Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

RITORNARE ALLA VITA ATTRAVERSO LE SPIRALI CHE DISPIEGANO IL TEMPO

| 0 commenti

Art51.Giu14.5

Amate anime, voglio farvi vedere come è possibile ritornare alla vita attraverso le spirali che dispiegano il tempo o quella che è la linea temporale che si sta sgretolando. Seguite attentamente ciò che vi dico per vedere e percepire quello che è realmente in voi e attorno a voi e per poter riconoscere se siete o no disposti ad accettare questa realtà; ognuno accetta in base alla propria preparazione dell’anima e di scelta nell’avanzare o meno.
Dalla fonte della galassia i raggi scendono attraverso un movimento spiroidale, lo stesso movimento che hanno le energie che salgono dalla terra. Entrambe hanno come punto di incontro e comunicazione il cuore eterico del vostro essere eterico.  Il cuore eterico è strettamente collegato all’elemento etere che è una trasmutazione dell’elemento aria.
L’impatto più forte ha luogo quando questi raggi entrano nell’atmosfera della terra. L’aria come sapete, è inquinata e una parte di essa reagisce proprio come reagisce il vostro corpo nella purificazione.
Anche l’aria è un “essere” vivo, un essere che collega altri elementi attraverso l’alchimia. Di conseguenza, voi non respirando aria pura, l’impatto delle energie con l’atmosfera fa in modo che la forza aumenti attraverso scambi e trasformazioni che riguardano la fisica e chimica quantistica.
Questo impatto può essere forte e provocare disturbi a partire dalle palpitazioni, ansia o cose più gravi.
Siccome il primo impatto avviene nella parte eterica della vostra costituzione di spirito, la forza con la quale percepite questo nel cuore fisico, dipende dalle vostre frequenze attuali e dal modo in cui vivete nel passato o nel futuro. La vostra frequenza dunque, è quella nella quale il cervello vibra attraverso i pensieri che fate. Anche vivere in domande che riguardano l’incomprensione del passato o del futuro, oppure vivere le paure ad esse collegate, vi schiaccia con forza fisicamente.
Spesso queste sono inconsce, non si conosce la causa e la provenienza esatta, ma la ricerca su di esse può essere un modo di rivivere quadruplicata questa forza a livello fisico. Non sempre serve cercare e scavare, per molti potrebbe risultare stancante in questi giorni andare a scavare per conoscere; lasciare ogni cosa che venga senza cercare risposte nelle vite passate, ma solo per chi sa che vive uno stato particolarmente confusionale e stancante a livello fisico.
Per altri invece potrebbe essere uno spunto per andare avanti, trovare delle risposte, mi riferisco a coloro che si sentono bene e che ultimamente sono stati in frequenze alte; se avete ancora dei dubbi che vi trattengono per staccarvi dal vecchio, e sentite questa necessità, va bene. Del resto, per tutti la via ideale è quella di entrare in voi stessi senza cercare nulla. Non tutti sentono il bisogno della ricerca, la voglia di capire…viene dalla mente e dall’ego ed è proprio questo che vi trattiene nelle frequenze del tempo.
La forza dell’impatto è caratterizzata dal vostro attaccamento al tempo, a quello che voi credete sia reale come vita circostante e quotidiana. Dal momento che questo che è il “tempo”, incontra questi vortici esso si piega su se stesso creando cosi una “pressione” nel vostro cuore fisico.
Il tempo è reale o irreale, esso esiste nelle onde cerebrali. Cambiare frequenza, cambiare onda, cambiare dimensione e percezione del tempo. La percezione può essere pesante o diventare sottile, voi vi sentite pesanti o leggeri.
Questo è il “tempo” trasmutato in quello che rimane da percezione a percezione. La confusione è il risultato della frantumazione del tempo lineare e richiede adattamento e centratura.
Potete restare nel tempo frantumato del passato e rientrare nel cerchio del Karma, oppure potete avanzare con l’intento di accettare le trasformazioni senza opposizioni mentali, passare dunque nel tempo futuro. Qui proiettate già nel presente una visione di voi nel futuro e potete spingere con la forza di volontà quello che è il vostro desiderio per il futuro. In alcuni casi serve smuoversi dalle abitudini che vi tengono ancorati senza più motivo in una via di mezzo…ecco perché dico anche in altri commenti, non bisogna stare fermi ma andare sempre avanti, senza fissarvi sulle idolatrie religiose o su altre cose che vi tengono nelle paure.
La paura essendo una forza contraria all’amore, agisce come controcampo e voi restate li in mezzo, fermi, senza sapere dove andare, se avanti o indietro. Vi dico che sarete attirati dalla parte alla quale date più forza. Misurate con discernimento la vostra bilancia emotiva.

Vi amiamo e vi abbracciamo, siamo l’Arcangelo Michele e Yerason Jenil
Florentina
 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: