Cammina Nel Sole

l'alba del sesto sole

UNA LUNAZIONE IMPORTANTE : LIBERA LA GIOIA INTERIORE,VIVI IL MIRACOLO E SII ARTEFICE DEL GRANDE CAMBIAMENTO! di Claudia Sapienza

| 1 commento

Phases-of-the-moon

Inutile negare la tensione che si sta creando intorno a noi ormai da molto tempo.

La paura sembra prendere il sopravvento. La rabbia e lo sconforto si fanno strada in un mondo pieno di speranze, speranze che sembrano dissolversi soprattutto dopo che siamo venuti a conoscenza di notizie sconvolgenti che ci portano a chiederci semplicemente: “Perché! urlando a squarciagola: basta! Dio, se esisti, fa qualcosa!”
Il punto e’ che non dipende affatto da Dio, ma da noi singoli esseri umani che nel corso delle nostre esistenze terrene abbiamo creato la realtà nella quale viviamo.
Da una parte possiamo assistere ad un risveglio di coscienza grazie a Nettuno nei segni del pesci, dall’altra parte ad un sempre maggiore resistenza e controllo dovuto soprattutto alla paura visto i fatti avvenuti recentemente che hanno sconvolto il mondo intero. (dovuto alla quadratura di Saturno a Nettuno)
E’ gia’ stato ampiamente dimostrato quanto la nostra mente influisca sulle nostre vite, ma ancor di più possiamo sperimentare quanto le emozioni siano in grado di scombussolarci interiormente influenzando non solo la nostra ma anche la vita altrui.
L’uomo vive di emozioni, l’uomo è emozione, rinnegarla sarebbe inutile e controproducente per tutti, non solo per se stesso.
Viviamo in un era di grande cambiamento! e se siamo qui è perché possiamo fare qualcosa!
E’ questo che si sta dicendo ormai da tanto tanto tempo. Quello che non si riesce a capire però è come mai stiamo assistendo a tutto questo se questo mondo è pronto per migliorare; e la risposta che mi sono data io è: Forse perché siamo noi a non riuscire ad essere pronti, forse non siamo in grado di gestire le nostre emozioni.
E dunque oggi vorrei parlarvi della tensione cosmica che continua a guidarci per spingerci verso un evoluzione, ricordando a tutti noi che noi siamo responsabili di ogni evento che accade in questo mondo.
Ieri 2 agosto, giorno della Lunazione è stata per me una giornata alquanto allucinante! Sono stata provocata emotivamente, e non poco! E non ho avuto il tempo e la centratura di potermi sedere a tavolino per condividere i miei pensieri rispetto a questa lunazione, perché ho dovuto utilizzare quell’energia per rimanere centrata.
Ma ho promesso di farlo appena possibile e dunque eccomi qua.
Nell’esatto momento in cui Sole e Luna si son fusi a 10° 57′ nel segno del Leone, alle nostre latitudini il segno che stava ascendendo ad est dal punto di vista dell’energia tropicale era l’Ariete, incoronando Marte Signore di questa lunazione, che l’altro ieri è entrato definitivamente nel segno del Sagittario dopo mesi di intensa introspezione nel segno dello scorpione.
Marte sta per formare una stretta congiunzione con Saturno ancora retrogrado nel segno del Sagittario e come ho già scritto in un post in Facebook, già si prevedono possibili catastrofi non solo per questa congiunzione, ma anche perché queste congiunzione cadrà in casa ottava. La casa di Plutone, e dunque questa congiunzione ancora viene influenzata da energie scorpioniche. Dunque dal mio punto di vista evolutivo, vi è una grandissima opportunità di trasformazione!
Ripeto in continuazione che i pianeti sono neutrali, non sono né malefici né benefici. Siamo noi ad attribuir loro un aggettivo, e lo facciamo nel momento in cui scegliamo come e se accogliere la loro energia.  Il loro unico scopo è quello di guidarci verso l’evoluzione.
(Se siete in Facebook vi invito a leggere questo post per comprendere meglio queste parole)
Ogni grande cambiamento richiede uno sforzo notevole, e più è importante tale cambiamento, più impegno ci viene richiesto e più potremmo percepire tensione e resistenze perché il nostro vecchio ego non vuole lasciare andare il controllo che l’ha fatto sentire sicuro fino ad oggi. Più forte è il controllo dunque, più deve esserci tensione, perché la tensione serve per ricevere una scossa nel profondo che ci obblighi in qualche modo a lasciare andare.
Si creano dentro di noi tensioni, nascono paure, e ci sentiamo meno sicuri.
Nascono e crescono emozioni sulle quali non riusciamo a mantenere un controllo e reagiamo ad esse con rabbia, frustrazione, sentendoci a volte impotenti e pertanto ancora più arrabbiati.
La rabbia non è un sentimento malsano, è l’emozione ad essa collegata, l’aggressività rivolta verso noi stessi o gli altri a rendere la rabbia uno strumento pericoloso. Sia per noi stessi che per gli altri.
La rabbia repressa è un arma che rivolgiamo verso noi stessi.
Mentre l’aggressività è rabbia che utilizziamo come arma per difendere noi stessi dirigendola verso gli altri.
Né una né l’altra ci aiutano a rimanere centrati.
La rabbia rimane pertanto utile per comprendere chi siamo, ma soprattutto chi non vogliamo essere.
ci arrabbiamo quando le cose non vanno come desideriamo, quando qualcuno ci ferisce, quando un evento ci sconvolge, e piuttosto che rimanere centrati e chiederci “come mai ho attirato questa esperienza nella mia vita” la nostra prima reazione è quella di prendercela con qualcuno, che siano gli altri o noi stessi. Ma un ego arrabbiato diventa pericoloso.
Basta ricordare quell’uomo entrato in un bar per uccidere tanti esseri umani semplicemente perché omosessuali, per poi scoprire che lui stesso era omosessuale, ma non riuscendo ad accettarlo perché continuamente giudicato e condannato ha dovuto reprimere la sua rabbia e la sua identità. La sua stessa rabbia repressa l’ha spinto a rivolgere l’arma verso quella parte di se stesso che voleva uccidere per non sentirla più. Questo e’ un ottimo esempio di rabbia repressa portata all’estremo fino al punto di esplodere all’esterno toccando vite altrui in modo gravissimo ed incontrollato.
Ho voluto parlare della rabbia che con il segno del Leone c’entra ben poco, perché è importante che voi tutti la riconosciate! Prima di poter riconquistare la vostra dignità e riconoscere la vostra Essenza dovete liberarvi di questi sentimenti che vi impediscono di liberare voi stessi.
Dentro ognuno di noi vive un bambino che non è stato riconosciuto e amato per quello che è, dentro di noi vivono pensieri e considerazioni personali che non possono essere condivise con tutti, altrimenti veniamo rifiutati. Dentro di noi vive un essenza unica che aspetta solo di venir vista e riconosciuta.. e liberata!
Ma fuori di noi, quanti ostacoli abbiamo incontrato? quanti controlli, quante regole, quanti doveri dovevamo rispettare per ricevere un po’ di amore e riconoscimento?
Quando siamo bambini, se non riceviamo amore, coccole, cibo e nutrimento moriamo, e dunque l’accettazione da parte degli altri diventa la nostra più importante missione.
Con il tempo dimentichiamo chi veramente siamo e chi desideriamo essere, fare e dire. Lo dimentichiamo a tal punto che alcuni di noi cadono in depressione e vivono una vita apatica e senza senso, concentrandosi solo sul senso del dovere e dimenticando la gioia dell’Anima. Piuttosto di venir rifiutati ci facciamo sottomettere e rinneghiamo noi stessi.
La rabbia repressa invade il nostro essere, e quella espressa critica l’altro e cerca di limitare la gioia altrui.
Bene. ho un’ottima notizia! E’ arrivato il momento di farla uscire questa rabbia, di farla evaporare! di lasciar andare il controllo, ma nello stesso tempo di mantenere un certo contegno. E’ il momento di riconquistare dignità e di rivendicare il proprio spazio senza più cedere il nostro potere agli altri. Ma non sarà facile, soprattutto se,  l’abbiamo ceduto per molto tempo. In questo caso non mancheranno provocazioni.
Lo so che sembro essere ripetitiva. Ma alla fine tutto dipende da questo. Viviamo in un mondo dove cerchiamo di evitare il giudizio, ma giudichiamo in continuazione. Poche sono le Anime veramente libere e consce della loro missione e di loro stessi!
E’ da mesi che veniamo stimolati a riconoscere e liberare questa rabbia, poco alla volta, ed ora si presenta un momento veramente intenso con tutto questo cielo di fuoco!
E’ qui che entra in gioco la tensione tra Marte e Saturno.
Marte in Sagittario ci invita a far espandere questa energia, e trovandosi in casa ottava, sta vaporando dalle viscere della nostra anima. E Marte lo sappiamo, ha fretta! è stufo! non vuole più aspettare. Appena si rende conto di essere stato frenato ed ingabbiato.. si salvi chi può.
Saturno al suo fianco lo frena, gli dice: aspetta.. con calma. “con calma??” risponde Marte. “Non esiste! sono stato calmo fin troppo”. Ma si dimentica che al suo fianco ha il grande saggio che gli sta dicendo: “si lo so, ma non e’ giusto che ora te la prendi con il mondo intero. Sei stato anche tu ad aver scelto di non agire, e lo avrai fatto per validi motivi. O non potevi, o hai ritenuto che era meglio ricevere amore piuttosto che soddisfare la tua Anima, dunque ora non puoi prendertela solo con gli altri. E Marte risponde: “hai paura? vuoi mantenere il controllo sulla mia rabbia” – “no, non ho paura” risponde Saturno, ma è meglio agire in modo saggio e quando saremo sicuri”, ma nel contempo realizza che magari Marte ha anche un po’ ragione. Forse vuole mantenere il controllo sulle sue emozioni per paura di perdere amore dunque preferisce non agire per paura di fallire.
La percepite la tensione?
ma non finisce qui.
La quadratura di Saturno e Nettuno è ancora attiva. Spiritualità e Materia ancora a confronto. Il realismo si scontra con la spiritualità e viene richiesta un integrazione. Questa integrazione viene sperimentata in ambito filosofico-religioso venendo stimolata dal segno dei pesci in quadratura al sagittario. Filosofie religiose a confronto! una attacca l’altra, una non accetta l’altra, quando invece ci viene richiesta un integrazione.
Non significa affatto che dobbiamo cambiare religione ma che siamo piuttosto invitati a non combattere la religione altrui.
In questi momenti dove gli attentati si presentano con vesti religiose viene maggiormente testata la nostra fede. I segni particolarmente stimolati a perseverare sulla fiducia e sulla speranza sono Pesci, vergine, gemelli e sagittario, ma inutile negare che ne siamo tutti coinvolti.
Siamo in grado di rimanere così fiduciosi in un momento storico così critico dove la violenza e l’odio sembrano prendere il sopravvento? Riusciamo ancora a sentire la presenza divina senza perdere la nostra centratura o cediamo il nostro potere agli altri?
Saturno invita Nettuno ad affrontare la realtà, ad essere meno utopico e fantasioso richiedendo la sua presenza qui su terra, in questo mondo, tirandolo fuori dalla sua stanza meditativa dove tutto è perfetto e va bene così!
“Porta la spiritualità nel mondo e nel quotidiano” dice Saturno a nettuno. Stai vivendo una vita reale, smettila di fuggire dalla realtà e chiediti cosa TU puoi fare per cambiare questo mondo”. E’ ora di far maturare la tua Spiritualità!
Nettuno dal canto suo gli risponde: “e  allora smettila di essere così rigido e pessimista! E’ vero! questa è la vita reale, le cose non sono belle, sembrano andar sempre peggio, ma apriti al cambiamento, molla la presa ed il controllo, rilassati. I miracoli esistono anche in questi momenti così traumatici! Fammi entrare ed insieme potremo costruire una Spiritualità salda e matura.
Se uno accetta l’invito evolutivo dell’altro, qualcosa di straordinario può’ succedere, ma se uno continua a combattere l’altro ritenendosi il migliore, si creerà solo ulteriore tensione che dovrà trovare sfogo in qualche modo.
Il 12 Agosto la Luna transiterà prima su Marte e poi su Saturno. Potremmo tutti venir provocati emotivamente, occorre maggiormente rimanere vigili, presenti e centrati! Osservare le emozioni senza farci da esse trascinare.
Il 23 Agosto Marte raggiungerà Saturno, ed in quel breve tempo (perché non sarà lungo, il 3 settembre sarà già passato oltre) attiverà maggiormente questa quadratura. Come essa si manifesterà sul nostro pianeta e nelle nostre vite dipende solo da noi!
Ma qualsiasi cosa succeda, sappiate che ogni anima è responsabile di quanto accade. Noi come antenne possiamo ricevere questo invito evolutivo. Più persone accolgono questa energia e questo invito con consapevolezza, meno dovrà trovare sfogo altrove.
Vi è un’altra cosa molto importante da considerare!
Come noi siamo energia, lo sono anche le nostre emozioni.
L’energia da vita ad ogni cosa vivente su questo pianeta, a noi in primis. Noi viviamo grazie all’energia della nostra Anima. L’energia dunque diventa nutrimento per la nostra Anima e per il nostro corpo.
Per la prima volta ritengo necessario parlare anche della dimensione astrale, e di entità presenti intorno a noi, entità che non hanno un corpo, entità comunque vive che si nutrono semplicemente di energia.
La tensione che sta per crearsi sta facendo molto gola a chi si nutre delle nostre emozioni. (Dal loro punto di vista si sta preparando un bel banchetto.)
Dunque noi siamo altamente responsabili di quanto potrebbe accadere. Nel bene come nel male.
L’energia non è benefica né malefica, è solo energia. E’ come viene utilizzata ed espressa a determinare la sua “forma”.
Pertanto sappiate che verremo tutti provocati! Non solo dagli astri per evolvere, ma anche da entità che si nutrono delle nostre paure, della nostra rabbia e delle nostre emozioni negative. Sia da vittime che da potenziali carnefici, queste entità provocheranno la nostra ira.
Ma noi abbiamo sempre una scelta! Scegliere se manifestare rabbia, paura ed aggressività, o piuttosto mostrare dignità, centratura focalizzandoci sulla Luce e sull’Amore, sempre e comunque.
Non ascoltate dunque nessun pronostico negativo! perché questa è solo una provocazione. La vostra paura nutre il male.
La vostra fiducia nutre il bene.
Certo non è facile rimanere centrati in momenti delicati, ma è altrettanto vero che è facile predicare bene in momenti dove tutto va bene.
Veniamo messi alla prova, costantemente ogni giorno! e dunque il mio desiderio è di darvi qualche suggerimento per superare questa prova.
Qualora veniste provocati, rimanete aperti, cercate di osservare, il più possibile con distacco (lo so, non e’ facile! ma provate). Lasciate fluire quello che sta per accadere o quello che qualcuno sta scaricando su di voi, cercando di rimanere il più centrati possibile.
Non reagite con rabbia o con paura! Usando l’attacco come arma di difesa. Ascoltate e poi semplicemente esprimete come vi sentite voi.
Nutrite il vostro bambino interiore, mettetevi in contatto con lui e chiedetegli cosa gli manca, cosa vorrebbe fare e chi vorrebbe essere, se si sente felice e triste, lasciatelo esprimersi.
Questo è il suo momento!
La lunazione avviene nel segno del Leone, ed in casa quinta! Non ho parlato molto di questa lunazione in effetti, ma perché ci sono energie planetarie in atto che richiedono più attenzione e che sono tra l’altro necessarie da comprendere per liberare la Gioia Creativa del Leone e della nostra Anima. In questa lunazione il bambino interiore desidera prendervi per mano e mostrarvi cosa sia la vera Gioia, chi siete veramente e chi volete diventare, ma prima di poterlo fare siete voi a dovergli andare incontro dicendogli che ora può esprimersi perché voi siete pronti ad ascoltarlo. Ascoltate dunque la sua rabbia qualora dovesse esprimersi, siate i ricettori di queste emozioni, trasformatele e lasciatele evaporare. Ascoltate senza giudizio alcuno! Saturno in trigono a questa lunazione vi invita gioire un po’ della vita, a liberare la rabbia attraverso il gioco e la creatività. Gioite del caldo e dell’estate e lasciate andare vecchi rancori. Ricominciate da voi stessi. Vivete la vita e realizzate i vostri sogni senza sentirvi in colpa! Siate responsabili verso voi stessi e gli altri, ma non troppo responsabili dimenticando voi stessi.. e liberatevi da un senso di colpa antico: meritate di essere felici!
Quando si sarà espresso e voi avrete capito chi siete e chi desiderate essere, comunicatelo a chi sembra bloccarvi o ostacolarvi. Da persone adulte e mature valutate l’intera situazione e chiedetevi se davvero dovete rinunciare alla vostra identità per compiacere qualcun’altro.
Ascoltatevi a vicenda, esprimetevi senza rabbia alcuna. E’ il momento di liberare la vostra identità, di piantare un seme che con il tempo germoglierà e mostrerà fiori e poi frutti!
Qualsiasi cosa dovesse emergere, che sia rabbia o frustrazione lasciatela emergere consapevoli che è arrivato il momento di lasciar andare e fluire, per trovare la perla della vostra Essenza e lottare per realizzare i vostri sogni e progetti.
Se vi attaccate a queste emozioni, la rabbia prenderà possesso di voi e riterrete responsabili gli altri per la vostra infelicità, oppure sceglierete di reprimerle per non sentirle. In ogni caso fareste del male a voi stessi e agli altri, e con questa lunazione molto probabilmente potreste venir provocati ad esplodere lasciando tutti a bocca aperta.
E’ arrivato i momento di ruggire, ma di farlo con dignità!
Se solo riuscissimo tutti a capire chi siamo e cosa vogliamo veramente, senza dover scatenare rabbia o reprimerla per compiacere gli altri rinunciando ai nostri sogni, saremmo tutti molto più liberi e felici. Ci rispetteremmo a vicenda ed onoreremmo le differenze che ci rendono unici.
Rimanete dunque centrati ed andate a conoscere voi stessi.
La meditazione è un ottimo compagno in questi momenti!
Accogliete le energie senza controllo, ma con distacco!
Riconoscete l’Amore in ogni cosa, e focalizzatevi su ogni piccolo miracolo! che sia la nascita di un bimbo o l’alba di un nuovo giorno.
Ogni giorno a partire da oggi, vi invito a recitare questa preghiera e vi chiedo di invitare ogni vostra conoscenza a fare altrettanto.
Dobbiamo espandere Luce e Amore, solo gli angeli dobbiamo nutrire!
Dal punto di Luce entro la Mente di Dio
Affluisca luce nelle menti degli uomini.
Scenda Luce sulla Terra.
Dal punto di Amore entro il Cuore di Dio
Affluisca amore nei cuori degli uomini.
Possa Cristo tornare sulla Terra.
Dal centro ove il Volere di Dio è conosciuto
Il proposito guidi i piccoli voleri degli uomini;
Il proposito che i Maestri conoscono e servono.
Dal centro che vien detto il genere umano
Si svolga il Piano di Amore e di Luce.
E possa sbarrare la porta dietro cui il male risiede.
Che Luce, Amore e Potere ristabiliscano il Piano sulla Terra.
la_grande-invocazione

Un commento

  1. CORREZIONE DELLA GRANDE INVOCAZIONE l’originale è questa:
    Dal centro ove il Volere di Dio è conosciuto
    Il proposito guidi i piccoli voleri degli uomini;
    Il proposito che i GRANDI ESSERI conoscono e servono. (non i “maestri”)

    infine:

    che la LUCE, L’AMORE e la POTENZA (non “potere”)
    ristabiliscano il piano divino sulla Terra.

    le parole non sono scelte a caso, per questo correggo. Altrimenti si distorce il messaggio originale.
    gli esseri divini guidano il proposito umano, non i maestri terreni.
    La potenza divina ristabilisce l’ordine, non il “potere” in senso materiale.
    le parole sono importanti.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: