Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

PASSEGGIANDO VERSO LE DIMENSIONI SUPERIORI…(impariamo a respirare)

| 0 commenti

1554479_1460961160793371_1867095868_n

di Florentina

Come sempre, vi voglio svelare alcune tecniche che io stessa ho utilizzato e che si sono rivelate molto utili; ora mi sento di condividerle con tutti, non intendo trattenere nulla della vecchia energia, nemmeno quei segreti che spesso molti  pagano.

Anni fa ho avuto la fortuna di incontrare le persone giuste che mi hanno corretta in molte cose, nonostante avessi seguito dei corsi, persone alle quali sono davvero grata.

Ora che manca poco all’entrata della Terra nelle frequenze della quinta dimensione, è molto importante saper respirare quest’aria, onde evitare malesseri interiori o perlomeno attutire inevitabili problematiche  della purificazione.

Ho sempre parlato dell’importanza del respiro. Attraverso il respiro noi “siamo”. E’ la benzina di tutti i giorni, il nostro serbatoio senza fine, la cui sorgente appartiene alle dimensioni superiori. In questi momenti cosi importanti, provate ad osservare il respiro.

Il respiro affannato è portato da ansie che si bloccano nella parte dello stomaco, ovvero nel terzo chakra.

Tra la respirazione ed espirazione c’è una differenza di ritmo, quando invece dovrebberò avere lo stesso ritmo. Ad esempio nella quinta dimensione, man mano che si va avanti, si raggiungono 8 respiri al minuto. Questo è uno dei punti principali per alzare la frequenza, a questo ritmo si toccano le onde theta.

L’aria diventa leggera, non solo intorno a voi, nella stanza, in casa, ovunque andate, ma attraverso l’espiro tutto intorno a voi si purifica, il fisico  risente di una salute perfetta, la mente è in pace. Con ogni espirazione, espandete la luce che avete nel cuore e fatela crescere sempre di più.  Fate tutto ciò attraverso una semplice “tecnica” di camminata meditativa, camminata veloce è meglio.

Quando siete in ansia, il vostro espiro è molto più corto, ciò che non espirate rimane in voi e crea blocchi. E’ quello che non volete lasciar andare, tutto ciò che è legato a vecchie energie. Da qui possono nascere anche problemi respiratori, ansie, ecc…

Quando andate a fare una passeggiata, osservate questo, il respiro e ciò che cercate di trattenere; camminate con lo sguardo a terra a un metro da voi, in questo modo si purifica la ghiandola pineale, soprattutto se cercate di battere meno possibile le palpebre; cosi dopo un pò gli occhi lacrimano ed è positiva questa lacrimazione  perche  rappresenta tutto quello che si trattiene

Questo è un secondo metodo facile per cambiare frequenza, lo sguardo fisso, cercando di non battere ciglia. Certo l’ideale sarebbe farlo ogni giorno, per rafforzare il corpo di luce.

La tensione si ferma anche all’altezza del collo e delle spalle che diventano rigide e provocano spesso dolori, dunque espirando non dimenticate questa parte alta del corpo, mandate fuori ogni tensione.

Man mano che abituate il fisico a queste passeggiate veloci, diventate sempre più leggeri, dopo un pò il corpo stesso vi dirà che ha necessità di correre, ma non sarà una corsa con la lingua di fuori, bensì una corsa meditativa, consapevole e leggera.

Sia il rilassamento che la tonificazione dei muscoli sono molto importanti per ottenere la consapevolezza della vostra Mer-Ka-Ba (corpo di luce), la cui potenza e volume aumentano solo quando passate dalla mente al cuore, quando non vedete più le cose con gli occhi fisici ma con il cuore.

L’aria nella quinta dimensione è molto leggera e per arrivare a respirarla bene si deve anche tenere il corpo fisico in una leggerezza che vada d’accordo con l’aria stessa, nuova che si sta estendendo sulla terra. Questo è anche il segreto della levitazione, corpo leggero, aria leggera, respiro lento, pace e gioia.

Vi auguro una buona passeggiata consapevole!

Con amore Florentina

Fonte: http://flori70angel.wix.com/raggio-dorato#!blank/wl7vi

 

Meditazione Camminata: Passo dopo Passo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: