Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

LUNA PIENA IN ACQUARIO ED ECLISSI PARZIALE DI LUNA 7 AGOSTO 2017 : LA VISIONE DALL’ALTO

| 0 commenti

 

Il giorno 7 agosto 2017 alle ore 20.12 italiane, avremo la Luna piena in Acquario a 15.25° e parziale Eclissi di Luna non visibile in Italia.

Una strana sensazione di fretta, in questo intervallo caldo tra le due eclissi nel cielo Leonino: la prima del il 7 agosto 2017, eclissi Lunare parziale non visibile in Italia, e l’altra Solare con il Novilunio in Leone del il 21 agosto 2017 (sempre non visibile in Italia).
In questo ciclo lunare, giungiamo dalla Luna Nuova in Leone del 23 luglio 2017 che ha attivato in noi l’urgenza di riappropriarci di noi stessi nella nostra piena individualità – chi siamo, cosa desideriamo e dove vorremmo andare – la riscoperta dell’ardore e della vitalità innata pura e candida come quella dei bambini. Il contatto autentico con la vita – energia primaria a nostra disposizione in qualsiasi momento, combustibile che scaturisce dalla nostra interiorità indipendentemente dagli accadimenti del nostro presente.

La Luna Piena in Acquario opposta al Sole congiunto a Marte in Leone, ci fa fare un saltino in più, mettendoci di fronte alla necessità di poter rinunciare consapevolmente all’importanza che diamo a noi stessi. Dopo aver ritrovato la vita in noi, essere tornati al centro, contattando la parte eroica e protagonista dell’esistenza in ognuno di noi, ora possiamo anche lasciarci vivere, affidarci. Lasciarci andare.

 
So che sembra una contraddizione, ma non lo è. Possiamo rinunciare a noi stessi, solo dopo esserci davvero ritrovati. Prima non è possibile farlo, prima siamo ancora in ricerca di approvazione e di conferme dal mondo esterno e dagli altri. Siamo alla rifercs del nostro valore attraverso il valore che gli altri ci attribuiscono. Possiamo privarci di tutto ciò, solo se veramente troviamo il nostro centro di luce interiore, a quel punto siamo in grado di vedere davvero gli altri per come sono, perché non sono più i nostri specchi né il combustibile per la nostra felicità. Ci stiamo avvicinando sempre di più a questo lungo processo evolutivo nell’Era dell’Acquario agli albori: l’Ego individuale lascerà sempre più posto all’Essenza – e il Plenilunio che coinvolge l’Asse Leone – Acquario, spingerà verso l’integrazione tra Ego e Spirito. L’eclissi Lunare, un momento di oscuramento temporaneo della luce, permetterà questo magico spaesamento da noi stessi, per accorgerci, che non è tanto male dimenticarci di noi.

Avete mai provato quella sensazione di quandi ci si sveglia improvvisamente, dopo esserci appisolati di pomeriggio e per brevi frazioni di secondi al risveglio non si sa che ora sia e dove ci si trovi? Non è liberatorio e spaventoso allo stesso tempo?

Accorgiamoci in che punto siamo di questo processo di trasmutazione profonda: siamo ancora legati a un ruolo che ci illumina e dà senso ma allo stesso tempo ci imprigiona?
Siamo alla ricerca di approvazione da parte degli altri? Abbiamo paura di deludere? Sappiamo scegliere in piena libertà senza la paura di tradire le aspettative altrui?

Proviamo a fare un volo libero d’immaginazione: l’Acquario il Ribelle, il Genio, il Rivoluzionario, il Veritiero, lo Scienziato, l’Esiliato (seguendo alcuni esempi di Archetipi tracciati da Steven Forrest) e il Leone il Re (o la Regina), il Mattatore, il Bambino, il Pagliaccio. Immaginiamo questi personaggi interagire un teatro, cosa sta accadendo? Che accadrebbe se il Rivoluzionario incontrasse il Re? Saprebbe mostrargli cosa mutare per il suo regno, o gli farebbe guerra?

Cosa accadrebbe se lo Scienziato incontrasse il Bambino? Saprebbe essere paziente rispetto alle ingenuità delle domande del bambino?
Siamo di fronte a un dualismo molto potente che può portarci a qualcosa di meraviglioso, ma solo se le due posizioni opposte (le nostre parti interiori), comprenderanno che hanno qualcosa da imparare l’una dall’altra.
Il nostro Io, dovrà essere umile con ciò che non conosce, e in genere ciò che non conosce è ciò che più lo spaventa. Sia dentro di lui, sia fuori di lui, nelle persone e negli accadimenti che non riesce a comprendere.

 
Nel nostro Tema Natale, vi sarà un settore in cui ci sarà l’energia del Leone (pianeti e case) e sarà il luogo dove noi avremo più bisogno di brillare, esprimerci, far parlare il bambino entusiasta e ingenuo che mostra i suoi giochi più belli e vuole sentirsi unico e speciale, (stesso significato anche per il nostro Sole – segno). Questa energia dovrà maturare e trovare una vera fonte di creatività interna per poter esprimersi senza bisogno di ostentare, donare con generosità, senza voler nulla in cambio.
Avremo dalla parte opposta come suo specchio complementare, la Casa dove ci sarà il segno dell’Acquario, il luogo delle idee innovative, la parte di noi che non sottostarà a delle regole imposte, dove non ci accontenteremo mai e saremo in perenne ricerca di appartenenza, ma senza riuscirci a livello concreto, se non ci sposteremo nel terreno degli ideali, il luogo dove cercheremo di essere distaccati e più imparziali, dove l’ego potrà collaborare con gli altri esseri umani (stesso significato dove avremo Urano nel Tema). Anche qui la Luna chiarificherà e intensificherà i desideri di libertà, la parte di noi che cerca spazio al di là delle regole. Attenzione anche qui a non spezzare le catene tutte insieme, è richiesto il giusto tempo per ogni rivoluzione. Poniamoci queste domande e diamoci tempo fino al prossimo ciclo di eclissi e Luna Nuova del 21 agosto, per rispondere. 

Siamo abbastanza liberi di esprimerci come vorremmo o ancora ci tradiamo per paura?
Dove ci sentiamo esiliati e non capiti nelle nostre idee rivoluzionarie?
Dove riduciamo la nostra luce e la nostra creatività?
Dove invece ci ostiniamo ad essere visti, riconosciuti e compresi come il bambino che stringe i pugni e non vede i punti di vista altrui?

Sole e Marte congiunti in Leone amplificano l’urgenza di essere noi stessi; il Guerriero e il Re che si uniscono nello stesso intento luminoso, ma non dovranno peccare di orgoglio e di arroganza, anzi dovranno imparare l’arte della condivisione e dell’accettazione dell’altrui punto di vista.
Siamo nel centro del vortice, in cui ogni cosa è amplificata, la luce del sole spinge ad allargare il campo della visione, all’accellerazione verso il mutamento di idee fisse che giungono dal passato. A piccolissimi passi, come scalare una montagna di cui non si vede la cima, anche se non ce ne accorgiamo consapevolmente, possiamo scorgere i cambiamenti di visione e della nostra vita dal 2012 in avanti e quelli sopraggiunti nell’ultimo periodo dall’Equinozio d’estate del 21 giugno 2017. Oltre ad essere appena entrati nel nuovo anno del Calendario Maya, questo tempo è denso e porta grandi illuminazioni interiori, ma può anche essere ricco di tensioni, grandi spinte in avanti paragonabili alle doglie di un parto – portano avanti qualcosa di nuovo che deve nascere, ma se non è il momento giusto perché si manifesti, provoca dolore. Lasciamo andare il vecchio involucro e permettiamoci di vestirci di pensieri totalmente nuovi.

Marte, governatore dell’Ariete, trova in Urano, che inizia il suo il modo retrogrado il 3 agosto, un prezioso alleato. Urano in Ariete e Saturno in Sagittario saranno il motore del cambiamento supportato dalla saggezza e dal giusto monito, per tutto l’autunno 2017.

3c416c0a96c6ae27ea56af06a8db191d

 

La grande paura dell’essere umano è di perdere ciò che conosce del suo carattere, le forme esterne che l’hanno descritto, i puntelli formatosi dalla memoria, dal tempo e dalle prime relazioni affettive. Ora questo senso di identità costruita fino ad ora può vacillare in maniera considerevole, come il pongo ci sentiamo meno definiti, ed è per questo che ci sentiamo più esposti e fragili e con i punti fermi che non sono più al loro posto. Stiamo giungendo alla vera possibilità di comprensione, che siamo noi e solo noi a determinare il nostro presente e futuro. Stiamo lasciando andare l’antica forma.
Arriviamo tutti da grandi condizionamenti, ognuno di noi ha un passato karmico, un passato famigliare, un luogo e una cultura in cui siamo cresciuti e che ci ha permeato e che per metà esistenza abbiamo scambiato per la realtà intera. Abbiamo lottato con chi ci invadeva la stanza da piccoli e continuiamo a farlo da adulti quando qualcuno ci mostra un’altra visione e cerca di farci uscire da quel centro – ego da cui vediamo tutto quanto.

 Ora è il momento del salto. La Luna in Acquario sull’asse dell’Ascendente nel Tema di Luna Piena alle ore 20.12 italiane, è la più grande spinta che potremmo desiderare: diventare noi il genio della lampada. Pensare al genio come qualcuno di estrema intelligenza è fuorviante, il genio è la capacità di pensare diversamente, di vedere i vecchi problemi in modi nuovi. Il genio è l’abilità a pensare in modi nei quali non siamo stati educati a pensare.
Rivoluzioniamo i nostri pensieri, andiamo dove ci sentiamo più destabilizzati, usciamo da tutto ciò che conosciamo e stupiamoci ancora di non sapere un bel nulla.

Solo mutando i tracciati del nostro sistema di connessioni, potremo tracciare un’altro percorso totalmente differente ed uscire dal destino karmico, diventare padroni della nostra vita, con il dono del libero arbitrio.

Lasciamoci andare, facciamo tacere la mente e sentiamo qualcosa di più grande che è lì con noi. La nostra Anima non se n’è mai andata, potrà parlare solo quando intorno è silenzio, come quando ovattati dal sonno, possiamo vedere veramente ciò che la personalità cosciente ostruisce. Vediamoci dall’alto… come se fossimo molto piccoli, prendiamo le distanze da noi, saliamo in quota dove l’aria è limpida e la vista si espande. Respiriamo da lassù, ma senza darsi importanza o sentirci più in alto degli altri: guardiamo solamente come fosse la prima volta che veniamo al mondo.

Apriamo gli occhi per vedere e scoprire ciò che di noi non sappiamo, permettiamoci di uscire fuori, diamoci un compito nuovo ogni giorno, una strada che non abbiamo percorso, un saluto a una persona nuova, una cosa contraria al ” non lo farei mai perchè io sono fatto così ” – E chi lo dice?

 

Buona Luna piena a tutti,

Anna Elisa Albanese

Fonte : http://www.sentieroastrologico.it/luna-piena-acquario-ed-eclissi-parziale-luna-la-visione-dallalto/ 

 

 

CORSI DI ASTROLOGIA UMANISTICA CALENDARIO 2017/18 

Segui la Pagina Facebook Sentiero Astrologico   logo-facebook--blog-alhi-18

Consulti personalizzati sul tuo Tema Natale Consulti individuali 

Gli Influssi della Luna
La connessione tra la natura e i cicli lunari
€ 15


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: