Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

PORTA LA PACE NEL TUO CUORE di Manuela Forte

| 0 commenti

mongolfiera

Tutto ciò che c’è Adesso è esattamente come dovrebbe essere. Ciò che è stato, è passato. Inutile e dispersivo mantenere il pensiero focalizzato su ciò che è stato. Dispersivo e disfunzionale insistere nel cercare i “perché”. Ciò che è passato, è terminato. Sii nel QUI E ORA. Rilascia i sospesi che tu continui a rigenerare aspettando che l’altro faccia un passo verso di te. Se proprio vuoi, fai Tu il passo. Sii tu colui che tende la mano della Pace e resta nel Momento Presente. Sii tu colui che fa il gesto di riconciliazione. Sii tu Pace nell’adesso, nel modo migliore per Te e l’Altro. Sii qui, ora. Grazie

Il tempo, così come immagini che sia, è una “invenzione” della Mente Inferiore. Il Tempo è l’illusione di una linearità (passato, presente, futuro) che segue il bisogno del corpo mentale di catalogare, definire, inscatolare.

Ciò che è stato, è passato. Esiste soltanto nella tua mente ogni volta che ritorni alla memoria con la tua energia mentale. Inutile e dispersivo mantenere il pensiero focalizzato su ciò che è stato. L’energia va dove va la tua attenzione e se la tua attenzione è focalizzata sul Passato, tutta la tua energia ristagna il quel luogo immaginario.

Cercare i “perché” di ciò che è passato e terminato è inutile e disfunzionale. Il “perché” è un sottile meccanismo psicologico che ti distrae dalla Via Maestra, dal “sentire”. Il sentire, percepire, non ha alcun perché ma ha la qualità dell’Essenza di Tutto- ciò-che-è.

Sii nel QUI E ORA, rilascia i sospesi che TU continui a rigenerare aspettando che l’altro faccia un passo verso di Te. L’orgoglio è disfunzionale a trascendere quei nodi che chiedono soltanto di essere sciolti, rilasciati, consegnati all’Intelligenza Divina affinché tutto sia trasmutato.

Così come la mamma porge il capezzolo rigoglioso di latte al neonato che piange la sua fame, così puoi porgere il tuo rigoglioso Sacro Cuore al tuo Sé Bambino che ha bisogno di rilasciare la fame di affetto, che ha necessità di rigenerare in Bene le ferite del Passato.

Se proprio VUOI stare bene, fai tu il primo passo. Sii tu colui che compie il gesto della Pace e della Riconciliazione. Chiama a Te il tuo Bambino Interiore, porgigli la sorgente di Amore Incondizionato del tuo Sacro Cuore. Chiama a Te l’Altro-da-Te e porgigli il tuo desiderio di Pace.

 

Portare la Pace nel tuo Cuore è il dono più grande che puoi fare a te stesso. Portare la Pace nel tuo Corpo è rilasciare le emozioni bloccate, disfunzionali al tuo Benessere. E’ rilasciare tutto quel peso (che è anche peso corporeo) che resta bloccato e causa malessere.

Portare la Pace nel tuo Cuore è tornare sulla Via Maestra, quel sentiero di Luce che ti chiama a gran voce e vuole mostrarti il bello di essere qui, il bello di poter espandere la tua Luce Interiore e donarla al Mondo. Il bello di essere Te, fino in fondo. Il bello della Riconciliazione con Tutto-ciò-che-E’, che è la VITA che scorre dentro di Te.

Sii tu Pace nell’adesso, nel modo migliore per Te e l’Altro. Sii qui, ora. Con tutto quello che c’è, ora. Perché tutto è esattamente come dovrebbe essere, ora.

Grazie

Manuela Forte @ #sceglibenelatuaVita

FONTE: https://www.facebook.com/manuela.forte.77



 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: