l'alba del sesto sole

STIAMO VIVENDO UN ACCELERAZIONE DEL KARMA di Georgia Briata

| 0 commenti

 

Ogni volta che riceviamo un’iniziazione come ad esempio le attivazioni Reiki, quello che avviene a livello sottile è un’accelerazione spirituale o accelerazione del Karma.

In questo momento in cui la terra stessa sta modificando le sue vibrazioni e sta accedendo a livelli evolutivi più elevati, questo processo è notevolmente aumentato, si è potenziato e per molte persone questo sta avvenendo anche se, apparentemente, non l’abbiano scelto volontariamente.

Ma cosa significa accelerazione del Karma?

Che costa stai vivendo detto in parole semplici?

Un’anima, nel momento in cui decide il suo piano di volo per la nuova incarnazione, sceglie delle situazioni, degli scenari in cui nascere, che le permettano di portare nella nuova vita i blocchi emotivi e le “Lezioni” non ancora risolte nelle precedenti esperienze terrene.

Questi fardelli energetici trasportati di vita in vita possono essere veramente pesanti, per questo in un percorso evolutivo “Normale” l’anima sceglie un numero limitato di sfide, di maggiore o minore difficoltà in base al suo livello di evoluzione.

Per lezioni estremamente impegnative può scegliere di dedicare un’intera incarnazione ad una sola di queste, che si porterà avanti per buona durata di quella vita. Oppure può decidere di sperimentarne solo una parte, ma di porre anche altri nodi da “Sciogliere”.

Per fare un esempio:

L’anima che sceglie di affrontare la mancanza di denaro, può stabilire di viverla per buona parte della vita, così da osservarla da tutti i punti di vista ed utilizzarla anche come spinta per indagare in se stessa e come motore per la sua crescita spirituale.

Oppure può scegliere di viverla solo parzialmente, rimandando alle vite successive il resto della lezione così da non creare nuovo karma con troppa sofferenza.

Quando però si sceglie consapevolmente di ricevere un’iniziazione, le sfide che normalmente si dispiegherebbero in molte incarnazioni o in molti anni di vita, iniziano a concentrarsi in un lasso di tempo sempre più breve.

Probabilmente molti si saranno accorti che dopo l’attivazione del Reiki o di altre discipline energetiche, il livello di difficoltà delle questioni spirituali e pratiche da affrontare è improvvisamente aumentato e i “Problemi” tra loro simili hanno iniziato a verificarsi molto ravvicinati l’uno all’altro.

Questo perché l’anima vuole comprendere in fretta, imparare e lasciare andare per tornare più velocemente all’UNO, per elevare il suo livello di coscienza e di vita o per aiutare altri che stanno affrontando le stesse situazioni.

Ecco quello che stai vivendo in questo periodo, ma all’ennesima potenza.

Stai affrontando sfide che avresti normalmente affrontato in anni o in tante vite.

Tu, insieme a molte altre Anime antiche come te, lo stai sperimentando nel giro di pochi anni o addirittura di pochi mesi.

Ecco perché tutto ti sembra così caotico.

Ecco perché il tuo sistema psicofisico è così sotto stress.

Ecco perché ti sembra che non ci sia mai un momento di “Pace”.

Ecco perché alle volte si presentano situazioni che sembrano non avere un senso rispetto alla linearità della tua vita:

Era previsto che si sarebbero verificate molto più avanti o nella prossima incarnazione.

Sei veramente una guerriera, te ne rendi conto?

Sei come uno studente che ha scelto di fare tutti gli anni di scuola e di specializzazione in uno, per tornare all’UNO.

Ti elenco di seguito alcuni dei sintomi più forti, impattanti e difficili da gestire, che derivano proprio dalle profonde trasformazioni che tutti i tuoi sistemi stanno subendo a causa di questa accelerazione:

Dolori articolari, soprattutto al collo e alla schiena. Dolori muscolari. Capogiri. Mal di testa. Senso di disorientamento, di confusione, di stordimento. Problemi a digerire. Problemi di glicemia. Problemi riguardanti il sonno, insonnia o eccessiva stanchezza. Vertigini. Depressione. Ansia e attacchi di panico. Sensazione di non riuscire più ad interagire con la realtà. Paura di impazzire. Bisogno di piangere. Desiderio di lasciare tutto e cambiare vita. Improvvisi cambi di lavoro, di città, di relazioni. Improvvise rotture in rapporti importanti, anche all’interno del nucleo famigliare. Perdita di tutti i riferimenti e le certezze. Perdita di direzione. Vuoto interiore e perdita totale di un qualunque scopo di vita. Malinconia di “Casa”.

Che cosa tu decida di fare riguardo ai sintomi fisici, psichici ed emotivi è una tua scelta personale, ma in queste pagine ne troverai le ragioni spirituali che forse ti aiuteranno a vivere questa esperienza in maniera meno traumatica e a rendere la sua risoluzione più veloce.

Quindi Anima antica ricordati sempre che stai vivendo un Risveglio interiore che comporta un’accelerazione del Karma. E anche se alle volte è difficile, quando senti che è troppo, quando non capisci più quello che ti sta capitando, quando ti sembra che la vita si stia accanendo contro di te, non disperare e non lottare, ma prendi coscienza del fatto che una volta che avrai superato tutto questo, arriverà veramente il nuovo.

Accetta le tue sfide oggi sapendo che non sarà sempre così, che non è una punizione, che la tua anima ha scelto questa sfida perché ti sta traghettando velocemente verso qualcosa che probabilmente avresti visto tra centinaia di anni:

Una nuova realtà di amore, abbondanza e bellezza.

Stai aprendo la strada a qualcosa di mai sperimentato prima, stai permettendo a te stessa di arrivare a vivere un Nuovo Mondo, perché l’eccezionalità di questo tempo è che il risveglio riguarda moltissime anime, non è solo un’esperienza individuale bensì un’esperienza planetaria.

Madre Terra si sta risvegliando e tu con lei. Tu di questo movimento di trasmutazione sei al tempo stesso conseguenza e causa. Sei la crisalide che sta terminando la sua metamorfosi, ma al contrario di quello che normalmente avviene in natura, questo sta succedendo sotto il tuo sguardo, davanti alla tua mente attonita che cerca di tenere in piedi i pezzi del vecchio perché non riesce a prevedere ciò che arriverà dopo.

Non può.

Il dopo non esiste ancora, il genere umano non era mai arrivato in questo punto, lo stai creando tu, lo stiamo creando noi in questo preciso istante.

Lascia andare finalmente quei vecchi pezzi, davvero non ti servono più, rallentano solo il manifestarsi della tua nuova forma, della tua nuova identità.

Come l’onda che prima arriva e ricopre tutto talvolta con forza, questa nuova energia è l’onda di piena che ti investe e si ritira, più e più volte, portando via con sé tutto ciò che trova.

Quest’onda parla di una profonda risoluzione che però passa purtroppo attraverso arrabbiature, rotture, apparente sofferenza.

Resta calma. Se puoi.

Queste emozioni sono la coda di un’emotività antica che fai fatica a lasciare andare, sono lo specchio di molti periodi della tua vita che sembravano non volersi placare mai.

Questa onda che si ritira, pulisce, porta via, spazza ciò che in questo momento non serve più e non servirà mai più.

Quindi il messaggio per te è:

Permetti che il vecchio ti lasci.

Permetti che ciò che non ti rappresenta più finisca.

Permetti che ciò che ti avvelena giorno dopo giorno se ne vada.

Non rimanere attaccata al passato, al dolore, al senso di colpa e di dovere, non ti servono davvero più.

Prenditi cura di te come mai hai fatto in passato, rispettati, amati, ascolta le tue esigenze perché quello che stai vivendo è il momento più importante di tutta la tua storia come anima, dall’inizio dei tempi fino ad ora.

Tutto quello che hai fatto, tutte le esperienze di vita in vita, tutto ciò che hai appreso di questa dimensione, di come si crea la realtà, di come interagire con le energie e con la materia densa, tutto quello che hai fatto era in funzione di questo momento, era in funzione di questo tempo di compimento.

Niente è più importante di questo ora!

Niente deve allontanarti, distrarti dalla comprensione di ciò che stai vivendo, di ciò che stai attraversando.

Le tue risorse, le tue energie, devono necessariamente essere impiegate tutte qui, non hai energia né attenzione da sprecare altrove, non ora, non in questo tempo, sennò non ce la farai, verrai sopraffatta sai.

Hai bisogno di riposo durante questa purificazione.

Hai bisogno di pace.

Hai bisogno di recuperare le forze.

Hai bisogno di pensare a te.

Hai bisogno di conservare le tue energie senza che altri te le consumino.

Hai bisogno di proteggere il tuo spazio sacro, lo spazio della tua metamorfosi, della tua gestazione.

Si Anima antica, hai bisogno di dedicarti a TE.

Almeno per un po’.

Resta calma. Se puoi.

Non cedere alle vecchie emozioni reattive, rimani allerta e centrati su ciò che sai ora, ossia che è solo l’onda che si ritira per lasciarti più pulita, più sgombra.

Non ti affannare a rincorrere e cercare di fermare ciò che viene trascinato via. Non ti serve più. E ciò che invece è giusto per te, di nuovo non temere, il mare te lo restituirà in una nuova forma, più pulita, più giusta, più compresa.

Ciò che avviene è per te, non contro di te.

Sempre.

 

di Georgia Briata

Dal mio libro RICORDATI CHI SEI ANIMA ANTICA – edizioni Melchisedek –

Ricordati chi sei, Anima Antica
Come onda che ritorna al mare

Voto medio su 3 recensioni: Buono

€ 18,00

 


Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.