Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

SETTEMBRE 2016… IL TRANSITO DEI PIANETI LENTI E LA TRASFORMAZIONE PERSONALE di Akash

| 0 commenti

x_ray_by_blackspider85-d4oeho4-900x576 (1)

Quando ho delle domande, quando ho dei dubbi, mi metto ad osservare il cielo. In questi giorni conclusivi del transito di giove in vergine, sento e vedo intorno a me confusione, frustrazione, senso d’impotenza e allora studio i movimenti delle stelle cercando di carpirne i messaggi più profondi. Cosa sta accadendo? In questi giorni ho ascoltato tanto la “voce” dell’Universo e francamente i messaggi che mi sono arrivati sono illuminanti. Stiamo vivendo un periodo, senza ombra di dubbio, tra i più particolari. Non uso il termine “difficile”, perché in passato c’è stato di peggio. Credo che il termine più appropriato sia “confuso”. Già, perché confuso? Perché siamo di fronte a scelte importanti, decisioni che in un modo o nell’altro ci cambieranno la vita. In questi giorni per altro, mercurio in vergine è in movimento retrogrado e alcune situazioni del passato potrebbero ripresentarsi per essere risolte definitivamente. Certo che quando accade, non è sempre facile affrontarle e superarle, anche perché si potrebbe trattare di situazioni a cui siamo molto sensibili. Ma cosa vogliono da noi i pianeti in questo momento? Facciamo un elenco dei transiti dei pianeti lenti e dei loro aspetti, che creano la musica di sottofondo del nostro cambiamento. Ci sono principalmente due transiti e aspetti da tenere in considerazione:

Plutone in capricorno in quadratura a urano in ariete, saturno in sagittario in trigono con urano, e in quadratura con nettuno in pesci.

Entrambi gli aspetti spingono ognuno di noi a liberarci da schemi, situazioni, persone che tendono a limitare la nostra libertà personale. Questo non significa che dobbiamo diventare o essere dei ribelli e anarchici esasperati, perché questo atteggiamento potrebbe ritorcersi contro, e farci del male. Si tratta più semplicemente, di rompere le catene interiori che ci tengono legati al passato e ad un modo distorto di reagire alle situazioni giornaliere. Cambia il nostro modo di reagire, passando da un Re-agire, ad un concetto di Re-sponsabilità , ovvero capacità di saper ben rispondere. Nello scenario globale socio politico, è chiaro che si creeranno movimenti, ribellioni politiche, individualità e questi aspetti prenderanno sempre più forza fino a quando il “potere” così come lo conosciamo, non sarà sconfitto. Siamo pronti per il salto “quantico”, per affrontare una nuova vita, prendere una nuova strada, una nuova direzione. I transiti ci invitano a creare un “essere evoluto”, una nuova persona che fonda le sue idee su un nuovo concetto: la collaborazione, non più competizione, bensì cooperazione, non più potere sugli e degli altri, ma potere di se stessi su se stessi.

Se leggiamo i transiti in chiave psicologica, non vedremo più una divisione tra corpo, mente e anima, ma inizieremo a vedere un essere completo in tutte le sue parti, ognuna che “collabora” con l’altra per il mantenimento della “salute” e del benessere psico-fisico. Impareremo a interpretare i messaggi che ogni volta l’anima, attraverso il corpo, manda per informarci che qualche cosa non va, oppure che va bene se proviamo gioia e fiducia. Per questo, non mi stupirei se in un futuro non tanto lontano, aprissero vere e proprie cliniche riconosciute, che curano anche l’anima, oltre al corpo. L’olismo sarà alla base di ogni valutazione e cura medica.

La società in cui viviamo ha continuamente cercato la divisione tra di noi, generando e diffondendo paura. “Divide et impera” è la massima latina con cui gli imperi più grandi hanno dominato nella storia. Una parte divisa è più debole, più facilmente attaccabile. Se diventiamo una Unità, la forza di resistenza è superiore, l’energia costruttiva si amplifica. L’unione fa la forza non è solo un modo di dire: è la verità. I transiti ci vogliono portare alla realizzazione di questa condizione; è chiaro che, essendo pianeti molto lenti, i tempi sono lunghi. Se paragoniamo la realtà in cui viviamo alla situazione di soli 10 anni fa, osserveremo chiaramente il cambiamento nella direzione che ho descritto sopra. Forse ancora è maggiore la realtà opposta, ma conosco sempre più persone che si stanno risvegliando. Ecco, i transiti ci vogliono portare al risveglio della coscienza con la sua inevitabile trasformazione della realtà. Non ci sentiamo più in sintonia con gli eventi definibili “normali” della nostra vita, e iniziamo pian piano a cambiare, spesso partendo da semplici abitudini o modi di pensare. Tutto questo è anche conseguenza della pulizia del Karma che stà accelerando da 10 anni a questa parte; una pulizia necessaria per entrare nella nuova fase della creazione dell’”essere evoluto”, ed entrare nella nuova era dell’acquario. La pulizia del karma purtroppo, non è semplice ed indolore, tutt’altro. Negli ultimi anni soprattutto: perché affrontiamo ferite, blocchi, situazioni profonde ed emotivamente toccanti. Ma il risultato è il risveglio della “pineale”e di conseguenza del terzo occhio, l’occhio che vede oltre, che profetizza e che riesce a percepire l’invisibile. Non mi stupirei che da qui a qualche anno, molti di noi avranno il privilegio di vedere esseri alieni, o comunque realtà che attualmente il nostro spettro visivo non ci consente di vedere perché limitato a tre dimensioni. Cambierà tutto, le nostre certezze, i nostri parametri. Le religioni verranno superate, le attuali politiche economiche verranno sostituita da realtà sociali totalmente differenti, solidali, più consapevoli in cui l’uomo viene messo al centro del sistema, mentre ora il profitto ha preso il suo posto. Il risveglio è in atto, basta guardarsi intorno e i transiti lavorano per questo; ma senza il nostro aiuto e la nostra volontà, nulla possono. Allora riprendiamoci il potere di cambiare la nostra vita, di diventare co-creatori dell’Universo. Finchè non ne saremo veramente consapevoli, subiremo la vita, subiremo gli eventi naturali. Nel momento in cui ritorniamo alla Fonte e alla consapevolezza di chi siamo veramente, invece di subire, saremo in grado di collaborare, traendo in modo sostenibile e vantaggioso la forza e l’energia di cui abbiamo bisogno per vivere, senza essere più degli schiavi. Ci stiamo trasformando da bruchi in farfalle. Utopia? Vedremo, io ci credo.

Ariete: i transiti dei pianeti lenti portano ad una trasformazione radicale del proprio essere, scoprendo la fiducia in voi stessi. Rimuovendo tutte le paure di fallire che vi portate dentro, sarete in grado di guardare alla possibilità di cambiare in positivo la vostra vita.

Toro: i pianeti lenti vi chiedono di rimuovere tutte le barriere che si frappongono tra voi e gli altri, scoprendo il piacere di condividere le vostre ricchezze interiori ed esteriori con il prossimo.

Gemelli: superare la dispersione energetica, focalizzandola su obiettivi ben precisi, scegliendo solo le cose che interessano veramente. Da applicare sia nel lavoro, ma soprattutto nella relazione.

Cancro: il transito dei pianeti lenti vi informa che potete trovare lo scopo della vostra vita se solo imparerete a fidarvi di voi stessi e delle vostre sensazioni, staccandovi dai legami limitanti. Siete più forti di quel che pensate.

Leone: la quotidianità vi limita tantissimo: le responsabilità quotidiane, i doveri le aspettative: tutto da stravolgere. Sentite dentro un senso di ribellione che ha bisogno però di esprimersi in modo creativo.

Vergine: i pianeti lenti vi invitano ad esprimere l’amore che portate dentro, a condividerlo con gli altri. Uscite dal vostro orticello, dai vostri confini e permettete all’energia dell’amore di avvolgervi in un abbraccio guaritore. Per far questo dovete lasciare morire la vostra vecchia identità.

Bilancia: vi viene chiesto di cambiare le regole che vi siete costruiti, di iniziare a percepire cosa realmente volete e di perseguire quella sensazione. Le regole sono fatte per essere infrante e costruirne di nuove, sempre più evolute.

Scorpione: i pianeti lenti vi chiedono di rivalutare la vostra vita basandola su parametri differenti, in rottura completa con quelli vecchi. Mollare il controllo e fidarsi delle proprie emozioni.

Sagittario: trovate la forza dentro di voi per affrontare il cambiamento richiesto e che vi porta ad esprimere sempre più la vostra identità e, di conseguenza, a trovare stabilità. Rimuovere tutti quei limiti che nascono da valutazioni sbagliate e da giudizi famigliari limitanti.

Capricorno: il transito dei pianeti lenti vi spinge a rinunciare alla vostra difesa, alla vostra armatura che non vi permette di ricevere e di dare amore. Entrate dentro di voi e dirigetevi nel vostro io più profondo fino a toccare le vostre radici. Umanizzatevi.

Acquario: i pianeti vi vogliono liberi dalle vostre paure interiori, chiedendovi di rimuovere i blocchi che si frappongono tra voi e gli altri. Andate alla scoperta di coloro che la pensano come voi, ricercate i vostri simili con i quali potrete finalmente comprendere come costruire insieme una nuova vita.

Pesci: i pianeti lenti vi chiedono di imparare a vincere, di ridare un valore alla vostra vita, eliminando le paure e i limiti che vi portate dentro. La realizzazione personale passa necessariamente per uno stravolgimento dei valori personali, eliminando i condizionamenti negativi che vi possono essere stati inculcati in testa.

Akash

FONTE: http://akash.it/il-transito-dei-pianeti-lenti-e-la-trasformazione-personale/

Bacheca FB: https://www.facebook.com/francesco.ballarini.71

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: