l'alba del sesto sole

IL BUIO È LA PRIMA CASA DELLA LUCE. VENERE IN SAGITTARIO di Francesca Spades

| 0 commenti

Il buio è la prima casa della Luce. Ed è l’insegnamento più sottile connesso allo Scorpione. La coscienza sulla ruota dello Zodiaco in questo archetipo è chiamata a questo tipo di scoperta. Sondare le zone più oscure dell’esistenza per rinascere alla luce, per comprendere che buio e luce sono fatti della stessa sostanza, perchè senza l’uno non conosceremmo mai l’altro. E tutto il nostro pianeta scuola obbedisce a questa oscillazione che va dal buio alla luce, e poi di nuovo al buio per riscoprire una luce ancora maggiore.

Sono stati giorni di oscurità quelli appena trascorsi, spesso intensa, in cui potrebbe esserci capitato di sentirci smarriti e confusi. Di aver dubitato di scelte e strade intraprese già da tempo, perchè il Cielo energeticamente ha lavorato per metterci al cospetto di quello che ancora stentiamo a voler vedere di noi stessi. Tematiche che ci spaventano, che rifiutiamo, che non vorremmo mai fossero predicate a noi stessi. Eppure è proprio li che si trova il nostro maggiore tesoro. E’ nel momento in cui viviamo le pagine peggiori della nostra esistenza che si verificano i miracoli maggiori, sono i momenti in cui la nostra ombra viene passata al setaccio dell’esistenza e sono i momenti in cui vengono bruciate letteralmente le nostre resistenze e rigidità. La legge di Attrazione è semplice come tutto il Divino. Ciascuno di noi attrae quello che profondamente desidera nella propria sfera d’esistenza. Desiderare profondamente significa desiderare con tutto il proprio essere, e dunque desiderare soprattutto con una larga parte di inconscio che giace al di sotto della nostra percezione razionale.

Quando arrivano le prove, le sfide, le delusioni, le ferite, sono sempre una manifestazione della legge di Attrazione. Sono il risultato di quello che la nostra parte inconscia ha desiderato per poter sbloccare una situazione interiore o risolvere un problema. Il problema è che il come questo può avvenire. E il come interessa molto alla nostra parte cosciente perchè la modalità di apprendimento discrimina un’esperienza piacevole da una che invece non lo è per il nostro io senziente. L’Anima che è in contatto profondo con il nostro inconscio invece resta del tutto disinteressata alle modalità della nostra esperienza. Essendo la nostra parte eterna e divina non ha interesse alla qualità delle nostre esperienze terrene, che sia una prova o una gioia per la nostra Anima conta lo scatto di coscienza che ci consentirà un’esperienza. Solo quello. Ed è per questo che quando non alleniamo la nostra parte cosciente ad entrare in rapporto con la propria parte ombra, osservandola e consentendole di esprimersi senza rifiuto, rischiamo di attirare situazioni più dolorose o separative.

Il Cuore Saggio
Una guida agli insegnamenti fondamentali della psicologia buddhista
€ 22,00

Nel 1984 Carlo Rubbia dimostrò che in tutto l’Universo solo un miliardesimo della materia esistente poteva definirsi visibile. Il resto andava sotto il nome di energia. Una cosa impercepibile attraverso i nostri sensi eppure costitutiva praticamente di tutto il creato. L’Analogia con quel che siamo noi esseri umani è intuitiva. Quello che vediamo e sappiamo di noi stessi è una piccolissima parte di quel che veramente siamo. Come sopra cosi sotto. Come nell’Universo così in noi. Eppure questo momento di grande incontro con le nostre ombre che ci sta facendo patire, sta per aprirsi un pò.

Una Luce nell'Oscurità
Attraversare la sofferenza con armonia, nella consapevolezza del momento presente

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 13,50

La luce torna a far capolino. Il passaggio di Venere in Sagittario ha segnato una piccola apertura nella grande scuola di questi giorni. C’è qualcosa che si muove per consentire l’ingresso dei primi raggi luminosi delle acquisizioni che gli scontri e le paure ultime ci hanno consegnato. Saul di Tarso, ci raccontano le Sacre Scritture, era un soldato nella fila romane cresciuto ascoltando i racconti dei propri maestri circa la pericolosità della setta cristiana che si stava diffondendo a macchia d’olio fra la comunità ebraica. Fu uno dei più accaniti e sanguinosi persecutori dei primi cristiani per anni. Si macchiò del loro terrore e del loro martirio, attraversò le lande desolate della violenza, dell’odio e del senso profondo di separazione dai fratelli. Eppure in viaggio a cavallo per Damasco, dove si recava per mettere in riga o giustiziare altri protocristiani, la coscienza di errore e separazione in cui viveva fu improvvisamente sanata. La Luce che si spalancò ai suoi occhi fu cosi abbagliante da disarcionarlo e gettarlo a terra e la voce che udì così profonda che non avrebbe potuto provenire da nessuna altra parte che da se stesso. La sua è la conversione più spettacolare che i Vangeli ci hanno passato in eredità, è la rappresentazione di un’illuminazione perfetta potente e repentina che dovrebbe essere di aiuto e conforto a chiunque.

Non importa quanto fondo sia il nero in cui ci siamo trascinati. Non importa quanto disfunzionale, problematica o dolorosa sia la nostra esistenza. La Luce arriverà sempre. La luce a volte non impiega neanche millenni come saremmo portati a pensare, perchè è intorno a noi, è quella parte sconfinata di universo che non percepiamo che ci avvolge completamente come un velo invisibile. E’ quello che Rubbia ha tentato di rappresentarci ponendoci inanzi una prospettiva secondo la quale i nostri sensi fisici farebbero di noi poco più che delle talpe. Questo il nostro cuore però lo sa bene. La mente e i suoi sensi non arrivano mai dove arriva il cuore e nel battito nuovo di queste ore la consapevolezza che le situazioni più nere si stiano muovendo, che qualcosa migliorerà a breve c’è già. Va solo assecondata. Va solo nutrita di fede, sostenuta con l’attenzione.

Se è capitato a San Paolo alias Saul di Tarso, uccisore e persecutore, di trovarsi immerso nella luce, può accadere ad ognuno di noi. Anche dopo l’oscurità peggiore.

Non giudicatevi e non auto commiseratevi. L’Universo non lo fa.

Love

Shanti

Francesca Spades

Se desideri un consulto astrologico con me puoi scrivere alla mail : francescaspades@gmail.com

La mia pagina FB è : https://www.facebook.com/AstrologiaKarmicaPerAnimeConfuse

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.