l'alba del sesto sole

CHE COSA E’ LA GIOIA?…UNA MERAVIGLIOSA ACCELERATRICE DI PARTICELLE

| 0 commenti

la-via-della-gioia

Molto è stato scritto sulla gioia e a tutti noi piacerebbe alzarci al mattino colmi di questo entusiasmo propulsore. Se ognuno di noi oggi provasse una gioia profonda e sincera, la Terra sarebbe tutto un altro pianeta. Purtroppo da molto tempo abbiamo smarrito questa sensazione così piacevole, così maestosa. La mancanza di questa virtù ci ha spinti ad intraprendere le più svariate ricerche. Queste ricerche straordinarie, ricche e a volte tumultuose ci hanno insegnato tanto, ma spesso non ci hanno condotti a questo stato di grazia.

La gioia e la felicità sono qualità divine essenziali alla nostra espansione e quindi alla nostra ascensione. L’entusiasmo costituisce letteralmente un attrattore nella nostra vita di tutti gli attributi divini. Scienziati, medici, psicologi, filosofi e molti altri… tutti concordano sulle proprietà curative di questo sentimento. Diceva Voltaire: “Ho deciso di essere felice perché fà bene alla salute!”

La fisica quantistica ha osservato che la gioia è una vera e propria acceleratrice di particelle. Questa accelerazione fà sì che i pensieri, i sogni e le emozioni si manifestino molto più rapidamente. La gioia è una delle chiavi fondamentali della legge di attrazione. In ognuna delle nostre cellule pulsa questa frequenza, questo entusiasmo, questa allegria.

I saggi di tutti i continenti affermano che la gioia si trova all’interno, non all’esterno. E’ un concetto sempre più compreso e accettato… ma quanto sembra arduo ritrovare questo dono divino! Le avversità della vita ci hanno poco a poco allontanati da questo sublime sentimento. Incarnazione dopo incarnazione, uno dei nostri obiettivi principali era di ridare vita a questa qualità divina, ma gli affanni e le vicissitudini dell’esistenza raramente ci hanno fatto rincontrare la gioia, molto spesso è avvenuto proprio il contrario. E così a volte non è facile ritrovare la strada della gioia ed entrare in risonanza con la sua qualità vibratoria.

Ora, ogni uomo, ogni donna, ogni bambino possiede nel suo DNA l’indelebile impronta della gioia divina. Quello che oggi ci viene chiesto è di orientarci consapevolmente verso questa vibrazione affinché ci illumini per sempre. Ci viene chiesto di ridarle il suo ruolo. La gioia è come un muscolo. Quando un muscolo non viene esercitato per molto tempo, si atrofizza, ed occorre molta pazienza e disciplina per rinforzarlo. Perché la gioia non è una questione di fortuna, ma la manifestazione di una scelta! La gioia non dipende dalle circostanze, ma dalla giusta coscienza e dai giusti atteggiamenti. La gioia non dipende dal nostro ambiente, è il nostro ambiente che dipende dal nostro entusiasmo.

La Legge Universale afferma: “Tu diventi ciò su cui focalizzi più spesso l’attenzione, diventi ciò che fai, diventi ciò che credi di essere.” Di conseguenza, più focalizziamo l’attenzione sulla gioia e sulla felicità e più risvegliamo le loro sottili frequenze. Coltivando la gioia nel nostro giardino interiore, il nostro universo si trasforma completamente. Agendo in questo modo ci uniamo a tutti coloro che amano consapevolmente la gioia, a tutti coloro che si sono riconnessi con la dolcezza di vivere. Inoltre rinforziamo l’egregora della contentezza e dell’allegria che danza attorno alla Terra e nella Terra. A quel punto, il senso di potenza derivato dal benessere che proviamo aumenta visibilmente rivelando la nostra capacità di essere gli attori consapevoli della nostra realtà.

Sapevamo che il cammino di questa incarnazione sarebbe stato disseminato di tribolazioni, di pene, di sfide e a volte di dolci soddisfazioni. Sapevamo di avere tutte le capacità per fronteggiare gli errori dell’ignoranza. Sapevamo che questa vita basata sui vecchi schemi relazionali non è che l’espressione limitata di ciò che siamo veramente e che ciò che siamo veramente supera la nostra comprensione. Abbiamo scelto di vivere questa avventura per sublimare e trasmutare tutto ciò che ci impedisce di ascendere nella gioia. La gioia è quindi fondamentale nell’ascensione, ci aiuta ad affinare il discernimento, ci innalza e ci eleva al di sopra delle disfunzioni della terza dimensione, favorisce il distacco e il suo vortice luminoso orienta il nostro sguardo su ciò che è bello, magnifico e positivo.

La gioia finalizza gli atomi, gli elettroni e il DNA. La gioia ringiovanisce, trasforma, libera, trasfigura ogni cosa. Nel momento in cui cominciamo a pensare, ad agire, a creare da un punto di vista gioioso e festoso, attiriamo l’abbondanza, le giuste relazioni, la salute perfetta, l’eterna giovinezza e i doni dell’Universo. E avendo coscienza di tutto questo, la nostra responsabilità consiste nel creare per noi stessi e per i nostri fratelli e sorelle dei percorsi luminosi, dei percorsi gioiosi che conducono alla Nuova Terra. Ve lo immaginate un Paradiso sulla Terra senza gioia e risa?!

Ricreate ciò che vi fà ridere, visualizzate interiormente delle scene che vi elevino e che siano come un balsamo per il cuore e per l’anima. Poi osate, osate mettere in pratica le azioni e le parole giuste! Pensate a ringraziare Tutto ciò che è. Non esitate a ripetere: “Io sono la resurrezione e la vita della mia gioia e del mio entusiasmo perfetti, grazie.” Sappiate allora che l’Universo intero risplende esultante e che le stelle vi ricoprono di incanto… allora non ci rimane che stupirci di meraviglia.

Dominique-Claire Germain

Fonte:http://lapressegalactique.com/

Fonte:http://www.liberamente.co/cms/articles/2015/12/05/la-gioia-una-favolosa-acceleratrice-di-particelle

Mille Nomi per la Gioia

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

Il Lato Positivo

Grazie...

Condividi

Lascia un commento