di Michela Ruffino
Quanto è necessario a farci fare i nostri personali passaggi. Chi ha consapevolezza sa già che avrebbe fatto tutto ciò che sta facendo adesso, se in passato fosse stato già pronto, se avesse avuto la possibilità, o il coraggio o la maturità per farlo. Siamo esattamente dove saremmo dovuti essere, grazie alla spinta dall’esterno. Noi spingiamo e Mamma spinge insieme a noi. Questo è il mio personale sentire, dunque opinabile.
Per quanto accadono e accadranno eventi che rimarranno nella storia, mossi da persone e da gruppi, nel bene e nel male, c’è un movimento interiore di cui dobbiamo prendere la responsabilità, ciascuno per sè. Non dobbiamo perdere l’abitudine di riportare l’esterno dentro di sè.
Ora c’è la corsa a: vivere in campagna, coltivare l’orto, togliere i figli dalla scuola e fare home-schooling o scuole umane con approcci filosofici differenti, cambiare lavoro, mangiare sano, dedicarsi all’arte, fare rete, fare relazioni, tornare nei boschi, etc. Da quanto tempo in qualche modo desideravate fare una di queste cose? Ci sono persone che da 20 anni vivono così…altre da sempre. Rendiamoci conto, come dicevo tempo fa in un altro post/articolo, che il Mondo Nuovo è già presente, siamo noi che dobbiamo esserne “degni”, ossia far corrispondere le nostre energie con le vibrazioni del “luogo” verso il quale vogliamo accedere. Uno luogo, uno spazio, che è innanzi tutto interiore. La Legge della Risonanza non smette di operare.
Quindi guardatevi dentro: qual è la scelta che avete rimandato? State ancora procrastinando? Cosa vi fa paura? Ci sono aspetti che avete bisogno di metabolizzare ancora un po’? Vi sentite che state maturando?
Siate autentici e sarà tutto più chiaro. Abbiate coraggio e ringraziate ciò che è. La risposta a queste domande vi indicherà “quanto tempo” manca alla vostra realtà, individuale, di manifestarsi come sganciata dal vecchio mondo.
Nessun rammarico se questo passaggio non è avvenuto prima, perché si vede che alcuni avevano bisogno di aiuto. Sia con spinte forti dall’esterno. Sia per avere più fratelli vicino. Perchè prima questi passaggi erano considerati folli, casi isolati, mentre ora siamo tanti, con tanti fratelli avanti a noi pronti ad accogliere e a dare suggerimenti.
Mentre osservate all’esterno chiedendovi quando crollerà il vecchio, interrogatevi se il vecchio è già raso al suolo in voi. E senza rammarico, senza giudizio, passeggiate con il vecchio e con il nuovo dentro di voi. Osservando l’esterno, nella vostra personale realtà, noterete il vostro individuale stato di avanzamento.
Naturalmente, in base alla storia di ciascuno, a ciò che gli sta accadendo, ognuno decida le azioni più appropriate, in armonia col proprio Sentire. Fuggire fra i monti o manifestare in piazza, per prendere due esempi estremi, è nel piano dell’Anima. I Registri Akashici di ciascuno di noi, dove è contenuta tutta la nostra storia, sanno cosa stiamo bilanciando, di quale esperienza abbiamo bisogno per evolvere.
Siate onesti con voi stessi e tutto vi apparirà più chiaro, e perfetto.
❤️🔥
Michela
Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento