l'alba del sesto sole

LA SFIDA DEL PRINCIPIO ARIETINO di Francesca Spades

| 0 commenti

La luna si è sciolta per ricominciare il suo ciclo. Il simbolismo è forte. Si ricomincia da capo. L’energia ricomincia a fluire dal principio Marte. Lo start per eccellenza, il Maestro dell’Ariete. Anche il Sole in Ariete in questi giorni pone l’accento sulla nostra identità, sul piano karmico che stiamo seguendo. La direzione che il Cielo ci suggerisce è quella di ricominciare da chi veramente sentiamo di essere.


Una delle caratteristiche dell’Archetipo Ariete è quella di essere il grande iniziatore. L’Anima nell’Ariete lotta per la propria esistenza nel mondo fisico in cui si trova introiettata e in cui deve barcamenarsi per imparare, per salire, per mettere a segno una nuova tacca nel cammino di ritorno alla Divinità. E’ un archetipo che si porta dentro il bisogno di esistere, che ha il fuoco e la determinazione incrollabile del risultato, perchè nell’Ariete la vittoria della battaglia è l’esistenza.

Il Potere Depurativo dello Yoga
Kryia e altre tecniche di purificazione di corpo e mente
€ 16,00

L’Ariete con i suoi contenuti è vivo nella figura di ogni grande eroe con una missione da compiere sulle spalle.
E’ Enea che si separa dolorosamente dalla bella amata regina Didone, che lascia il proprio cuore spezzato dentro il suo letto pur di andare a gettare le fondamenta gloriose di Roma.
La sfida del principio arietino è portare a termine il risultato dell’esistere. Costi quel che costi. Esistere come si è, come emanazione diretta del Divino.


E’ un archetipo in cui la sincerità allora è la semplice conseguenza dell’essere il grande pioniere di qualunque cosa. Prima dell’Ariete c’è l’Uno indistinto, c’è il Giardino dell’Eden in cui Adamo ed Eva vivono in armonia con il Divino, senza coscienza di separazione, senza identificazione. Prima dell’Ariete non c’è coscienza distinta di se. Ed è infatti questa la sua grande battaglia.

Costellazioni Familiari in Simboli
Un metodo individuale per elaborare i traumi con rappresentazioni grafiche
€ 17,50

L’Anima si desta in stato di separazione dall’Eden. Deve lottare per affermarsi, per conoscersi, per riconoscersi.
Il Cielo di questo momento allora ci impone di allinearci con una grande sincerità interiore che ci viene richiesta.
Ci lancia il monito di tornare a quello che siamo sempre stati, al di là di ogni costruzione, sovrastuttura, feticcio o peso assunto nel cammino effettuato finora.
Sole e Luna infatti quadrano entrambi Saturno, maestro del karma, in Capricorno.
Cosa abbiamo costruito nel tempo in grado di ingabbiare chi siamo?
Di sotterrare la nostra essenza, la missione che siamo chiamati a svolgere?
E’ tempo che queste impalcature cadano.
E’ tempo che l’eroe che ognuno di noi ospita in se trovi la via della sua esistenza, del progetto che porta dentro.


E’ tempo che Enea abbandoni Didone, malgrado sia così dolce il suo abbraccio e luminoso il suo sguardo. Perchè a volte le strutture più pesanti che trasciniamo con noi sono quelle che hanno l’aspetto rassicurante delle nostre certezze, di quella comfort zone che magari non abbandoniamo da decenni per paura di farci male, d’essere giudicati, di non essere compresi.
Lasciate il letto della vostra personale Didone.
Avete una Roma da fondare dentro da qualche parte.
Vi auguro il sangue freddo di Enea, il coraggio della sua parabola, la determinazione del suo fuoco interiore.
Love
Shanti

Francesca Spades

Fonte : https://www.facebook.com/AstrologiaKarmicaPerAnimeConfuse/

Immagine : https://www.pinterest.it/pin/454371049897362146/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.