l'alba del sesto sole

PREVISIONI AGOSTO 2017: COME ORIENTARSI NELLA VITA di Luca Carli

| 0 commenti

 

Agosto è per la numerologia un mese 9 e dopo questo Luglio che ci ha mostrato l’occasione di aprirci all’Abbondanza, possiamo cominciare a scegliere cosa fare. Il numero 9 è l’ultima delle cifre e rappresenta la fine di un ciclo (quì un approfondimento sul significato del numero 9).

Abbiamo oltrepassato il confine tra un vecchio modo di intendere la vita e il nuovo mondo tutto da scoprire. In questo delicato momento è fondamentale non perdere la direzione. E’ giusto fermarci un istante a riprendere fiato, accorgerci di cosa è successo per poi ripartire con audacia: il richiamo è troppo forte per fermarsi. Agosto ci invita ad ascoltarci e prendere decisioni con fiducia. Tutto ciò che ci aspetta è per il nostro meglio e dipende molto da quello che scegliamo da qui in avanti.

Tra personalità e Anima

Per comprendere quanto succede in questo periodo di forte evoluzione utilizzerò la metafora del viaggio per mare. Il porto da cui siamo salpati rappresentava le vecchie certezze, i modi che avevamo di rapportarci con noi stessi e la vita: ormai quel porto è solo un puntino lontano dietro di noi.

Il mare su cui stiamo navigando è la scoperta di noi stessi e adesso è tutto ciò che abbiamo davanti. Davanti a noi abbiamo solo la possibilità di scoprirci e sorprenderci! Giunti in questa zona di confine dove non possiamo tornare più indietro una domanda però ci assale: dove stiamo andando?

Chi si pone questa domanda è la personalità (ciò che crediamo di essere). La personalità avverte incertezza e timore, paura di perdere il controllo e senso di abbandono. E’ una parte di quello che siamo ed è una passeggera della nave, ignara di quale sia lo scopo di questo viaggio per mare. La nostra Anima è invece la parte che ci guida attraverso le onde: è connessa all’istinto e scruta il vento per sapere dove dirigere il timone della nave.

Vediamo allora come dare spazio all’Anima per trovare la rotta e maggiore sicurezza.

Orientarsi nel mare della vita

La prima cosa è seguire l’istinto. Questo significa affidarsi a quella saggezza profonda che risiede nel nostro corpo per prendere le decisioni nel presente. L’istinto si può avvertire come una sensazioni corporea data dalla nostra pancia, come emozioni particolari oppure intuizioni. Tutti questi input sono inviti a fare una scelta rispetto ad un’altra. Possono arrivare come conferme che siamo sulla strada giusta o inviti a cambiare. Ognuno ha il suo particolare modo di percepirsi e per questo è importante sperimentare su di se. Questi input agiscono nel presente e sono i segnali che ci guidano nel mare aperto della vita, verso la direzione che l’Anima ha deciso di intraprendere. Tutto sta nell’affidarsi a loro e lasciare andare quel controllo che la personalità, attraverso i pensieri, tenta di riprendersi.

Ascoltare l’istinto

Con i pensieri percorriamo strade diritte sempre uguali, ma non ci orientiamo in mare aperto. La personalità vorrebbe tornare al porto sicuro e preferirebbe che il viaggio non fosse mai iniziato, ma questo non è più possibile. Molti di voi capiscono quello che intendo. E’ come aver chiuso una porta dietro di se e aver scelto di proseguire verso un futuro nuovo. Indietro non si torna. Ora come ora bisogna ascoltarsi e prendere decisioni, senza indugiare.

Il mese di Agosto ci invita ad affidare le nostre decisioni all’istinto. L’istinto è la bussola in mare aperto. Però non si tratta di agire impulsivamente o in modo frettoloso, anzi. Si tratta di porre attenzione a quello che facciamo, in ogni istante. Quello che importa è riuscire a fare le cose consapevolmente dando maggiore fiducia alle sensazioni e smetterla di credere a ciò che ci diciamo nella testa.

Fai qualcosa perché lo senti, non perché lo pensi!

Questo permette di ESSERE ABBONDANZA, cioè di diventare qualcuno che coglie le sue occasioni. Con occasioni intendo quegli istanti in cui è possibile cambiare il corso degli eventi, uscire dai binari fissi della mente e creare la propria realtà. Cos’è che in questo istante mi fa agire in maniera creativa? Quale pensiero, azione, gesto o parola posso far agire per seguire la mia felicità e crescita? Per vedere occasioni, bisogna rifarsi alla consapevolezza del corpo (sensazioni, emozioni, intuizioni) e poi prendere una decisione di conseguenza. Solo l’istinto sa quale sia la cosa migliore e creativa da fare.

Fatta la scelta bisognerà metterla in pratica. Facciamo un esempio. Se sentiamo che l’intenzione della nostra Anima è cambiare lavoro la sfida è accettare questa presa di consapevolezza e resistere ai pensieri che cercheranno in ogni modo di impedirla, con ogni scusa possibile. Affidandoci al sentire accumuliamo abbastanza energia per prendere poi nella pratica quella decisione e il momento in cui accadrà sarà perfetto. Le occasioni colte in questo modo aumentano la fiducia nella vita e il proprio potere personale.

Se abbiamo paura di mettere in pratica quanto “sentito” possiamo usare l’immaginazione. Immaginare di fare “come se” quella decisione fosse presa. Ad esempio: come se avessi cambiato città, come se accettassi quella proposta, come se stessi parlando in pubblico, come se esprimessi i miei sentimenti, etc… Proviamo a vederci nella nuova situazione e caricarci delle sensazioni positive che arrivano. Così facendo istruiamo anche la mente timorosa ad acquietarsi e ad accogliere decisioni e cambiamenti imprevisti; perché si sa, non c’è nulla di certo in mare aperto, solo la libertà.

Comunque non siate frettolosi perché in mare aperto il tempo non esiste. Stiamo viaggiando in un infinito presente ricco di occasioni e ogni istante offre le sue opportunità.

Il drago della mente

Il primo punto è quindi “sentire” la direzione e accumulare energia per potere attuarla. L’unico ostacolo sono i pensieri (preoccupazioni, ansie, sensi di colpa, rammarichi, timori, congetture, etc…) che  cercheranno di portarti giù, in fondo al mare. La mente timorosa è come un drago che se stuzzicato diventa pericoloso, sputa fuoco e atterrisce bloccando l’azione. Per questo bisogna imparare a non dare eccessiva importanza alla mente. Lascia pure che parli ma senza fartene condizionare. Fatto questo pian piano la mente perde il suo potere e si acquieta da sola, senza sforzo. Questa è la buona notizia: la mente può diventare il tuo alleato. Senza darle attenzioni scoprirai che può diventare un ottimo strumento. Su questo punto e su come addomesticare la mente torneremo nella trattazione del mese di Settembre caratterizzato dal numero 1. Per ora iniziamo ad affidarci a quello che sentiamo attraverso le sensazioni, le emozioni e le intuizioni osservando come si comporta il drago della mente.

Ascoltare lo Spirito e i suoi messaggi

Oltre all’istinto, il buon timoniere della nave sente il vento. Il vento è la voce dello Spirito, quella forza che ci unisce tutti e crea le condizioni affinché l’Anima possa trovare la sua strada. Lo Spirito ci supporta e sostiene, ci regala sorprese inaspettate, ci colma di instanti di Bellezza e a volte ci chiede di prendere decisioni che ci mettono in crisi.

Ascoltare il vento significa guardare più in là del nostro orticello, dei nostri desideri o scopi e ascoltare quali sono le indicazioni che ci vengono dalla vita.

Facciamo un esempio. Se sento di voler cambiare lavoro probabilmente dietro a questa decisione esiste un piano dello Spirito che vuole prepararmi a mettere in gioco i miei talenti che non trovano ancora spazio. In questo periodo potrei iniziare a vedere molte farfalle o notare spesso il numero 55. Questi sono messaggi che ci invitano al cambiamento.

Le indicazioni dello Spirito arrivano attraverso i “messaggi dall’Universo” che sono tutti quei fatti apparentemente casuali che attirano la nostra attenzione: sincronie, coincidenze, numeri, frasi insolite di un passante, etc. Questi messaggi ci aiutano a fornirci un’idea sulla nostra direzione. Anche di questo avrò modo di parlare in altri articoli in concomitanza con l’uscita del mio libro “1001 messaggi dall’Universo”, di prossima pubblicazione.

Insieme al nostro sentire possiamo quindi percepire il piano dello Spirito attraverso i suoi “messaggi”. Facciamo parte di un piano che non è solo individuale, ma che si connette alle vita e ai destini di tutti gli esseri su questa terra. Una volta avvertite queste indicazioni non c’è nulla da fare: bisogna solo stare in ascolto e aspettare altre indicazioni.  Non possiamo decidere noi la direzione del vento!

Anche se lo Spirito ci porterà sempre verso la giusta rotta in questo periodo di evoluzione abbiamo il dovere di dirigerci consapevolmente verso di essa. Molto dipenderà da come rispondiamo di volta in volta a questa domanda: qual’è la mia bussola nel mare della vita?

Anche se non c’è niente di certo in mare aperto, questo viaggio è ancora tutto da scrivere e molto dipende da noi stessi. Quando ci sentiamo impauriti, insicuri e incerti, arrabbiati o confusi significa che abbiamo dato potere al drago della mente. La bella notizia è che non ci sono paure antiche o blocchi karmici che possano fermarci se ascoltiamo il presente e le sue indicazioni.

Buon Agosto amici e affidatevi con coraggio a ciò che c’è.

Luca Carli 

PS. Anche la numerologia con le  sue previsioni è una mappa e il suo scopo è fornire indicazioni pratiche ed attuabili per la vita di tutti i giorni. Per ogni chiarimento o per saperne di più sul tuo Tema Numerologico puoi visitare il mio sito.

Fonte :http://www.lagiostradelsole.com/2017/07/30/previsioni-agosto-2017/

Pagina FB : https://www.facebook.com/lagiostradelsole/ 

 

I Segreti della Numerologia
Il linguaggio dei numeri. Prefazione di Paola Giovetti

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 14.5

Manuale di numerologia
I numeri della tua vita destino – successo – amore – fortuna

Voto medio su 2 recensioni: Buono

€ 11.5

Grazie...

Condividi

Lascia un commento