l'alba del sesto sole

COINCIDENZE E SINCRONICITÀ: LA LETTURA DEL MONDO

| 0 commenti

 

Jung non fu il primo a parlare di sincronicità.
Leibniz parlava di un’armonia prestabilita, grazie alla quale le diverse Monadi ( una sorta di atomi psichici ) di cui è composto l’universo, che non comunicano tra loro «non avendo porte o finestre», e neppure possono agire casualmente l’una sull’altra, sono però tutte sincronizzate come tanti orologi che segnano la stessa ora, così che il loro agire sembra essere, solo apparentemente, di tipo causale.

Prima ancora nel mondo greco il filosofo Plotino ( e non Paulo Coelho!) si prefigura una spiegazione sincronica dei fenomeni naturali con la nozione di “Anima mundi”, ossia l’Anima del Mondo, che rappresenta il principio unificante della natura, regolato da intime connessioni tra le sue parti.  L’Anima del Mondo è un Organismo/Uno da cui prendono forma i singoli esseri viventi; separati tra di loro e tuttavia legati.
Tutte cose che precedono e riprendono il concetto Junghiano di “Inconscio collettivo”.
Questo Inconscio Collettivo è una sorta di contenitore psichico dove si trovano tutti gli archetipi e i simboli che dimorano nell’uomo e nel cosmo da sempre e per sempre. Ci parlano attraverso i sogni e attraverso le coincidenze significative, o sincronicità.
Esempio: penso a una persona e quella persona mi chiama o la incontro per strada.
Penso a un numero e quel numero corrisponde esattamente alla cifra che la cassiera mi chiede di pagare alla cassa del supermercato.
Preparo i posti in tavola per una cena e tra gli invitati che disdicono e quelli che si aggiungono, i posti a sedere coincidono perfettamente con i partecipanti.
Secondo questa teoria quindi esiste una realtà archetipica e sovrasensibile a cui l’essere umano ha possibilità di accedere. Accade un’apertura verso questo realtà collettiva attraverso la quale posso sapere tutto il passato, tutto il presente e tutto il futuro possibile.
Cadiamo nel mondo della preveggenza.
Le Coincidenze
Per realizzare in modo spontaneo i propri desideri

Voto medio su 24 recensioni: Da non perdere

€ 9,90

Attraverso queste teorie è più facile concepire, per esempio, come mai attraverso una lettura di Tarocchi( che sono immagini simboliche di una realtà) possiamo sfondare i limiti della nostra Monade personale e finire in questa Anima del Mondo dove tutto è scritto. Comprendo come mai un volo di uccelli può simbolicamente comunicarmi qualcosa. Come un tuono, una folata improvvisa di vento, può rispondere a un mio preciso richiamo. Come i sogni sono il linguaggio inconscio dell’universo che può comunicarmi il mio stato interiore riflesso, la prossima mossa da fare.

A livello sottile io so che mi muovo in un “universo pieno” in cui le mie emozioni e i miei pensieri si agganciano e fluttuano assieme al mio corpo spostando, attirando, respingendo. Scrutando attraverso immagini simboliche il presente che si muove in questo stesso istante in altri spazi, e in questo stesso spazio in differenti momenti. Posso ricevere aiuti e ritornare alla mia silenziosa Presenza Originaria. Lo posso fare ascoltando il mio corpo: le sue tensioni, le sue debolezze, attraverso la lettura analogica dei disturbi del mio corpo e attraverso la lettura analogica di praticamente tutto quello che mi circonda.
Posso chiedere informazioni e posso inviare segnali che influenzano e spostano questo “universo pieno” mentre questo stesso universo mi sposta e mi influenza.
Questa è la percezione energetica del corpo e dello spazio che se sentita e vissuta porta a sperimentare personalmente il tanto decantato concetto del “Tutto è Uno”. Fino a quando io non ho avuto la percezione tangibile di questo e il riscontro concreto nella realtà materiale fuori, non ho fatto che ripetere a pappagallo questo concetto … cosa che vedo fare molto spesso …. “tutto è uno, uno è tutto” bla bla bla … profondamente addormentati sotto la coperta di un modo di dire che in qualche modo ci rasserena …. temo che però viverla così non sia proprio utile … di certo non ci porta a nessuna reale consapevolezza e a nessuna reale presenza.
Io mi sento sempre unita all’universo? Ho sempre costantemente la consapevolezza di come fluttuiamo tutti in questo “Universo Pieno”? No 😉.
Spesso mi perdo nella rabbia, nell’aspettativa, nel pensiero che l’altro è nemico, disgiunto, lontano da me. Proietto sull’altro le mie paure e i miei dolori.
Però conosco quello che ho sperimentato e ho visto la realtà mutare insieme a me mentre io cambiavo dentro.
E quindi spero di riuscire a passare questo a voi.
E di riuscire a discernere sempre tra quello che è fantasia( mentale) e quello che è esperienza che trova riscontro nella realtà e nello specchio dell’altro.
Detto questo quindi: sono io che influenzo gli eventi o semplicemente intuisco e prevedo?
Entrambe insieme le cose ☺ … perchè in un contenitore in cui tutti siamo distinti ma uniti non c’è differenza tra creare e prevedere. Quando io sono pronta tutto intorno a me è pronto, quando i tempi sono maturi io sono pronta.
Darsi pace è alla fine la soluzione, imparare a fluire, percepire, muoversi, accompagnando le energie e muovendo le forze che si manifestano.
Creare e prevedere non sono azioni disgiunte.
In tutto questo più che altro farei una raccomandazione: impariamo a DISCERNERE!!!
Non tutto è un segno degli Dei, del Destino, del fato e di chissà che!
Occhio come sempre a restare padroni delle consapevolezze e non diventare schiavi di un circuito mentale. Occhio a non finire in una realtà virtuale aggiuntiva!
Come i nostri nonni che facevano quel gioco in cui si spinge una ruota con un bastone fino a rincorrere la ruota perdendone in controllo.
Non dimentichiamoci mai che tocca a noi comandare questa ruota e non corrergli appresso!
– Giovedì sono a genova con una giornata di trattamenti individuali scontati e venerdì 14, sempre a Genova, scambio Reiki tra operatori presso Meridiana asd.
Mercoledì 19 celebriamo insieme il Solstizio d’estate  sempre in Meridiana.
I posti sono limitati, chiunque fosse interessato mi contatti in chat di FB dopo avermi chiesto l’amicizia a https://www.facebook.com/sara.cabella
o via mail a saracabella@gmail.com
Riproduzione consentita con citazione della fonte
Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.