Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

COME ATTIRARE UN PARTNER CONSAPEVOLE

| 18 commenti

13908amore-10-segreti-coppie-felici-000

 

3 VERITA’ DA SAPERE PER ATTIRARE UN PARTNER CONSAPEVOLE

Noi vogliamo andare in profondità. Noi vogliamo evolvere. E in questo movimento verso l’evoluzione della nostra coscienza, quello che desideriamo è condividere il nostro percorso di crescita e risveglio con un partner in possesso di uno scopo nella propria vita che sia simile al nostro, che si impegni per l’evoluzione personale e si dedichi al percorso del vero amore.

Allora, perché è così difficile attrarre un partner consapevole e creare un rapporto a tale livello?
Beh, stiamo ancora sviluppando la nostra coscienza. Abbiamo lavorato sul nostro ego e diventiamo sempre più consapevoli dell’energia d’amore che è dentro di noi. Esso ci fa aprire ad un nuovo tipo di rapporto. Stiamo aprendo la strada al moto d’amore cosciente.

Le relazioni sono i veicoli più potenti, per espandere la nostra consapevolezza, perché sono il riflesso di quello che siamo noi. Ogni rapporto ci da l’occasione di conoscere il nostro vero sé, più profondamente.

Quindi, se sei pronto ad espandere la tua coscienza e a fare il pioniere di un nuovo tipo di rapporto, ecco quello che c’è da sapere per attrarre un partner consapevole e per sbloccarti finalmente, da un collegamento di amore non consapevole.

1. Alza la frequenza (o livello di coscienza):  le persone e le circostanze che attrarrai si evolveranno in modo da corrispondere alla tua stessa frequenza.
La frequenza è la tua vibrazione energetica. La tua vibrazione si alza quando sei connesso all’esperienza dell’amore dentro di te. La frequenza è bassa quando sei bloccato nel tuo ego (quando ti senti piccolo, inadeguato e indegno). Persone con frequenze simili si attraggono.

Come si diventa più consapevoli? Il segreto è proprio quello di entrare nell’energia dell’amore a partire da te stesso. Impara ad amarti e ti accorgerai che in quello stato energetico la tua frequenza aumenterà e attirerai persone alla stessa tua vibrazione.

Questo è il passo più importante per attrarre un partner consapevole. Devi prendere coscienza di te stesso.

Quanto più sei nell’energia dell’amore, tanto più l’amore sarà il tuo specchio, un nuovo specchio.

Questo è il nostro modo di creare relazioni sorprendenti; è il fondamento dell’amore cosciente.

Ricorda però, che mentre alzi la frequenza (o livello di coscienza), tutto ciò che non è amore verrà in superficie se non è guarito.
Ora arriva la parte più difficile.

Per diventare un incarnazione dell’amore (che è l’obiettivo della coscienza), è necessario che ti confronti con ciò che hai dentro di te, compreso tutto quello che non è amore. In altre parole, devi fare i conti con le tue paure.

Paura di abbandono, rifiuto, inadeguatezza, sensi di colpa, e vittimismo dato da una mancanza d’amore per te stesso. Questi sentimenti dolorosi devono emergere nella tua vita, in modo che possano essere visti per quello che sono – l’illusione del tuo ego, e l’idea sbagliata che hai dell’amore.

Quando ci impegnamo a diventare più consapevoli, affrontiamo le nostre paure. Qualsiasi dolore che emerge in una relazione, serve a ricordare e ci Dice: “Ehi, sono qui! Sono la parte di te stesso che ha dimenticato cos’è l’amore!” Il tuo compito è quello di individuare, capire e accettare qualunque cosa sia dentro di te.

Diventata consapevole dei tuoi sentimenti. Permettiti di sentirli. E ricorda la verità di chi sei.
Tu sei la frequenza dell’amore.

Mentre cammini attraverso questo processo di dissoluzione delle tue paure, la tua coscienza si espanderà a grandi livelli. Questo è il punto dove inizia ad incarnarsi pienamente l’amore.

2. Attirerai esattamente ciò che ti serve per evolvere.
La buona notizia di questo processo è che è divinamente orchestrato. In realtà non si può sbagliare.

Chi e che cosa attrai riflette sempre la tua connessione interna con l’energia dell’amore. Il tuo lavoro è quello di riconoscere le riflessioni, trasmutare le tue paure, approfondire la tua comprensione interna e vivere l’esperienza dell’amore. Se puoi fare questo, l’Universo si prenderà cura di te.

3. Resta sul tuo percorso. È tutta una questione di ricordare chi sei veramente.
I rapporti che vivi ti guidano a diventare un grande recipiente per l’amore che hai dentro di te. Il collegamento, il supporto, la compassione, la dolcezza e la presenza che si riflettono su di te e che tu rifletti sugli altri, cresceranno nella misura in cui offrirai queste espressioni di te stesso. Non trattenere mai i tuoi sentimenti, non avere mai paura di esprimerli, perchè esprimendoli dai amore anche dentro di te.

Impara a conoscere le tue paure in modo da poter portare consapevolezza, luce, amore e verità. Mentre affronti  le tue paure, stai espandendo la tua coscienza. E avrai ancora più spazio per l’amore.

Se stai già camminando su questa strada, stai andando nella direzione giusta. Pochissime persone hanno il coraggio di guardarsi dentro e di lavorare su stesse… di far uscire i loro demoni interiori e magari invitarli a “casa” per un tè.

Se ti va lascia un commento sul quello che stai facendo nel tuo percorso evolutivo. Potresti aiutare tante persone a guardarsi dentro e ad intraprendere un lavoro su se stesse. I tuoi consigli potranno essere dei doni preziosi.

Grazie e buon risveglio

FONTE:http://it.anahera.news/relazioni-amore-consapevolezza/

Entusiasmologia dell'Amore

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

Dall'amore Cieco all'Amore Consapevole
Il Potere dell'Amore - 3 DVD

Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

18 commenti

  1. sono già dei mesi ormai che mi trovo nel calderone del “dolore” … . E tutto è cominciato esattamente quando ho “deciso” di essere amore, e di attirare a me relazioni d’amore. non è stato e non è come mi aspettavo. È sorprendentemente difficile e penoso avere coscenza del lavoro da fare. Ma quello che mi dico è che è meglio fare questo enorme lavoro in nome dell’amore vero per me stessa e gli altri invece che lavorare tutta la vita per far quadrare relazioni che affossano i tentativi di espansione di coscenza e connessione con il divino. Buon lavoro a tutti coloro che sono sullo stesso percorso.

    • Ciao Teresa.
      Anche a me sta accadendo qualcosa di simile.
      Ho sempre sentito amore dentro di me ma nell’esternarlo e viverlo fuori l’ho travisato, ovvero, forse solo adesso sto realizzando cosa sia davvero l’amore che non vede ego … paure … bisogni.
      Lo vedo, lo sento e faccio ancora fatica a viverlo pienamente … ma sono contenta di questa possibilità che mi permette di osservarmi … senza giudicare … e trasformare ed esternare veramente solo amore incondizionato … È davvero dura … ma ci tengo molto … sento che è un qualcosa che mi appartiene da sempre e che ha bisogno di esprimersi così come deve … Quindi … facciamoci coraggio .. e andiamo avanti .. 🙂

    • La verità è che prima ancora di scegliere di essere Amore dovremmo capire cos’è veramente l’Amore.

  2. Ciao Teresa e Claudia, ho trovato le parole di Claudia più vicine a me. Ciao a tutti coloro che leggono . Sono riuscita a prendere l’ultima “onda” di cambiamento dettata dai pianeti a fine 2015 .. rottura di una storia … (per chi si intende di Astrologia io Toro ascendente Vergine lui Bilancia ascendente Pesci) … perciò ho passato il Natale sola a casa (per scelta)! ho subito una forte delusione, tanto da avere la nausea delle persone … menomale che è passata ! fiuuuuuu .. ( ..sennò erano guai @-@) comunque dopo il Natale anche il capodanno sempre per il medesimo motivo e sempre per piangere questo amore finito in “tragedia”, una tragedia che volevo vivere !!! lo so è assurdo ! così tanto assurdo da aver avuto la possibilità quasi immediata di imparare qualcosa, di raccogliere qualcosa di buono … me stessa … ho imparato molto da questa storia perciò, ora, l’unica vera scelta su cui posso puntare, sono io … me stesa … focalizzo obbiettivi, applico tecniche per arrivare agli obbiettivi, sto sul pezzo, prendo un ritmo e cavalco !!!! spero che questo 2016 mi dia una bella spinta … ho già costruito molto e continuo a costruire, per me !!! …. e lo dico ad alta voce PER MEEEEEEEEEEEEEEE

  3. L amore giusto, l ego, imparare ad amare per essere amati, i simili si attraggono, legge universale. L amore di se stessi capirlo e metterlo a fuoco e farlo brillare come una punta di diamante, vivo in un ruscello di acque limpide il mio cuore lo sente ma non sfocia, il divino sgorga dentro di me lo sento io sono il suo verbo, deve trasmutarsi, devo plasmare ancora qualcosa, sistemare e farlo brillare come il sole, ci riesco, voglio girare le pagine di questa esistenza come un libro fatato, incantato, dove non sarò io a muovere ogni pagina ma l incanto che sgorga da dentro.

  4. Ciao,
    Trovo questo articolo molto interessante, rispecchia molto la situazione che ho vissuto personalmente sotto le feste di Natale, e non solo. Nell’ultimo anno devo dire di aver affrontato molti mostri dentro di me, ad oggi posso dire di essere molto più libera e leggera. Vivo serenamente le mie relazioni, posso dire per esperienza, che ogni persona che incontriamo nella nostra vita ha un significato ben preciso.
    Dopo queste esperienze ho deciso di voler condividere con le persone la mia vita, in modo da poter dare spunti a tutte quelle persone che ne hanno bisogno.
    Ancora complimenti per il tuo articolo, devo dire che spesso quando leggo i tuoi articoli, ritrovo molte situazioni della mia vita.
    Buona giornata.

    Franz

  5. Io sono in una fase dove all’ ‘inproviso o tolto un lenzuolo da davanti a gli occhi e o visto ciò che faceva troppo male vedere il menefreghismo l’egoismo che mi regnava intorno proprio dalle persone che più o voluto e voglio bene da li o capito che dovevo cambiare alcune cose che forse la colpa di tutto ciò che mi succedeva era mia perche avevo dato impostazione sbagliata ,in realtà o dato amore mi sono fatta a pezzi per tutti facendo passare tutto per scondato come se fosse mio compito per poi capire che o fatto per una vita la vita degli altri senza vivere la mia riportando nel mio bagaglio di esperienza solo aver aiutato assistito dato senza ricevere senza aver vissuto un amore una persona su cui appoggiarsi un lavoro che mi desse soddisfazioni praticamente devo ancora iniziare a vivere fino ad adesso 38 anni a febbraio o sopravvissuto ,ora un passo alla volta vorrei riprendersi immano la mia vita non nego che mi fa paura ma spero di riuscirci

  6. Buoooonnn Giooornooo Amoreeee 🙂 !

  7. Ciao vorrei poter essere contattata per condividere con te sul tuo blog o crearne uno nuovo di queste cose , mi sento che nascerà qualcosa di molto bello. Silvia

  8. Ciao ! Grazie di questo articolo, di cuore. Comprendo pienamente ciò che viene espresso e lo sto scegliendo nel quotidiano. Sono certa che, guardando i “dolori dell’amore”, riesco a trasmutarli in gioia di amare e essere amata. Mi sostengo e sostengo tutte le persone che scelgono di amarsi e amare.
    Grazie.
    Buona vita.

  9. Ciao, io ho iniziato a lavorare su di me grazie alla dipendenza affettiva in cui mi trovavo totalmente ingabbiata. Sono passati molti anni ora e ho lavorato su molto dolore, liberandolo e liberandomi. Sono diventata madre e questo più di tutto mi ha dato la spinta importante per osservare la Vita da un punto di vista totalmente diverso a quello a cui ero abituata. Inoltre ho sentito anche molta forza. Ora, sono ancora alle prese con i vari demoni interiori ed esteriori, e spesso mi sento sola nel processo di scoperta di enormi tesori. Negli ultimi tempi ho trovato una tecnica per me molto utile, per integrare e lavorare con i Demoni, facendoli diventare alleati e perciò integrare la loro energia. Da distruttiva diventa creatrice, e abbiamo più potere per fare tante cose. Ho letto il libro “Nutri i tuoi demoni” di Tsultrim Allione, dove parla di questa tecnica che riprende un antico insegnamento della monaca Ma gic Lambstrog (se non sbaglio, il nome è un pò strano), tibetana del 1200. Comunque, buona strada a tutte e tutti 🙂

  10. È vero quello che c’è scritto ma purtroppo sl noi possiamo capirci perché altre persone credono che quello è il nostro modo d essere e non riescono ad avere fiducia in noi e noi ogni giorno cerchiamo d dimostrare che s sbagliano e che se si vuole veramente nn si può ricadere e c sforziamo d spiegare che è stato solo un momento,un periodo della nostra vita che c ha portati ad essere in quel modo.

  11. Salve,
    È raro che io commenta gli articoli di un blog di qualcuno, anche se ammetto che tutti i giorni leggo il tuo blog. Non so cosa stia succedendo eppure ogni giorno un tuo articolo corrisponde ad un passo in avanti che io sto compiendo nella mia vita e mi aiuta a comprendere meglio le situazioni che vivo. Questo che ho letto ora, in particolare, mi ha colpito, perché proprio in queste ultime settimane, sto facendo dei passi in avanti che non pensavo mai di riuscire a fare. Ho chiuso una relazione per me importante con una persona che mi ha indirizzato verso questo viaggio e so essere, anche se per ora ci siamo allontanati, una persona che farà sempre parte della mia vita, attraverso ruoli diversi; so anche che questa ritornerà nuovamente nella mia vita per insegnarmi nuove cose ed io ne sono felice di questo. Adesso però, proprio come dice il tuo articolo, sto portando alla luce delle paure profonde che dovrò affrontare per quel che riguarda le relazioni con gli altri, punto dolente da sempre nella mia vita. Spero che queste mie esperienze possano essere d’aiuto agli altri, attraverso i miei racconti, perché una cosa che ho imparato da questa persona e dal tuo blog, è quella di condividere in modo da poter essere di supporto a qualcun altro.

    Buona giornata

    Francesca

    • È incredibile come ognuno cerchi di spiegare cos’è un sentimento. I sentimenti sn diversi per ognuno. Non ci può essere un libro che racconta cos’è l’amore. L’amore è di chi lo vive ed è diverso perché siamo tutti diversi. Forse l’amore è bellissimo proprio perché è fatto da ognuno di noi, è nostro e non di un altro. L’unica cosa certa per tutti è che l’amore va curato, non si deve dare mai per scontato perché il dolore per amore è davvero duro da superare

  12. Non basta far emergere le paure per acquisire consapevolezza. Le paure sono conseguenze di condizionamenti. quindi occorre sia vedere le paure ma è necessario VEDERE BENE anche il condizionamento che le ha generate altrimenti si rischia di risolvere una paura ma continuare a generarne altre perché il condizionamento ancora ci condiziona. Provo a far un esempio semplice : nostra madre ci ordina che in questa casa si mangia a mezzogiorno e noi (per esigenze di alimentazione) accettiamo di lasciarci CONDIZIONARE da quell’orario per cui di conseguenza avremo PAURA di non riuscire ad arrivare puntuali e di conseguenza avremo anche BISOGNO di arrivare in orario (pena il non mangiare). Potremmo anche superare (adesso che siamo adulti) la paura di rimanere senza mangiare ma potremmo continuare a rigenerare paure tutte le volte che dobbiamo arrivare ad un determinato orario per un appuntamento o altro. Se non vediamo anche che ci rimane il BISOGNO di essere puntuali e che questo atteggiamento ancora ci CONDIZIONA risolvere quella specifica paura ci porterà dei vantaggi solo in maniera temporanea. Non essendoci “scondizionati” le paure continuano a prolificare. Le paure in sostanza possono sembrare molte ma sono sostanzialmente sempre le stesse con aspetti diversi invece i condizionamenti sono infiniti e se non si impara a riconoscerli ci “fregheranno” sempre. Viviamo in una palude di condizionamenti che va dalla religione il lavoro la società lo stato la scuola il perbenismo la morale e in prima posizione di inattaccabile supremazia la nostra cara carissima MAMMINA maestra sopraffina ( anche se inconsapevole) di manipolazione.

  13. È il percorso che ho scelto…arduo ma consapevole

  14. Ci vuole coraggio a tirare fuori e fare i conti con le ns paure… ma da quando ho iniziato questo percorso di consapevolezza, sono sicuramente più felice e se mi guardo indietro non m riconosco! Grazie universo….✨

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: