Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

16 OTTOBRE 2016 …LUNA PIENA IN ARIETE : RISVEGLIA IL GUERRIERO SPIRITUALE di Claudia Sapienza

| 1 commento

1047110__oriental-warrior_p

Raggiungerà il suo culmine all’alba questa Luna Piena in Ariete, come a voler annunciare il ritorno del Guerriero Spirituale in ognuno di noi.

Davvero interessante questa Luna che vede come protagonisti il Segno della Bilancia e dell’Ariete.

Interessante perché, alle nostre latitudini, nell’esatto momento della Luna Piena, ovvero quando la Luna Piena raggiunge il suo culmine, il Sole in Bilancia si trova ad occupare la casa dell’Ariete, (la prima), mentre la Luna in Ariete si trova viene ospitato in casa della Bilancia, la settima.

Cerchiamo innanzitutto di mettere Luce su queste due energie opposte.

La Bilancia è il segno dell’equilibrio e della dualità.
A lei viene attribuito il senso della giustizia, della pace, della diplomazia e della collaborazione.
I nati sotto il segno della Bilancia crescono rispecchiandosi nell’altro, vengono invitati a fare delle scelte ma a valutare ogni possibile scelta e conseguenza prima di raggiungere il verdetto.
Pertanto il rapporto con l’altro e la considerazione di altri punti di vista diventa fondamentale.

L’Ariete invece non tanto viene stimolato a pensare all’altro, quanto più a se stesso per raggiungere i suoi obiettivi a costo di dover calpestare qualcuno. L’Anima nata sotto questo segno infatti deve risvegliare il suo guerriero interiore, autoaffermandosi in un mondo pieno di rivali ed insidie, vincendo le sue lotte con coraggio e non guardando in faccia nessuno soprattutto se quel nessuno diventa qualcuno che vuole ostacolare il suo cammino. l’Ariete deve pertanto trovare il coraggio di sviluppare e riconoscere un egoismo sano!

Andiamo invece a comprendere meglio i due corpi celesti che offriranno lo spettacolo notturno mostrando la brillantezza della Luna Piena.

Il Sole rappresenta l’Ego, la personalità, l’individualità, l’energia maschile che tende ad invitarci a manifestarci e ad agire.

La Luna invece rappresenta le nostre Emozioni, la nostra Anima, l’energia femminile che tende piuttosto ad invitarci a sentire.

Ogni opposizione tra due corpi celesti crea per forza tensione, perché i due protagonisti tendono a tirarci in due direzioni opposte, pertanto sotto l’influsso di ogni Luna Piena veniamo invitati a stabilire il giusto equilibrio.

Questa tensione, come ogni tensione planetaria, non vuole però affatto creare difficoltà nell’essere umano, lo Splendore della Luna ci vuole infatti ricordare che c’é qualcosa da illuminare, e se quel qualcosa viene illuminato come si deve, lo spettacolo è garantito! La Luna, senza il Sole non può mostrare la sua Bellezza, ed il Sole, senza la Luna, non può riflettere la sua Luce nei cieli notturni. Le opposizioni invitano sempre ad una collaborazione.

La prima cosa che viene da considerare valutando solo questi aspetti appena citati sembrerebbero stimolare l’umanità a sviluppare un egoismo sano all’interno delle relazioni e nelle nostre vite,  a ritrovare insomma il giusto equilibrio in noi stessi, senza cedere troppo il nostro potere all’altro rendendolo responsabile della nostra felicità o infelicità.

Ma cominciamo ad aggiungere qualche elemento in più, altre vibrazioni planetarie che rendono ancora più unica questa opposizione.

Uniti allo Splendore del Sole vibrano Mercurio e Giove, sempre in Bilancia.
Giove espande lo splendore del Sole ed insieme a Mercurio ci incoraggia a comunicare non tanto con l’altro, quanto più con noi stessi, per cercare di comprendere quali sono i nostri veri pensieri, i nostri desideri, cosa ci dona pace ed armonia. E’ infatti la nostra personalità che dobbiamo espandere per ritrovare l’armonia che cerchiamo, pertanto l’attenzione viene focalizzata sull’io, su noi stessi, sui nostri sogni e desideri.

La Bilancia infatti tende sempre a pensare prima all’altro poi a se stessa. Trovandosi il Sole a splendere in prima casa però, il cosmo ci suggerisce di pensare prima noi, e poi all’altro.
Veniamo invitati a riscoprire la nostra identità, a darle una nuova voce, affinché possa esprimersi alla luce del Sole.

La Luna in opposizione invece si trova a invece a braccetto con Urano in Ariete, ed insieme stimolano la nostra Anima ad accogliere un cambiamento necessario alla nostra evoluzione, a rivendicare la nostra individualità ed unicità e ad aver abbastanza coraggio per cambiare, per esprimere noi stessi e le nostre emozioni senza doverci sentire per forza egoisti.

Ed è infatti qui che viene a crearsi la tensione.

Come suggerisce il nodo Lunare Sud siamo stati educati a doverci sacrificare spesso per l’altro, come se dovessimo in qualche modo dimostrare di essere degni figli di Dio se… , come se mettere l’altro al primo posto, dovesse renderci onore e riconoscimento. Ma nel tempo ci siamo dimenticati di dare riconoscimento a chi per noi conta di più, e così ci ritroviamo tutti a nutrire l’altro a discapito di noi stessi. Risultato? Nessuno potrà mai essere veramente felice, perché nessun’altra persona al di fuori di noi stessi potrà mai sapere chi siamo, cosa vogliamo e cosa desideriamo. (Non lo sappiamo neppure noi, figuriamoci l’altro.)

Nessuno potrà mai riempire quel vuoto interiore che ci portiamo appresso da vite e vite, perché tutti ci siamo focalizzati nella direzione sbagliata.
E cosi quel vuoto rimane e ci intrappola due volte.
La prima volta quando ancora cerchiamo di compiacere l’altro per ricevere riconoscimento ed amore, la seconda quando rendiamo l’altro responsabile della nostra infelicità.

Marte e Plutone vibrano a braccetto nel segno del Capricorno al fondo cielo, indicando che nella profondità l’Anima dell’umanità si nascondono ferite legate ad un senso di profonda solitudine interiore.
Rabbia repressa e solitudine nascosta nel corso delle vite si sono trasformati in pilastri e custodi delle nostre emozioni, impedendoci di sentirci, riconoscerci e valutare la nostra individualità perché sempre focalizzati sull’altro, ma ora la Luna in Ariete congiunta ad Urano vuole aiutarci a risvegliare i nostri istinti ed emozioni.

Insomma.. ancora ed ancora..

Noi chi siamo?
Cosa volgiamo?
Cosa desideriamo per noi stessi?
Quali sono i nostri veri talenti?
e soprattutto, qual’è lo scopo della nostra esistenza in questa dimensione?

Com’e’ possibile rispondere a queste domande se non entriamo in contatto con la nostra vera Essenza? e come è possibile sentirsi pieni, soddisfatti e felici se continuiamo a cercare di rendere felice l’altro senza riuscirci?
Come possiamo riconosce i nostri talenti se tradiamo noi stessi in continuazione senza rendercene conto e se nessuno ci ha mai dato la possibilità di riconoscerli, sfruttarli e metterli a disposizione?

Quanta energia continuiamo a sprecare invano?

Non perdete tempo prezioso a copiare i talenti degli altri o a loro paragonarvi, o la vostra Unicità e Talento non potrà mai rivelarsi a voi con chiarezza!

Ognuno di noi ha una missione, ed ognuno ha il suo talento, ma la maggior parte di noi non ha idea di quale sia!
Ci ritroviamo a sopravvivere in ruoli che non ci appartengono veramente e chissà da quanto tempo lo stiamo facendo.
Eppure tutti noi siamo una scintilla divina con una luce unica e particolare, ed abbiamo tutti qualcosa di veramente unico da offrire al mondo.
Ma prima di poter splendere, dobbiamo tutti entrare in contatto con il nostro .

Saturno in Sagittario non solo sostiene Mercurio attraverso un aspetto di sestile, ma si trova ad occupare la sua casa, la terza. La casa delle percezioni, invitando l’umanità ad andare oltre i suoi limiti, ad avere abbastanza fede e coraggio per esplorare nuovi orizzonti, portandoci a credere fermamente che l’isola felice esiste, ma non dove l’abbiamo sempre cercata.

Ricollegandoci al post della scorsa Luna Nuova che ha dato inizio a questo ciclo lunare, liberiamoci dunque da responsabilità che non ci appartengono.

E’ arrivato il momento di girare la boa, è arrivato il momento di ribellarci a questa abitudine, a questo senso di dovere e sacrificio. E per farlo dobbiamo per forza abituarci a nutrire noi stessi senza per forza sentirci egoisti! L’egoismo fine a se stesso, quell’egoismo che calpesta senza alcun rispetto l’altro SÌ, ci porta lontano dalla nostra vera funzione ed essenza, ma l’egoismo sano, no.

L’egoismo sano è necessario per riconquistare il nostro ruolo nel mondo e poter diventare veramente uno strumento divino, che non deve affatto sacrificarsi a fatica rinnegando se stesso, ma piuttosto rendere sacro ogni suo gesto ed azione sentendosi felice nel farlo, perché in quel gesto riconosce tutto se stesso!

Onorate ogni rapporto, ma difendete sempre l’indipendenza della vostra Anima senza mai perdervi nell’altro.

Nutrite dunque la vostra Anima, iniziate a creare un rapporto profondo e duraturo con voi stessi, comunicate con lei, chiedetele scusa se ancora non vi siete rivolti a lei perché troppo concentrati nel rendere felice l’altro, abbracciatela e ditele: “Ora sono qui. dimmi cosa desideri?”

E se lei dovesse rispondervi: “non lo so”, sorridetele, perché si è persa in troppi ruoli per ricordarsene in pochi secondi.
Iniziate con l’acquietare la vostra mente, i vostri pensieri; cominciate a creare un armonia interiore attraverso il respiro, sentitevi liberi di esplorare, di espandervi ad ogni visualizzazione, permettevi di farvi condurre dove desiderate fino a che lei non sentirà il vostro richiamo e voi il suo.

Solo allora potrete cominciare a riempire con cura quel vuoto interiore giorno dopo giorno, liberandovi dalla responsabilità di rendere felice l’altro, e riconquistando il diritto di sentirvi felici, dentro! perché in fin dei conti, abbiamo già tutto! siamo già felici, ma i ruoli che abbiamo dovuto interpretare, i pensieri, i doveri, il bisogno di riconoscimento ed apprezzamento da parte degli altri ci hanno portato anni luce da noi stessi, ed ora dobbiamo togliere abito dopo abito fino a raggiungere la nostra nudità, trovandovi solo Luce!

Dunque, più che un vuoto da riempire, si tratta in realtà di una pienezza da svuotare affinché il Guerriero Spirituale possa impugnare la spada di Luce e diventareveramente utile all’evoluzione umana!

Buona Luna Piena

FONTE :  http://astrosapienza.blogspot.it/2016/10/luna-piena-in-ariete-risveglia-il.html

 


Simbologia della Luna
L’archetipo del femminile in Astropsicologia

Voto medio su 3 recensioni: Buono

€ 20

Un commento

  1. Sono una Bilancia Ascendente Bilancia (Sole in XII) con la Luna in Acquario in Quarta Casa e l’Asse dei Nodi incrociato come in questa lunazione (Sud in Bilancia I Casa Nord in Ariete VII Casa). Questa Superluna mi ha completamente destabilizzato. Il mio compleanno, giovedì 13, passato in famiglia, è stato un disastro, e le mie amiche si sono fatte sentire solo via messaggi (una sola al telefono, e la ringrazio ancora tantissimo). Gli altri anni festeggiavo con qualcuno o il giorno stesso o nel weekend successivo, ma quest’anno il weekend l’ho passato in casa sola come un cane, a parte una breve visita di mia madre il sabato pomeriggio. Dopodiché sono andata in crisi. Ho cominciato a pensare che non so chi sono e cosa sono qui a fare. Conosco i miei talenti, la maggior parte almeno, ma non so come utilizzarli per migliorare la mia vita. Uno di questi talenti è vedere chi sono gli altri e che talenti hanno, vorrei trasformarlo in un lavoro, ma le persone pretendono di essere aiutate gratis. Tutti i centri che ho contattato o mi hanno subito detto no o mi hanno chiesto soldi per corsi o presunte terapie e poi mi hanno cacciato via come se fossi un’appestata. Ho scoperto questo articolo, complimenti per l’analisi, sulla pagina di uno di questo centri. Non posso neanche commentare sotto il post perché mi hanno bloccato tempo fa, perché avevo protestato per l’attivazione a rovescio di un cristallo. Loro parlano tanto di amore ma hanno e stanno utilizzando l’energia dell’Ariete per calpestare tutti quelli che li intralciano. Scusa lo sfogo. Sono un’astrologa, cristalloterapeuta e oracolo dilettante e frustrata. Namasté.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: