Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

SIAMO DIVERSI SOLO ALL’APPARENZA…DENTRO SIAMO TUTTI FRATELLI…UN’ UNICA ANIMA

| 0 commenti

We-are-one-world

Continuo a pubblicare i vostri meravigliosi messaggi…ecco Mikol Lopi… un’ anima indaco che ci ricorda di cosa siamo veramente fatti…Grazie Mikol

Qui troverete la pagina FB di Mikol: https://www.facebook.com/mikol.lopi

Siamo tutti diversi, è vero, ma siamo tutti uguali perché umani, siamo belli, siamo brutti, simpatici, insolenti, amabili, ignoranti ma siamo umani! Ogni nostro difetto non deve essere motivo di separazione ma in essi dobbiamo trovare la forza di vedere un portale d’amore tanto per il prossimo quanto per noi stessi. Se vediamo in un altro una qualità o un qualche motivo di fastidio nei suoi comportamenti, dobbiamo ricordarci che siamo tutti fratelli e siamo tutti figli della stessa terra e che per mezzo di questa verità è importante ricordare che quelle stesse cose che ci infastidiscono o amiamo negli altri sono in realtà  delle nostre stesse caratteristiche. Impariamo a vedere negli altri noi stessi, il mondo è uno specchio, e l’umanità gioca a conoscere se stessa riconoscendosi fra un uomo e un altro; ogni nostro fratello rappresenta nelle sue qualità, che siano belle o brutte, una parte, un lato, una maschera del nostro io, di noi stessi ed è fondamentale che ci ricordiamo di questo! Ogni volta che giudichiamo qualcuno, o che lo apprezziamo per qualsivoglia motivo stiamo in realtà facendolo verso noi stessi, all’apparenza potremmo sembrare tutti divisi, separati, diversi ma siamo un solo organismo che lavora per lo stesso scopo.

Perché secondo voi la storia umana degli ultimi millenni è costellata di guerre e disordini sociali? Facciamo un esempio proviamo a identificarci con le cellule  appartenenti ad un dato organismo. Se  consideriamo gli esseri umani come altre “cellule” che ci circondano  estranee e divise da noi non ci rendiamo conto   invece che  esse  dovrebbero lavorare tutte per lo stesso scopo: la felicità e il benessere dell’intera collettività . Cosa accadrebbe… se le  nostre cellule iniziassero a fare come noi umani? Non è forse vero che ogni cellula vedendo nell’altra un estranea avrà “desideri e ambizioni” proprie? Così facendo ogni cellula arriverà a desiderare cose diverse dalle altre e non lavorando più insieme   per lo stesso obiettivo comune  , inizierà ad ammalarsi  e di conseguenza si ammalerà anche l’organismo al quale  appartiene  . Questa è in breve la storia dell’ umanità recente, ogni individuo ha sempre cercato di distinguersi dagli altri creando interessi spesso contrari  nei confronti della collettività  (purtroppo è comune e accettata la credenza che per affermare se stessi bisogna farlo a spese degli altri). Non sto dicendo che è un male essere diversi , ma  lo  diventa se ci si ferma alla forma di ciò che siamo, alla manifestazione esteriore, a ciò che uno fa  invece di mirare all’essenza di cui siamo fatti! Ricordiamoci che siamo diversi solo all’apparenza e dovremmo imparare a non identificarci da ciò che crediamo di essere in modo da  riuscire a vedere che dentro siamo tutti fratelli, un’unica anima, così da poterci amare e lavorare insieme per quella pace del cuore tanto agognata! 

Mikol Lopi

Uno

Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: