l'alba del sesto sole

11 AGOSTO 2018-LUNA NUOVA IN LEONE-IL NOSTRO VERO TALENTO di A.Pandolfi

| 0 commenti

Si forma alle ore 11:57 di sabato 11 agosto. Notti senza luna con  le stelle cadenti. 5 giorni prima iniziamo a sentire la sua influenza,  che ci accompagnera fino a 1 o 2 dopo.

Quanto siamo bravi per noi stessi e quanto per gli altri? Quanto lavoriamo per noi e quanto per fare del bene? Come e al servizio di cosa utilizziamo le tecniche apprese oppure funzionano spontaneamente?

Qual’è la nostra missione con cui nasciamo e per cui abbiamo le carte in regola?

E’ una luna che ci spinge ad esplodere e tirare fuori quello che sappiamo fare. E’ la luna del nostro vero talento. Ci aiuta a ripristinare un centro vero sulla nostra saggezza e sul nostro “mestiere”. E’ necessario costruire un nuovo centro, depurandolo dalla polarizzazioni del leone. I poli da cui partiamo possono essere sfiducia, disorientanento, senso di inadeguatezza, incompetenza, di imperfezione oppure il contrario: orgoglio, narcisismo, competizione. Il leone vuole centrarci facendoci sentire speciali e nici. Siamo solo noi quelli a cui dobbiamo rendere conto di bravura e di errori, non c è giudice o confronto, c è da scoprire la passione e il fuoco che rende la nostra tecnica o la nostra conoscenza un percorso di Vita, una qualità del nostro dna da cui non possiamo separarci in nessun modo.

Essere centrati significa:

Non avere bisogno di mostrarsi bravi agli occhi degli altri;

Lasciare andare “l’ego” legato al proprio valore;

Sentire che non dobbiamo rendere conto a nessuno delle nostre qualità e di quello che siamo capaci di fare;

Sentire che abbiamo un compito etico, una missione al servizio dell’universo;

Sentirci unici e speciali per quello che siamo in grado di fare, non siamo la copia di nessuno;

Non essere attaccati al proprio talento, alle proprie conoscenze: queste cose possono cambiare, possiamo perderle, ma anche soprirne di nuove, trasformarle e trasformarci;

Comprendere che la vera competenza e sapienza è qualcosa di spontaneo che non può essere controllato ma solo fatto fluire in noi;

Non avere paura di mostrarci per come siamo e per come manifestiamo le qualità e le tecniche a nostra disposizione;

Essere magnanimi vero il mondo nell’offrire tutta la nostra arte e tutto il nostro mestiere: se siamo centrati siamo felici di esprimerci generosamente;

Sentire che la nostra professionalità può svilupparsi, crescere, migliorare: essa è in continua evoluzione.

Essere centrati significa capire che siamo un tutt’uno con quello che è la nostra attitudine primaria, senza separazione, senza intromissione di nient’altro. In quello che facciamo o che faremo siamo il centro del mondo, non giriamo intorno a nient’altro.  Siamo un centro raggiante di luce per gli altri, brilliamo di una carica naturale che non ha bisogno di orgoglio o di essere difesa o trattenuta.

E’ una luna che ci fa comprendere quanto bisogno abbiamo di tecniche esterne e quanto di lasciarci andare all’istinto. Offre ispirazione per progetti creativi, redditizi e produttivi e per le collaborazioni.

Ci spinge ad aprirci con coraggio e a mostrare apertamente nostre qualità.

E’ finito il tempo delle maschere, del nascondersi, della paura di essere. Quello che sappiamo fare non ha bisogno di essere controllato, le qualità vere che abbiamo fluiscono spontaneamente. E’ necessario che la nostra identità sia pura, il nostro intento fisso, la nostra missione sacra. Il nostro cuore va aperto col coraggio di essere chi siamo e con l’altruismo, col fare del bene al prossimo. Non esiste un traguardo al di fuori del sentire intimo del cuore. Dobbiamo sentirci che siamo nati per esercitare una certa arte o attività, che è  il nostro sogno e la nostra missione d’anima, che di per se costituisce un percorso solo nostro in cui nessun’altro può interferire. E’ un patto fra noi è l’universo che ci ha dato gli strumenti del mestiere, in linea con le nostre passioni.  Non serve dimostrare di essere in grado, allo stesso tempo dobbiamo riconoscerci senza eguali, i “guru” della nostra “nicchia individuale”, in quanto unici nel nostro genere. Siamo al servizio del mondo, innamorati persi della nostra bravura, senza dircelo, senza gonfiarci, con amore puro per noi stessi, quell’amore e apertura totale, un donarsi che diventa automaticamente  amore per gli altri, per quello che possiamo offrire col nostro lavoro.

Eroi senza ego, senza paura di sbagliare, al servizio del mondo, brillanti di luce, appassionati di fuoco creativo, con tanta voglia di fare, di produrre.

Questa energia attrae successo e ricchezza.

Buona luna in leone

ALESSANDRO PANDOLFI

www.astrologiaquantistica.it

Astrologia Quantistica®

Per consulti individuali (scopri cosa sei venuto a fare sulla terra con la carta natale quantistica – http://astrologiaquantistica.it/carta-natale-quantistica/) scrivimi a astrologiaquantistica@gmail.com

Fonte: http://astrologiaquantistica.it/11-agosto-luna-nuova-in-leone/

Silvoterapia
Il potere benefico degli alberi
€ 10.9

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.