l'alba del sesto sole

VENERE IN PESCI- IL LUSSO DELLA COMPASSIONE di Francesca Spades

| 0 commenti

Venere è da poco entrato nell’archetipo dei Pesci. E quando un Cielo è così carico di energia Terra e di dure prove dispensate su ogni fronte, uno slittamento di questo tipo del pianeta dell’affettività, dell’amare, fa proprio pensare a una dolce carezza del cosmo. Una di quelle carezze che una madre empatica donerebbe a un figlio in difficoltà. Una di quelle carezze che consolano e che ci permettono di acquistare una visuale diversa sul groviglio di cui ci stiamo occupando. Qualunque esso sia.

E quanto è preziosa questa carezza in un momento come questo? Preziosa quanto esteso è il mondo dei Pesci. Nella spartizione dei Regni operata da Zeus dopo la vittoria riportata contro il padre Saturno, al fratello Poseidone, che lo supportò con il suo Tridente nel fendente impartito all’autoritario padre, vennero consegnati gli oceani e i mari. Zeus, grande magnanimo, riserva ai fratelli il potere su quei Regni in cui il Sole penetra in modo diverso o non arriva affatto. Eppure sono Regni molto più vasti del proprio e soggetti a rovesciamenti di ogni regola terrestre. Gli oceani sono lo spazio del tutto insieme per esempio. Razze ittiche di innumerevoli specie e famiglie diverse nuotano assieme nel flusso indomito delle correnti. Non esistono classi, steccati, zone esclusive, proprietà private, fili spinati o separazioni di alcun tipo. Il grande predatore nuota accanto al più piccolo dei pesci. I confini sono annullati. E nell’archetipo dei Pesci questa tensione alla fusione è massima.

Il Risveglio della Dea
Il potere sciamanico delle donne. La via femminile alla guarigione

Voto medio su 22 recensioni: Da non perdere

€ 12,00

Nella stazione astrologica dei Pesci infatti la coscienza sperimenta il traguardo del proprio viaggio. Ne ha passate di tutti i colori. Ha vissuto tutti gli attaccamenti possibili al mondo materiale. Ha vissuto tutte le ferite dell’Anima e ha compreso il sonno in cui si è trascinata. Ha compreso l’illusione perfettamente architettata che chiamiamo realtà. Nel mondo dei Pesci l’acqua distorce. Le cose sembrano diverse da quello che sarebbero sulla terra ferma. Le forme, i colori, il peso nell’acqua diventano altro. E la coscienza sa che tutto il suo viaggio sulla Ruota dello Zodiaco non è stato che un lento e progressivo risveglio dalle distorsioni della percezione. Chi ha importanti valori in Pesci spesso sembra lontano. Lontano da quello che interessa agli altri, lontano dalla ribalta, lontano da quello che sarebbe causa di irritazione o reattività per molti altri. I Pesci vivono altrove. Perchè sanno intensamente e profondamente che Altrove è la casa del Padre. Per questo conoscono la pazienza e l’accoglienza. Sanno di essere a un passo dalla strada che li riporterà alla presenza dello Spirito, a che vale prendersi pena per le cose dell’Illusione? Del Mondo di Maya? La loro è una visione che ha tutta la profondità di questo spazio conquistato. Nei Pesci il dettaglio svanisce. I confini delle questioni evaporano. Resta il disegno più grande. L’Affresco tracciato dal Divino visibile solo con il giusto distacco affiora in tutto il suo splendore. Per questo è il regno Astrologico dei grandi mistici. Delle coscienze pronte per la fusione con il Dio, per sciogliersi nelle visioni fornite dal Divino. Dio non può dialogare con nessuno che sia troppo occupato in qualche dettaglio del mondo dell’Illusione. Aspetta pazientemente che i suoi figli sollevino da soli lo sguardo e si rendano conto che era tutto un sogno, una bolla organizzata ad hoc perchè apprendessimo delle lezioni e crescessimo. Nell’Albero della vita della Cabalà l’archetipo dei Pesci è infatti associato al sentiero di Saggezza detto “Qoph” , che collega la Sephira Netzach , ovvero l’emanazione Divina della Vittoria di Dio, all’ultima Sephira dell’Albero Malkuth , o emanazione divina della Materia. Si tratta dunque della Vittoria della Materia. E’ il sentiero di Saggezza che dal mondo cabalistico della formazione Yetzirah porta il processo di creazione sul piano della materia di Assiah. Nel mondo Cabalistico in cui risiede il nostro mondo fisico. Si tratta dunque del sentiero in cui si scivola nell’illusione dunque. Il che significa tuttavia che quando la nostra coscienza inizia il suo viaggio di riconnessione al Divino o ritorno alla casa del Padre il sentiero di Saggezza legato ai Pesci è quello che ci traghetta direttamente fuori dalle distorsioni del mondo incarnato. Via dalla materia. Via dalla Scuola in cui siamo stati immersi per accrescerci. Via dal dettaglio per guadagnare la visione d’insieme. Una visione più espansa.

Il Cielo sa bene che in momento come questo, in cui uno stellium in Capricorno sta riducendo all’essenzialità molti aspetti della nostra esistenza, in cui la chiamata all’autenticità sta falciando come fossero prati incolti vari campi della nostra esistenza, ci sia bisogno di guadagnare uno sguardo d’insieme. Il Cielo nella sua commovente saggezza sa che ci serve un momento per staccarci, guardare le cose in prospettiva, con occhi che abbiano il giusto spazio di focalizzazione per ritrovare energia, senso, speranza.

Bésame Mucho
Come crescere i vostri figli con amore

Voto medio su 67 recensioni: Da non perdere

€ 18,50

Venere in Pesci porta nel nostro campo di coscienza il desiderio di accogliere quello che c’è. Conferisce al nostro lato affettivo e relazionale la capacità di accogliere e pazientare. Di trattare gli altri con l’accoglienza che riserveremmo a noi stessi. E’ un momento in cui la nostra empatia può essere altamente stimolata perchè stiamo vedendo impietosamente e da vicino i nostri problemi, i nostri lati ombra e i nostri difetti. Quando si vedono le proprie miserie, la miseria dell’altro diventa il motivo per cui riusciamo ad amarlo. E il miracolo dell’identità fra noi e chi ci sta davanti diventa reale. Sappiamo che vuol dire una certa ferita perchè l’abbiamo vissuta, allora quando la vediamo nell’altro conosciamo esattamente l’entità del suo dolore e siamo uguali. Livellati dalla compassione. Questo è il miracolo più grande che esista. La compassione scioglie i confini. Cancella le diversità. Cancella la separazione e concede agli occhi una visione più grande. Li stacca dai dettagli, fa in modo che possano vedere oltre.

Ne abbiamo bisogno adesso più che mai.

Accogliere l’altro perchè vive esattamente le pene che ci sono appartenute, perchè vibra alla nostra stessa intensità, magari anche dolorante. Quando avviene questo le nostre vite si riempiono di armonia, dolcezza, pace e anche le grandi prove dell’esistenza diventano più sopportabili.

Provate a sorridere a qualcuno e ad ascoltarlo invece di caricarlo delle vostre lamentele e accusarlo di quello che vi da fastidio. Provate anche una sola volta a passare sopra un ritardo, un’inefficienza, un torto che qualcuno vi ha procurato. Provate a pensare che la vostra visuale su quella persona sia solo ristretta. Che non conoscete tutta la sua vita, che non sapete quali dolori possono stazionare nella sua coscienza. Provate ad avere compassione di chi vi delude. Provate con una piccola delusione. Un fatto di poca rilevanza. A provare compassione per chi davanti a voi in coda alla cassa del supermercato chiede i bollini della raccolta punti mentre sapete di aver parcheggiato in doppia fila e fremete nelle scarpe.

Allora vi accorgerete che la vostra vita migliora. Che il vostro petto si allarga, che la fiducia aumenta. Che la forza con cui affrontate le sfide di tutti i giorni cresce. Che per aver provato compassione non siete diventati più deboli. Ma più potenti e che magari non vi hanno neanche fatto la multa per aver parcheggiato male.

La compassione è un lusso che pochissimi sanno davvero concedersi in questo mondo.

Vi Auguro di cuore che possiate concedervelo al più presto. Perchè più compassione si riverserà nel campo di coscienza collettivo del Pianeta più si riveleranno inutili esperienze di dolore e separazione.

Volete spegnere un incendio dall’altra parte del mondo? Evitare un atto di violenza da qualche parte la fuori?

Abbiate compassione della persona che vi fa perdere le staffe alle Poste, al supermercato, a lavoro, in famiglia, sui mezzi pubblici. Non c’è bisogno di chiudersi in un ashram e neanche di meditare per ore e ore.

Siate compassione.

Siate la fusione dei Pesci con l’altro.

Siate Amore

sempre vostra e sempre a servizio

Francesca Spades

Se desideri un consulto astrologico con me puoi scrivere a questa mail: francescaspades@gmail.com

Se desideri intraprendere un percorso di Karma Conoscenza con me qui tutte le info: https://astrologiakarmicaperanimeconfuse.com/2020/01/08/percorso-di-karma-conoscenza-conosci-davvero-il-viaggio-della-tua-anima/

Se desideri seguire il mio corso di Astrologia Facebook sugli archetipi Zodiaco del Risveglio qui tutte le info: https://astrologiakarmicaperanimeconfuse.com/2019/08/26/iscrizioni-aperte-per-il-corso-zodiaco-del-risveglio-di-francesca-spades/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.