di Sophie Riehl

In questi tempi di profondo sconvolgimento, stiamo vivendo intense trasformazioni interiori. Molteplici liberazioni interiori si realizzano grazie all’influsso della Luce Solare sul pianeta. Se siamo genuinamente coinvolti nella nostra guarigione, vediamo molto rapidamente che la purificazione ha luogo. Ciò che rilasciamo dentro ci permette di fare spazio a più Presenza, più Coscienza, pace e amore.

Ho notato, in questi ultimi mesi e soprattutto in queste ultime settimane, profondi cambiamenti in me, nei miei modi di funzionare, in quello che posso sentire. Quello che condivido con te è solo il frutto della mia esperienza personale e quello che vedo intorno a me, non rappresenta la verità assoluta. Se però vi sentite in risonanza con quanto sto descrivendo, è perché state sperimentando anche trasformazioni interiori, per il vostro bene più grande e per quello del pianeta.

La nostra struttura energetica si sta evolvendo, compresa l’attivazione dei chakra galattici, che fino ad ora erano dormienti. Anche il nostro DNA cambia da una struttura di carbonio a uno stato cristallino. Ciò si traduce in diversi sintomi e percezioni alterate. Il nostro genoma divino sta gradualmente prendendo la precedenza sulla nostra programmazione umana. Potremmo paragonarlo a un processo informatico, in cui nuovi dati di Coscienza / Informazione / Luce ci arrivano dal Sole centrale, facendoci beneficiare di “scaricamenti di dati galattici” per la nostra guarigione e il ritorno della nostra identità divina nella materia. È un momento di rivelazione.

 

Possiamo già vedere esternamente che la Luce cambia, quando guardiamo ad esempio il Cielo o quando contempliamo la natura. E rispetto a qualche anno fa, non possiamo più restare così a lungo al sole. Ciò è in gran parte dovuto ai numerosi brillamenti solari, all’intensità di questa Luce che è ora disponibile su questo pianeta e alla trasformazione della nostra struttura energetica: le nostre corazze, le nostre anestesie si dissolvono e la nostra sensibilità aumenta notevolmente e il velo tra di loro si affina. .

Quindi, in questo tempo di rivelazione e rilascio, possiamo sperimentare quanto segue:

  • Man mano che la nostra sensibilità cresce, ci sentiamo molto più connessi agli elementi, alla natura, agli animali e ad altre dimensioni. Sentiamo più intensamente quanto siamo accompagnati e sostenuti, possiamo percepire la presenza di Maestri Ascesi ed Esseri di Luce nel nostro ambiente fisico. Per me questo si traduce nella sensazione di uno o più di questi esseri accanto a me e ci scambiamo (telepaticamente) come quando chiacchieriamo con gli amici. Quando mi pongo una domanda, qualcuno può venire al mio fianco per rispondere. All’esterno, è la percezione che la natura è viva, che posso sentire la connessione con gli animali e percepire i deva e gli spiriti della natura. Ma lo sviluppo di questa sensibilità e l’assottigliamento del velo tra le dimensioni ha delle conseguenze: poiché sentiamo tutto più intensamente, funziona in entrambe le direzioni. Se non abbiamo guarito abbastanza alcune ferite, le sentiamo molto di più. Non è che siano peggiorate, è che le nostre anestesie ci stanno lasciando. Siamo pronti a comprendere la profondità della nostra sofferenza e delle nostre mancanze. E catturiamo anche più intensamente ciò che emerge dagli altri. Per me questo si traduce in un maggior bisogno di solitudine, trovo molto difficile stare con persone non risvegliate che inconsapevolmente rilasciano grandi sofferenze. Questa accresciuta sensibilità fa sentire anche il carico vibratorio dei luoghi, permeato dell’aura delle persone che li occupano. In tal modo,
  • Mi sono reso conto, discutendo con altri e in relazione a determinate circostanze, che non ero più connesso alla vibrazione della 3D duale e separatista. Ciò si traduce in una grande distrazione e nell’oblio delle conversazioni, nella perdita di oggetti… per l’aspetto scomodo. Le cose basilari relative alla materia vengono cancellate. D’altra parte non ragiono più, la mia mente non dirige più la mia vita, le mie decisioni diventano istantanee da ciò che sento e dalla mia guida interiore. Mi sono chiesto all’inizio se non fosse dovuto a una mancanza di radicamento, ma sento profondamente le mie radici nella terra e la connessione con la coscienza del pianeta. Mi ci è voluto un po’ per rendermi conto che avevo lasciato il funzionamento della dualità, l’identificazione con la vittimizzazione e l’attenzione ai problemi. Quando sorge una domanda, Cerco automaticamente la soluzione senza alimentare l’impossibilità o la difficoltà, le mie scelte non dipendono dagli atteggiamenti degli altri o dalle circostanze esterne. Non pianifico le mie azioni perché non ho bisogno di controllare, vivendo la certezza che tutto sta accadendo al momento giusto quando energia e materia si allineano. Come spiego spesso in questo momento nelle mie lezioni, si sovrappongono tre piani: il 3D con la sua ingiustizia, le sue bugie, le sue manipolazioni e l’illusione della separazione, la fisicità sul pianeta da un corpo umano (né buono né cattivo) e la 5D con l’unità, la pace, la vibrazione cristallina, la connessione alla Sorgente. Quindi con quale mondo vogliamo connetterci? Se vogliamo vivere la nostra esperienza fisica dalla 5D, dobbiamo scegliere di essere in pace, funzionare dalle leggi energetiche dell’amore divino, amandoci e rispettandoci, purificarci sempre di più per intensificare la connessione con la nostra Presenza “Io Sono”. Questo ci porta al punto successivo:
  • Il bisogno di purificarsi: questo comporta esercizi regolari come purificare i chakra, pulire i nostri corpi sottili, la necessità di cambiare pensieri ed emozioni. Da un punto di vista fisico, è la ricerca del cibo sano e del riposo, per non maltrattare il nostro corpo.
  • Abbiamo un modo diverso di lavorare, come scappare da tutto ciò che è connesso in 3D, che non ha alcun senso, come staccarsi dai reality, dai media che trasmettono paura e violenza, stare con le persone, le persone con noi non hanno affinità. I nostri interessi cambiano e alcune attività che amavamo non ci attraggono più. Il rumore è sempre più doloroso e cerchiamo il silenzio profondo, quello che ci permette di sentirci pieni e connessi. Possiamo anche sperimentare effetti ottici, come vedere forme geometriche in visione periferica o percepire emanazioni della forza vitale, come filamenti trasparenti.
  • Alcune persone non ci vedono. È molto sorprendente, ma è successo a me. Ero in un gruppo e ho messo alcune parole in una discussione con qualcuno che non conoscevo. Non mi ha risposto come se non avesse sentito e non mi avesse mai guardato in faccia. Avevo davanti a me un’impressione di vuoto, di mancanza di risonanza. Viene dal cambiamento vibratorio, sono letteralmente due mondi che non si incontrano, è molto sconcertante. Quindi, non sorprenderti se alcune persone smettono di dare la notizia o si dimenticano di te, hai semplicemente cambiato il paradigma. Ci sono diversi mondi sullo stesso pianeta.
  • Sperimentiamo una connessione permanente e istantanea con la Vita / Sorgente. Quando questo legame è veramente stabilito, non abbiamo più bisogno di rituali o esercizi per sentirci connessi. Così, al mattino appena sveglio, sento la connessione con la terra e con il cielo, nonché un’immensa Presenza benevola. Faccio i miei soliti ancoraggi ed esercizi, perché lo considero un atto sacro, ma non è più necessario. Posso saltare i rituali che amo e ricevere istantaneamente il flusso di informazioni di cui ho bisogno. Per esempio l’altro giorno mi sono seduto al computer per prepararmi per una conferenza e appena ho messo le dita sulla tastiera che mi è venuta l’ispirazione, mentre non avevo praticato la mia routine. Questo fenomeno rafforza la nostra sicurezza emotiva, la certezza di avere ragione,
  • Sentiamo consapevolmente gli effetti della nostra Presenza “Io Sono”. Sentiamo l’energia vitale attivarsi seguendo le direttive della Coscienza Sorgente: pulire un luogo, dare sollievo a una persona, far luce su una situazione, alleviare un problema. Ciò avviene naturalmente, senza intervento della personalità, in modo equo a tutti, perché ad esempio la persona che riceve soccorso, senza averlo consapevolmente chiesto o senza dare conto, ha lanciato la chiamata dalla sofferenza del suo anima. È così che trasformiamo gradualmente questo mondo, permettendo alla Luce/Sorgente di interagire con la materialità e seminarla con Coscienza e Amore.

Con tutto questo, continuiamo a sperimentare gli effetti yoyo dei flussi di energia solare: improvvisi momenti di intensa stanchezza seguiti da vitalità, vertigini, l’espressione di sintomi fisici insoliti che poi scompaiono, voglie e momenti in cui siamo soddisfatti senza mangiare … Il nostro corpo è molto richiesto da questa trasmutazione, si fanno in noi aggiornamenti regolari con le fasi lunari che ci riportano al ciclo naturale e universale della vita e ai portali che regolarmente attraversiamo con gli equinozi, i solstizi e le varie feste e giorni speciali (a parte ogni aspetto religioso).

Quindi, tutto questo mostra che la 5D, questa realtà basata sulla coscienza, l’energia cristallina, l’amore solare e l’unità, è già qui. Non cercarlo fuori. “Il paradiso non è un luogo, è uno stato dell’essere”. La 5D è una vibrazione accessibile a noi. Riconoscendolo, sentendolo, vibriamo in un nuovo mondo il cui funzionamento è il contrario della dualità. Viviamo multidimensionalmente (e non più linearmente), facciamo le nostre scelte per amore (e non più per paura), viviamo nella padronanza scegliendo come ci sentiamo (e non abbiamo più bisogno di avere il controllo), ci sottomettiamo all’amore eterno (invece di essere in ribellione) e siamo collegati alla consapevolezza della Vita / Sorgente (che ci porta fuori dalla consapevolezza della mancanza). Smetti di credere che qualcosa non va in te perché non ti comporti come gli altri. Cambia semplicemente la realtà secondo la chiamata della tua anima e il desiderio del tuo cuore. Non combattere contro questa trasformazione, confida nella tua divinità per portarti verso la tua felicità e la tua più alta conquista.

L’ascensione avviene nella nostra vita quotidiana e ci evolviamo ogni giorno verso una dimensione più ampia e luminosa. Così troviamo l’anima del nostro figlio interiore con la sua innocenza, la sua gioia, la sua spontaneità e la sua noncuranza. La nostra integrità sta tornando e non possiamo più fare concessioni o sopportare manipolazioni. Il nostro essere divino ci ricorda che siamo sovrani, nella nobiltà della nostra anima e del nostro cuore. Autenticità, lealtà, integrità, onore, lealtà, fiducia e impegno riacquistano le loro lettere di nobiltà, permettendoci di ritrovare noi stessi e riconoscere pienamente che siamo esseri di Luce potenti e amorevoli.

 

Sophie Riehl

Non vedo l’ora di leggere e rispondere personalmente a tutte le vostre domande o pensieri. – Il mio sito web: www.sophieriehl.com/ – Per leggere le mie rubriche o contattarmi CLICCA QUI!

Fonte : https://pressegalactique.com/2021/11/12/nouveaux-symptomes-dassencion/

Traduzione a cura di Cammina nel Sole

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento