l'alba del sesto sole

GLI ATTUALI PIANETI IN CANCRO E LA LEGGE DELLO SPECCHIO di Francesca Spades

| 0 commenti

Uno dei campi in cui la legge cosmica di risonanza, detta anche legge dello specchio, esplica i suoi effetti in modo drammatico poichè vissuta nella completa inconsapevolezza è quello della relazione di coppia.
Nella tavola Smeraldina del Tre Volte Grande Ermete si legge che quello che sta in alto è come quello che sta in basso. Nel Padre Nostro è scritto come in Cielo così in Terra. Nella nostra vita diventa come dentro così fuori per analogia.


E la vita affettiva diventa uno specchio nello specchio, quello più vicino e difficilmente ignorabile che abbiamo a disposizione.
Una delle cose che più spesso alimentano il bisogno del consulto astrologico è quella di mettere ordine nei riflessi rimandati da questo specchio micidiale che è la vita di relazione. E questo vale a maggior ragione quando accanto alle persone, da tanto o magari anche da poco, non c’è nessuno.
Nulla spaventa di più l’essere umano che la solitudine.
E parlo di questo spinoso argomento perchè il Cielo oggi lo sottolinea con enfasi. Luna, Mercurio e Marte in Cancro. Un archetipo che ha enormi problemi a fare da se, a stare sulle proprie gambe, specie nelle situazioni affettive.
Il Glifo del Cancro ci parla della sua psicologia in maniera davvero intuitiva. E’ composto di due elementi sovrapposti quasi a formare un cerchio, due riccioli che sembrano appunto specchiarsi l’uno nell’altro, quasi a formare un unico elemento. Come la madre che porta il grembo il bambino e il bambino che è contenuto dal ventre materno. Il Cancro è infatti l’archetipo della maternità e al contempo dell’infanzia, di quella saldatura che unisce madre e figlio per il tempo che serve alla formazione di una nuova vita. Il grande Rudolf Steiner sosteneva che per i primi sette anni di vita del bambino il suo corpo eterico è mutuato da quello materno, non possedendone ancora uno indipendente. Il Cancro è il luogo delle simbiosi dunque. Rappresenta il nostro bisogno relazionale profondo.


Ma il bisogno è giogo e crea facilmente dipendenze.
Il bisogno ci mette in una situazione di aspettativa e di incertezza, financo può generare disperazione.

I 7 Specchi di Dio
la via Essena alla conoscenza di SE’
€ 11,00

E questo accade più spesso di quanto si possa immaginare.
Quando si rivolge la nostra attenzione costantemente a qualcosa che non c’è, quello che viene bombardato energeticamente è il nostro senso di scarsità. Il vuoto che avvertiamo dentro e il senso di aspettativa di qualcosa che a quanto pare il cosmo ci dovrebbe.
E se il pensiero Ermetico ci mette in guardia sul fatto che in Cielo è come in Terra, direi che dovremmo tenere d’occhio le cose a cui tributiamo tanta energia nella nostra vita.
Quanto ci costa energeticamente la solitudine?
E spesso questo pesante esborso energetico avviene nella nostra quasi totale inconsapevolezza. Spesso chi incontro a consulto non si rende nemmeno pienamente conto di essere nel lamento. “Non ho nessuno”, “Nessuno si prende cura di me” “Quando troverò qualcuno?” sono le frasi che escono dalla bocca quasi automaticamente. Sembrano innocue e invece fanno danni inenarrabili, perchè rubano la nostra energia senza che ce ne rendiamo conto e la portano a foraggiare quel senso di vuoto e di solitudine dentro che poi lo specchio del mondo ci restituirà.
Se vi sentite soli, indovinate un pò, resterete soli.


Perchè la realtà è plasmata dalla nostra energia e le cose là fuori possono solo imitare il modo in cui ci sentiamo dentro. Essere la concretizzazione dei nostri pensieri e desideri.
Quindi se la solitudine pesa la prima cosa da fare è capire che pesa. Accidenti se pesa! Ammettere che quella inquietudine che avvertiamo non è lo stress, il lavoro, nostra madre che non capisce nulla o la macchina che non funziona bene da qualche giorno. La prima cosa da fare è sempre chiamare le cose con il proprio nome. Poi il passo successivo è quello di accettare il sentimento negativo, così come si presenta, senza giudizio, senza pensare che se sono solo vuol dire che nessuno mi vuole e dunque sono ripugnante o sfigato, il terzo passo è correggere il tiro mentale, uscire dall’aspettativa. Attenzionare coscientemente quello che già c’è nelle nostre vite, assaporarlo, rendere grazie.

Io Sono Me - I 7 Specchi Esseni
Tecnologia di Liberazione Emozionale

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

€ 20,00

Allora magari l’Universo farà il resto e vi consegnerà quando meno ve lo aspettate una persona grata di avervi accanto come voi sarete grati di essere quello che siete con quello che avete.
Lo specchio ci imita. Imitandoci ci rende coscienti di quello che avviene davvero nella nostra testa.
Basta.
Da solo e di propria iniziativa non può fare altro. Figuriamoci portarci la persona dei nostri sogni in braccio.
Ambula ab intra.
Il più che potete.
Love
Shanti

Francesca Spades

Fonte : https://www.facebook.com/AstrologiaKarmicaPerAnimeConfuse/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.