l'alba del sesto sole

SOLSTIZIO D’ESTATE 2017: L’IMPORTANZA DELLE NOSTRE ORIGINI di Akash

| 0 commenti

 

Nel giorno del solstizio, il sole è alla sua massima potenza, è nel suo punto più alto e la luce del giorno ha una durata maggiore rispetto al buio della notte. Significa che le nostre energie vitali e soprattutto, coscienti, sono nel loro potenziale migliore. Mai come in questo giorno, e nei successivi chiaramente, le idee saranno chiare. Avremo la percezione di ciò che siamo, cosa vogliamo e come attuare i nostri progetti personali.

Durante le prossime settimane inoltre, uno stellium di pianeti si manifesterà nel segno del cancro: sole, mercurio e marte si troveranno tutti vicini e amplificheranno l’energia di questo segno. Il cancro è un segno di appartenenza, di sopravvivenza; è il segno della famiglia e delle nostre origini. Potremmo dire che tutto l’albero genealogico si attiva apportando ad ognuno di noi, la forza delle nostre radici. E’ importante comprendere che più sono profonde e salde le radici, maggiore sarà la possibilità di realizzare la nostra vita. Qualcuno potrebbe persino percepire questa forte vibrazione che ci sovrasterà avvolgendoci in una dolce sensazione di protezione. I nostri antenati, con le loro esperienze, attraverso il loro vissuto e la loro forza nel donarci la vita, ci hanno permesso di essere qua. Che ci piaccia o no, la vita che abbiamo ricevuto è frutto anche di tanti loro sacrifici, a volte anche tragici, e rendere onore a chi ha permesso ai nostri occhi di vedere, al nostro cuore di pulsare e alla nostra anima di amare, credo sia un tributo da pagare. Allora, una volta che la nostra energia si unisce con quella della nostra famiglia e dei nostri avi, la consapevolezza di chi siamo e di cosa vogliamo sarà più chiara. Potremmo renderci conto che alcune cose, ritenute ad oggi importanti, in realtà non lo sono più. Avremo la percezione che non siamo soli, anche se al nostro fianco non c’è una persona con cui condividere le esperienze. D’un tratto, la sensazione di malinconia lascerà il posto ad una sensazione di completezza. Sarebbe assurdo negare e vergognarci delle nostre origini. C’è un detto :“il frutto non cade lontano dall’albero”. Ed è proprio così. Guardiamo da dove veniamo, chi sono i nostri avi perché noi siamo loro. Portiamo nel nostro DNA tutte le memorie, positive e negative delle loro esperienze. Loro ripongono in noi, la fiducia che possiamo cambiare veramente le cose, che possediamo le qualità per migliorare le condizioni della vita che stiamo vivendo. Nel giorno del solstizio, credo sia appropriato fare un’offerta ai nostri avi, qualunque essa sia. I romani pregavano i loro avi come se fossero i loro Dei personali; in Cina, esiste il culto degli antenati ai quali viene richiesto loro sostegno e aiuto la dove necessario. I nostri antenati vivono in noi, non sono scomparsi. Continuano attraverso di noi, a dare il loro contributo per risolvere in positivo le questioni che ci impediscono di vivere bene. Se comprendiamo da dove veniamo, sappiamo anche dove stiamo andando.

Questo solstizio è molto importante perché finalmente, ci indicherà più chiaramente la strada da intraprendere, anche con una buona dose di “incoscienza”. I bambini (associati proprio al segno cancro) sono incoscienti perché sanno, dentro di loro, che i genitori saranno li pronti ad aiutarli nel momento del bisogno. Noi tutti dobbiamo tornare ad essere come bambini, fiduciosi che la nostra amata “madre vita” ci sosterrà e ci aiuterà quando sarà necessario. Solo con gli occhi di un bambino potremmo vedere la “Verità”.

Matteo 18,1-5
1 In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: «Chi dunque è il più grande nel regno dei cieli?». 2 Allora Gesù chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: 3 «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. 4 Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.
5 E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me.
Matteo 18,10
Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli.

quale effetto sui singoli segni?:

Ariete: ricongiungervi con  le vostre radici, vi permetterà di trovare una forza incredibile. Inizialmente farete resistenza, per eccessivo orgoglio probabilmente, tuttavia alla fine cederete.

Toro: le cose che contano veramente non sono appunto “cose”. Sono i legami affettivi con le persone a voi vicine, famigliari e non. Tenetevi strette le persone che vi vogliono bene perchè sono il vero tesoro.

Gemelli: per realizzare qualsiasi obiettivo, per concretizzare i sogni, dovete avere una forte stabilità interiore e, se non siete collegati con la vostra storia famigliare, siete come foglie al vento.

Cancro: voi siete la vostra famiglia, ma non per questo dovete sacrificarvi per loro. Con rispetto, ma è giunto il momento di crearvi la Vostra vita e realizzarvi. Così facendo, potrete prendervi cura di loro con un migliore atteggiamento.

Leone: superare le paure che vi portate dentro è l’invito che vi fa il cielo. E la paura più grande è quella di non essere accettato dai vostri cari se prendete decisioni che a loro non piacciono. Tuttavia, la vita è vostra e solo voi potete decidere cosa è meglio e cosa no.

Vergine: avete il compito di creare qualche cosa di migliore per voi e per gli altri. Siete il segno del “servizio” e dell’aiuto. I vostri antenati desiderano che facciate grandi cose! E’ tempo di espandervi, senza tuttavia dimenticare da dove avete preso la vita.

Bilancia: “senza radici non si vola” afferma Bert Hellinger e voi state per spiccare il volo verso la vostra realizzazione personale. Tuttavia, dovrete superare i limiti interiori che vi siete costruiti. Schemi troppo rigidi che hanno avuto come risultato quello di ingabbiarvi.

Scorpione: il solstizio vi farà vedere finalmente la strada giusta e sarete alla ricerca della vostra Verità, non senza prima aver fatto pace con il vostro passato, condizione imprenscindibile. “Girate il viso verso il sole, e le ombre cadranno dietro di voi”.

Sagittario: distruggerete ogni forma di protezione limitante che vi siete costruiti tutt’intorno, ogni paura di fallire,  perchè sarete consapevoli che possedete buone fondamenta su cui poggiarvi. Rinascita.

Capricorno: “forse la vostra vita non ha avuto un inizio felice, ma è chi scegliete di essere adesso che conta”. Se comprenderete che tutto quello che avete vissuto vi ha fatto arrivare fin qua, sarete grati invece di essere arrabbiati.

Acquario: per essere davvero liberi non occorre fuggire dalla realtà che non vi piace. Anzi! la libertà va conquistata la dove non esiste. Il primo passo è riconoscere il valore delle vostre origini per prenderne la forza. Altrimenti sarete solo dei distruttori e non costruttori.

Pesci: voi, il segno che vive della ferita da umiliazione, comprenderete che per evitare ogni forma di malessere è necessario mettere amore in tutto ciò che fate. Va rivalutata l’energia femminile all’interno della vostra famiglia. Quando l’avrete integrata nel modo giusto, tutto sarà bello e creativo!

Akash

Fonte : http://akash.it/solstizio-destate-2017-limportanza-delle-nostre-origini/ 



Grazie...

Condividi

Lascia un commento