Mi autorizzo ad essere ME?

Quante volte sono me stessa/o? Quante volte rispondo come mi è stato insegnato o come credo di proteggermi meglio?

Siamo al terzo gradino del lavoro che stiamo facendo con il metodo 9talenti: se vuoi capirne di più guarda questo video link video https://www.youtube.com/watch?v=9hnt8afGZM4&t=69s e iscriviti al mio canele telegram: https://t.me/alessandrabarbiericommunity

E questo mese parliamo di Ego, demonizzato come pochi fattori della nostra personalità, ma che invece va compreso e soprattutto va reso a servizio dell’Anima.

Come avrete ormai capito stiamo facendo un lungo, affascinante e incredibilmente liberante percorso dentro noi stessi, perché dopo tanti anni ad aiutare le persone a guardare avanti è arrivato il tempo di guardarsi dentro, di permettere alle corazze di rompersi e di raccogliere tranquillamente i pezzi. Il fine però non è quello di incollarli ma di permettere a ciò che c’era sotto, nascosto e mai emerso, di fiorire e di donare al Mondo ciò per cui è nato.

Andiamo quindi avanti con il nostro lavoro e parliamo di Ego, corazza di fine porcellana, fragile ma che noi proteggiamo con tutta la nostra forza, salvo poi capire che bisogna avere il coraggio di romperla perché ci permetta di essere noi stessi.

L’Ego è la maschera che abbiamo scelto di indossare da bambini quando abbiamo sofferto veramente per la prima volta. In quel frangente abbiamo scelto tra queste possibilità:

  • Coraggiosa/entusiasta
  • Fragile e spaurita
  • Sciocca/simpatica
  • Bella/ipercurata
  • Festaiola/timida
  • Organizzata/comandante
  • Vittimista/malata
  • Iperlogica/ razionale
  • Ribelle/fuori dal coro

Il bambino è bambino e l’adulto delle ultime generazioni da ormai troppo tempo a questa parte, non ha strumenti per educare in modo consapevole. Motivo per cui il bambino si difende come può e in genere il modo più efficace è usare una maschera per allontanare l’adulto dalla zona di dolore, salvo poi convincersi di ESSERE la maschera.

E qui nasce il dramma perché più ci attaccheremo alla nostra maschera più questa svilupperà il suo lato ombra e più negherà alcune parti di noi che sono essenziali allo sviluppo della nostra missione.  Nella masterclass andremo a vedere con precisione sia la tua personale maschera, sia l’ombra che hai sviluppato, sia l’aspetto che hai negato.  (Purtroppo avendo il sito in manutenzione per un problema importante, se vuoi restare informata/o di quando saremo nuovamente attivi, ti consiglio di iscriverti al canale telegram. Webinar e masterclass si faranno come da programma).

Intanto sappi che l’identificazione con la maschera può essere una delle prima fondamentali motivazioni che ti rendono insoddisfatta/o di te o della tua Vita, perché ti fa sentire incompleta/o.

Intanto ti invito a fare un giochetto: scrivi in un foglio in ordine sparso, l’elenco delle possibili maschere che ho scritto sopra. Poi chiudi gli occhi, ruota il foglio su se stesso molte volte e poi gira la mano e punta il dito. La parola su cui si ferma probabilmente è la tua maschera.

Segnalo su un foglio. Puoi farlo anche per altre persone che conosci.

Riporta tutto su un foglio e segnati questa data: 17 marzo ore 21.00. E’ la data del webinar che ti indicherò come svolgeremo appena lo saprò J.

Grazie a tutti per il supporto, Vi aspetto al webinar

Un abbraccio Alessandra Barbieri

Fonte : http://www.9talenti.it

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento