Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

MAGGIO 2016 …I GIORNI DELLA TERRA…(RALLENTANDO SI HA MODO DI ASCOLTARSI)

| 1 commento

imag

I GIORNI DELLA TERRA

Comincio davvero a pensare che la pazienza, sia una delle basi basi della consapevolezza matura. Da non confondersi con la sopportazione o il trattenere in modo non sano i nostri impulsi diventando dei “martiri” pronti a esplodere di rabbia e chiedendo il conto. In una prima fase la pazienza ha certamente a che fare con il duro lavoro di acquisizione di POTERE SU NOI STESSI. L”imparare a trattenere qualcosa che ci sorge da dentro, spesso in modo “complusivo” e reattivo, legato ad antichi schemi di ferita da andare a sviscerare e purificare. La pazienza acquisita come vera FORZA INTERIORE è l’imparare ogni volta a fermarsi prima di Re- Agire e chiedersi: è proprio necessario questo mio ‘impulso ORA?
Una volta sviscerato e privato del suo potere di rivalsa, non posso farne un altro uso piuttosto che AGIRLO ALL’ESTERNO DI ME STESSO?

Questo impulso – emozione è stato a suo utile a suo tempo, ora va ascoltato e trasformato; POSSIAMO SCEGLIERE di non agirlo, (e non essere agiti da lui) o almeno non nell’immediato presente.
Osservo molte persone che sono possedute dalla loro stessa Im-Pazienza che spesso è anche e soprattutto ANSIA. Questa incapacità di contenimento di quest’ultima, si riversa in un sacco di cose di cui senza rendersi conto portano al medesimo risultato, e cioè diminuire la propria sicurezza e far aumentare l’impazienza -ansia. ,Spesso queste emozioni dilagano in maniera incontrollata e finiscono contro loro stessi.
Tutto questo si tramuta in ncapacità di ascolto degli altri (oltre che di se stessi con cui non si sa pazientare), incapacità di avere FIDUCIA, perchè spesso la fretta e l’impazienza vanno a braccetto, e non si è in grado di TOLLERARE IL DUBBIO E L’ATTESA.

La vera pazienza diventa invece un tempo lungo su cui sostare, una terra salda e accogliente dove riposare queste emozioni agitate e piene di paura. Il saper aspettare dunque il GIUSTO TEMPO per agire – Il più giusto per noi.
Rallentanto il tempo di REAZIONE IMMEDIATA si ha modo di ASCOLTARSI, PLACARSI e ASCOLTARE anche la soluzione, che spesso è dietro l’angolo per noi, solo che noi nella fretta l’abbiamo cercata senza AVERE IL GIUSTO TEMPO perchè si affacci a noi.
Questo periodo in cui continua la presenza di molti pianeti nell’elemento TERRA, ci sta portando ad ascoltare il TEMPO DI ATTESA E RACCOLTA.

Sole, Mercurio, Venere in TORO, sono in trigono a Giove e Luna in VERGINE piacevolmente congiunti e Plutone in CAPRICORNO. Questo magico TRIGONO DI TERRA, ci conduce dentro il tempo della maturazione delle cose in ascolto con il ritmo della natura e del corpo. L’ascolto della pazienza – saggezza, diventa l’acquisizione della vero ritmo naturale di madre terra e madre natura, che hanno in sè, la maestria innata di far nascere i fiori e cadere le foglie nel tempo giusto che appartiene al ciclo della vita.
Ora è venuto il momento di accogliere anche la nostra ciclicità, rallentare il passo, complice ancora Mercurio in Toro, in moto retrogrado fino al 22 maggio, e provare a fidarsi delle risposte e delle soluzioni che giungeranno sul nostro cammino, se sapremo aspettarle.

Anna Elisa Albanese

FONTE: http://www.sentieroastrologico.it/i-giorni-della-terra/

PAGINA FB : https://www.facebook.com/Sentieroastrologico/?fref=ts

 


Un commento

  1. Bellissimo,grazie infinite!!

    Un abbraccio.

    Come Lei abbiamo un sole centrale intorno al quale gira tutta la nostra vita.

    E sarà tale e quale al sole che scalda madre terra e noi saremo uno con la madre terra, in quanto figli e genitori della nuova terra, uno e molti con la fonte creativa.

    Che la preparazione al parto benedica tutti noi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: