Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

OTTOBRE 2017-NOVEMBRE 2018 : COME AFFRONTARE L’ONDA DI GIOVE IN SCORPIONE E LA SUA INTENSITA’

| 0 commenti

Vorrei condividere alcune riflessioni sull’ingresso di Giove in Scorpione, perché i sintomi fisici percepiti sono stati molto forti, non solo per me, ma per tante persone che conosco. Volevo intanto rassicurare chi da ieri si dovesse trovare in una situazione di sbilanciamento o disequilibrio di qualunque tipo. E’ la fase iniziale di un processo di grande profondità, per cui la finestra aperta da questo transito si affaccia su situazioni interiori molto delicate, che richiedono da parte di tutto il nostro sistema un dose di pazienza, cura ed attenzione particolare, ma soprattutto ci viene richiesto tanto, tanto amore nel confronto di noi stessi e delle nostre idiosincrasie.
Adesso è il momento di guardarci come se avessimo quattro anni e dovessimo imparare ad andare in bicicletta. Abbiamo appreso nuovi strumenti di recente, è ora di cominciare ad usarli per vivere, attivandolo, il Divino in noi. E’ il tempo di imparare a dribblare tra gli eventi dell’esistenza, vedendoli come manifestazione delle resistenze che facciamo, andando avanti nonostante tutto, non perché siamo in sfida, ma perché stiamo guardando le sfide con amore, lasciandole andare con delicatezza.
Ieri il mio corpo ha sperimentato un potente scarico del meridiano del fegato, quindi mi sono svegliata con mal di testa, mal di stomaco, senso di spossatezza, stanchezza infinita, necessità assoluta di riposo. Così ho fatto, mangiando quasi nulla. Oggi l’energia è già più leggera, le ombre di ieri si sono rarefatte, sento una maggiore presenza in me, una grande progettualità ed un forte desiderio di agire. Lasciando che i flussi lavorino nel corpo fisico, assecondando il movimento, il sistema nervoso assorbe il nutrimento, permette a tutto il sistema di registrarsi a questa nuova frequenza. Un altro sintomo interessante è rappresentato dal senso di ovattamento auditivo per l’insorgenza di acufeni. La nebulosità mentale ieri era acutissima, segno di come il corpo stia scaricando tanto. Mi sento immersa in una fase di rigenerazione, dove i tessuti vecchi, o forse dovrei dire antichi, decadono, diventano base per un nuovo modo di essere, un divenire diverso da tutto quello che è stato finora per me. Il bisogno di silenzio, che ha conosciuto la sua alba nel post-eclissi di agosto, continua e diventa assolutamente necessario.
Proprio ieri, 10.10.2017 o 10.10.10 o 1.1.1, nel Modulo Armonico dello Tzolkin ci si trovava alla base della Colonna Mistica, il Canale di Comunicazione tra Cielo e Terra, la colonna centrale di questo schema galattico che riproduce le modalità con cui la vibrazione energetica assume una forma in questa parte del Cosmo. Esistono 20 Glifi Solari e 13 Toni Galattici, la materia viene attivata da una vibrazione ed assume una forma conseguente. Da qui nascono 260 possibilità per ciascun umano di venire a sperimentare la realtà. Ognuno dei 20 Glifi è diviso in 5 Famiglie Terrestri, a loro volta collegate a determinati punti della Terra. Ogni Glifo è dunque custode di un luogo ed è connesso agli altri umani oltre ai legami di sangue.
Ieri era Kin 140, Sole Giallo Planetario, il giorno, o meglio, lo spazio temporale, che racchiude tutte le informazioni sul Magico Volo che ci è possibile fare quando decidiamo che il Tempo è un prodotto del Campo del Cuore, e quindi è tempo cre-attivo. Per chi non conoscesse questo modo di vedere la realtà, allego un LINK per approfondire. Per chi volesse calcolare la propria Identità Galattica, questo è il LINK.
Dal 21 settembre al 10 ottobre abbiamo viaggiato dentro la Colonna Mistica ed è stato un viaggio potente dentro il Senso della nostra Essenza. La domanda che mi sono sentita porre a me stessa costantemente durante questi 20 giorni è stata: ciò che sto vivendo corrisponde ai miei progetti, alla mia verità? a come vedo me stessa? a come voglio che sia la mia vita? Ora Giove in Scorpione porta in manifestazione gli ostacoli che sono emersi nella ricerca di una risposta e ci dona la forza e la volontà di decidere cosa farne. Se prenderci del tempo per stare ancora ad un passo da quella che potrebbe essere una soluzione, perché non siamo ancora pronti alla libertà; oppure fare il salto, alla faccia della paura, dei timori, delle resistenze. Che tanto ci saranno sempre. Le resistenze non vanno via, siamo noi che diamo loro meno attenzione, e così esse si rimpiccioliscono ed occupano meno spazio dentro di noi. Il corpo sta lavorando per noi, per permetterci di avanzare nella trasformazione cellulare, per diventare sempre più leggeri e consapevoli. Il corpo è uno strumento estremamente prezioso e va sostenuto e supportato in maniera adeguata, con riposo, integratori, attività fisica, presenza in natura.
Oggi, Kin 141, Drago Rosso Spettrale, lasciamo andare i pesi accumulati sopra la nostra Essenza a causa del senso di inadeguatezza incamerato nel tempo e ritroviamo il Senso del Sé, ci apriamo ad accogliere le fragilità che si sono rivelate, con la gratitudine che spontaneamente si genera quando sentiamo di non avere più paura di noi stessi. Siamo connessi, ci stiamo connettendo. Stiamo sperimentando un forte allineamento. I sintomi fisici ce lo stanno rivelando.
In lak’ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila
PS questo post è un esperimento di allineamento tra Astrologia Intuitiva e Tzolkin, per aprire la mente ad una concezione di sé che può essere più grande del sistema solare ed arrivare fino alla coscienza galattica

Se senti che gli articoli ,le traduzioni e le recensioni pubblicate nel mio sito sono per te fonte di crescita e di benessere, se puoi sostienilo con una piccola donazione .Grazie !




Sincronario Galattico 2017-2018
13 Lune di 28 Giorni. Anno del Seme Cristallo Giallo 26/7/2017 – 24/7/2018

Voto medio su 3 recensioni: Buono

€ 13

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: