l'alba del sesto sole

LUNA PIENA IN SCORPIONE: PREPARATI A RICEVERE LA BENEDIZIONE DEL BUDDHA di Claudia Sapienza

| 0 commenti

Eccoci al secondo Plenilunio più potente dell’anno!
Il Plenilunio in Toro, con Luna Piena in Scorpione
La notte in cui si celebra il Wesak per incontrare i maestri ascesi!
Buona Lettura, possiamo tutti unirci in una potente preghiera che troverete alla fine dell’articolo.
We are ONE 💜

Questa Luna illuminata da un Sole in Toro è credibilmente potente e magica e ci offre un ottima opportunità di cambiamento anche grazie ad Urano in Toro che ci sta ampiamente mostrando quanto fragili possiamo essere se non siamo ancorati alle radici della verità che siamo: Lo Spirito. 

A questa Luna Piena dobbiamo oltretutto rendere particolarmente omaggio, perché è la Luna del Wesak! (ne parlerò in seguito). Dobbiamo pertanto viverla intensamente (Luna in Scorpione) e nella presenza più assoluta (Sole in Toro ) connettendoci quanto più possibile con la nostra Essenza che è poi l’Essenza di tutta l’umanità, e per riuscire a farlo dobbiamo compiere un viaggio profondo ed intenso oltre i confini della nostra mente rimanendo ancorati profondamente alle nostre radici interiori o rischio di crollare.

Ciò significa entrare nel labirinto emotivo della nostra mente, scendere molto in profondità negli abissi dell’anima, al centro del cuore, ma senza perdere contatto con il cuore stesso, ovvero con l’essenza, con la potenza di questo momento, il presente.

Erbe e Sapori in Cucina
350 ricette di facile esecuzione con erbe e fiori spontanei
€ 22,00

Cosa significa in altre parole?
Significa permettere alle emozioni di fluire, senza però seguire immagini o pensieri! 

Perché se seguiamo immagini o pensieri che ci portano lontano da questo momento rischiamo di cadere nel labirinto emotivo della mente e senza più ancoraggio rischiamo di perderci nelle nostre stesse emozioni, non lasciandole fluire, ma lasciandoci sommergere, e non è questo che vogliamo e non è questo che veniamo invitati a fare!

La Luna piena in Scorpione e La Luna Piena in Toro sono le più potenti dell’anno ed in questo viaggio diventano potenti e fedeli alleati se lasciamo collaborare queste due energie. 

Sono potentissime perché sono strettamente legate al ciclo di vita (Toro) e morte (Scorpione), morte ovviamente intesa come trasformazione, pertanto ogni volta che c’é il plenilunio in Toro o in Scorpione abbiamo la possibilità di far morire una parte di noi per permettere ad un’altra di germogliare a nuova vita.

La Luna Piena di Maggio in particolare per di più è legata ad una cerimonia spirituale molto antica ed ancora molto celebrata, anche alle nostre latitudini ed ormai in quasi ogni città italiana ed europea.

Il Wesak!

Prepariamoci dunque a far parte di questa grande cerimonia spirituale, andando innanzitutto a comprendere cos’é e come è nata.

ll Wesak è una cerimonia magico-religiosa del buddhismo hinayana, che in sanscrito significa piccolo carro.

Si celebra ogni anno quando il Sole splende nel segno del Toro nel mese di Maggio illuminando la Luna nel segno dello Scorpione.

Nel secolo scorso è stato divulgato dalla Società Teosofica e più specificatamente da Alice Bailey come Wesak Acquariano. Ed è rivolto a tutta l’umanità.

Ma qual’è il senso di questa sacra cerimonia?

Un’antichissima leggenda buddhista narra che cinquecento anni prima di Cristo il Principe Gautama Siddhartha raggiunse il massimo grado di Illuminazione e diventò Buddha, (che significa “risvegliato“), potendosi liberare definitivamente dal giogo delle reincarnazioni.

Il Buddha morì nell’anno 483 avanti Cristo nella notte del plenilunio mentre il Sole vibrava nella costellazione del Toro; si narra che raggiunse la soglia del Nirvana, luogo della Grande Liberazione, dove una volta varcata la soglia, si sarebbe trovato immerso nella Luce della Beatitudine Eterna.

Ma mentre stava per varcare la soglia, mosso da una profonda compassione verso tutta l’umanità non ebbe più il coraggio di proseguire, si arrestò e dettò giuramento rivolgendosi a tutti i grandi Esseri di Luce delle Gerarchie Celesti pronti ad accoglierlo, con queste parole:

“Ogni anno, nel momento esatto della Luna Piena illuminata dal Sole nella costellazione del Toro, tornerò sulla terra per portare la mia benedizione a tutta l’umanità per incoraggiarne l’evoluzione Spirituale” 

E quel momento esatto sarà Giovedì 7 Maggio alle 12:46 (alle nostre latitudini)

Verranno sicuramente organizzati eventi e preghiere un pò dappertutto, ma qualora non ne venissero organizzati dove abitate voi, potrete comunque unirvi a distanza da casa, connettendovi con tutte le persone che stanno celebrando in quel momento (in internet potete pure vedere se viene celebrata nella vostra città).

Basteranno solo 8 minuti per connettersi a questa potentissima fonte di Luce, otto minuti ben spesi dove la nostra Anima potrà ricevere la benedizione del Buddha.



Come si svolge la cerimonia:

La Cerimonia ha inizio all’orario esatto della Luna Piena. Quando tutto è pronto per la cerimonia arrivano anche i grandi Maestri Ascesi della Gerarchia Celeste, presenti nei loro Corpi Spirituali. Il Buddha si manifesta nel suo Corpo di Luce, insieme al Cristo, e per circa 8 minuti elargirà la sua benedizione all’umanità intera.

Questa cerimonia da all’umanità l’opportunità di compiere un balzo in avanti sulla via dell’evoluzione spirituale, ma come per ogni cosa dipende poi sempre da noi! Da quanto siamo pronti e soprattutto aperti per percepire e ricevere questo dono.

Tutti quelli che prendono parte alla cerimonia di persona, col pensiero o in meditazione, (ma soprattutto in ascolto), beneficeranno di questa benedizione che darà loro la possibilità di elevarsi spiritualmente su un altro piano, ma solo se riusciremo per un attimo ad andare oltre i limiti della mente.

Abbiamo dunque la possibilità di incontrare i Maestri ascesi di altre dimensioni, connettendoci con i nostri intenti, preghiere, azioni, pensieri, ognuno ha le sue abitudini, ma io consiglierei vivamente di rimanere aperti e ricettivi a questa energia, senza voler comprendere o visualizzare nulla, senza nulla fare al di fuori di celebrare la vita che siamo e vivere il momento così come si presenta, senza alcuna aspettativa.

Ventuno Giorni per Rinascere
Il percorso che ringiovanisce corpo e mente

Voto medio su 43 recensioni: Da non perdere

€ 14,00

Se il seme piantato nella scorsa lunazione è stato ben nutrito in queste due settimane, ora è arrivato a maturazione e noi possiamo godere dei suoi frutti ricevendo nel contempo una benedizione dall’Alto.

La scorsa lunazione ci invitava a scrollarci di dosso tutto, ovvero ruoli, pensieri e credenze che non ci appartengono più ormai da tempo. L’invito era quello di tornare a stretto contatto con il proprio corpo, smettendo di voler capire e dirigere ogni cosa.

Se ora siamo in contatto con il nostro corpo, le emozioni avranno più spazio per fluire o meglio noi avremo maggiore possibilità di sentirle, piuttosto che di analizzarle.

Spesso pensiamo di aver risolto tutto, perché non sentiamo più nulla e perché finalmente abbiamo capito che l’unico momento che esiste è questo, il presente, il qui ed ora, ma in questa nuova convinzione continuiamo a nasconderci e a reprimere tutto, illudendoci di aver trovato la pace dei sensi, o per lo meno di aver capito come raggiungerla.

Seppure questa sembri la via perfetta, bisogna continuamente rimanere vigili ed attenti tenendo presente che le emozioni fanno parte dell’essere umano e che dunque non spariranno in nessuna anima risvegliata.

Osservando la configurazione planetaria di questo plenilunio mi viene da intuire che il Buddha (o lo Spirito) sia pronto (come sempre in realtà) a benedire le nostre emozioni oscure che durante la Luna Piena vengono illuminate dal Sole.

E se l’amore dello Spirito riesce a benedire l’oscurità, anche comunemente chiamata il male, il demone interiore, e tutto ciò che noi per millenni abbiamo considerato malvagio e da sconfiggere, perché non possiamo provarci anche noi?

E’ infatti questo l’invito di questo plenilunio.
Non vi è nessun male e nessun demone da sconfiggere, nessuna oscurità da combattere, ma solo un Anima da accettare nella sua fragilità umana.

Il Sole vibrerà in alto in casa decima congiunto a Mercurio e non molto lontano da Urano, suggerendo che la libertà dell’anima, quella che ci fa sentire amati, sicuri e protetti nonostante tutto non deve e non può escludere l’oscurità.

Luce ed ombra camminano di pari passo
Amore ed odio, fanno parte della stessa medaglia
Gli estremi della dualità vanno accettati al fine di poter riconoscere il centro, ovvero il cuore.

La Luna vibrerà nella dimora dell’Anima, a casa sua, e in alcune anime potrebbe illuminare quel senso di vuoto interiore, quella solitudine, quel malessere che di porta ad isolarci e a non sentirci amati magari proprio perché proviamo emozioni considerate “malvagi”

e allora apriamo i nostri cuori al Buddha, permettiamogli di benedire la nostra oscurità, permettiamogli di entrare dentro il nostro dolore, per aiutarci ad accettarlo come parte della vita!

Permettiamoci poi di conseguenza di amare la nostra oscurità tanto quanto amiamo la luce, perché senza oscurità non esiste luce, permettiamoci di amore il sentimento di odio che vibra nella profondità della nostra anima, rinchiuso come peggior nemico da sconfiggere, perché se non lo liberiamo non ci sentiremo mai degni dell’amore che siamo.

Onestà!
Ci vuole completa onestà quando vibra il segno dello Scorpione!
Onestà verso se stessi!
Smettiamola di dimostrare che siamo buoni, belli e bravi, e che meritiamo l’amore che già abbiamo senza saperlo. Armiamoci piuttosto di coraggio ed osserviamo che dentro di noi siamo anche capaci di essere cattivi, di odiare e di augurare la morte o il fallimento a nostra sorella e nostro fratello.

Abbracciamo la nostra umanità completamente, perché se la reprimiamo con forza dentro di noi, qualcuno più fragile e con tante storie di carnefice alle spalle, manifesterà quell’odio, quel nostro odio, a nome suo, facendoci carico di un fardello che noi non siamo in grado di vedere e sopportare, ed ovviamente si farà anche carico di ogni sentenza e giudizio che saremo proprio noi ad elargire.

Se vogliamo tornare nella dimora dello Spirito dobbiamo davvero fare un enorme sforzo e rivolgere l’attenzione solo a noi stessi.
Dobbiamo osservare come le nostre convinzioni ci tengono lontano dall’altro e come, sempre noi! inneschiamo la bomba ad orologeria per poter dimostrare che abbiamo ragione, che l’altro è cattivo, crudele, e bla bla…

Possiamo andare avanti a raccontare queste storie all’infinito con la speranza che prima o poi qualcuno ci dia finalmente ragione e ci scagioni dai nostri peccati, oppure possiamo iniziare ad assumerci la nostre responsabilità e di incontrare ciò che chiamiamo “male” dentro di noi, benedicendoci come lo benedirebbe il Buddha, Cristo, lo Spirito e qualsiasi essere che sia veramente asceso e che è privo di qualsiasi giudizio e colmo di amore.

Non esistono anime cattive, ma solo anime ferite.
Pertanto puoi sentirti libero di contattare la tua cattiveria, finalmente potrai incontrare le ferite ed il dolore dal quale fuggi da vite intere, senza più aver bisogno di attirare un carnefice o anime da salvare.

L'Arte di Far Succedere le Cose
Come imparare a disegnare consapevolmente la propria vita

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 16,00

Apri il tuo cuore alla tua umanità!
Sei degno e sei degna della benedizione del Buddha, chiunque tu sia e qualsiasi cosa tu abbia mai fatto in questa od altre vite….!
Puoi abbandonare ogni giudizio severo verso te stesso/a così non avrai più l’incessante bisogno di proiettarlo sugli altri, indossando magari le vesti del profeta saggio, o dell’anima vittima.
Puoi abbandonare l’immenso sforzo di essere perfetto/a per essere amato/a
Puoi davvero iniziare ad abbracciare la tua umanità e smettere finalmente si soffrire per dover confermare la tua storia ancora ed ancora… puoi… se vuoi.

Fermati….
Abbandona ogni arma…
inginocchiati per ricevere la tua benedizione, in segno di umiltà verso te stessa Anima…
Incontra i tuoi demoni interiori, solo così potrai liberarli e percepire che oltre tutto questo sei solo Luce, Pace e Amore. Questi sogno gli insegnamenti più potenti del Buddha.

Non è forse la rappresentazione in persona della Pace il Buddha? guardatelo…
 

Seduto quasi immobile sotto un albero possente, solo concentrato sul suo respiro che lo tiene ancorato a questo momento.

Un corpo presente, saldo e fermo. Insomma.. un energia tutta Toro connessa pienamente con il proprio Spirito! Questa è l’energia che dobbiamo manifestare per poter accogliere la nostra umanità completamente, un’energia talmente potente in grado di accogliere ogni pensiero ed emozione senza che noi ci facciamo da essi travolgere o condurre lontano nelle nostre solite storie.

Incontra chi credi di essere, e scoprirai chi sei veramente!

Sempre con infinito sostengo ed affetto

Claudia Sapienza 💜

Fonte : https://astrosapienza.blogspot.com/2020/05/luna-piena-in-scorpione-preparati.html

💜

Ti auguro di cuore di riuscire a lasciare andare le paure che ti impediscono di vivere la vita p
Buon Wesak a tutti!

Questa la preghiera da recitare durante la cerimonia o la connessione personale,
condividila il più possibile:

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.