Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

SIAMO GOCCE DIRETTE VERSO L’OCEANO DELL’INFINITO ..AMUR

| 2 commenti

Gocce

Qui troverete la bacheca di Daniela Olivieri canale di AMUR : https://www.facebook.com/daniela.olivieri.923?fref=ts

 

“ Mi muovo nel profondo  di me stessa come una goccia di un fiume che segue il suo percorso per congiungersi a tante altre gocce dirette verso l’oceano dell’infinito, in connessione con il Tutto , con la Sorgente Divina.

Questa goccia non si sente sola , ma sente che è in continuo movimento ed è un tutt’uno con il suo fiume di cui ne fa parte .

Mi guardo attorno e vedo che tutto ciò che mi è vicino sta cambiando forma , o forse sono io goccia che cambio forma con tutto ciò che mi circonda ?

Non è importante , mi dico , se sono io che cambio o ciò che è intorno a me che cambia , perché in realtà tutti siamo interconnessi e tutto è perfettamente al punto giusto del suo cambiamento e tutto è in ordine nel cambiamento dinamico del fiume della Vita .

Sento il movimento del cambiamento e sento che tutto si muove in una perfetta sincronicità : non ho da accelerare , ma semplicemente fluire , abbandonandomi allo scorrere del  fiume , certa che arrivo , insieme ad altre gocce,  nell’oceano dell’infinito dove tutto si espande , dove tutto si ricongiunge alla essenza dell’Uno.

Man mano che avanzo nel mio fluire , mi sento più libera ,  più leggera , più limpida , più chiara e tutto intorno a me diventa a poco a poco più nitido e tutto si dissolve .

Sono le mie paure , i mie condizionamenti , le mie false credenze ,  che svaniscono , perché mi sono permessa di non giudicarmi , di non criticarmi , di non accusarmi , ma di lasciarmi vivere , così come sono, a prescindere da ciò che gli altri si aspettano da me o che io mi aspetto da loro.

Mi rendo conto che fino adesso ero io stessa che mi vivevo nei miei limiti , che non mi sentivo a mio agio con me stessa , perché mi facevo condizionare da ciò  che gli altri pensavano di me e da ciò che credevo di essere , e che facevo di tutto per far piacere agli altri , per la paura di non essere accettata per come sono , per la paura di essere abbandonata.

Mi sono nascosta a me stessa e non ho permesso a me stessa di vivermi per come realmente sono ,  un essere unico ed irripetibile , originale ed autentico .

Ora mi osservo con occhi rinnovati ed osservo la parte più vera e profonda di me stessa , la parte di me , unita al mio sé e mi rendo conto che IO SONO.

Sono così come sono e  non ho da nascondermi più per paura di non essere accettata per come sono , per paura di essere rimproverata  , per la paura di essere giudicata , per la paura di sbagliare o di sentirmi sbagliata , se sono come sono.

Mi rendo conto che così come sono , porto luce alla mia parte  ombra e mi sento una goccia chiarissima , una goccia che ha una sua forma e che ci sono tante altre gocce che possono avere forme diverse , ma tutte siamo fatte di acqua e tutte siamo figlie della Sorgente e tutte insieme aneliamo a far parte dell’oceano dell’infinito amore .

Amare è tutto .

E’ forte  passione , è momento di grande tenerezza o di intensa discussione .

Amare è tenere duro e anche mollare.

Amare è essere tenaci e flessibili.

Amare è lottare e anche arrendersi .

Amare è costruire e legare, e talvolta è sciogliere o distruggere.

Amare è proteggere e lasciare alle intemperie .

Amare è abbracciare e lasciare andare .

Tutto ciò vale per ogni goccia , per me stessa e per tutte le altre gocce.

L’acqua non è mai ferma , l’acqua è in costante cambiamento , l’acqua lava , pulisce , l’acqua è Vita e l’oceano è l’infinito dove io goccia mi unisco insieme a tante altre gocce per sentirmi a casa , nella case del cuore , in CONtatto con l’UNO.

Con infinito amore .

Amur

2 commenti

  1. Grazie Daniela, grazie Maria Rosaria, queste parole sciolgono il “calcare incrostato”.
    Un abbraccio .
    Renzo

  2. :’)
    dopo una doccia d’ amore cosi ❤ dopo una eclisse così tanto .. Tanto!!
    Dopo una cosi bella apportata di potenzialità animica,
    un cosi bel massaggio d’amore per l’anima..una cosi bella sensazione di sincronicità..a tratti fisica a tratti percettibilmente assaporabile.. Ma non un illusione, un placebo.. sarebbe come dire che i pianeti non abbiamo mai avuto un influenza su di noi, a partire dal nostro primo respiro…. (segno-ascendente).
    Da questo messaggio di Amur..percepisco la liberta di un amore de-tenuto sotto massima sicurezza dalla sentenza di giudici elettrizzati dal oscurità.
    C’é una liberazione da ogni problema.
    Si piegano al percorso, voglio dire che come tale,un problema rimane limitato a se stesso, mentre, il nosto allinearci ad esso é libero, non è più condizionato da personali limitazioni idealizzate.
    Prima…nella vecchia energia, il mio problema,dal momento della sua nascita ha visto la luce concentrato,poi si é diluito nel tempo, restandone una minima traccia; Diluito Col tempo dentro di noi, come con un prodotto omeopatico.. La sua diluizione é tale che persistere in esso ora ha raggiunto il suo massimo effetto facendomi vedere il suo opposto.. Con esso ci (dovevamo) identificare per poterlo arginare e con la nostra identificazione , tentare di risolverlo.
    Cerchiamo ed elaboriamo una strategica ottimale per la realizzazione d’ una soluzione, “aiutati” dalla sensazione di sprofondare e sopravvivere…ma se ben adeguati alla societa ci sembrava di raggiungerlo..O ci credevamo…!
    Il Problema Dell essere Nell amore , sentirci amati ed amare a partire da lì.

    Pertanto quell élite che può continuare a s***ci le *** ha Fallito, perché i pianeti si muovono nonostante Loro e la loro accanita malvagità!
    Non sono di certo indispensabili, né la loro posizione schiacciante e animicamente rallentante né il loro bagaglio di conoscenze animiche.
    Burattinai così gerarchicamente compartizzati per massimizzare il risultato,minimizzando la visione dei fili:
    a)socialmente schiacciante.
    b)scientificamente rallentante.
    c)animicamente prevedibile.

    Forse nel nostro dna c’è ancora una piccola traccia del bisogno di una guida, ma ora non ci servono più le dottrine di una religione o il sapere di una piccola congrega deviata!
    Riconosciamo che abbiamo Ri-cercato il nostro percorso affinando il nostro sapere un passo alla volta,partendo dall inconsapevolezza, attraversando difficoltà..imparando..che c’è di più e che ce lo devono lasciar scoprire senza un Malvagio impedimento.
    IO SONO….. ❤

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: