l'alba del sesto sole

VIAGGIO VERSO DI ME…(il cammino evolutivo di un’ anima in questo momento epocale)

| 1 commento

Young woman enjoying nature and sunlight in canola field

Amo questa piccola  e giovane anima che conosco … e che  ho visto risvegliarsi giorno dopo giorno in quattro lunghi anni…Stamattina ho trovato questo suo messaggio nella mia posta…e l’ho trovato bellissimo…Con il suo permesso …Lo condivido con tutti voi…nella speranza che possa servire da sprone a qualcuno che si sta risvegliando proprio adesso..

Cammina nel Sole

 

Stamattina mi sono alzata più tardi del solito, la mia voglia di stare a letto e prendermi qualche minuto in più era incedibile e così per accontentare me stessa ho ceduto volentieri. Ieri ho dato un esame, me ne mancano 4 alla laurea, l’idea che questo periodo della mia vita termini mi elettrizza.

Non sono una che ha paura del cambiamento, anzi mi entusiasma… sarà perché io cambio continuamente, mi evolvo e muto. Abbandono vecchi schematismi ed abbraccio di più la mia vera essenza giorno dopo giorno. Sono cambiata così tanto che il resto del mondo stenta ad accorgersene e i dubbi e le incertezze di chi faceva parte del mio passato ed ora stenta a riconoscermi mi lasciano completamente indifferente. Ho smesso di interessarmi a ciò che pensano gli altri di me nel momento esatto in cui ho iniziato il vero viaggio verso me stessa. Ho capito che volersi bene è più importante che farsi voler bene dagli altri, anche perché finché non sai chi sei, sarebbe come voler bene a “qualcuno” in cui non ti identifichi neanche… e non c’è cosa più sbagliata.

Ognuno di noi ha un universo di pensieri, emozioni e sentimenti dentro di se, ma in molti vivono una vita di superficialità ignorando completamente chi sono realmente… la loro “sostanza”. Vivono costruendo castelli di sabbia su una base che potrebbe sprofondare da un momento all’altro. Questo perché “capirsi” è molto più difficile che omologarsi. L’omologazione è un meccanismo creato nei secoli che fa sì che la persona debba solamente imparare “ciò che la società” vuole o pensa. Un po’ come imparare le tabelline da piccoli. Capirsi, invece, costa fatica… tanta! A Napoli si dice “nessuno nasce imparato “ed è proprio così!

Un viaggio all’interno di se che sai quando inizia, ma non sai mai quando finisce. Fatto di alti e bassi, depressioni e gioia, ma grazie al quale impari a capirti,  ed amarti per quello che sei realmente… Pian Piano che viaggi all’interno di te i vecchi schemi di cui eri vittima iniziano a diventare meno pesanti un po’ come i passaggi da solido- liquido- gassoso, finché non scompaiono del tutto. Se la mente, divenuta finalmente tua amica, e il corpo si trovano d’accordo tutto nella tua vita potrà realmente migliorare, poiché dall’amicizia nasce l’equilibrio. In quel momento capirai quanto tutto ciò che hai pensato, desiderato rispetto ad una realtà sociale precostituita sia vano, effimero ed inutile. Ti meraviglierai dei tuoi tanti talenti (tutti noi ne abbiamo, ma li dobbiamo ancora scoprire). Ti innamorerai ogni giorno di più di ciò che ti circonda… della realtà materiale e immateriale.

È proprio quello che mi è successo… per carità il mio viaggio è appena iniziato ed ho ancora molta strada da fare e devo dire che per adesso non è stato per nulla facile. Per spiegarlo mi viene in mentre l’idea di una casa che deve essere pulita. Se vuoi che sia davvero pulita devi andare in tutte le stanze aprire le finestre lavare e spolverare, anche nella soffitta dove avevi messo vecchi ricordi e rancori li ad ammuffire. Per farli brillare devi pulire uno ad uno i tuoi ricordi. E naturalmente per farlo devi riviverli, ricordarli… finché non avrai finito di lucidarli e potrai rimetterli a posto. Molto probabilmente ti renderai anche conto che alcune cose lasciate in soffitta ti erano tanto care da volerle rimettere in casa e forse ne toglierai altre che non ti rappresentano quanto tu credevi. Per adesso credo di aver quasi finito con i ricordi e i rancori della soffitta, ma io sono una che ne ha talmente tanti che non si può dire quanto lavoro avrò ancora da fare. Però se all’inizio lo reputavo difficile adesso lo accetto e lo faccio con meno sofferenza, alla fine rivivere ciò che siamo stati ci aiuta a capire chi vogliamo essere.  Ed e mie idee su chi voglio diventare si fanno giorno dopo giorno più limpide. E di questo sono grata.

Da 26 giorni faccio su instagram un esperimento dei #100giornidifelicità, ma sono pienamente consapevole del fatto che una foto di un oggetto o di altro non sarà la mia felicità. La mia felicità è questo viaggio, quotidiano verso me stessa. È la mia abilità di sorprendermi e stupirmi della bellezza del mondo giorno dopo giorno, la mia felicità è essere uscita dai meccanismi preimpostati che oggi mi lasciano titubante. La mia felicità è il solo fatto che mia sia resa conto di poter essere davvero felice senza bisogno di fuochi d’artificio. Tutto ciò è stato possibile grazie ad una scoperta, la più importante che io abbia fatto fino ad ora… quella di me stessa.

Carolina Lambiase

La Forza di Rinascere
Ricomincio da Me

Voto medio su 19 recensioni: Da non perdere

Grazie...

Condividi

Un commento

Lascia un commento