarla andare.

Senza prendere in considerazione le possibili vite precedenti, veniamo già sufficientemente influenzati dalla nostra famiglia e dalla nostra società che fin da piccoli ci impongono regole da rispettare, comportamenti da adattare, scelte da dover fare. Insomma veniamo modellati su misura a seconda dei desideri altrui, più che nostri.

E’ solo nel corso della vita, grazie all’insoddisfazione interiore, che alcune Anime scelgono di ribellarsi a determinate regole in cerca di felicità e soddisfazione. Ma spesso e volentieri non sanno neppure da che parte rivolgersi e da dove cominciare.

Il punto è che abbiamo perso di vista il principio di ogni cosa, abbiamo dimenticato da dove veniamo, chi siamo e quale potenziale abbiamo scelto di sviluppare e di mettere a disposizione dell’umanità prima ancora di nascere, diventando pecore smarrite in cerca di una direzione.

Emozioni inconsce e credenze ereditate,  sono responsabili delle nostre scelte, che ne siamo consapevoli o meno. Per quanto lavoriamo in superficie per mettere ordine, se non scendiamo in profondità, veniamo ancora influenzati da vecchie vibrazioni che non sono mai state veramente elaborate.

Ma osserviamo un attimo la Natura, nostra guida esteriore, per comprendere meglio questa lunazione in questo momento particolare dell’anno. L’autunno inoltrato.

Come abbiamo analizzato nell’articolo dell’equinozio di autunno, il segno della Bilancia indica il momento in cui la Natura ci invita a fare delle scelte.

Veniamo simbolicamente invitati a selezionare e scegliere quali frutti tenere, e quali ritornare alla terra, quali semi custodire e piantare in profondità e quali invece eliminare.

Con l’entrata del Sole in Scorpione invece, la natura si prepara a morire e a lasciare andare quello che non le serve più per la successiva fioritura.
Le foglie cadono dagli alberi, i frutti caduti a terra e non raccolti marciscono, il freddo avanza, le giornate si accorciano e diventano cupe. Gli alberi privi di foglie sembrano aver perso il loro splendore ed appaiono morti, ma in realtà, lo sappiamo bene, stanno solo concludendo un ciclo per risvegliarsi in primavera.
I semi selezionati verranno piantati nella terra, mentre gli altri saranno di nutrimento per uccelli, formiche e animali che faranno la loro scorta per l’inverno. Nulla va perso, tutto viene trasformato per garantire una nuova rinascita.

E’ questo il naturale ciclo della natura! Una natura che per rinascere si decompone offrendosi come nutrimento a se stessa per germogliare nella primavera successiva.
Ed è così anche per la natura umana, non si muore mai veramente, neppure quando lasceremo questo corpo, ma ci si trasforma costantemente all’interno di ogni ciclo per poter evolvere al grado successivo.
Ogni ciclo dunque assume particolare importanza nel corso della nostra vita, perché non solo ci indica cosa dobbiamo fare per poter dare inizio al ciclo successivo, ma ci da anche una direzione ed un suggerimento prezioso mostrandoci dove siamo, soprattutto quando ci sentiamo persi.
E questo ciclo è alquanto intenso perché indica l’inizio del ciclo che ci porterà alla Luna Piena in Toro.

Ed il suggerimento prezioso di questa Luna Nuova è quello di osservare il nostro corpo o la nostra Anima, e di ricreare un sano equilibrio tra cielo e terra, tra energia maschile ed energia femminile, Tra il mondo conscio ed il mondo inconscio… tra corpo ed anima, tra il mondo visibile e quello invisibile.

Ogni Luna Nuova marca l’inizio e la fine di un ciclo, ed il 30 ottobre questa fusione avverrà all’interno di un altro ciclo in quanto i due luminari si fonderanno nel segno dello Scorpione che rappresenta la morte e la rinascita di tutte le cose.
Ed è proprio a questo punto di decomposizione che ci troviamo ora in autunno, per di più ora che la Luna si congiunge al Sole in Scorpione invitandoci a far morire qualcosa dentro di noi.
Sarà il segno dei Gemelli ad ascendere ad est alle nostre latitudini nell’esatto momento della congiunzione tra Sole e Luna, incoronando Mercurio signore della lunazione. Mercurio, anche lui in  Scorpione, sarà congiunto ai due luminari, il messaggero degli dei infatti, ci farà da guida. E la lunazione verrà ospita in casa sesta, territorio della Vergine, legata alla salute del corpo, al servizio ed al quotidiano.
E’ come se si aprisse un portale che ci permetterà di accedere al mondo inconscio attraverso il nostro corpo e la nostra mente, passaggio necessario per poter adempiere alla nostra missione con più leggerezza, per riconquistare la nostra vera Essenza ed unicità!
Veniamo infatti invitati a prenderci cura di entrambi e a riportare il giusto equilibrio tra Corpo, Mente ed Anima altrimenti non potremo mai essere veramente pronti ad accogliere il nostro Potenziale, appunto perché incastrati nella palude delle nostre emozioni, non riusciamo ad individuarlo.
Dobbiamo liberare il nostro copro dalle scorie e dalle tossine e la nostra Anima dai condizionamenti ricevuti, per permettere ad entrambi di manifestarsi in tutto il loro splendore e massimo potenziale, solo allora saremo pronti di accogliere un’energia nuova!
Il corpo deve depurarsi attraverso il cibo e l’esercizio fisico, mentre l’Anima dalle emozioni inconsce che ancora limitano la sua libera espressione.
Possiamo pertanto ricevere preziose informazioni dal nostro stesso corpo nel mese a venire.
Se impariamo ad usarlo come strumento per la nostra Anima, possiamo riportate armonia in entrambi ed essere poi pronti ad accogliere l’energia divina che sarà libera di manifestarsi in tutta libertà al momento più opportuno.
Fino ad allora veniamo tutti chiamati ad un lavoro costante e quotidiano.

Lo so che tanti di voi sono stanchi e stufi, ma l’Universo sa quando è il momento giusto! e tanto dipende da noi! Ma com’é possibile liberarsi da un passato che ci condiziona da vite e vite in pochi giorni, mesi o anni? Dobbiamo dare alla nostra Anima il tempo di cui ha bisogno per riconquistare fiducia e per affrontare le sue ferite. Dunque è difficile che tutto si risolva in questo ciclo lunare, ma questo plenilunio ci da la possibilità di prendere coscienza di qualcosa di assolutamente fondamentale alla nostra crescita, possiamo scegliere assumerci un impegno importante!

Se vogliamo riuscire a canalizzare l’energia divina che ci aiuterà ad adempiere alla nostra missione, dobbiamo essere pronti, e dunque dobbiamo prepararci! e non ci si può preparare in breve tempo, ma nel tempo!

Dobbiamo essere centrati, dobbiamo essere forti sia fisicamente che emotivamente, perché tali energie possono anche essere molto potenti e non possono manifestarsi in un corpo, mente o cuore deboli.

Dobbiamo dunque liberarci dal superfluo per fare spazio al nuovo, dobbiamo trasformare in energia costruttiva vecchi rancori che ancora vivono nella nostra Anima, dobbiamo liberarci da vecchi condizionamenti e credenze se vogliamo percepire il mondo come desideriamo davvero percepirlo, altrimenti continueremo ad osservare la nostra realtà attraverso le nostre personali lenti, lenti che noi stessi abbiamo costruito nella nostra mente che percepisce il mondo circostante in base al suo sistema di credenze, creando la sua realtà di volta in volta.

Il cosmo ci sostiene sempre lungo il nostro cammino. Nessun pianeta è mai contro o malefico, tutti lavorano in sintonia per incoraggiare l’umanità ad evolvere senza timore.
Marte dopo aver lasciato l’amico Plutone che come abbiamo visto nel precedente articolo incitava l’umanità risvegliare il potenziale dell’Anima, nel giorno della lunazione sarà ancora in quadratura con Urano incoraggiandoci a liberare le tensioni interiori che ci impediscono di riconquistare la nostra indipendenza .
Giove in Bilancia vuole espandere il nostro equilibrio e la nostra bellezza interiore, incoraggiandoci a riconoscere la nostra vera identità per ristabilire e vivere la vera gioia della vita.
Saturno congiunto a Venere ci mette di fronte ad una scelta: ci invita a collaborare seriamente con l’altro per maturare insieme, o di lasciar andare le persone non più utili alla nostra evoluzione, senza per forza arrivare a sentirci respinti o non amati. E’ noi che ora dobbiamo riconoscere! l’altro l’abbiamo riconosciuto fin troppo.
Il Nodo Lunare Nord in Vergine, ci invita a prenderci cura della nostra Anima, e di ricreare il nostro nido interiore con amore e devozione, ed infine questa luna nuova è sostenuta da Nettuno nel segno dei pesci, che ci aiuta a riconnetterci alle ferite karmiche (essendo legato al Nodo Lunare Sud) per poterle trasformare in visioni e missioni spirituali. Essendo connesso attraverso un trigono potete esprimere le vostre emozioni attraverso una forma artistica:  danzando, dipingendo, cantando o suonando.
Lilith ancora nel segno dello scorpione, sarà la prima a venir illuminata dal passaggio della Luna durante questo ciclo, mostrandoci quale parte di noi si sente rifiutata e quale (dunque) deve venir riconquistata ed accettata per poter risplendere in tutta la nostra unicità.
Tutti i pianeti collaborano affinché l’umanità venga costantemente spinta a ricreare un equilibrio interiore, sano e duraturo. E se ognuno, singolarmente, accettasse questo invito, automaticamente anche all’esterno le cose potranno finalmente cominciare a cambiare.
Parlate alla vostra Anima e ditele:… Sii onesta con tutta stessa come richiede l’energia evolutiva dello Scorpione.
Vuoi vivere tutto il tuo potenziale?
Se questa è la tua scelta devi essere forte, centrata e consapevole!
Vuoi diventare uno strumento divino e canalizzare la sua energia?
Devi sviluppare un corpo sano che sarà abbastanza forte per contenerla.
Lo vuoi veramente?
Allora dovrai impegnarti seriamente ed essere consapevole che ci vorrà tempo e costanza.
Dà alla tua Anima il tempo che necessita!
Per ritrovare il giusto equilibrio puoi focalizzarti sul tuo inconscio o sul tuo corpo. Puoi scegliere se osservare le tue emozioni, o se osservare i messaggi che il corpo ti manda, ma è necessario ristabilire l’equilibrio tra i due, un equilibrio sano!
Non potremmo mai vivere in un corpo veramente sano, se non riportiamo alla luce le nostre emozioni inconsce, e non potremmo mai vivere il nostro potenziale se non ci prendiamo cura del nostro corpo.
Il corpo è il tempio della nostra Anima.
Se l’Anima vuole risplendere la sua Essenza nel nostro corpo, deve pertanto trovarlo forte e libero da ogni possibile inquinamento che potrebbe indebolirlo.
Ma anche la nostra Anima deve essere priva di condizionamenti e paure inconsce per poter manifestare il suo potenziale in un corpo sano e pulito.
Insomma i due lavorano in stretta connessione ma spesso ce ne dimentichiamo.
Pratichiamo yoga al mattino, ma poi la sera ci nutriamo di cibo spazzatura, fumiamo sigarette o beviamo alcohol.
Oppure.. prendiamo scrupolosa cura del nostro corpo nutrendoci in modo sano, sfogando le nostre frustrazioni in uno sport o allenamenti estremi, ma dimentichiamo di prenderci cura della nostra Anima, anzi.. direi che in questo caso lo sport eccessivo può addirittura rivelarsi una fuga dalle proprie emozioni inconsce.
In questa lunazione puoi dunque prendere una decisione importante!
Nessuno potrà dirti quando si mostreranno i suoi frutti, ma tu puoi comunque piantare un seme che arriverà a maturazione seguendo il ciclo dell’universo. Il giorno di Luna Piena però, se avrai nutrito il tuo seme con cura trasformando un’ abitudine malsana, potresti già cominciare a vedere qualche risultato concreto.
Alle 18:37 del 30 ottobre raccogliti in silenzio ed entra in contatto con te stesso.
Visualizza un seme.
Sii tu quel seme che la Natura ha selezionato per la prossima fioritura, estirpa ogni erbaccia e sasso che trovi prima di piantarlo, ed abbine cura per tutto il mese.. ma anche oltre!
Piantalo in profondità, dagli tutto il nutrimento e l’amore di cui ha bisogno da quel giorno in avanti, fa in modo che cresca sano e forte, e mentre lo pianti chiedi a te stesso:
Chi sono e chi voglio essere?
Quali sono i miei reali desideri?
Di cosa ho realmente paura e perché?
Cosa devo lasciar morire per rinascere a nuova vita?
per favore, indicamelo tu!
La risposta non arriverà all’istante ma se ti prenderai cura di quel seme, presto germoglierà, come.. dipenderà da te!
Come essere umano, devi essere paziente con te stesso, perché ci sono cose dentro di te che devi lasciar morire per rinascere a nuova vita, e l’individuarle richiede un lavoro costante e quotidiano, non sempre è facile liberarsi dalle paure e dai condizionamenti, appunto perché l’inconscio per proteggersi spesso oppone molta resistenza.
Però potresti scegliere di iniziare da qualcosa di semplice.
Come da una purificazione fisica, liberando il tuo corpo da tossine e magari puoi cambiare alimentazione.
Oppure potresti cominciare a prenderti cura del tuo corpo praticando yoga, oppure ancora potresti pensare di esplorare il mondo dell’inconscio dell’Anima affidandoti ad Anime esperte che possano condurti in questo viaggio.
E per rinforzare la mente, potresti iniziare a meditare quotidianamente o se stai già meditando di passare ad un livello successivo.
Hai bisogno di ritrovare sicurezza e risorse interiori ed esteriori! Devi poter fare affidamento su Corpo, Mente ed Anima!
La prossima Luna Piena infatti splenderà nel segno del Toro!
Hai bisogno di sviluppare e far crescere radici forti e profonde che ti permettano di raggiungere il cielo con più chiarezza senza perderti in altre dimensioni.

Se la tua scelta è quella di servire l’Universo e di utilizzare il dono che ti è stato assegnato, nella tua ricerca spirituale devi assolutamente onorare anche il tuo corpo, altrimenti rischi di illuderti di seguire un cammino spirituale, quando invece continui a fuggire da te stesso e dai tuoi fantasmi interiori.

Onora l’energia maschile e femminile dentro di te.
Onora il tuo Corpo e la tua Anima
Onora la tua esistenza terrena e l’Anima che ne fa esperienza.
Onora la vita nonostante tutte le difficoltà, perché è proprio grazie a queste difficoltà che potrai ri-conoscere il potenziale della tua Anima.
Claudia Sapienza

Il Dizionario della Luna
Per vivere in armonia con la natura seguendo i ritmi lunari

Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere

€ 10

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: