di Anna Elisa Albanese

Tempo di Luna Nuova in Vergine. Osserviamo insieme questa immagine di uno degli antichi calendari lunari: in alto vediamo il simbolo della Vergine e della Bilancia, in cui in questo periodo dell’anno si trovano la maggior parte dei pianeti veloci: quest’anno Sole Luna e Marte sono in Vergine, Mercurio e Venere in Bilancia, e in basso le coltivazioni dei campi della stagione e l’atmosfera intorno al feudo. Quando si seguivano i cicli della natura in maniera naturale, fine agosto/ settembre era il tempo usato per conservare tutto ciò che l’abbondanza dell’estate aveva creato; conserve di marmellate, sughi e passate di pomodori, ultimi raggi caldi del sole da immagazzinare per l’inverno. I giorni che ci insegnano a organizzare e pianificare con quello che si ha a disposizione e a trarne frutto dalla sua strutturazione e suddivisione.

C’è dentro di noi ancora la spinta naturale nel farlo, come quando compravamo gli astucci ordinati prima della scuola, se non viviamo troppo identificati nei ritmi artificiali delle metropoli. Ci troviamo in questo difficile e delicato periodo di grande catalogazione e suddivisione a livello globale, seppur totalmente differente e meno piacevole delle gomme, le marmellate e le penne biro da riordinare. La storia va avanti, ma l’animo umano quando ha paura, tende a controllare e forzare strutturazioni troppo rigide e bloccanti dove trova resistenza e diversità d’essere. Prende allora il sopravvento l’ossessione per il tema di salute/malattia e il suo tentativo di controllare e rendere asettico e pulito (tema molto caro al simbolo Vergine nella parte ombra), sforando in eccessi che invadono altri campi come aree economiche e politiche (temi più Bilancini). Non perdiamo il nostro centro in questo momento. Non lasciamo che la disgregazione prenda il sopravvento e ci divida.

In questo Novilunio iniziamo di nuovo un mese lunare che arriverà al suo picco di Luna Piena il 21 settembre fino alla conclusione di Luna Calante il 5 ottobre e la successiva lunazione. Considero questo periodo, visto anche la quantità di pianeti retrogradi – Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone – a cui seguirà Mercurio in Bilancia retrogrado prima parte di ottobre – un periodo di lenta trasmigrazione di stati confusionali disgregati, a cui forse potrà seguire un nuovo assetto.

In questo Novilunio Marte in Vergine sarà in Trigono esatto con Plutone e opposto a Nettuno nei Pesci e Sole e Luna congiunti ci offrono un bel Trigono con Urano. Questo sembra aiutarci nella perseveranza e forza in obbiettivi concreti e non campati per aria. Ogni nostra azione ora però, se non mossa da alte intenzioni, sarà destinata a essere distruttiva e castrante, la volontà che non si muove allineata alla Coscienza più grande, incontra solo sacrificio e rinuncia. Marte è in opposizione a Nettuno allo stesso tempo, ci fa sentire bloccati in obbiettivi a breve termine e ci chiede di contattare altre risorse non visibili alla coscienza – la spiritualità è qualcosa di poco comunicabile che si attiva nei momenti più difficili della nostra esistenza –

Siamo in un tempo davvero delicato, ma possiamo vedere già dei semi di cambiamento sottile, anche nel nostro imparare a lasciare andare con più serenità pacificata illusioni, rapporti e sentendoci – alcuni di noi molto – come bolle sospese nel vuoto, che dovranno trovare la propria diversa terra d’approdo.

E se non fossimo noi le bolle di sapone…. ? Ci siamo sentiti così fragili e impotenti da dimenticare la nostra vera forza e ora regna la confusione più assoluta – lotta tra razionale e irrazionale, mente e illusione – La verità e le molteplici verità, forse tra molti anni ci saranno chiare, non adesso. Stiamo ancorati alla tera e ritroviamo il nostro ritmo, contattiamo i veri bisogni del corpo. Su qualsiasi piano essi siano, è possibile per ognuno di noi, prenderci cura di noi stessi per come sentiamo sia giusto, senza perdere mai la fiducia.

Il Mandala della Vita
12 leggi per ritrovare l’armonia e la felicità

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 22

Il tempo della Luna Nuova in Vergine è il tempo dell’Ordinario, a cui noi impareremo a dare lo stesso valore del tempo Straordinario.

Stiamo parlando di quel tempo reputato dalla nostra coscienza, come la zona di passaggio tra un prima e un dopo, tra un “Tra una settimana ho a una festa e mancano troppi giorni”, “Mi laureo tra un mese e nel frattempo mi sento ferma!”. Il tempo che intercorre tra “una nostra impresa” e l’altra, il riposo tra le grandi guerre e le gioie eclatanti della vita. Il tempo che noi pensiamo sia solo un “tra” una cosa e l’altra che dovrà venire. Come lo viviamo questo tempo? Riusciamo a essere lì o lo reputiamo ”tempo morto”?

Cosa vuol dire tempo “straordinario”? Le emozioni dell’innamoramento irrompono nel tempo ordinario della nostra vita; quella strada fatta tutti i giorni, quando si è innamorati è meravigliosa. Associamo per il linguaggio astrologico, il tempo della terra e del reale al simbolo Vergine e lo straordinario e il “non tempo”, viene associato al segno dei Pesci. Noi li viviamo sempre entrambi, perché il tempo lineare è un’acquisizione della mente che ha bisogno di collocare la sua identità in una storia consequenziale, mentre l’altro, è il tempo del cuore, si ama anche quando la persona non c’è più, proprio perché siamo in un altro tempo, quello del ricordo. Quando siamo felici e il tempo vola, quando siamo nell’attesa, il tempo non passa mai. Siamo noi dunque a decidere come sentire e percepire il nostro tempo.

Ora quello che potrete fare e provare a ricongiungere questi due emisferi della coscienza, e vivere il tempo considerato “ordinario”, che passa dalle azioni quotidiane, come se steste invece combattendo l’impresa più bella della vostra vita, tenendo la stessa presenza energetica del tempo “straordinario”.

Sacralizzate ogni vostra azione.

Si pensa spesso che certe cose nella nostra vita accadano di colpo o per strani colpi di fortuna, o del contrario fato avverso, ma non è così. I preparativi degli apici della nostra vita, sono stati seminati molto prima, ed è nelle zone di disattenzione che compiamo i più grossi basamenti alle imprese successive.

E’ nella ricarica energetica che si compie di notte quando non siamo coscienti, quando siamo in “un altro tempo” che poniamo le basi e la forza per agire poi nella nostra giornata. E’ nei sogni notturni che si svela la verità che non troviamo di giorno. Troviamo il nostro spazio eroico nel fare una lavatrice, pagare una bolletta, o nel fare lo stesso tragitto al mattino, accorgiamoci di quanto siamo distratti e invece di quanto mondo abbiamo lì intorno a noi che non scorgiamo perché stiamo correndo o perché la nostra testa è altrove.

Rischi di Star Bene
Se curi le intolleranze alimentari

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 16.5

Questo tempo non è fermo, stiamo raccogliendo, tessendo, frazionando, archiviando, quello che dobbiamo tenere e quello che dovremo lasciare. Ci sentiremo forzati a fare scelte che non vorremmo fare, o a capitolare in altre aree in cui eravamo certi di non finire mai, ma dentro rimaniamo saldi. Non ci stiamo tradendo, è solo un passaggio. Il vecchio mondo va in pezzi? Teniamoci stretti, non perdiamo la lucidità il saper vedere ancora la bellezza. Tutto il resto si aggiusterà (forse), e se non lo dovesse fare, noi avremo le nostre conserve di sogni preparate con cura in questo tempo di gestazione e alcune rinunce, che potranno brillare nei nuovi cieli che ci attendono.

Buon settembre a tutti voi

Anna Elisa


NOTIZIA IMPORTANTE: IL 18 LUGLIO 2021 IL mio PROFILO personale, LA PAGINA FACEBOOK di Sentiero Astrologico e INSTAGRAM sono stati HACKERATI. PER CHI MI VUOLE SEGUIRE SU FB HO APERTO UN NUOVO PROFILO IN ATTESA DI RIPRISTINO PAGINA ufficiale.
SEGUIMI SUL NUOVO PROFILO FB QUI : https://www.facebook.com/profile.php?id=100065995673188

fonte : http://entieroastrologico.it/il-tempo-del-passaggio-novilunio-in-vergine-7-settembre-2021/?

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento